Dopo relazione straziante, assoluto bisogno di ripartire

Discussione iniziata da Sierra1 il 06-05-2020 - 16 messaggi - 1255 Visite

Like Tree11Likes
  1. Sierra1 Sierra1 è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal May 2020 #1

    Predefinito Dopo relazione straziante, assoluto bisogno di ripartire

    Sono qui in lacrime, ancora, dopo 8 mesi. 8 mesi da quando sono stato lasciato come un cane fedele al palo, con sputi annessi. Dopo 1 anno di amore, almeno da parte mia, di belle parole, di affetto, di attaccamento. Ho 22 anni e sono un uomo, ma la privazione di questa prima vera relazione mi ha letteralmente distrutto, non avrebbe senso raccontarla tutta, almeno ormai non ne vedo più i pro, non voglio più riviverla, mi fa soltanto male. Ma non piango per lei, perché la lei con cui ho passato intere giornate era semplicemente finta, mascherata. Non posso mostrare bene la mia sofferenza, ma è grande...Ho perso 10 kg, faccio sedute dalla psicologa, complice la quarantena e il mio isolamento "virtuale" sto perdendo anche gli amici, per la depressione faccio fatica a fare anche cose banali. Non sono qui solo per raccontare questo, ma per presentarmi e tentare di dare una svolta a questa situazione che davvero mi sta lentamente uccidendo, ormai non credo ci possa essere altro che mi possa salvare.
    Non voglio risposte da psicologo, rispetto a tante altre persone so perfettamente cosa voglio, cosa ho sempre voluto; una persona da amare e che al contempo mi ami, affetto, un legame forte, forte davvero. Ho bisogno di sentire, di percepire le uniche cose belle che la vita ha da offrire, almeno per quanto mi riguarda. Averle provate e vedermele distrutte nel giro di 5 minuti mi ha spezzato dentro, ma non sono morto; sono qui a raccontare e a cercare qualcosa di migliore nel futuro, anche se temo di riuscire solo a vedere nero in questo momento.
    Avrei potuto scrivere tanto di più, veramente tanto, ma se mi sono iscritto qui è perché semplicemente sono alla frutta. Ho bisogno di conoscere qualcuna come me almeno da questo lato. Il periodo del chiodo schiaccia chiodo è passato, non voglio dimenticare, voglio stare bene, o ancora meglio, di nuovo. Voglio conoscere una donna, mia coetanea o quasi, che abbia provato un dolore simile al mio o che sappia perfettamente che una volta scelto di restare, sa di restare, di non volersi slegare. Un rapporto è buono solo se è equo, probabilmente io sono troppo in questo aspetto, e a questo punto pretendo una persona che possa darmi lo stesso che posso dare io. Non mi serve altro nella vita, è tutto secondario e se si è felici il resto viene da sè, probabilmente anche molto roseo.
    Voglio essere chiaro che non ho intenzione di ritornare a provare a cercare attivamente persone compatibili dal vivo, mi sono reso conto che è una ricerca quasi vana, e soprattutto dolorosa. Con un messaggio qui, forse, posso raggiungere più in fretta questa persona.
    In definitiva, se vogliamo provare a conoscerci puoi scrivermi in pm, io non aspetto altro.
    Se avete circa la mia età, non vivete troppo troppo lontano (Provincia di Vercelli, Piemonte), diciamo che va bene un po' tutto il Nord Italia, e pensate di soddisfare i requisiti, sono sicuro che non sarà una conoscenza vana.
    Grazie per aver letto fin qui.

    Edo


     
  2. Guybrush81 Guybrush81 è offline PrincipianteMessaggi 45 Membro dal Nov 2019 #2

    Predefinito

    Ciao Edo
    Mi dispiace molto per quello che ti è successo, già il fatto di aver accettato la fine della relazione è un buon passo, ora è normale quello che provi ma da come ti sei espresso è evidente che non sei pronto per buttarti in una nuova relazione.
    Secondo me non basta sapere cosa vuoi per andare avanti, D'altronde chi non vorrebbe avere una persona che ci ami incondizionatamente per quello che siamo e che ricambi allo stesso modo l'amore che siamo disposti a dare?
    Invece ora dovresti solamente prendere il tuo tempo per elaborare il dolore che provi e ascoltare le tue emozioni, leggendo il tuo messaggio hai dato l'impressione di essere molto infelice e di colmare questo tuo vuoto attraverso un'altra persona, ammettiamo che tu riesca a trovare una ragazza che ti faccia stare bene, se poi la relazione non funziona cosa fai, inizi nuovamente ad essere depresso e ti ributti a capofitto sulla prima persona che si dimostra disponibile?
    Inizia a star bene con te stesso, l'amore di un'altra persona deve essere un valore aggiunto non la fonte primaria della tua felicità altrimenti vivrai sempre di riflesso in base all'umore del partner.
    Chronos and antonio60 like this.
     
  3. Sierra1 Sierra1 è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal May 2020 #3

    Predefinito

    Grazie per aver risposto.
    Mi rendo perfettamente conto di questo, ma non credo di poter cambiare.
    La morte di mio padre quando ero molto piccolo credo mi abbia lasciato un enorme buco affettivo, altri tre terribili lutti, di cui due in famiglia e di questi tre due per suicidio mi hanno dimostrato a livello soggettivo che le persone a cui vuoi bene è difficile restino fin quando resti in vita. Probabilmente la fonte della mia infelicità è proprio la paura di essere abbandonato. Personalmente, per quanto sia stato sempre vivace, con voglia di divertirmi, ho sperimentato la serenità solo durante quella relazione. Vivo molto di sentimenti, sono molto empirico, per questo ho paura del futuro.
     
  4. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline Super ApprendistaMessaggi 670 Membro dal Mar 2020 #4

    Predefinito

    A parte il dispiacere per ciò che stai passando, io credo che a 22 anni la visione della vita deve essere diversa.
    Avrai modo di trovare altre persone che ti ameranno, avrai anche altre delusioni, ma troverai chi ti amerà anche per sempre.
    i contatti virtuali servono solo a generare, per l'appunto, un contatto, ma la conoscenza la devi sviluppare di persona. E so di cosa parlo.
    fantasticonov likes this.
     
  5. Treemax Treemax è offline ApprendistaMessaggi 460 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #5

    Predefinito

    Sierra ho letto il tuo messaggio due volte in quanto mi sono balzati agli occhi diversi aspetti che vorrei condividere.
    Se pensi di iniziare una nuova relazione in queste condizioni sei completamente fuori strada durerebbe ben poco.
    Sento che dentro hai un disperato bisogno d'amore, e cerchi una persona che dall'esterno ti riempia questo immane buco. Io mi sono rivisto molto in te e ti dico che purtroppo questo non funziona.
    Mi spiego meglio. Anni fa, con mia moglie abbiamo avuto una crisi, per me a livello interiore è stata devastante. Poi anziché ripiegarmi su me stesso e chiudermi nel mio dolore ho capito che dovevo fare qualcosa per me e guardare solo a me stesso, dentro me stesso. In quel momento mi sono fatto il più bel regalo della mia vita, sono rinato. Dopo un percorso di 6 mesi con una psicoterapeuta mi sono aperto con una persona che conoscevo e ho scoperto che oltre a comprendermi era molto preparata e mi ha iniziato ad un bellissimo viaggio interiore dentro di me. Ho scoperto e portato alla luce le mie ferite interiori (abbandono quella principale) la paura del futuro e un disperato bisogno d'amore. Quest'ultimo buco lo riempivo con amore dall'esterno, tuttavia le mie relazioni finivano perché le donne si accorgono subito se sei bisognoso d'amore.
    Nel tempo ho scoperto e messo a posto queste cose, ho imparato ad amarmi e ho capito che l amore per te stesso viene da me e basta, nessuno me lo può dare dall'esterno. Tutto è cambiato, il modo di relazionarmi con mia moglie e gli altri è cambiato perche ora dono amore all'altro.
    Tutto intorno a me è cambiato profondamente perché sono cambiato io. Ad un certo punto intorno a me sono cominciati ad accadere quelli che chiamo piccoli miracoli. Anche a livello lavorativo ho raggiunto dei traguardi che prima non osavo immaginare e il tutto con facilità e gioia.
    Imparare ad amare se stessi significa accettare le parti di te che non ti piacciono tanto, apprezzare le parti che ti piacciono e tutte le tue splendide qualità.
    Se ne vuoi sapere di più scrivimi privatamente e sarò felice di darti degli spunti. Tieni conto che la maggior parte del lavoro puoi farla da te.
    Un abbraccio
     
  6. Sierra1 Sierra1 è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal May 2020 #6

    Predefinito

    Per Antonio, io credo che la visione della vita non si possa imporre o cambiare a piacere. Questa è la mia, per ora, domani potrebbe cambiare per qualsiasi motivo, ma in ogni caso vedere la vita come la vedo io non è bello nè a 20 nè tantomeno a 60 anni. Indipendemente dalla mia situazione soggettiva, se si vuole avere il coraggio di analizzare criticamente e a fondo il ciclo della Natura in senso olistico, credo non sia difficile concepire molta più sofferenza che benessere. Quando qualcuno nasce e vive una vita pressochè serena io preferisco definirlo "meno sfortunato". Ma qui si va OT.Riguardo alla risposta di Treemax, sto facendo anche io psicoterapia, di queste sensazioni me ne voglio liberare al più presto. A differenza di tante persone che sembrano forti, ma in realtà sono barche in balia della corrente e non sanno cosa vogliono, io credo di aver avuto la grande fortuna di saperlo bene. Una compagna, una casetta in cui vivere una vita normale, una entrata economica che mi permetta di avere poche preoccupazioni e qualche piccolo vizietto delle balle, ma la prima la vince su tutte. La questione del bisogno d'amore e del cambio di mentalità credo sia controversa, è assolutamente soggettivo. Non vedo cosa ci sia di male nel bisogno di amare e di essere amati, è come la fame, non è colpa della persona in questione se è affamata, e sinceramente non vedo dove sia l'errore nell'essere affamati d'amore. Io credo che sia esattamente il contrario, l'annichilimento dei sensi e delle prospettive delle persone ha fatto sì che si sviluppasse la convizione che la ricerca dell'amore è vana, è anche questione di quanto si provi, mi sono costruito l'idea che le persone intorno a me non sentano quanto sento io nelle relazioni affettive. È questione di agire e sperare di trovarlo, fine. Non c'è ottimismo nè pessimismo che tenga, può andare bene come può andare male. Ma di certo non voglio "bendarmi" e assoggettarmi a questo pensiero che è assolutamente comune. Io credo di amare me stesso, forse fin troppo, tant'è che sto cercando, come ho scritto nel messaggio, qualcuno che assomigli a me da questo punto di vista, perché credo troverei valore. Voglio sentire e provare, rivivere le emozioni positive che ho provato, ma questa volta con la dimostrazione che anche l'altra persona provi quasi allo stesso modo quello che provo io, che registri tutto allo stesso modo in cui faccio io, perché sarei certo che anche la controparte starebbe bene con me e non più illudermi che sia così per poi ritrovarmi estremamente deluso da una persona che credevo di conoscere, per quanto questo obiettivo sia difficile da raggiungere, è esattamente quello che voglio; non vorrei fosse trapelato erroneamente il messaggio che io voglia solo essere amato, voglio essere sicuro che anche la controparte stia bene con me quanto io sto bene con lei, l'amore si fa in due e non da soli, di certo non voglio una donna che ha la sindrome da croce-rossina. E no, non mi butterei mai nel letto di una persona solo perché mi dà attenzioni, come credo si sia ben capito, non è quello che voglio, non mi servono le carezze "finte". Potrei scrivere altre mille parole, ma questo è quello che sono adesso e che sono stato per anni. Cambierà? Non lo so, e sotto sotto, anche soffrendo, preferisco non cambiare me stesso perché fino ad ora agendi così non sono riuscito nel mio scopo. PS: sulla questione del conoscere di persona hai perfettamente ragione, concepisco questo mezzo solo per raggiungere più persone e tentare di incontrare.
    Ultima modifica di Sierra1; 11-05-2020 alle 00:29
     
  7. Perlaperlaperla Perlaperlaperla è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 28 Membro dal May 2020 #7

    Predefinito

    Sei giovanissimo!
    Non credo che trovare l'amore sia come compilare un modulo sui gusti sentimentali o relazionali. Capiterà, eccome se ti capiterà, e basta. Non sprecare questi anni meravigliosi dove investire nel tuo futuro.

    Sicuramente la pandemia non ha aiutato chi (come me) ha dei turbamenti sentimentali. Ti capisco. Ma non ti arrendere a questo dolore e vai avanti.
    È orrendo non essere amati da chi ami, ma non vale la pena donare il tuo tempo a chi non lo vuole. È roba da matti!
    Sierra1 likes this.
     
  8. Sierra1 Sierra1 è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal May 2020 #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Perlaperlaperla Visualizza Messaggio
    Sei giovanissimo!
    Non credo che trovare l'amore sia come compilare un modulo sui gusti sentimentali o relazionali. Capiterà, eccome se ti capiterà, e basta. Non sprecare questi anni meravigliosi dove investire nel tuo futuro.

    Sicuramente la pandemia non ha aiutato chi (come me) ha dei turbamenti sentimentali. Ti capisco. Ma non ti arrendere a questo dolore e vai avanti.
    È orrendo non essere amati da chi ami, ma non vale la pena donare il tuo tempo a chi non lo vuole. È roba da matti!
    Mi auguro tanto che arrivi 🙏.
    È brutto aver pensato che fosse arrivato e dover ricredersi. Sono consapevole di essere giovane, ma bisogna essere realisti, nella vita non si sa mai...
    Sto comunque cercando di investire nel mio futuro, spendo tutte le poche energie che ho per studiare e cercare di laurearmi entro l'anno prossimo, con molta molta fatica. Da quando ho avuto questa brutta esperienza ho girato per forum di questo tipo, visto video. Trovo assurdo come si dica che "se soffri e avevi attaccamento non era amore", "amare significa amare tutti e non una sola persona". So che sto uscendo dagli schemi della discussione, ma sarebbe interessante parlarne, io credo che l'amore non si possa assolutamente omologare e sia semplicemente il sentimento dell'amore, che un po' come per le altre emozioni può essere più o meno marcato individuo per individuo.
    Non capisco come la gente possa dare retta a questi "guru" e non semplicemente seguire i dettami di ciò che si è diventati. È bene ascoltare, ma molto spesso è meglio non eseguire. Vedo molta chiusura emotiva nelle persone, ho una concreta paura che stiamo sempre di più diventando delle mezze macchine, esprimere e forse addirittura provare sentimenti sembra essere diventato quasi una colpa, sia da parte di uomini che di donne. Non so quale ne sia la causa, ma ad intuito percepisco che è così. È molto triste. Comunque riguardo al concetto di amore credo che si possa provare un sentimento di amore forte quando si è empatici, sensibili e, soprattuto, forti. È regalare una parte di sè stessi e delle proprie energie, forse questo è il punto focale della questione, pochi ormai hanno il coraggio o la capacità di dare e rischiare di non ricevere indietro. Di nuovo, molto triste.
     
  9. L'avatar di Regolarefollia

    Regolarefollia Regolarefollia è offline Super FriendMessaggi 5,179 Membro dal Jun 2015
    Località Deep north east
    #9

    Predefinito

    Un'abbraccio all'autore, spero che la sua amarezza si sciolga nel sole di maggio.
    Avere le idee chiare sul piano di studi, lavoro e gestione delle entrate è ottima cosa, nei legami affettivi lascia spazio al caso, potrebbe stupirti. La tua delusione sarà sempre proporzionale all'elenco delle caratteristiche che vorresti trovare finché non capirai che dovrebbero essere le emozioni a parlare per prime.
    Sierra1 likes this.
     
  10. Sierra1 Sierra1 è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal May 2020 #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Regolarefollia Visualizza Messaggio
    Un'abbraccio all'autore, spero che la sua amarezza si sciolga nel sole di maggio.
    Avere le idee chiare sul piano di studi, lavoro e gestione delle entrate è ottima cosa, nei legami affettivi lascia spazio al caso, potrebbe stupirti. La tua delusione sarà sempre proporzionale all'elenco delle caratteristiche che vorresti trovare finché non capirai che dovrebbero essere le emozioni a parlare per prime.
    Si parla del sole del prossimo Maggio considerato il periodo 😅.
    Sono sempre stato tanto selettivo, invece è proprio stata l'emozione ad avermi fregato questa volta.
    Inutile dire che tantissime occasioni mi si bruciano perché, per questioni morali, per me molto importanti, non voglio avere figli, per quanto mi piacerebbe comunque averne. Questa è una cosa che metto subito in chiaro, non sarebbe un rapporto durevole se lo nascondessi. È dura.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]