Dopo quanto tempo il dolore passa? Le vostre esperienze!

Discussione iniziata da lella38 il 26-11-2015 - 60 messaggi - 3997 Visite

Like Tree44Likes
  1. lella38 lella38 è offline PrincipianteMessaggi 39 Membro dal Nov 2015 #1

    Predefinito Dopo quanto tempo il dolore passa? Le vostre esperienze!

    Ciao a tutti Sono nuova e ho bisogno di confrontarmi con qualcuno che mi racconti un pò la propria esperienza personale, che mi dia qualche consiglio
    Fidanzata per le 3 anni, dove per la prima volta ho capito che cosa significhi amare per davvero. L'ho amato con tutta me stessa, amando anche i suoi difetti. Sono abbastanza sicura (non sono Dio perciò non ho certezze) che mi abbia amata anche lui molto. Entrambi 23 anni, sono stata la sua prima storia seria "adulta" (tra virgolette perchè riconosco che siamo ancora giovani, ma con adulti intendo prima storia seria, duratura), sono stata la prima ragazza che gli ha fatto conoscere l'amore quello vero (a detta sua), quello fatto di gioie ma anche di bassi. A causa di un momento molto difficile per me dal punto di vista familiare, lavorativo ed economico, è arrivato il primo vero ostacolo da superare. Lui, sicuramente per immaturità e anche un pò per egoismo, in quel mio momento molto difficile non è riuscito a starmi accanto e io vedendo la sua indifferenza, la sua incapacità di starmi accanto come avrei voluto, mi sono allontanata (sbagliando, lo ammetto perchè in virtù del mio amore avrei potuto semplicemente parlargliene invece di allontanarmi). Così esausta della sua indifferenza una sera decisi di lasciarlo. Ora, a posteriori, mi sono resa conto che non era ciò che volevo, ma presi quella decisione per via della disperazione nel vederci affondare così e soprattutto a causa di una profondo stress emotivo che allora mi uccideva lentamente per via dei numerosi problemi che avevo, e ho tutt'ora.
    Lui ha subito reagito cercando di riprendermi così mi sono fatta trascinare e ho deciso di riprovarci.
    Purtroppo le cose non erano migliorate, solo ora mi rendo conto che non ero per niente lucida. Ero talmente triste per la mia vita che questo non mi permetteva di essere lucida nella vita amorosa.
    Progressivamente vedendo l'uno l'allontanamento dell'altro abbiamo finito per allontanarci sempre di più, fino a quando non abbiamo deciso di lasciarci definitivamente. Inizialmente mi era sembrata una liberazione, ma tempo una settimana ho capito che non era ciò che volevo perchè in fondo lo amavo ancora. In fondo volevo ancora che fosse il mio compagno di vita come ci eravamo promessi. Per due mesi l'ho rincorso supplicandogli di darmi la possibilità di dimostrargli che insieme avremmo potuto superare tutto come avevamo sempre fatto insieme per 3 anni, per due mesi ho cercato di fargli capire che confrontandoci, parlando come non avevamo fatto nell'ultimo periodo, potevamo risolvere i nostri problemi, fino a quando non mi ha detto che durante la nostra crisi, aveva finito per perdere l'amore per me e che ormai aveva voglia di conoscere nuove persone, sentirsi libero, fare nuove esperienze...una coltellata al cuore.
    Così ho capito che era ora di lasciarlo andare...
    Sono passati quasi 4 mesi e io piango ancora ogni giorno per lui. Mi manca tutto di lui, in ogni istante della mia vita. Vorrei aver preso altre decisioni, vorrei non essermi allontanata da lui, vorrei non averlo lasciato...ho fatto di tutto per cercare di dimostrargli il mio amore, gli ho scritto una lettera, gliel'ho detto di persona, gliel'ho scritto in tutti i modi, ma niente è servito.
    Così dopo aver capito che non c'era davvero più nulla da fare, ho ovviamente deciso di sparire dalla sua vita. Dopo quasi un mese di silenzio da parte mia (quindi al terzo mese dopo esserci lasciati), ha cominciato a cercarmi, prima chiedendomi come stavo, poi con una scusa, poi dicendomi che gli mancava la mia persona. Gli ho fatto notare che un mese prima mi aveva detto di voler conoscere nuove persone e che ora non capivo cosa volesse da me, così lui mi ha risposto che avevo ragione che semplicemente gli mancava fare due parole con me. Ovviamente la mia reazione è stata furiosa e lui ha iniziato a dirmi che non aveva ancora tolto le mie cose dalla sua camera, le mie lettere, i miei regali, che non aveva ancora cancellato i nostri messaggi, che capiva la mia reazione e che quindi per evitare di cercarmi l'unica soluzione era cancellare il mio numero, nonostante non fosse quello che voleva. Due settimane dopo gli ho scritto che mi dispiaceva molto per la mia reazione sicuramente troppo aggressiva e lui mi ha risposto che invece aveva capito, che la mia reazione era giusta, che se l'era meritata e che aveva sbagliato a scrivermi....
    Insomma, dopo un piccolo cedimento sicuramente dettato dalla nostalgia, ha dimostrato di essere convinto della sua decisione ammettendo addirittura di aver sbagliato a scrivermi...tutte le speranze che avevo riposto in un suo ritorno credo proprio siano sfumate
    Dopo avermi raccontato la mia storia, vorrei che qualcuno mi racconti la sua esperienza e mi dica dopo quanto tempo si smette di provare quel dolore lancinante al cuore che si prova di fronte alla consapevolezza di aver perso il tuo amore, quel dolore al cuore che si prova ad essere costretti a vivere lontano dalla persona che ami, quel dolore al cuore che si prova quando si immagina il tuo amore felice con un'altra ragazza che non sarai tu, quel dolore che si prova quando sai che non sarai tu quella ragazza con cui la persona che ami andrà a vivere, che non sei tu la donna con cui dividerà il letto con te la sera, non sei tu la donna che sposerà...quando passa?
    Ho il cuore in mille pezzi e non riesco a smettere di piangere....


    trale likes this.
     
  2. PeppiaFastidiosa PeppiaFastidiosa è offline ApprendistaMessaggi 390 Membro dal Nov 2015 #2

    Predefinito

    Un giorno? Una settimana? Un mese? Un anno? Sarai sposata con un altro uomo e, mentre farete l'amore, piangerai pensando ancora a lui e tuo marito crederà che ti sarai emozionata troppo? Chi può saperlo! L'importante per ora è che riempi la tua vita di altro. Alcol, amici, lavoro, hobby e uncinetto. Il tempo poi farà il suo corso e tu potrai andare avanti più o meno completamente.
    Un mio vecchio zio pensava ancora alla sua fiamma di gioventù a 80 anni. Quando si rividero a un funerale, mentre raccontava ai presenti la loro storia, gli brillavano gli occhi come un ragazzino, nonostante fosse alla seconda moglie.
    Sonia2108 likes this.
     
  3. lella38 lella38 è offline PrincipianteMessaggi 39 Membro dal Nov 2015 #3

    Predefinito

    Mi chiedo se sarò io nei panni di tuo zio, oppure il mio lui (ex lui)...spero lui... :'-) Comunque mi domando davvero se avrò mai più la forza di buttarmi in futuro in un'altra storia, permettendo quindi ad un'altra persona di farmi un'altra volta del male. Vedo intorno a me solo matrimonio/fidanzamenti falliti, primi tra tutti i miei genitori, i genitori della maggior parte dei miei amici, gente che sta insieme per decine di anni e poi uno dei due sempre se ne va...questo forum non esisterebbe se non ci fossero rotture ovunque :-( Mi chiedo dunque se davvero ne valga la pena...ho capito che impegnarsi e amare e come salire in macchina di un ubriaco e sperare che lui non si schianti con te affianco...puoi solo sperare, non esistono regole per capire se chi ci sta accanto un giorno non ci abbandoni... :-( ho capito che non sono fatta per questa instabilità, non posso vivere con i dubbi...forse meglio una vita noiosa ma stabile piuttosto che permettere a qualcuno di fartela sconvolgere all'improvviso spezzando tutti i sogni, le promesse e i desideri che ci si era fatti....
    :-(
    prince72 and PeppiaFastidiosa like this.
    Ultima modifica di lella38; 26-11-2015 alle 17:24
     
  4. Alex85Sa Alex85Sa è offline BannedMessaggi 11,994 Membro dal Jul 2011
    Località Salerno
    #4

    Predefinito

    Ho poco tempo per descriverti mie esperienze perché devo uscire, ma posso dirti che di "sentimenti" buttati ne abbiamo tutti dentro.
    Il tempo che serve per superare una rottura, e allontanare la mente dal ricordo fisso all'altra persona, deriva dalla tua volontà di voler superare la cosa.
    Accettare è il primo passo da fare per poter andare avanti. Molti/e fanno finta di accettarlo e, mentendosi, vivono nella speranza di un ritorno.. o peggio, non vivono proprio più in quanto stanno lì, con occhi, mente e cuore, incatenati a ricordi del passato o a contatti (per lo più social) che non ti permettono di liberare la mente.
    tagliare i ponti, concentrarsi su se stessi e iniziare nuove attività/conoscere nuove persone/parlare aiutano a far si che questo tempo richiesto non sia tantissimo.

    È sempre possibile provare nuovi sentimenti per qualcuno, c'è chi lo ritiene impossibile all'inizio. Ci fa male oggi, ci si brucia domani.. bisogna solo esser forti e prima o poi toccherà a noi.

     
  5. lella38 lella38 è offline PrincipianteMessaggi 39 Membro dal Nov 2015 #5

    Predefinito

    Sparire e tagliare i ponti è stata la prima cosa che ho fatto quando ho capito che era inutile insistere e pregare il suo amore. E devo dire che è l'unica cosa che ti permette di iniziare davvero a distaccarti, anche se in tutto questo tempo non ci sono ancora riuscita del tutto, anzi. E' sempre presente nella mia mente...
    Dopo quanto tempo hai dimenticato? Dopo quanto tempo la persona che ti aveva ferito ha smesso di essere sempre presente nei tuoi pensieri? Dopo quanto tempo il suo ricordo ha smesso di spezzarti il cuore e di farti venire ogni volta le lacrime agli occhi?
     
  6. polinares polinares è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 954 Membro dal May 2014
    Località Roma
    #6

    Predefinito

    Guarda, da quel che ho vissuto io mi sembra che l'unico modo per dimenticarsi di una sofferenza sono nuovi problemi
     
  7. lella38 lella38 è offline PrincipianteMessaggi 39 Membro dal Nov 2015 #7

    Predefinito

    ahahahahahahahahah guarda quelli non mi mancano, anzi Tu quindi dici che avere altri pensieri/problemi da risolvere sia un modo per non pensare più a chi ci ha fatto del male?
     
  8. polinares polinares è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 954 Membro dal May 2014
    Località Roma
    #8

    Predefinito

    Io ti posso dire che fare nuove esperienze, uscire, passare il tempo con gli amici sicuramente ti mantiene una persona migliore, non ti fa abbrutire. Ma secondo me quello che realmente ti fa superare il dolore ed il vivere nel passato sono nuovi e presenti problemi che devi affrontare
     
  9. lella38 lella38 è offline PrincipianteMessaggi 39 Membro dal Nov 2015 #9

    Predefinito

    Io di problemi da affrontare ne ho tanti, familiari, lavorativi ed economici. Però appunto essendo tutti problemi che mi creano molta ansia, preoccupazione, stress, tendo a non rimpirmici troppo la testa perchè altrimenti mi sotterrerei dopo 5 minuti...non so se ho reso l'idea. Tendo ad affrontarli a piccole dose...quindi di conseguenza evito di pensarci tutto il giorno...ed ecco che il pensiero ricade alla mia vita sentimentale. Non che mi dia più gioie rispetto agli altri problemi, però non so, quel tipo di pensiero non riesco a scacciarlo via così facilmente come gli altri
    In generale ho capito comunque il tuo suggerimento, dico solo che molto dipende dal tipo di questione e sfide che ci si trova ad affrontare. Fossero sfide piacevoli, stimolanti e gratificanti farei meno fatica a dimenticare perchè avrei la testa piena di cose che mi danno energia...invece non è così Quindi faccio due volte fatica.
    Grazie delle tue parole
    polinares likes this.
     
  10. polinares polinares è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 954 Membro dal May 2014
    Località Roma
    #10

    Predefinito

    Più che un suggerimento (perché non si augura a nessuno di avere problemi da risolvere) è un'osservazione che ho fatto a posteriori: finché tutto - a parte la vita sentimentale- andava bene, continuavo a pensare agli errori, senso di colpa, ecc (ero io ad aver lasciato ma comunque ci sono stata molto male). Quando oltre al fare nuove cose ho dovuto affrontare problemi pressanti, ho smesso di vivere al passato!
    In bocca al lupo comunque
    Sonia2108 likes this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]