Esperienza di lavoro tramatizzante ...

Discussione iniziata da Rosso3 il 07-03-2018 - 2 messaggi - 821 Visite

  1. Rosso3 Rosso3 è offline Messaggi 1 Membro dal Mar 2018 #1

    Predefinito Esperienza di lavoro tramatizzante ...

    Non so se la mia esperienza di lavoro , per fortuna breve , è stata vissuta da altre persone oppure io definisco "traumatizzante " tale esperienza poichè ho un indice di sopportazione mentale misero , ma ecco i fatti :

    Il lavoro si svolge all'interno di una cucina che prepara i pasti per scuole e terzi . Tanto per cominciars sul contratto c'è scritto che è un lavoro part-time che va dalle 10:30 alle 14:30 . In realtà tutti i giorni si faceva regolarmente un orario che andava dalle 10:30 alle 16:00 . Il lavoro è a dir poco massacrante e alienante e vi spiego perchè per punti :

    - in questa praticamente 6 ore non ci si può fermare un secondo , praticamente MAI , non è un modo di dire per esagerare la questione ecc ma stai li dentro 6 ore senza fermarti mai ! praticamente la maggior parte del lavoro consiste nell'impiattare la roba che esce dalle cucina in più di 500 e passa piattini che poi andranno ad essere impacchettati e spediti al mittente . Il tutto è alienante perchè per ben 3 ore di fila e non addirittura 4 vai praticamente sempre gli stessi gesti e movimenti e controllare il peso di una certa quantità di cibo , ad esempio : prendere la pasta da una grossa teglia metterla su un piattino poi pesarlo e poi controllare che sono 250 grammi e prendere di nuovo un'altro piatto e cosi via .. per 3 ore di fila senza mai mai fermarsi , parlare , bere , mangiare e ****** . Ovviamente quest'attività è intervallata ma domenti un cui prendi tutti questi piatti e li infili nei carrelli in continuazione sotto l'occhio supervisionato di una capetta che a buon bisogno di insulta pure dicendo parolacce ecc .
    Nell'ambiete a tutti sembra che gli rode il **** , che odiano la vita e scaricano le loro frustrazione su di te . Se per caso finisce questa attività da catena di montaggio ti spediscono a fare altro per esempio le pulizie delle pentole e delle padelle ecc fino a che finalmente non sono le 16 e qualcosina e tutti sgommano da quel posto infernale .
    Dopo un po di tempo ho cominciato a soffrire di strani sintomi come una vaga tristezza o senso di impotenza sentivo il suono dei macchinari pure a letto e mentre vedevo la tv rivivevo le giornate passate in continuazione come se mi perseguitassero . Gli standard igenici delle mense poi sono al limite dell'inumano , a volte si preparano alimenti all'interno di teglie neanche lavate bene perchè non c'è il materiale per pulire bene e i capetti vogliono che tu lavi bene la roba ma non ti mettono nemmeno le spugne per lavare bene cosi se il piatto ecc è lavato male se la prendono con te . Mi domando se sia possibile e legale un'attività lavorativa talmente intensa , nevrotica , e psicologicamente frustrante dove non si ha la possibilità nemmeno di mangiare o di bere o una pausa di 5 minuti in un'attività cosi intensa di 6 continuate .
    Certi momenti ho pensato di essere una specie di schiavo che stava costrueno piramidi ecc e che era tutto un incubo e che non era possibilite tutto ciò ..Da ieri ho mollato tutto perchè la "capetta" mi ha preso a parolacce nonostante ho lavorato come un mulo per alzare qualche euro , lavorare tanto ok , lavorare duro ok , ma essere insultati e sminuiti lo trovo ingiusto e poco etico .


     
  2. L'avatar di Marcioindanimarca

    Marcioindanimarca Marcioindanimarca è offline JuniorMessaggi 1,369 Membro dal Mar 2017 #2

    Predefinito

    Che brutto ambiente!
    Comincia a guardare altrove per vedere se trovi di meglio...
    "We walk through ourselves, meeting robbers, ghosts, giants, old men, young men, wives, widows, brothers-in-love. But always meeting ourselves." J.J.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]