Ero l’amante ora la compagna …. La mia storia

Discussione iniziata da annafamiano il 23-06-2022 - 13 messaggi - 3417 Visite

Like Tree22Likes
  1. annafamiano annafamiano è offline Messaggi 2 Membro dal Jun 2022 #1

    Predefinito Ero l’amante ora la compagna …. La mia storia

    Salve a tutti sono nuova su questo forum , scrivo perché avrei bisogno di pareri altrui per poter trovare una soluzione alla mia situazione .
    Cercherò di essere breve .
    Ho 28 anni il mio lui 38 e stato sposato ha 3 figli e ci siamo conosciuti quando lui era ancora sposato , sono stata la causa della fine del suo matrimonio non ne vado fiera e anche se non ne ero consapevole inizialmente ciò non preclude le mie colpe , ma non sto qui per ricevere sentenze .
    Stiamo insieme da 6 anni , inizialmente non è stato facile , come ogni storia che nasce in questo modo , ma con il tempo abbiamo trovato il nostro equilibrio , i bambini hanno un buon rapporto con me , stanno con noi ogni 15 giorni , lui gli da il mantenimento che deve dare e abbiamo un’attività insieme che tutto sommato ci permette di poter fare tante cose , su questo lato non ci lamentiamo .
    Come sempre , però , ci sono varii contrasti con la moglie , poiché lei nonostante gli anni passati non riesce ad accettare la mia presenza , questo però quando conviene a lei , mi spiego meglio :
    Piccolo esempio , spesso ho ricevuto sue chiamate per fare da tramite quando litigava con il suo ex marito , mio attuale compagno , per far sì che potessero trovare una soluzione a qualsiasi sua richiesta oppure accordarsi con me quando prendere i bambini se il mio compagno non c’è .
    Ho sempre cercato in qualche modo di non creare ulteriori screzi e trovare un’equilibrio , nonostante lei spesso e volentieri abbia mostrato atteggiamenti da bambina infantile , ad esempio istigando i bimbi contro di me oppure scrivendo le solite stupidaggini sui profil social , ma almeno per me sono cose che lasciano il tempo che trovano .
    Il mio problema nasce in questa situazione che adesso vi spiego .
    Lui come già detto ha 3 figli , uno di 20 anni , un’altro di 14 e un’altro di 10 .
    Il più piccolo a breve dovrà fare la comunione ed e stato chiesto al mio compagno se lui avesse presenziato al ristorante, la sua risposta è stata questa : se fossi andata anch’io non ci sarebbe stato nessun problema ma se in tal caso non avesse fatto piacere la mia presenza si sarebbe recato DA SOLO in chiesa , a questa risposta ci sono rimasta molto male .
    Poiché non so se le mie ragioni possano essere definite tali , ma credo fermamente che se stiamo insieme da tanti anni e i suoi hanno rapporti con me in tutte le sue forme , dal semplice dormirò insieme ad aiutarli con i compiti , la sua famiglia mi conosce e tutto sommato hanno accettato tale cosa , per quale motivo io devo essere esclusa da tutto solo perché la moglie non vuole ?
    A questo punto sarebbe più corretto che i figli non avessero nessun tipo di contatto con me , quindi non recarsi a casa mia il sabato e la domenica , ma vedere il padre fuori dalla nostra abitazione , e agire di conseguenza a chi non vuole in nessun modo che i figli possano avere contatti con me .
    Io sono favorevole a qualsiasi decisione l’importante che ad oggi io venga rispettata come compagna attuale , se così non fosse sono anche propensa a chiudere la storia .
    Spero in un vostro consiglio o almeno parere
    Vi ringrazio anticipatamente
    E chiedo scusa per qualche mio errore .
    Anna


     
  2. nikita73 nikita73 è offline PrincipianteMessaggi 47 Membro dal May 2022 #2

    Predefinito

    Capisco come ti puoi sentire, tuttavia lei ha il diritto di decidere che a certi eventi tu non partecipi.

    Il papà fa bene ad andare comunque perché è giusto che sia presente per i figli. Tu approfittane per avere una giornata per te, che ne so, fai una gita, giornata alle terme o altro per trattarti bene.

    Sono meschinità a cui spera che tu risponda con rabbia. Sorprendila e sorprendi te stessa.
    Treemax and Soldatojoker like this.
    Ultima modifica di nikita73; 23-06-2022 alle 20:24
     
  3. Emily28 Emily28 è offline PrincipianteMessaggi 34 Membro dal Jun 2022 #3

    Predefinito

    Comprendo la tua delusione ma la sua ex moglie in un occasione del genere ha diritto di scegliere chi invitare e chi no, che poi usi questo diritto con maturitàe discrezione è un altro paio di maniche.

    Credo che lei implicitamente ti abbia più volte riconosciuto il ruolo come compagna del suo ex marito, chiedendoti di far da tramite o prendere accordi per i bambini e questa è già una buona cosa.
    Lascia fare al tuo compagno, lascialo gestire la situazione e tu sii serena , anche se dovesse veramente andare da solo in chiesa, devi pensare che è un suo figlio del precedente matrimonio e tu sapevi di doverci fare i conti. Non farti togliere il sorriso da questa circostanza ma fai sentire a lui il tuo appoggio e la tua tranquillità. In fondo ha lasciato la sua famiglia originale per te , (e la maggior parte degli uomini non lo fa), e da quello che racconti fino ad ora ha gestito abbastanza bene le cose ed anche in questa occasione mi sembra che stia mostrando grande equilibrio.
    Non essere così dura, non rispondere a una meschinità con miseria d'animo, vivi con soddisfazione e orgoglio il rapporto che hai costruito con questo uomo. A me piuttosto allarma una delle tue ultime frasi, "Io sono favorevole a qualsiasi decisione l’importante che ad oggi io venga rispettata come compagna attuale , se così non fosse sono anche propensa a chiudere la storia", sinceramente non mi sembra una situazione così deteriorata da farti fare pensieri del genere , sempre in base a quello che scrivi eh.
    nikita73 likes this.
    Ultima modifica di Emily28; 23-06-2022 alle 23:36
     
  4. L'avatar di Avatar64

    Avatar64 Avatar64 è offline FriendMessaggi 4,276 Membro dal Jun 2021
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Mah…non c’è ancora un diritto acquisito, per cui la nuova compagna debba partecipare necessariamente agli eventi, che coinvolgono la precedente famiglia …

    Poi, nel tuo caso, essendo stata una concausa della fine di quella famiglia, si può comprendere l’astio dell’ex moglie.

    Quello, invece, che stride sono i tuoi propositi bellicosi di precludere eventualmente al padre di vedere i suoi figli nella vostra nuova casa famigliare ed essere pronta a troncare anche la relazione con lui, a causa di un rispetto che pretendi in qualità di nuova compagna..

    Ricordati che il vero rispetto nella vita si guadagna con le azioni, non lo si pretende solo a parole 😉.
    Poi, vedi tu …in bocca al lupo 🍀.
    nikita73 likes this.
    “Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”
    (Ezra Pound)
     
  5. L'avatar di Morgana74

    Morgana74 Morgana74 è offline Super ApprendistaMessaggi 857 Membro dal Nov 2021 #5

    Predefinito

    Io penso che la cosa importante è che lui alla fine tutti i giorni sceglie te...perché rovinare la vostra relazione per una cosa così insignificante? capisco che vorresti avere la tua figura di compagna ufficiale più riconosciuta ma non credo serva questa cosa a farti diventare agli occhi di tutti quella "ufficiale"...ormai lo sei e nessuno può toglierti questo.
    Pensa anche a questo bambino che comunque avrai visto crescere da quello che scrivi, pensa alla sua felicità, sarà un giorno importante per lui e non sarebbe giusto privarlo della presenza del padre per dei capricci fra gli adulti...probabilmente ci fossi stata io al tuo posto avrei detto al mio compagno di rimanere anche al ristorante giusto anche per fare capire alla ex quanto sicura fossi del mio rapporto con lui.
    Non farti trascinare in questi litigi assurdi, così facendo dai alla ex compagna quello che sta cercando, il modo di rovinare la tua relazione con il suo ex marito...
    Treemax, norge and nikita73 like this.
     
  6. trale trale è offline SeniorMessaggi 14,963 Membro dal Feb 2015 #6

    Predefinito

    Scusa ma se lui è diventato padre a 18 anni, quanto anni avevano quando si sono sposati?
    Lascia perdere, vattene al mare con le tue amiche per una giornata e ringrazia di esserti persa una cosa noiosa oltre l'immaginabile come una comunione. Io faccio di tutto per evitare le cerimonie ma magari mio marito ci andasse da solo! Purtroppo lui fa il contrario, sta a casa e manda me.
    nikita73 and Morgana74 like this.
     
  7. stellyna11 stellyna11 è offline PrincipianteMessaggi 120 Membro dal Mar 2022 #7

    Predefinito

    Ciao io sono figlia di genitori divorziati e ti dico questo che penso ti possa aiutare..da figlia ho sempre patito che in ogni occasione familiare la moglie di mio padre imponesse la sua presenza..e questo a lungo andare ha comunque incrinato i miei rapporti con lei. Proprio perché ci sono passata, anche dovesse esserci un futuro per me e l’uomo che frequento extra, mai imporrei la mia presenza, mai vorrei interferire nel loro rapporto, i figli saranno sempre suoi e della loro mamma, tu non ti puoi sostituire. Questo però non deve farti soffrire, accettalo, perché il tuo ruolo è riconosciuto comunque. Ti faccio un esempio.. al mio matrimonio ho imposto che mia madre e mio padre fossero seduti vicini nella prima fila dietro di me, solo loro, i compagni attuali dietro o dove volevano. Ma ho dovuto proprio imporlo altrimenti il mio desiderio non sarebbe stato accettato. Magari ad alcuni sembrerà una cosa stupida, ma ci sono momenti importanti della vita in cui anche se non stanno più insieme tu vuoi solo i tuoi genitori, cerca al più presto di capirlo e accettarlo, i figli soffrono già abbastanza senza che i compagni nuovi ci mettano altre tensioni.
    Pensa a quello che hanno passato loro…cerca di essere comprensiva e accogliente, lui ha comunque scelto te.
    K.Herald, nikita73 and Stelin like this.
     
  8. L'avatar di -Crianza-

    -Crianza- -Crianza- è offline PrincipianteMessaggi 166 Membro dal Jun 2022 #8

    Predefinito

    La risposta del tuo compagno è più che sensata. Non lo fa perché vuole escluderti, perché non ti rispetta o non ti considera importante, lo fa semplicemente per quieto vivere ed evitare discussioni.
    La moglie è normale che non provi simpatia per te e faccia ancora fatica a mandar giù sta situazione, suo marito è andato via con un altra. Lui però ora sta con te, ha scelto te nonostante tutto. Focalizzati quindi su questo invece di farti strani pensieri e goditi la giornata nella maniera che più ti piace come ti han già suggerito😘
    Andromeda88 and nikita73 like this.
     
  9. L'avatar di Stelin

    Stelin Stelin è offline JuniorMessaggi 1,537 Membro dal Nov 2021
    Località Francia
    #9

    Predefinito

    Anna, la tua contrarietà é comprensibile, senti il bisogno di una legittimazione che queste occasioni ufficiali ti darebbero davanti a tutto il parentado, ma proprio per questo devi capire che la ex moglie non potrebbe vivere serenamente e nella gioia quel giorno fra i commenti stizziti, sarcastici o falsamente solidari della sua famiglia e dei suoi amici. Sei riuscita ad ottenere, cosa rarissima, la stima e l'affetto dei figli. Non pretendere di farti "adottare" anche dagli altri. Se la madre stesse male quel giorno, anche i figli ne soffrirebbero, quindi il tuo compagno fa benissimo ad andare solo. Se fosse umano, sarebbe inoltre logico che gli restasse qualche vago senso di colpa nei confronti di una ragazza che ha messo incinta a 18 anni e che gli ha dato altri due figli.
    E' normale che ella ti odi e cerchi di esercitare un potere su una situazione che le é sfuggita di mano. Tu sii magnanima. Se invece si tratta di saltare sull'occasione per mandare affa un uomo che si é rivelato deludente, vai tranquilla... In bocca al lupo!
    nikita73 and Andromeda88 like this.
     
  10. L'avatar di Andromeda88

    Andromeda88 Andromeda88 è offline PrincipianteMessaggi 106 Membro dal May 2022 #10

    Predefinito

    @Anna

    Hai troppa voglia di protagonismo, lascia da parte l'orgoglio e comportati da donna adulta.
    E lascia il tuo compagno vivere tranquillo questa esperienza con i figli, non fartelo pentire che ti ha scelto.

    Sei stato amante per anni e hai contribuito alla loro separazione, sarebbe il colmo invitarti ora alla comunione del figlio ed imporre la tua presenza.
    Lei come madre ha il diritto di non invitarti e non puoi reagire in questo modo violento, addirittura vuoi lasciare il compagno solo perché vuoi avere ragione.
    Nel nome di un'idea di potere, vuoi distruggere una relazione che dura da anni, non ti vedo bene , calmati e rifletti .
    Ma tu questo uomo l'ami veramente?mi farei qualche domanda sui miei sentimenti...
    nikita73 likes this.
    Ci sono nevrosi così simili che sarebbe un peccato non trasformarle in una lunghissima, complicatissima e devastantissima storia d’amore