Essere vivi, ma sostanzialmente morti dentro

Discussione iniziata da Antasia il 27-09-2020 - 28 messaggi - 1030 Visite

Like Tree26Likes
  1. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline Super ApprendistaMessaggi 515 Membro dal Sep 2020 #1

    Predefinito Essere vivi, ma sostanzialmente morti dentro

    Sebbene non mi senta di applicare questa frase alla mia situazione, sento ormai da tempo che qualcosa in me si è rotto, e che non sarò mai più la persona che ero prima.
    Non è depressione, ma amara consapevolezza che le cose non vanno come si pensava andassero, che ci sono delle deviazioni che ti segnano per sempre, e che diminuiscono, e forse annullano, la spensieratezza di un tempo.
    Il problema è vivere con questa presa di coscienza, e riprogrammare la propria visione della vita.

    Voi, invece, come vi sentite?
    passerosolitario84 likes this.


     
  2. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è online JuniorMessaggi 1,763 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #2

    Predefinito

    In che senso qualcosa si é rotto?
    Riferito a cosa?
    Capita spesso che le cose non vanno come vorremmo, ma domani é un altro giorno, ci saranno altre occasioni.
    Se una cosa non va bene si può sempre aggiustare, se non c’é modo si intraprende un altra strada.
     
  3. L'avatar di SunsetLimited

    SunsetLimited SunsetLimited è offline ApprendistaMessaggi 320 Membro dal Jan 2017
    Località La più grande delle isole italiane
    #3

    Predefinito

    Dovresti specificare meglio cosa e come si è rotto, spesso davanti a un dolore pensiamo che sia il più grande e insopportabile che ci potesse mai capitare, ma purtroppo la vita con gli anni ci insegna che non è cosi. Sicuramente si cambia, ogni evento traumatico indipendente dalla "grandezza" ci cambia, ma l'adattabilità fa parte di tutte le specie viventi, insomma si impara a convivere con il dolore.
     
  4. passerosolitario84 passerosolitario84 è offline FriendMessaggi 4,204 Membro dal Mar 2016 #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Antasia Visualizza Messaggio
    Voi, invece, come vi sentite?
    Più o meno come dici tu.
     
  5. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline Super ApprendistaMessaggi 515 Membro dal Sep 2020 #5

    Predefinito

    @francesco
    Parlo di lutti, di distacchi, del vedere la malattia negli altri, del fatto che ho perso per strada la spensieratezza, e che vorrei sentirmi più leggera, ma mi rendo conto che è quasi impossibile.
    Quindi si, vado avanti, ma ho perso per strada una parte fondamentale di me stessa
    passerosolitario84 likes this.
    "Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l'essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo."

    "Non posso farci nulla: l'idea dell'infinito mi tormenta."
     
  6. L'avatar di MonacoFrigido

    MonacoFrigido MonacoFrigido è offline SeniorMessaggi 11,305 Membro dal Jun 2016
    Località Brixia, Longobardia Maior
    #6

    Predefinito

    Certamente si hanno 20 anni una volta sola.
    UN BEL PUGNO
     
  7. L'avatar di norge

    norge norge è offline MasterMessaggi 26,097 Membro dal Jan 2019 #7

    Predefinito

    Un evento specialmente se triste ci cambia e ci modifica indubbiamente. Purtroppo dobbiamo assimilare in qualche modo il dolore e proseguire.
    Poi se si perde una persona cara dopo una malattia o un incidente é ancora più difficile e forse del tutto non lo si supera mai; un certo vuoto rimane. Però dobbiamo e possiamo trovare gli stimoli per andare avanti.
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  8. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è online JuniorMessaggi 1,763 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #8

    Predefinito

    Forse sono troppo sempliciotto io.
    Trovo giusto che dei lutti, la morte e la malattia di persone care ci lasciano un segno, forse indelebile, vedere da vicino la morte sicuramente ci toglie un pò di spensieratezza.
    Ma mi ripeto, la vita va avanti comunque, nessuno potrà sostituire le persone care che non ci sono piu', ma restano le altre, in futuro arriveranno nuove persone importanti per noi.
    E magari con meno spensieratezza è sempre bello e giusto credere e sperare che domani sia un giorno felice.
     
  9. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline Super ApprendistaMessaggi 515 Membro dal Sep 2020 #9

    Predefinito

    @Monaco
    Non c’entra nulla l’età anagrafica, si può essere spensierati anche a 40 anni, e non risultare fuori luogo
    CarterMcCoy likes this.
    "Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l'essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo."

    "Non posso farci nulla: l'idea dell'infinito mi tormenta."
     
  10. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline JuniorMessaggi 1,977 Membro dal Aug 2020 #10

    Predefinito

    @Antasia
    Quando capita qualcosa di brutto, ma di veramente brutto, nella vita, è illusorio pensare di poter riprendere il percorso dal punto in cui si è interrotto. Niente e nessuno potrà farlo, dallo per scontato: è come una linea spezzata, dopo puoi, magari con fatica, tracciare un'altra linea, ma non è, non potrà mai essere, la stessa.
    Come si supera?
    Non si supera.
    Ci si imbottisce di diversivi, di obiettivi più o meno fasulli da raggiungere, si adoperano mezzi e mezzucci per impedirci di pensare, solo quello.
    Nella speranza che il Tempo, gran Medico, possa un giorno guarirci.
    Niente altro.


    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"