Fare una scelta difficile

Discussione iniziata da Giulietta___GF il 09-03-2022 - 8 messaggi - 1249 Visite

Like Tree4Likes
  • 1 Post By Avatar64
  • 3 Post By Fraxo
  1. L'avatar di Giulietta___GF

    Giulietta___GF Giulietta___GF è offline JuniorMessaggi 2,121 Membro dal Apr 2009
    Località Italia
    #1

    Predefinito Fare una scelta difficile

    Ciao a tutti! Vi scrivo sperando di raccogliere qualche consiglio neutrale sulla mia attuale situazione lavorativa.


    Ho 28 anni e lavoro da circa 6 anni, di cui 3 nella stessa azienda e a tempo indeterminato. Il mio è un lavoro mediamente specializzato, ossia non sono una ricercatissima figura in ambito informatico ma ho dovuto comunque laurearmi per farlo e ad oggi anche la mia è una figura abbastanza ricercata...
    Nonostante nella mia attuale azienda ci siano diversi punti positivi (piaccio, i colleghi sono simpatici, negli anni ho ricevuto un aumento/bonus, ...) è da un po' che mi sto guardando intorno. Motivi? Sento di non poter crescere ulteriormente, non mi trovo più d'accordo con alcune idee, ho voglia di rimettermi in gioco e comunque anche i famosi premi sono arrivati dopo mesi e mesi di tantissime ore extra mai pagate, di porte in faccia, ecc.

    Arriviamo ad oggi: ho ricevuto un'offerta dall'azienda dei sogni, con il ruolo dei sogni... Sembra cucito apposta per me! Sono anni che io mi vedo lì. Non ho dubbi sull'azienda, sul ruolo, sulle persone ma - purtroppo - oggi come oggi possono offrirmi un anno di tempo determinato (per motivi prettamente burocratici interni).

    Sulla possibilità di trasformazione successiva a tempo indeterminato sono piuttosto positivi, ossia mi hanno assicurato che prenderanno a cuore il mio percorso e più in generale c'è da dire che sono una grande multinazionale in salute e in crescita e quindi, in sintesi, il peggio che mi possa capitare è rimanere ma magari con un altro ruolo (sempre affine al mio chiaramente), visto che assumono sempre tanto (nel caso questo proprio non venisse approvato a tempo indeterminato). Chiaro che oggi questo non può essere messo nero su bianco e il contesto storico è quello che è...
    Io con la fantasia sto già lavorando lì, ma mi sento comunque spaventata e sento che mi meriterei di più... Voi cosa fareste?

    Da una parte sento che è il momento giusto perché sono giovane,ecc... dall'altro comunque vivo in affitto (convivo con il mio ragazzo che invece ha un contratto stabile e ben pagato, ma questo conta fino a un certo punto perché per me è importante essere indipendente) e anche se penso che anche nell'ipotesi peggiore - che sembra comunque piuttosto remota - avrei il paracadute dei miei risparmi, della naspi e della mia giovane età per ricollocarmi, è chiaramente un pensiero che fa paura... Tanti mi dicono di buttarmi, altrettanti invece dicono anche che mi merito di più e che "poi magari ti trovi male e ti rimetti sul mercato con un tempo determinato".


    Oltre il male e il bene,niente è come te e me insieme♥
     
  2. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline FriendMessaggi 2,523 Membro dal Mar 2020 #2

    Predefinito

    I motivi burocratici interni se vogliono li superano, hai provato a mettere come condizione il contratto definitivo?
    Io ti direi di buttarti, anche per metterti alla prova, se pensi di non avere margini di crescita nella tua attuale azienda devi trovare uno sbocco.
     
  3. L'avatar di Avatar64

    Avatar64 Avatar64 è offline Super FriendMessaggi 5,114 Membro dal Jun 2021
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Buttati, chi non rischia mai, non sarà mai soddisfatto nella vita …
    Nondimeno, da quello che hai scritto, hai già sufficienti paracaduti, per attutire un’eventuale caduta …
    Poi, vedi tu…in bocca al lupo 🍀.
    bagheerha likes this.
    Niente dura per sempre. “Per sempre” è una bugia. Tutto quello che abbiamo è in mezzo a un ciao e un arrivederci.
     
  4. L'avatar di Lionheart87

    Lionheart87 Lionheart87 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 135 Membro dal Jan 2022 #4

    Predefinito

    Penso che se vai in questa nuova azienda dopo l'iniziale contratto a tempo determinato arriverai anche lì ad un tempo indeterminato perché sei in gamba. Certo c'è la possibilità che possa andar male ma credo sia una probabilità minima. Il discorso è che comunque può darsi che pure in questa azienda, con un indeterminato in futuro ti troverai senza stimoli perché avrai bruciato tutte le tappe possibili.

    Pensa piuttosto a trovar qualche stimolo al di fuori del lavoro, seppur sia un'attività che amiamo la nostra professione non deve occupare più del dovuto della nostra giornata. Spero sia stato chiaro in quello che voglio dire, in ogni caso in bocca al lupo!
     
  5. Fraxo Fraxo è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 4,038 Membro dal Nov 2021 #5

    Predefinito

    Devi guardare in faccia la realtà, lavori per campare o campi per lavorare? Perché se lavori per campare, a fine mese prendi i soldi (sicuri), torni a casa e campi la tua vita come meglio ti piace, con le scelte che ti piacciono; campi per lavorare, metti a rischio la tua serenità a casa per buttarti in imprese lavorative appaganti e non sicure, le quali però ti danno la possibilità di esprimere il tuo potenziale e ti danno la possibilità di una carriera in piena regola.

    Secondo me dovresti prendere questa scelta in base agli obbiettivi che ti sei prefissata nella tua vita, famiglia o carriera? Casa o lavoro? Figli o vacanze? Se pensi di scegliere il lavoro che ti piace solamente perché a casa hai un paracadute che te lo permette, sappi che praticamente consideri il paracadute di casa quasi come fosse un lavoro, mentre l'impiego che hai, come uno svago che fa guadagnare, è brutta vederla così, ma solitamente, il lavoratore medio, lavora per la sicurezza famigliare e non usa la sicurezza famigliare invece, per lavorare.

    Io farei le carte false per avere un contratto a tempo indeterminato, fosse anche come operatore ecologico e pensa che sono appassionato da quando avevo 15 anni dell' IT.
     
  6. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 31,598 Membro dal Aug 2010 #6

    Predefinito

    Buttati e rischia!
    I ragionamenti li hai già fatti tutti.
    Campionessa
    Megatorneo Panamandiano
    Covid - 19

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  7. Juliet1936 Juliet1936 è offline PrincipianteMessaggi 41 Membro dal Jul 2022 #7

    Predefinito Ciao!

    Citazione Originariamente Scritto da Giulietta___GF Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti! Vi scrivo sperando di raccogliere qualche consiglio neutrale sulla mia attuale situazione lavorativa.Ho 28 anni e lavoro da circa 6 anni, di cui 3 nella stessa azienda e a tempo indeterminato. Il mio è un lavoro mediamente specializzato, ossia non sono una ricercatissima figura in ambito informatico ma ho dovuto comunque laurearmi per farlo e ad oggi anche la mia è una figura abbastanza ricercata... Nonostante nella mia attuale azienda ci siano diversi punti positivi (piaccio, i colleghi sono simpatici, negli anni ho ricevuto un aumento/bonus, ...) è da un po' che mi sto guardando intorno. Motivi? Sento di non poter crescere ulteriormente, non mi trovo più d'accordo con alcune idee, ho voglia di rimettermi in gioco e comunque anche i famosi premi sono arrivati dopo mesi e mesi di tantissime ore extra mai pagate, di porte in faccia, ecc. Arriviamo ad oggi: ho ricevuto un'offerta dall'azienda dei sogni, con il ruolo dei sogni... Sembra cucito apposta per me! Sono anni che io mi vedo lì. Non ho dubbi sull'azienda, sul ruolo, sulle persone ma - purtroppo - oggi come oggi possono offrirmi un anno di tempo determinato (per motivi prettamente burocratici interni).Sulla possibilità di trasformazione successiva a tempo indeterminato sono piuttosto positivi, ossia mi hanno assicurato che prenderanno a cuore il mio percorso e più in generale c'è da dire che sono una grande multinazionale in salute e in crescita e quindi, in sintesi, il peggio che mi possa capitare è rimanere ma magari con un altro ruolo (sempre affine al mio chiaramente), visto che assumono sempre tanto (nel caso questo proprio non venisse approvato a tempo indeterminato). Chiaro che oggi questo non può essere messo nero su bianco e il contesto storico è quello che è...Io con la fantasia sto già lavorando lì, ma mi sento comunque spaventata e sento che mi meriterei di più... Voi cosa fareste? Da una parte sento che è il momento giusto perché sono giovane,ecc... dall'altro comunque vivo in affitto (convivo con il mio ragazzo che invece ha un contratto stabile e ben pagato, ma questo conta fino a un certo punto perché per me è importante essere indipendente) e anche se penso che anche nell'ipotesi peggiore - che sembra comunque piuttosto remota - avrei il paracadute dei miei risparmi, della naspi e della mia giovane età per ricollocarmi, è chiaramente un pensiero che fa paura... Tanti mi dicono di buttarmi, altrettanti invece dicono anche che mi merito di più e che "poi magari ti trovi male e ti rimetti sul mercato con un tempo determinato".
    Ciao Giulietta!Da quanto ho letto abbiamo già due fattori che ci accomunano, il nome e la situazione lavorativa... Mi piacerebbe sapere quale scelta hai preso. Che ne è della tua vita ora, se finalmente sei riuscita ad entrare nell'azienda che da tanto desideravi o se hai preferito rimanere dov'eri... Sono passati un po' di mesi, ma spero tu faccia ritorno su questi lidi..In ogni caso, buona fortuna!
     
  8. L'avatar di Giulietta___GF

    Giulietta___GF Giulietta___GF è offline JuniorMessaggi 2,121 Membro dal Apr 2009
    Località Italia
    #8

    Predefinito

    Ciao Juliet, io alla fine ho deciso di "correre il rischio" e ho cambiato.
    Ora sono quasi 6 mesi che lavoro lì e onestamente, se potessi tornare indietro, rifarei la stessa scelta: aldilà della tipologia contrattuale, dov'ero prima non stavo più bene e c'erano diversi aspetti che non mi rendevano più serena né che mi facevano sentire di essere in un ambiente sano e nel quale avrei potuto imparare ancora.
    Non posso dire che dove sono ora sia tutto rose e fiori (ma non per l'ambiente, il contesto o i colleghi, ma perché sto imparando e mi sto misurando con attività nuove - oltre a dover conquistare la fiducia di tutti - e quindi mi sento un po' sotto stress) però resto convinta della mia scelta.
    Oltre il male e il bene,niente è come te e me insieme♥