fantasie omosessuali - Pagina 11

Discussione iniziata da pupaitaliana il 21-05-2009 - 154 messaggi - 51545 Visite

Like Tree10Likes
  1. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #101

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da babydoll1974 Visualizza Messaggio
    puo non essere dovuta al vincolo del moralismo comune ma potrebbe essere dovuto ad un condizionamento che genera conflitto dell'io stesso, questione che tu stesso hai chiamato in causa.

    Si ma da cosa è generato il conflitto dell'io, come tu stessa dici, se non da un coacervo di sovrastrutture dettate dalla morale, dall'educazione, dai condizionamenti esterni, dalle relazioni familiari?

    L'Io non è un entità pura e assoluta ma il frutto dinamico tra l'interiore e l'esteriore dell'individuo.


     
  2. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #102

    Predefinito

    a mio parere la questione qui è molto più sottile di quel che si vuol far credere o forse pensiamo che il nostro inconscio sia cosi liscio e lucido al punto tale che la luce della coscienza lo possa illuminare con facilità in tutta la sua interezza?

    Definiamo cos'è intanto una fantasia omosessuale: lo può essere anche il solo pensare esclusivamente al membro maschile o femminile o il pensare a un uomo o a una donna veri e propri in tutta la loro fisicità....ma basta essere attratti dal solo sesso di una persona per essere omosessuali? allora anche chi va con le trans lo sarebbe....

    E' naturale che se uno sta a letto con una persona del sesso opposto e per eccitarsi con lei pensa sempre ad una specifica persona del suo stesso sesso, sono concorde a pensare che in quel caso ci sia elevata probabilità di omosessualità; ma se questa persona, supponiamo uomo, pensa solo al membro maschile ma mai ad un uomo come la mettiamo?
    Non è anche quella una fantasia omosessuale? e quindi come lo consideriamo in quel caso?

    La scala Kinsey infatti, mi sembra di aver compreso, può far regredire da comportamenti omosessuali...tu parti già dalla tesi....ovvero tu parti già dall'ipotesi che una persona sia omosessuale ma chi ha comportamenti omosessuali non necessariamente lo è realmente, cioè non necessariamente quella è la sua natura, per questo un certo numero affatto basso di persone che sono al livello 5/6 regrediscono a livello 1 ( si parla di comportamenti che nel caso in cui non scompaiano confermano l'identità omosessuale, dire che l'identità omosessuale genera comportamenti omosessuali è scontato e di certo in questi casi non si regredisce).

    Lo ripeto ancora: la domanda era: può un eterosessuale avere fantasie omosessuali?

    la risposta è si... non spetta a noi quantificare il grado, il tipo e l'importanza di queste fantasie e direi che è comunque importante quanto dimostrato da Kinsey perché se da un lato la pressione della morale comune spesso soffoca l'emersione dell'identità omosessuale dall'altro i condizionamenti ambientali nel bambino che sta crescendo, nell'anima acerba (vedi ad esempio la famiglia) fanno danni ancor peggiori perché non si ha la consapevolezza di quello che ci si porta dentro.....
     
  3. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #103

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sognoinfranto Visualizza Messaggio
    Si ma da cosa è generato il conflitto dell'io, come tu stessa dici, se non da un coacervo di sovrastrutture dettate dalla morale, dall'educazione, dai condizionamenti esterni, dalle relazioni familiari?

    L'Io non è un entità pura e assoluta ma il frutto dinamico tra l'interiore e l'esteriore dell'individuo.
    Come tu stesso dici....sono un uomo
     
  4. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #104

    Predefinito

    ti ho risposto ma il mio messaggio deve, a quanto sembra, essere approvato...
     
  5. ButterflyFx ButterflyFx è offline PrincipianteMessaggi 41 Membro dal Jan 2010 #105

    Predefinito

    Non me ne intendo di psicologia, ma provo a dire quello che penso..
    Secondo me ci sono delle persone che hanno un approccio esclusivamente "edonistico" (uso un termine improprio) al mondo dell'omosessualità ma non emozionale. Persone che sono alla ricerca del piacere fisico e basta. Ma non si innamorerebbero mai di una persona dello stesso sesso. Magari a queste persone capita di avere fantasie e di andare oltre e provare per caso.
    Non so se definire queste persone come omosessuali o bisessuali, sicuramente sono persone che hanno un approccio più disinibito nei confronti della sessualità, meno legato alla componente emozionale e più alla fisicità.
    Poi ci sono persone che sono effettivamente omosessuali o bisessuali e si nascondono dietro un'apparente eterosessualità e dall'altro lato persone che non si ecciterebbero mai e poi mai con una persona dello stesso sesso. Neanche considerando solo ed esclusivamente l'atto sessuale.
    Secondo me è un discorso troppo complesso e vario per cercare di dare definizioni.
    Non so, io ho sempre definito il bisessuale e l'omosessuale come una persona attratta in tutti i sensi da una persona dello stesso sesso, sia da un lato prettamente emozionale.
     
  6. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #106

    Predefinito

    mi trovi perfettamente d'accordo Butterfly
     
  7. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #107

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sognoinfranto Visualizza Messaggio
    Si ma da cosa è generato il conflitto dell'io, come tu stessa dici, se non da un coacervo di sovrastrutture dettate dalla morale, dall'educazione, dai condizionamenti esterni, dalle relazioni familiari?

    L'Io non è un entità pura e assoluta ma il frutto dinamico tra l'interiore e l'esteriore dell'individuo.
    si ma questa tua osservazione cosa agginge al discorso? mi sembra tu non tenga conto che qui si sta cercando di confrontarsi su qualcosa ma senza trasformare questo spazio per l'ostentazione di un linguaggio forbito. Direi che la sostanza è piu importante...
    Fammi capire hai praticamente esplicato quel che io ho detto in soldoni ma a quale fine? stai forse sostenendo che morale, educazione, condizionamenti esterni e familiari vanno unilateralmente a soffocare l'omosessualità senza contemplare il fatto che invece potrebbero soffocare l'eterosessualità condizionandone l'esplicazione con comportamenti omosessuali? Da quel che scrivi si evince questo, si viaggia sempre a doppio senso e non a senso unico...dai quasi l'impressione che ci sia qualcosa di personale scusa, sembra davvero che tu debba sostenere ad oltranza che è solo l'omosessualità ad essere soffocata quando invece proprio l'eterosessualità talvolta rimane acerba pur appartenendo all'individuo....
    Lasciamo stare, credo che si potrebbe andare ad oltranza, e se c'è una cosa che non amo è continuare le conversazioni quando noto che ci si innamora cosi tanto delle proprie idee e del modo di proporle da perdere di vista l'essenza del discorso....
    Rispondo per l'ennesima volta a chi ha posto la questione:
    si un eterosessuale puo avere fantasie omosessuali....
     
  8. insensitive insensitive è offline PrincipianteMessaggi 186 Membro dal Apr 2009 #108

    Predefinito

    "Rispondo per l'ennesima volta a chi ha posto la questione:
    si un eterosessuale puo avere fantasie omosessuali...."

    non credo che qui si discuta sul fatto se può o non può averle...è chiaro che chiunque può avere fantasie di qualunque tipo. Il punto è capire COSA SIGNIFICA per ciascuno di noi avere fantasie di un certo tipo, puù o meno ricorrenti, magari legate a situazioni, modi di essere....
    credo che l'importante non sia averle o no, o, come qualcuno ha detto, dar loro un seguito reale. Credo che l'unica cosa fondamentale sia ASCOLTARLE, perché ci stanno parlando di noi. A volte sono il più efficace dei campanelli d'allarme e ci spiegano molte più cose di noi stessi di 1000 sedute dallo psicologo...poi se se ne discute proprio con lo psicologo diventano ancora più utili!!!!
     
  9. insensitive insensitive è offline PrincipianteMessaggi 186 Membro dal Apr 2009 #109

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da orientexpress Visualizza Messaggio
    la scala kinsey misura l'incidenza dei comportamenti omosessuali non il grado di omosessualità di una persona....orientamento e comportamento sessuale sono due cose diverse...l'orientameno da origine ai comportamenti sessuali , il fatto che io cambia comportamenti sessuali non siglifica che ho cambiato anche il mio orientamento, specie se questo e' fortemente stigmatizzato dalla società, come avviene per l'omosessualità

    il fatto di intraprendere un percorso terapeutico esplicitamente finalizzato a cambiare il proprio orientamento e' dannoso per una semplice ragione ...la psicoterapia non serve a conformare i nostri desideri al modello sociale giusto(questo e' lavaggio del cervello), anzi il conflitto psichico nasce quando i nostri desideri non si conformano a cio che si ritiene giusto e la psicoterapia aiuta a far emergere il nostro io reale , i nostri desideri intimi che scavalcano il nostro io ideale che ci costruiamo nel corso del tempo e ci aiuta a capire i condizionamenti esterni che noi abbiamo( contesto sociale, rapporto con i genitori, estrazione culturale etc) che ci impediscono di assecondare i nostri desideri ed esigenze ...ovviamente il discorso fatto non e' circoscritto alla sola questione sessuale ma a qualunque disagio psichico
    non avrei saputo esprimerlo più chiaramente..
     
  10. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #110

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da insensitive Visualizza Messaggio
    "Rispondo per l'ennesima volta a chi ha posto la questione:
    si un eterosessuale puo avere fantasie omosessuali...."

    non credo che qui si discuta sul fatto se può o non può averle...è chiaro che chiunque può avere fantasie di qualunque tipo. Il punto è capire COSA SIGNIFICA per ciascuno di noi avere fantasie di un certo tipo, puù o meno ricorrenti, magari legate a situazioni, modi di essere....
    credo che l'importante non sia averle o no, o, come qualcuno ha detto, dar loro un seguito reale. Credo che l'unica cosa fondamentale sia ASCOLTARLE, perché ci stanno parlando di noi. A volte sono il più efficace dei campanelli d'allarme e ci spiegano molte più cose di noi stessi di 1000 sedute dallo psicologo...poi se se ne discute proprio con lo psicologo diventano ancora più utili!!!!
    difatti questo era quello che è stato espresso nei miei messaggi mentre altri utenti si sono unidirezionati mi pare....ma li leggete attentamente i messaggi altrui o gli date solo una rapida letta inseguendo in maniera quasi subitanea il vostro solo pensiero??
    la cosa assurda è voler stilare delle regole tramite cui costringere il modo di essere di una persona nella limitatezza di una definizione, quando l'anima è un'entità talmente sfumata che, per ciascuno di noi, l'avere o meno fantasie di qualsivoglia natura può avere un significato diverso.
    La questione era cosi semplice: rispondere alla domanda se un eterosessuale puo avere fantasie omosessuali, la risposta è si, se poi si voglia necessariamente vedere in questo un'omosessualità latente, perché questo è stato il punto ribattuto da molti, mi si trova completamente in disaccordo....le motivazioni possono essere molteplici e non mi sembra questo il luogo adatto per discuterne, anche perché si potrebbe andare perpetuamente avanti senza concludere alcunché.....
     

AMANDO SOCIAL

AVVISO LEGALE


Le pagine seguenti contengono immagini e testi a carattere erotico la cui visione è assolutamente vietata ai minorenni.

Questo avviso verrà riproposto entro 24 ore agli utenti che non hanno effettuato il login (oppure in seguito al cambio di indirizzo IP)

Consigliamo ai genitori di utilizzare un software di protezione per impedire ai minorenni di accedere alle pagine di questo e altri siti per adulti:
www.netnanny.com - www.cyberpatrol.com
www.surfcontrol.com - www.cybersitter.com

Questa pagina di avviso costituisce un accordo con valore legale fra l'editore di questo sito web e l'utente.

Cliccando sul pulsante "Accetto e Continuo" dichiaro e certifico:

- di essere maggiorenne cioé di avere almeno 18 anni (21 per alcuni paesi) e che la legislazione del paese da cui sto accedendo mi consente la visione di immagini e testi a contenuto erotico e sessuale.

- di essere il solo responsabile di eventuali dichiarazioni false o di conseguenze legali relative alla visualizzazione, alla lettura o al download di qualsiasi materiale di questo sito.

- di non portare a conoscenza di nessun minore il contenuto di tale sito e di non utilizzare le pagine seguenti per poter contattare o adescare minori.

- che il materiale sessualmente esplicito che visualizzo è solo per mio uso personale e che non esporrò alcun minore alla visione di tale materiale.

- di non ritenere che la visione delle pagine seguenti possa turbarmi e di non ritenere offensive ne obiettabili le immagini e testi per soli adulti, di adulti che praticano sesso o altro materiale a contenuto sessuale.

- di sollevare da qualsiasi responsabilità l'editore del sito ed il provider che lo ospita.