fantasie omosessuali - Pagina 10

Discussione iniziata da pupaitaliana il 21-05-2009 - 154 messaggi - 52330 Visite

Like Tree10Likes
  1. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #91

    Predefinito

    io credo che quando si affronti un argomento che chiama in causa le fantasie, si debba sempre tener presente la netta distinzione che può intercorrere tra fantasia e desiderio, laddove il desiderio finisce sempre per sfociare nella realizzazione della fantasia. Il sesso, dal mio punto di vista, è in primis esplorazione, del partner ma anche di se stessi attraverso il partner e credo che possa capitare anche a persone eterosessuali di avere fantasie omosessuali senza sentire l'esigenza di attuarle e concretizzarle. E' un pò come voler assaporare il gusto della trasgressione evitando però tutti gli aspetti sgradevoli che comporterebbe il mettere in atto la propria fantasia. Trans e uomini sono su due piani diversi già solo per il fatto che, per molti maschi, la transessuale è vista come una donna (emotivamente ed anche esteticamente) dotata però del membro maschile che è l'emblema della forza, della virilità...in altre parole, nella psiche maschile, avviene spesso che l'andare con il trans è indotto dal desiderio di sottomissione e dominio da parte di una figura vista come femminile. Diverso è se si desidera andare concretamente a letto con un uomo, in quel caso parlerei di bisessualità, ma sempre tenendo distinti nettamente fantasia e desiderio. In sintesi, la sola fantasia omosessuale non è sufficiente per definirsi bisessuali o gay, ma occorre avere il desiderio di attuarla...in altre parole ti deve arrazzare un uomo se sei uomo e una donna se sei una donna.....


     
  2. L'avatar di Sensei

    Sensei Sensei è offline Super FriendMessaggi 6,040 Membro dal Nov 2009
    Località Italia
    #92

    Predefinito

    Molto interessante.
    Non concordo circa l'interpretazione "univoca" del pensiero di chi va con un transessuale, ma nella sostanza trovo molto convincenti queste riflessioni.
     
  3. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #93

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da babydoll1974 Visualizza Messaggio
    io credo che quando si affronti un argomento che chiama in causa le fantasie, si debba sempre tener presente la netta distinzione che può intercorrere tra fantasia e desiderio, laddove il desiderio finisce sempre per sfociare nella realizzazione della fantasia. Il sesso, dal mio punto di vista, è in primis esplorazione, del partner ma anche di se stessi attraverso il partner e credo che possa capitare anche a persone eterosessuali di avere fantasie omosessuali senza sentire l'esigenza di attuarle e concretizzarle.
    Io su questo invece non concordo affatto.
    Se la fantasia omosessuale è occasionale, ci può stare che non sia indice di omosessualità più o meno latente.
    Ma che si voglia addurre come dimostrazione che non si tratti di omosessualità perlomeno latente il fatto che non si passi dalla fantasia alla realizzazione della stessa, mi sembra alquanto pretestuoso.
    E questo perchè?
    Per il semplice fatto che ci sono mille freni inibitori, dovuti all'educazione, al contesto sociale, al vissuto di ognuno di noi, che possono impedire la piena accettazione dell'omosessualità.
    Ragazzi non raccontiamoci favole. Ma secondo voi, se non fosse così, ci sarebbero così tanti omosessuali che si scoprono tali in età avanzata, intendo non nella prima gioventù quando si forma l'orientamento sessuale, e che per giunta si sposano?
    Per alcuni di loro accade che ben sapendo, decidono di costruirsi un paravento di normalità, altri invece, tra questi ci metto mio marito e tanti altri, non ammettono neppure a se stessi la loro omosessualità e conducono una vita da eterosessuali, pur avendo queste fantasie.
    Fin quando, per dinamiche complesse non facilmente generalizzabili perchè fanno capo al vissuto di ognuno e ad eventi della vita privata, l'omosessualità esplode in maniera violenta mettendo in crisi il mondo che si erano costruiti attorno.
    Ripeto un conto sono le fantasie occasionali, un conto sono quelle fantasie ricorrenti, al di là del fatto che si abbia o meno il coraggio di metterle in pratica, soprattutto poi se queste diventano necessarie per l'eccitamento sessuale.
    martasilvia likes this.
     
  4. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #94

    Predefinito

    Vedi chiariamo intanto un punto: non so se ti riferissi al discorso di andare con i trans ma mettere sullo stesso piano un uomo e un trans è quantomeno fallace come premessa. La sessualità, tu converrai, si compone in primis di messaggi di natura sensibile, ovvero di odori, forme, sapori etc che sconvolgono la chimica....va da se che un corpo con peli, muscoli, barba, odori prettamente maschili è completamente diverso da un corpo femminile per quanto poi i due abbiano in comune il bamboo...
    Chiarito questo, qui stiamo parlando in particolare di fantasie omosessuali, ma esistono molti altri tipi di fantasie che generano dipendenza, come ad esempio quelle sadomasochistiche ma non tutti poi amano sentire il dolore nel rapporto, lo immaginano ma senza volerlo provare.
    La sessualità comincia a comporsi sin dall'infanzia, età in cui nell'anima acerba vengono depositati semi da cio e da coloro che ci circondano ed in questa fase l'anima assorbe tutto incondizionatamente senza filtrarlo con l'analisi del pensiero razionale e della consapevolezza che dona il vivere stesso. E' una normale conseguenza che, qualora la vita purtroppo semini cose che non appartengono alla nostra indole, queste poi emergono come dipendenze che creano contrasti tra ciò che si ha dentro e quello che si esterna...ma non voglio prolungarmi oltre in un discorso che sarebbe molto ampio da trattare e che dovrebbe vertere inevitabilmente in una disquisizione mirata a dimostrare che in ognuno di noi c'è qualcosa di aprioristico alla nascita e che permane a prescindere da quello che semina la vita stessa.
    Per concludere: le fantasie, se si ha difficoltà a viverle, escludendo il moralismo collettivo e sociale e il condizionamento che ne deriva, probabilmente è perché non appartengono alla nostra indole e quindi l'attuarle non condurrebbe ad una maggiore consapevolezza di se ma ad una maggiore confusione
    Ultima modifica di Ilaria; 22-01-2010 alle 13:54 Motivo: ELIMINAZIONE QUOTE NON NECESSARIO
     
  5. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #95

    Predefinito

    Non parlavo dei transessuali.

    In merito poi a:

    Per concludere: le fantasie, se si ha difficoltà a viverle, escludendo il moralismo collettivo e sociale e il condizionamento che ne deriva, probabilmente è perché non appartengono alla nostra indole e quindi l'attuarle non condurrebbe ad una maggiore consapevolezza di se ma ad una maggiore confusione



    non concordo in niente, non capisco poi perchè vuoi escludere il condizionamento esterno di varia origine, quando invece la chiave di volta è proprio lì.
    Io posso avere dentro la mia testa tutte le fantasie che voglio, e convincermi che siano solo mere fantasie e non la manifestazione di un desiderio reale, ma la loro attuazione può essere bloccata proprio dai condizionamenti esterni al punto tale non solo di impedirmi di realizzarli ma anche di ammetterne la natura.
    Forse ti sfugge il peso del contesto sociale, dell'educazione, della pressione sociale, ma soprattutto familiare che in certi individui può avere impedendone la presa di coscienza.
    Mi sembra che ti sfugga la complessità della problematica e il dramma che attraversano persone che hanno difficoltà ad accettare la propria omosessualità. Se alcuni meditano il suicidio un motivo ci sarà!!
    Se tutti vivessero la propria sessualità in modo spontaneo e senza condizionamenti il vostro ragionamento potrebbe funzionare, ma così non è.
    E questo non solo per quanto riguarda l'omosessualità in genere ma la sessualità in tutte le sue sfaccettature.
    Un esempio per tutti, la sessualità femminile e l'esistenza dell'orgasmo femminile è cosa recente, questo non significa che prima non esistesse, vien da se che fa parte della natura umana, ma l'interesse e lo studio anche da parte mondo scientifico è recente. Questo naturalmente ha aiutato le donne nella ricerca del proprio piacere e nella consapevolezza sessuale di sé.
    martasilvia likes this.
    Ultima modifica di Sognoinfranto; 22-01-2010 alle 12:34
     
  6. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #96

    Predefinito

    Forse, prima di usare toni in cui si avverte una certa parenesi da parte tua ed un certo assolutismo, dovresti leggere qualcosa riguardo l'argomento:

    People Can Change - An alternative, healing response to unwanted homosexual desires

    Healing Homosexuality: Case Stories of Reparative Therapy

    Ce ne sono molti di link al riguardo, un tale Godfrey, psicologo e psicoterapeuta, ha studiato piu di duemila casi di omosessualità con fantasie e pratiche sessuali di carattere omosessuale costanti....piu del 30% di queste persone ha affrontato un percorso regredendo e tornando ad un valore di 0 o 1 della scala Kinsey mentre prima era collocato tra 5 e 6. Io di certo non sono uno psicoterapeuta ma per natura e per studi non escludo nessuna ipotesi a priori, anche quelle che sono estranee al mio intimo sentire; tu, d'altra parte, mi sembri propendere in maniera quasi esclusiva per l'associazione ineccepibile delle fantasie omosessuali, anche quando uniche e costanti, con l'omosessualità...studi condotti da un'infinità di medici dimostrano che questa non è una verità incontrovertibile in una buona percentuale di casi.
    Va da se che io, da parte mia, non sto sostenendo il contrario ma sto semplicemente dicendo che non è cosi scontato e banale
    Ultima modifica di Ilaria; 22-01-2010 alle 13:54 Motivo: ELIMINAZIONE QUOTE NON NECESSARIO
     
  7. orientexpress orientexpress è offline ApprendistaMessaggi 217 Membro dal Jul 2009 #97

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da babydoll1974 Visualizza Messaggio

    Ce ne sono molti di link al riguardo, un tale Godfrey, psicologo e psicoterapeuta, ha studiato piu di duemila casi di omosessualità con fantasie e pratiche sessuali di carattere omosessuale costanti....piu del 30% di queste persone ha affrontato un percorso regredendo e tornando ad un valore di 0 o 1 della scala Kinsey mentre prima era collocato tra 5 e 6.
    la scala kinsey misura l'incidenza dei comportamenti omosessuali non il grado di omosessualità di una persona....orientamento e comportamento sessuale sono due cose diverse...l'orientameno da origine ai comportamenti sessuali , il fatto che io cambia comportamenti sessuali non siglifica che ho cambiato anche il mio orientamento, specie se questo e' fortemente stigmatizzato dalla società, come avviene per l'omosessualità

    il fatto di intraprendere un percorso terapeutico esplicitamente finalizzato a cambiare il proprio orientamento e' dannoso per una semplice ragione ...la psicoterapia non serve a conformare i nostri desideri al modello sociale giusto(questo e' lavaggio del cervello), anzi il conflitto psichico nasce quando i nostri desideri non si conformano a cio che si ritiene giusto e la psicoterapia aiuta a far emergere il nostro io reale , i nostri desideri intimi che scavalcano il nostro io ideale che ci costruiamo nel corso del tempo e ci aiuta a capire i condizionamenti esterni che noi abbiamo( contesto sociale, rapporto con i genitori, estrazione culturale etc) che ci impediscono di assecondare i nostri desideri ed esigenze ...ovviamente il discorso fatto non e' circoscritto alla sola questione sessuale ma a qualunque disagio psichico
     
  8. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #98

    Predefinito

    direi in ogni caso che questo non modifica la risposta alla domanda posta inizialmente ovvero che il fatto che un uomo eterosessuale abbia fantasie omosessuali è possibile e anche quando queste siano frequenti la loro non esplicazione puo non essere dovuta al vincolo del moralismo comune ma potrebbe essere dovuto ad un condizionamento che genera conflitto dell'io stesso, questione che tu stesso hai chiamato in causa.
    Ultima modifica di babydoll1974; 22-01-2010 alle 23:28 Motivo: preferisco questa
     
  9. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #99

    Predefinito Per Babydoll

    Il mio non è assolutismo, è la mia modesta opinione e come tale vale, anche su quanto vissuto personalmente e sulle storie di altri, so benissimo che questo non costituisce un compendio di studi.
    Conosco la scala Kinsey, ma costituisce una scuola di pensiero come tante altre; per esempio ci sono scuole di pensiero che non riconoscono la bisessualità come entità comportamentale ma sostengono che non sia altro che la risultante dell'omosessualità occultata dovuta a diverse dinamiche interne ed esterne all'individuo.
    Sul regredire poi nella scala di Kinsey dalla posizione 6/5 a quella 1/2, questo significherebbe asserire che dalla omosessualità si può guarire? Uso il termine guarire in maniera del tutto impropria, non stiamo parlando di assolutamente di una malattia ma era giusto per spiegare un concetto.
    Guarda se così fosse, i primi ad esserne felici sarebbero tutti quegli omosessuali che vivono con disagio la propria omosessualità e che guarda caso sono quelli che non l'hanno mai accetta, forse sottovalutando le proprie fantasie.
    Neppure io sono uno psicoterapeuta, ma secondo me fantasie ricorrenti di tipo omosessuale, soprattutto se senza le quali non si riesce a raggiungere l'eccitamento, sono un forte indizio di omosessualità.
    Ultima modifica di Sognoinfranto; 22-01-2010 alle 23:46
     
  10. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #100

    Predefinito

    Come spesso accade straquoto ciò che scrive Orienteexp.
    Sempre preciso e asciutto oltre che molto chiaro.
     

AMANDO SOCIAL

AVVISO LEGALE


Le pagine seguenti contengono immagini e testi a carattere erotico la cui visione è assolutamente vietata ai minorenni.

Questo avviso verrà riproposto entro 24 ore agli utenti che non hanno effettuato il login (oppure in seguito al cambio di indirizzo IP)

Consigliamo ai genitori di utilizzare un software di protezione per impedire ai minorenni di accedere alle pagine di questo e altri siti per adulti:
www.netnanny.com - www.cyberpatrol.com
www.surfcontrol.com - www.cybersitter.com

Questa pagina di avviso costituisce un accordo con valore legale fra l'editore di questo sito web e l'utente.

Cliccando sul pulsante "Accetto e Continuo" dichiaro e certifico:

- di essere maggiorenne cioé di avere almeno 18 anni (21 per alcuni paesi) e che la legislazione del paese da cui sto accedendo mi consente la visione di immagini e testi a contenuto erotico e sessuale.

- di essere il solo responsabile di eventuali dichiarazioni false o di conseguenze legali relative alla visualizzazione, alla lettura o al download di qualsiasi materiale di questo sito.

- di non portare a conoscenza di nessun minore il contenuto di tale sito e di non utilizzare le pagine seguenti per poter contattare o adescare minori.

- che il materiale sessualmente esplicito che visualizzo è solo per mio uso personale e che non esporrò alcun minore alla visione di tale materiale.

- di non ritenere che la visione delle pagine seguenti possa turbarmi e di non ritenere offensive ne obiettabili le immagini e testi per soli adulti, di adulti che praticano sesso o altro materiale a contenuto sessuale.

- di sollevare da qualsiasi responsabilità l'editore del sito ed il provider che lo ospita.