Essere vivi, ma sostanzialmente morti dentro - Pagina 6

Discussione iniziata da Antasia il 27-09-2020 - 58 messaggi - 3500 Visite

Like Tree51Likes
  1. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline JuniorMessaggi 1,394 Membro dal Sep 2020 #51

    Predefinito

    @stellafalc
    in che senso percezione della corporeità?


    "Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l'essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo."

    "Non posso farci nulla: l'idea dell'infinito mi tormenta."

    "Nell'impossibilità di poterci vedere chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità."
     
  2. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,530 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #52

    Predefinito

    A livello corporeo ho vissuto sintomi somatici/alterazioni sensoriali (molti/e sono scomparsi/e, altri/e se ne andranno); a livello corporeo/sessuale, sono arrivata a vivere, nell'arco di sei mesi, una regressione al primo stadio dello sviluppo (in parole molto povere, mi interessava solo mangiare e bere, trattenevo i bisogni fisiologici).
    Ultima modifica di stellafalc; 12-12-2020 alle 16:45
     
  3. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline FriendMessaggi 2,949 Membro dal Sep 2015 #53

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Antasia Visualizza Messaggio
    Se continua ad esserci condivisione di qualcosa, allora si, possono certamente continuare. Viceversa, si crea un inevitabile distacco. E questo si crea per ogni tipo di rapporto.
    Che porta appunto a quello che hai scritto nel post iniziale. Perdi la fiducia nei rapporti.
    Non ci avevo mai pensato prima, ma realizzo che vorrei anche vendicarmi di quelli che mi hanno trattato male. Non meritavo di essere trattato così e vorrei che imparassero cos'è il rispetto per una persona.
     
  4. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline JuniorMessaggi 1,394 Membro dal Sep 2020 #54

    Predefinito

    @firecatcher
    inutile vendicarsi, così facendo, resti bloccato nel passato e canalizzi le tue attenzioni su altre persone anzichè su te stesso
    "Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l'essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo."

    "Non posso farci nulla: l'idea dell'infinito mi tormenta."

    "Nell'impossibilità di poterci vedere chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità."
     
  5. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline FriendMessaggi 2,949 Membro dal Sep 2015 #55

    Predefinito

    Sono spariti dei post, sia miei che di isolda e antasia. Comunque niente, stavo dicendo che mi ero espresso male, non intendevo vendicarmi materialmente, figuriamoci, provo il desiderio che il karma punisca quelli che mi hanno trattato con narcisismo e senso di superiorità. Il perdono in modo incondizionato in certi casi si tramuta in debolezza e calo di autostima, e condannare chi ci ha fatto del male scientemente è innanzitutto un modo per rispettare sè stessi.
     
  6. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline JuniorMessaggi 1,394 Membro dal Sep 2020 #56

    Predefinito

    Si @firecatcher, sono spariti anche in altri 3d. Se non me lo avessero fatto notare e non mi avessero scritto, avrei pensato a una rimozione degli amministratori, ma poi, pensandoci bene, il tenore dei messaggi non era tale tanto da meritare la cancellazione
    "Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l'essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo."

    "Non posso farci nulla: l'idea dell'infinito mi tormenta."

    "Nell'impossibilità di poterci vedere chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità."
     
  7. maallorachesifa maallorachesifa è offline Super ApprendistaMessaggi 948 Membro dal Feb 2012 #57

    Predefinito

    Penso che siano cose che nella vita possono succedere. Sarebbe assurdo pensare che eventi traumatici o deviazioni non ci cambino dentro. Poi il fatto di non subire eventi traumatici o subirne tanti ed enormi e in tempi non maturi e quanto profondamente essi incidano è questione di fortuna.
    Non conoscendo la situazione posso solo pensare che se questi eventi ti hanno cambiata dentro togliendoti la spensieratezza ma non modificando i tuoi obbiettivi principali e il tuo percorso di realizzazione di sè, sinceramente puoi ritenersi fortunata oltre che diventata "adulta". Ma è questione di punti di vista, ed il mio punto di vista è costellato da una bella somma di grossi eventi "devianti" non previsti o meritati che sinceramente mi hanno proprio bloccata. È non parlo di lutti. Per ciò che riguarda la spensieratezza mi sembra normale perderla davanti alle avversità che si accaniscono su di te. Personalmente l'ho persa a quindici anni ma secondo me è il meno, si può perseguire i propri obbiettivi con ancora maggior coscienza se non si è più spensierati secondo me. Il problema dal mio punto di vista è quando non si è più motivati perchè ormai la vita ti ha insegnato solo il dolore. A me e ad altri è successo forse troppo presto, ad altri ancor prima e a chi non è successo auguro non succeda mai. È veder perdere tutto davanti ai propri occhi e non poter fare nulla per fermarlo. È essere fantasmi e nulla sostituirà quello di concreto che per noi contava e che non siamo riusciti a realizzare. Quindi ti ammiro se la vita non ti ha spezzata, pur senza spensieratezza porta avanti i tuoi obbiettivi anche per chi non può! E fallo al massimo perchè la fortuna può smettere di girare da un momento all'altro! Forza!
    Antasia likes this.
     
  8. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,530 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #58

    Predefinito

    @maallorachesifa Non puoi o non vuoi fare nulla per sbloccarti e per evitare di perdere tutto quel che hai davanti agli occhi? E' una domanda severa, che hanno posto tante volte a me, in questo periodo della mia vita, difficilissimo. Secondo me, facendosi aiutare, bisogna almeno cercare di ripartire proprio da quel che si credeva di aver perso davanti ai propri occhi, se si vuole, anche se è vero, dopo, si vivranno le situazioni, anche quelle stesse che si credevano perse, in modo differente, con più maturità.
    Ultima modifica di stellafalc; 20-12-2020 alle 15:26