Due fragili che si incontrano, si amano ma si fanno del male.

Discussione iniziata da Papillon_249 il 25-04-2019 - 9 messaggi - 777 Visite

Like Tree2Likes
  • 1 Post By unsempliceboy84
  • 1 Post By unsempliceboy84
  1. Papillon_249 Papillon_249 è offline PrincipianteMessaggi 5 Membro dal Apr 2019 #1

    Predefinito Due fragili che si incontrano, si amano ma si fanno del male.

    Salve a tutti, mi presento sono una ragazza di 19 anni quasi 20 nel bel mezzo del suo primo amore,prima relazione e primo tutto. Partendo da me, sono sempre stata una ragazza particolare, molto sensibile, forse anche a causa della mia forte indole artistica, fragile e molto timida.Non ho mai avuto molte amicizie e per la verità, come in tutto nella vita, sono sempre arrivata con un po' di ritardo in tutto. Primi passi? molto tardi. Dentini da latte? Molto tardi. Inutile dire che la prima città lo avuta molto tardi, nel bel mezzo della prima liceo per un ragazzo che non a mai ricambiato ed al quale non ho mai rivelato nulla, A... si chiamava ma di questo piccolo dettaglio apparentemente inutile capirete il motivo più tardi. Sono passati poi circa 5 anni da allora, e diciamo che nell'arco di questo tempo non ho passato i momenti migliori della mia vita. Ho sempre avuto problemi di ansia in ogni piccola situazione, ma in questi cinque anni liceali la cosa si è accentuata e pur avendo incontrato nuove amicizie che continuano ad allietare la mia vita non ho mai più provato nulla, a livello sentimentale per nessuno, diciamo che mi ero decisamente chiusa in me stessa, aiutata anche da una cura psicologica basata su gocce e dei blandi antidepressivi. Così eccomi qui al primo anno di i università quasi ventenne senza aver dato ne il primo bacio e con solo una infantile cotta liceale sfumata nel nulla. Quest'anno tutto sembrava migliorare a fine anno 2018 ho finalmente un gruppo di amici fantastici in università. Poi inizia il 2019 e proprio durante una cena universitaria un mio caro amico porta un suo amico di infanzia. L'amore arriva finalmente anche per me. Mi basta guardarlo negli occhi un istante è so che è lui, è quello giusto poi si presenta, ironia della sorte si chiama come la mia prima città, mi dà la mano e sono certa, nonostante la distanza che ci separa (viviamo a 123 km di distanza) quella non sarebbe stata l'ultima volta che l'avrei rivisto. Non mi ero mai buttata in vita mia, figuriamoci fare il primo passo con un ragazzo, ma sapevo dentro di me che quegli occhi avevano dentro di loro la mia stessa storia, le mie stesse paure. Cosa che poi si è rivelata tristemente esatta.I miei amici ci aiutano ci fanno rincontrare, gli scrivo, risponde, parliamo ininterrottamente per giorni, scopriamo pian piano in modo inquietante di aver vissuto una vita praticamente parallela a km distanza,siamo identici in tutto, due artisti entrambi, (io disegno e studio arte e danzo da anni lui studia pianoforte da 15 anni) persino la disposizione della nostra camera da letto è identica.ci rivediamo di nuovo, si apre con me e capisco definitivamente che è lui, sta curando anche lui dall'ultimo anno di liceo, come me, una forte ansia (un disturbo ossessivo compulsivo che lo sta autodistruggendo e che all'alba dei suoi 22 anni non l'ha mai fatto innamorare o aprire con qualcuno)Innamorarsi è inevitabile per entrambi. Tutto è una favola ma dopo due mesi di relazione tutto comincia a complicarsi, lui non sta bene, ( non pensavo sarebbe successo mai, ho sempre pensato che se mai avessi intrapreso una relazione tra i due quella fragile sarei stata io non è successo così...)Entrambi conosciamo i rispettivi famigliari ed amici, passiamo dei bellissimi momenti nonostante la distanza, ma poi lui cade.Cerca di lasciarmi,io riesco a farlo ragionare consapevole che a parlare per lui in quel momento non era il suo cervello ma le sue paure. Arriviamo ad un compromesso tempo, una pausa di riflessione, lo assecondo non lo cerco per un giorno in serata lui cede mi chiama piangendo sì scusa confermando quello che avevo pensato io precedentemente, a parlare erano le sue paure.Tutto va bene per qualche giorno poi di nuovo. (Specifico che eravamo entrambi sotto esame e sotto stress lui quest'anno si dovrebbe laureare ma è indietro di alcuni esami ed è terrorizzato di deludere tutti per questo) Io parlo con i suoi amici ormai anche miei amici,mi fanno capire che sono quella giusta per lui,cosa che sinceramente penso anche io, non penso e magari mi sbaglierò ma non troverà mai una ragazza che lo capisce come lo capisco io, nonostante lo conosco solo da 4 mesi, ed io non voglio assolutamente lasciarlo solo con se stesso ha bisogno di me forse anche più di come io ho bisogno di lui Penso di fargli una sorpresa ma poi la cosa salta, lui non è d'accordo,non vuole forzare le cose (ha la mania di programmare ogni cosa se qualcosa va fuori dai suoi programmi si chiude) Il giorno dopo come previsto in precedenza, cioè ieri,ci vediamo io prendo il treno e vado da lui. Lui cerca nuovamente di lasciarmi io non cedo, piango per ore davanti a lui che cerca di confortarmi mi dice che mi ama ma che ci stiamo distruggendo a vicenda, che vuole stare da solo perché ogni volta i pensieri che fa, i pensieri negativi che gli affollano la Testa gli fanno pensare che è una persona cattiva, che non merita nulla, che è solo in grado di fare male Alle persone a cui vuole bene, non solo a me.Mi dice che per lui ci sarò sempre e solo io, ma che io che posso devo lasciarlo andare ed andare avanti. Che di certo non sparirà dalla mia vita quello mai. Io rassegnata gli do il regalo di pasqua che gli avevo fatto, un uovo di pasqua con un biglietto legato alla nostra storia, lui lo apre e scoppia a piangere. Andiamo a pranzo io non cerco di trattenere le lacrime perché eravamo in un luogo pubblico. Ma non ce la faccio, ci guardiamo per minuti e lui cede di nuovo. Mi bacia dicendo che era da quando ero entrata in macchina che voleva farlo. Capiamo entrambi di aver fatto un errore a non rispettare quella pausa che avevo deciso di avere qualche settimana prima, parliamo e decidiamo di non vederci per un po' di ricominciare con calma, con la consapevolezza che l'altro c'è indipendentemente da tutto, che ci amiamo ma è meglio così per tutti e due. Passiamo una giornata meravigliosa, lui mi dice di sentirsi male ( è brutto da dire ma le prime volte che siamo usciti insieme lui era talmente agitato da non riuscire a fare pipì e da stare male di stomaco letteralmente) proprio come le prime volte. Dormiamo insieme quasi facciamo l'amore per la prima volta, la prima volta per entrambi,ma alla fine capiamo con un sorriso che forse non è il momento giusto. Saluto i suoi e sua sorella, consapevole che non li vedrò per un po' piango un pochino ed anche lui che mentre vado in bagno a ricompormi piange tra le braccia di sua sorella. Poi vado via in pullman, ci promettiamo a vicenda delle cose, di sentirci ogni tanto, lui verrà come promesso al mio saggio di danza che mi farà sapere come vanno gli esami e che ci sentiremo ogni volta che sentiremo l'uno la mancanza dell'altro. C'è la faremo gli dico, questa è una prova di vita, in due è meglio che soli, ricordatelo. Ci baciamo e poi me ne vado. Questo è quanto una storia d'amore praticamente da film, ma che sono sicura non potrà che migliorare. Io ora sto tutto sommato bene, mi manca già ovvio ma resisto e resto, per alcuni (alcuni mie amici per lo meno la pensano così) sono una pazza masochista che dovrei lasciarlo andare. Lui per tutti è il cattivo, ma non sanno tutte le cose che so io. È la prima volta che faccio veramente di testa mia è nonostante sia difficile penso che ne varrà la pena.L'amore vince smerpe no? Voi che ne dite? Un abbraccio a tutti quelli che come me posso capire questo tipo di dolore dolce amaro che ha il nome di amore. ❤


     
  2. Lupo_de_Lupis Lupo_de_Lupis è offline PrincipianteMessaggi 114 Membro dal Feb 2014 #2

    Predefinito

    È piuttosto complesso aiutarti perché essendo un po' danneggiati entrambi si rischia di dare consigli sbagliati. Provo ad essere didascalico:
    L'amore è felicità e non sofferenza
    L'amore è sentimento, affetto e attrazione fisica/intelletuale
    Tutto deve essere come sopra altrimenti sono guai. Guardatevi insieme il film "il lato positivo", spero possa diventare la vostra storia. Un abbraccio.
     
  3. L'avatar di giulianb

    giulianb giulianb è online JuniorMessaggi 1,522 Membro dal Mar 2016 #3

    Predefinito

    a.mio avviso quello di cui parli e' tutto tranne che amore
     
  4. Treemax Treemax è offline ApprendistaMessaggi 316 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Papillon, senyo che siete due persone che hanno diverse cose da mettere in ordine nelle rispettive vite. E necessario che tu pata da te stessa sistemi la tua interiorita e poi puoi aprirti ad un altea persona diversamente ti infili in un ginepraio e ne potresti uscire malconcia. Non pensare neanche minimamente di aiutare o peggio salvare l altro....è una battaglia persa in partenza. Le persone non si cambiano, ognuno va accettato così com'è senza volerlo cambiare. Puoi fare molto lavoro da sola, ma un riferimento con un professionista lo devi avere in particolare uno psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo comportamentale. Ci sono diversi libri che ti possono aiutare, non li coto perché non so se vado conro le regoke del forum. Se ti interessa scrivimi in privato che ti cito i titoli.
    Pensa prima a te sei molto giovane, se non metti a posto la tua interiorità rischi di precluderti un sacco di cose in tutti gli ambiti della vita.
    Ovunque tu decida di andare ti auguro il meglio.
     
  5. Papillon_249 Papillon_249 è offline PrincipianteMessaggi 5 Membro dal Apr 2019 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Treemax Visualizza Messaggio
    Papillon, senyo che siete due persone che hanno diverse cose da mettere in ordine nelle rispettive vite. E necessario che tu pata da te stessa sistemi la tua interiorita e poi puoi aprirti ad un altea persona diversamente ti infili in un ginepraio e ne potresti uscire malconcia. Non pensare neanche minimamente di aiutare o peggio salvare l altro....è una battaglia persa in partenza. Le persone non si cambiano, ognuno va accettato così com'è senza volerlo cambiare. Puoi fare molto lavoro da sola, ma un riferimento con un professionista lo devi avere in particolare uno psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo comportamentale. Ci sono diversi libri che ti possono aiutare, non li coto perché non so se vado conro le regoke del forum. Se ti interessa scrivimi in privato che ti cito i titoli.
    Pensa prima a te sei molto giovane, se non metti a posto la tua interiorità rischi di precluderti un sacco di cose in tutti gli ambiti della vita.
    Ovunque tu decida di andare ti auguro il meglio.
    Ciao grazie mille per la risposta, io così come lui ci stiamo curando entrambi aiutati da uno psicologo. Il suo amico e mio compagno di università ancora ride sostenendo ironicamente "a cupido ci faccio un baffo questi due sono inquietanti, si sono proprio trovati"
    Ma a parte questo, ci tenevo solo ad aggiornarvi che ci siamo lasciati, o meglio mi ha lasciata in un momento di lucidità in cui si è reso conto che stavamo facendo solo del male all'altro. E forse ha ragione. La cosa che mi rincuora è che so che per lui è stato importante così come lo è stato per me. Posso dire di avere dei ricordi fantastici ed un primo bacio condiviso da favola. Momenti bellissimi ed un primo amore che i ragazzini della mia generazione credo si siano un po' tutti bruciati per la fretta di provare ad omologarsi. Come ho detto anche a lui sono contenta di aver aspettato.
    E per ultimo ci tengo a dire che io non ho mai pensato di cambiarlo, mi sono innamorata in modo del tutto lucido e consapevole di una persona fragile e con mille problematiche. Forse ho sperato stupidamente di poter aiutare anche i suoi famigliari, con i quali ho condiviso molto e che mi hanno accolta con un sorriso, a renderlo felice. E sono orgogliosa di esserci riuscita anche solo per qualche mese.
    Come mi dicono tutti tornerà. E sarò io a decidere come comportarmi. Grazie di cuore a tutti per le risposte. E si questo è amore, accettare le debolezze ed i difetti altrui di questi tempi non è così scontato, figurati amarle.
     
  6. Papillon_249 Papillon_249 è offline PrincipianteMessaggi 5 Membro dal Apr 2019 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lupo_de_Lupis Visualizza Messaggio
    È piuttosto complesso aiutarti perché essendo un po' danneggiati entrambi si rischia di dare consigli sbagliati. Provo ad essere didascalico:
    L'amore è felicità e non sofferenza
    L'amore è sentimento, affetto e attrazione fisica/intelletuale
    Tutto deve essere come sopra altrimenti sono guai. Guardatevi insieme il film "il lato positivo", spero possa diventare la vostra storia. Un abbraccio.
    L'amore e affetto attrazione fisica ed intellettuale, sentimento. Su questo proprio non posso dire nulla. Attrazioni fisiche c'è n'erano, nulla di più bello che sentirsi vicini dopo una settimana senza vedersi. La distanza ci permetteva di vederci solo nei week-end stavamo insieme anche anche fino a lunedì altre solo sabato e domenica. Intellettuali ancora di più come ho detto avevamo più cose in comune noi due che lui e sua sorella. Assomiglio persino in modo inquietante a sua sorella , ma questa è un'altra storia. Sentimento beh come h detto io di sentimenti ne ho ancora oggi, ci siamo lasciati decidendo che era meglio così per entrambi, figurati allora. Lui si sentiva male ogni volta che eri vicino a lui per la troppa emozione, se non è sentimento questo.
    L'unica cosa che posso dire è l'amore è felicità non sofferenza, beh lo so. Sicuramente nella nostra condizione qualche momento di tristezza e sofferenza c'è stato, ma posso dire che con lui ho comunque passato i momenti migliori e più felici dei miei 20 anni. Ho conosciuto tutta la sua famiglia ho dato la pappa ai suoi cuginetti di tre anni, ho parlato con sua nonna della sua vita mentre lui ci cucinava il pranzo. Ho passato dei momenti bellissimi ho dato il primo bacio che ho sempre sognato. E sinceramente non rimpiango nulla. Tornerà come dicono tutti? Probabilmente si, cederò di nuovo? Chi lo sa sarà il tempo a farci capire e chissà forse a renderci più forti
    Un bacio e grazie per il film lo guarderò con piacere. Da sola purtroppo ma con piacere ❤
     
  7. L'avatar di unsempliceboy84

    unsempliceboy84 unsempliceboy84 è offline PrincipianteMessaggi 73 Membro dal Feb 2016
    Località Lombardia
    #7

    Predefinito

    Mi ha toccato molto la tua storia... cerca sempre di essere sensibile e soprattutto forte. Ti auguro il meglio per qualsiasi cosa accada nel futuro.
    norge likes this.
     
  8. Papillon_249 Papillon_249 è offline PrincipianteMessaggi 5 Membro dal Apr 2019 #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da unsempliceboy84 Visualizza Messaggio
    Mi ha toccato molto la tua storia... cerca sempre di essere sensibile e soprattutto forte. Ti auguro il meglio per qualsiasi cosa accada nel futuro.
    Sai mio padre, da cui probabilmente ho preso il carattere e con esse un sacco di fragilità, mi ha sempre detto una frase che ora probabilmente riesco a comprendere. Le persone più forti sono anche le più fragili. Non vedo ormai più la mia sensibilità come un difetto. Sono contenta di averti commosso. Grazie di cuore, speriamo in un futuro migliore, non può mica piovere per sempre no? ❤
     
  9. L'avatar di unsempliceboy84

    unsempliceboy84 unsempliceboy84 è offline PrincipianteMessaggi 73 Membro dal Feb 2016
    Località Lombardia
    #9

    Predefinito

    Grazie a te. Esattamente, non può piovere per sempre.. un minimo di speranza ci deve essere sempre, e questo in ogni fase e momento della vita.
    Io penso che ci sia un mix di forza e fragilità in ciascuno di noi e ognuno di esse sviluppano diversi sentimenti.. e sono proprio loro a permetterci, nel bene e nel male, di affrontare qualsiasi situazione.
    norge likes this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]