Figlio vs contratto di lavoro

Discussione iniziata da SaRy86 il 23-09-2019 - 72 messaggi - 3808 Visite

Like Tree66Likes
  1. L'avatar di SaRy86

    SaRy86 SaRy86 è offline PrincipianteMessaggi 51 Membro dal Sep 2019
    Località Italia
    #1

    Predefinito Figlio vs contratto di lavoro

    Ciao a tutti, vi scrivo perchè da qualche mese a questa parte ho la sensazione che tutto stia andando per il verso sbagliato.
    In breve, ho 33 anni e mi sono sposata da quasi 3 mesi ma sin da prima del matrimonio io e mio marito parlavamo del desiderio di avere figli, ma dato che c'era in ballo la preparazione del matrimonio, l'abito da sistemare e soprattutto un nuovo lavoro per me iniziato solo a marzo di quest'anno, abbiamo pensato cmq di aspettare..Questo avrebbe significato almeno l'attesa del "dopo matrimonio" in accordo comune e quando si andava sull'argomento le frasi erano: aspettiamo almeno 1 mese prima dell'evento, aspettiamo luglio, aspettiamo il viaggio di nozze..finchè siamo arrivati ad oggi che la "motivazione" è diventata: aspettiamo che hai il lavoro a tempo indeterminato..vi spiego: sono stata assunta a marzo con contratto determinato di 1 anno per cui scadrà a marzo 2020..niente di male nel senso che potrebbe andare bene come potrebbe andare male certo, ma qui sorge il problema x me in quanto (per me) un figlio non si fa su contratto e nemmeno su commissione..dovrebbe essere una cosa "naturale". Siamo arrivati al punto che ora mi dice di aspettare dicembre x capire cosa vogliono fare di me a lavoro e poi eventualmente di aspettare marzo x vedere se mi rinnovano..ma se poi non mi rinnovano? Io resto a terra sapendo che non posso fare nulla perchè non avrei manco la maternità pagata...e qui sorgerebbero altri problemi xke lui non vorrà farlo dato che sono disoccupata..io sono molto preoccupata per questa situazione perchè piano piano ci sta portando a discussioni ed inevitabilmente ad allontanarci in tutto..non mi cerca e non mi desidera come prima..mi sento sempre più sola e non so che fare..Premetto che lui ha lavoro fisso non abbiamo problemi economici anzi stiamo bene..per questo mi chiedo perchè aspettare ancora? Ho già un'età matura e lui lo sa che non voglio aspettare di avere 40 anni..voi cosa ne pensate? grazie a chi vorrà darmi dei consigli..
    IsoldaCoeurDAnge likes this.


     
  2. trale trale è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 14,362 Membro dal Feb 2015 #2

    Predefinito

    Parlagli dicendo la verità, niente altro che la verità. Per te la maternità è importante e considerando che dopo i 35 anni ci sono rischi per la salute del bambino, vorresti avere dei figli subito.
    Avrebbe dovuto essere onesto subito e non aspettare di essere sposato per dire che non se la sente di avere figli. La precarietà lavorativa riguarda un sacco di genitori, troppi, se si aspetta di avere un lavoro fisso è possibile dover rinunciare ad avere figli.
    Fagli proprio questa domanda: "se non ti rinnovano il contratto, cosa fate?"
    E vedi cosa ti risponde.
    Detto questo, se restassi incinta adesso, è quasi sicuro che non te lo rinnoveranno e in ogni caso, sapendo che ti sei sposata, i tuoi datori di lavoro cercheranno facilmente una scusa per non rinnovarlo e avere un'altra dipendente non a rischio gravidanza.
    Quindi figlio e lavoro fisso assieme le vedo due cose non fattibili, così ... a naso.
    Ricapitolando, devi parlare con lui in modo da ottenere una risposta sincera e nello stesso tempo non avere ansia riguardo la ricerca di una gravidanza.
    Se hai la sensazione di essere apprezzata sul lavoro, concentrati in modo da ottenere quello che desideri. Se invece temi il contrario e pensi di poter essere sostituita facilmente, cerca di fare colloqui e non aspettare il momento in cui scade il contratto. Ha più valore un posto di lavoro atipico con partita iva per dire, dove sei apprezzata, che non un contratto a tempo determinato dove sei un numero. Se sei solo un numero, una volta incinta non ti rinnovano il contratto. Questa è la mia opinione naturalmente.
    norge, Hurrem, Pitonessa and 1 others like this.
     
  3. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 16,764 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #3

    Predefinito

    Sary,
    prova a vedere la cosa in modo più equilibrato, da una parte c'è la necessità a mantenere un livello di sicurezza economica adeguato e dall'altra l'orologio biologico che avanza. In queste situazioni ci si fa prendere dall'ansia da entrambe le parti, la lucidità viene meno e si arriva al muro contro muro. Posso consigliarti di schematizzare la cosa con una serie di obbiettivi da raggiungere che risolvano entrambe le esigenze.
    Per prima cosa verifica i numeri con tuo marito, cioè non discutere con lui su necessità economiche ipotizzate, fai una lista di impegni economici senza bimbo e con il bimbo in modo da vedere concretamente come cambierebbe il tenore di vita familiare. Poi fai una tua tempificazione per tuoi obiettivi lavorativi e situazione di salute, questo perché lavorando ti rendi autonoma dai soldi di tuo marito e curando accuratamente la tua salute puoi spostare il tuo orologio biologico di qualche anno e riflettere con più calma e con meno ansia. Tutto questo perché i problemi o il soddisfare alcune necessità vitali ci portano a comprimere il fattore tempo facendo crescere ansie per ritardi che in realtà possono essere gestiti nel tempo che abbiamo a disposizione anche se limitato.

    La cosa più sbagliata è creare un solco di divisione tra moglie e marito, siete sposati e vi spendete quotidianamente per gli stessi obbiettivi, tienilo a mente, la divisione indebolisce e rende gli obbiettivi irraggiungibili.
    Quindi, partendo dal principio base che siete una coppia indivisibile, raccogli i dati necessari per scrivere questo programma familiare che permetta di farvi lavorare insieme al raggiungimento dei vostri (non suoi o tuoi, ma vostri) obbiettivi.
    Da sempre il marito pensa all'aspetto economico e la moglie all'aspetto degli affetti e dei sentimenti, fai in modo di unirvi ed avere attenzioni comuni a tutto il complesso della vita familiare.

    Ti dico tutto questo perché ho sempre sofferto divisioni familiari, sia nella mia famiglia di origine che nella mia attuale, divisioni motivate da futili motivi, da limiti personali soggettivi. In questo muro contro muro non si costruisce insieme, si costruiscono due realtà familiari distinte in cui tutto è estremamente faticoso e senza senso.

    Sinceramente, con la mia esperienza, ti posso dire che avete ragione entrambi ma anche torto entrambi, però, come dicevo, discutete su cose non certe per cui dovete cambiare modo di pensare per mettere come base di ragionamento l'unione reale e non contrattuale del matrimonio. Non c'è valore nella sola contrattualizzazione dell'unione di coppia, il valore c'è nell'unione fisica, mentale e spirituale che non è contrattualizzabile. Dovete fare vostri i diritti ed i doveri di entrambi e le necessità di entrambi.
    Per cui non avete ragione nessuno dei due, la ragione sta nel significato di coppia unita che genera un figlio o più figli, non ci può essere la moglie che vuole figli, i figli devono essere voluti da entrambi.
    Fai il punto della situazione tenendo presente che devi ragionare in unione reale con tuo marito e non "contro" di lui.
    Sto rispondendo a te, ma il discorso lo farei pari pari a lui se potessi parlargli, gli direi che non deve mettere nulla tra te e lui, che deve ragionare su tutto partendo dalla coppia e non dalle sue idee e necessità.
    norge and IsoldaCoeurDAnge like this.
    ... another perspective ...
     
  4. L'avatar di stellaguerriera

    stellaguerriera stellaguerriera è offline SeniorMessaggi 11,330 Membro dal Sep 2011
    Località nel blu dipinto di blu
    #4

    Predefinito

    Ti dirò qualcosa di un po' diverso, spero. Hai 33 anni, non sei "giovane" relativamente al discorso figli, aspettare può significare anche dover spendere cifre considerevoli per avere in futuro possibilità che magari oggi hai gratuitamente. Ho visto troppe donne che già solo dopo i 30 hanno avuto problemi di ogni sorta. Non puoi programmare tutto come vuoi fino al più piccolo dettaglio, anche perché non sempre va come decidi tu. Ricordatelo bene.

    Prova a porgli la questione anche da questo punto di vista, senza contare che più passa il tempo meno saranno le energie che avrete da dedicare al figlio, perché di energie ne richiede tante.
    Pitonessa and Hurrem like this.
    Sai, se devo essere sincero, io provo veramente una grande invidia per chi non ha esitazioni nell'indicare i propri desideri. So che se dovessi provarci io non mi verrebbe in mente nulla.

    Beh, tanto meglio... Vuol dire che hai già tutto quello che ti serve e non ti manca nulla.
     
  5. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 5,308 Membro dal Aug 2017 #5

    Predefinito

    Non hai più vent’anni quindi rimandare ancora qualche anno non mi sembra una buona idea. Dici che avete una buona situazione economica, intendi col lavoro di entrambi o solo basandoti su quello di lui? Non chiedo per fare i conti in tasca ma per capire: se avete una buona situazione solo col lavoro di lui allora la sua è chiaramente una scusa perché i figli non li vuole e continuerà a rimandare a tempo indeterminato.
    Pitonessa likes this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  6. L'avatar di SaRy86

    SaRy86 SaRy86 è offline PrincipianteMessaggi 51 Membro dal Sep 2019
    Località Italia
    #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Non hai più vent’anni quindi rimandare ancora qualche anno non mi sembra una buona idea. Dici che avete una buona situazione economica, intendi col lavoro di entrambi o solo basandoti su quello di lui? Non chiedo per fare i conti in tasca ma per capire: se avete una buona situazione solo col lavoro di lui allora la sua è chiaramente una scusa perché i figli non li vuole e continuerà a rimandare a tempo indeterminato.
    Sono onesta non abbiamo mai avuto problemi economici nemmeno quando io lavoravo per 400 euro al mese..però ovviamente eravamo meno disposti a sperperare soldi..ora però che lavoro anche io stiamo bene..certo non usciamo con macchinoni non abbiamo il rolex..ma possiamo comprarci vestiti cellulari oggetti elettrodomestici insomma abbiamo le possibilità..ci siamo appena pagati un matrimonio..Lui ripeto non perderà mai il lavoro perchè fa un lavoro che puoi perdere solo se ammazzi qualcuno (ti ho detto tutto)
    soyconchita likes this.
     
  7. L'avatar di SaRy86

    SaRy86 SaRy86 è offline PrincipianteMessaggi 51 Membro dal Sep 2019
    Località Italia
    #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stellaguerriera Visualizza Messaggio
    Ti dirò qualcosa di un po' diverso, spero. Hai 33 anni, non sei "giovane" relativamente al discorso figli, aspettare può significare anche dover spendere cifre considerevoli per avere in futuro possibilità che magari oggi hai gratuitamente. Ho visto troppe donne che già solo dopo i 30 hanno avuto problemi di ogni sorta. Non puoi programmare tutto come vuoi fino al più piccolo dettaglio, anche perché non sempre va come decidi tu. Ricordatelo bene.

    Prova a porgli la questione anche da questo punto di vista, senza contare che più passa il tempo meno saranno le energie che avrete da dedicare al figlio, perché di energie ne richiede tante.
    vedi hai azzeccato la questione..non sono cosi giovane da potermi permettere di attendere ancora a lungo e questo lui non lo vuole capire perchè mette sempre davanti soldi e lavoro..detto questo io una scelta l'ho già fatta dentro di me ed è quella che nn voglio fare figli dopo una certa età..lui lo sa e se le cose andranno peggio io sarò costretta a mollare tutto purtroppo..
    trale likes this.
     
  8. L'avatar di SaRy86

    SaRy86 SaRy86 è offline PrincipianteMessaggi 51 Membro dal Sep 2019
    Località Italia
    #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    Parlagli dicendo la verità, niente altro che la verità. Per te la maternità è importante e considerando che dopo i 35 anni ci sono rischi per la salute del bambino, vorresti avere dei figli subito.
    Avrebbe dovuto essere onesto subito e non aspettare di essere sposato per dire che non se la sente di avere figli. La precarietà lavorativa riguarda un sacco di genitori, troppi, se si aspetta di avere un lavoro fisso è possibile dover rinunciare ad avere figli.
    Fagli proprio questa domanda: "se non ti rinnovano il contratto, cosa fate?"
    E vedi cosa ti risponde.
    Detto questo, se restassi incinta adesso, è quasi sicuro che non te lo rinnoveranno e in ogni caso, sapendo che ti sei sposata, i tuoi datori di lavoro cercheranno facilmente una scusa per non rinnovarlo e avere un'altra dipendente non a rischio gravidanza.
    Quindi figlio e lavoro fisso assieme le vedo due cose non fattibili, così ... a naso.
    Ricapitolando, devi parlare con lui in modo da ottenere una risposta sincera e nello stesso tempo non avere ansia riguardo la ricerca di una gravidanza.
    Se hai la sensazione di essere apprezzata sul lavoro, concentrati in modo da ottenere quello che desideri. Se invece temi il contrario e pensi di poter essere sostituita facilmente, cerca di fare colloqui e non aspettare il momento in cui scade il contratto. Ha più valore un posto di lavoro atipico con partita iva per dire, dove sei apprezzata, che non un contratto a tempo determinato dove sei un numero. Se sei solo un numero, una volta incinta non ti rinnovano il contratto. Questa è la mia opinione naturalmente.
    Primo punto: gli dico sempre ciò che penso anzi ultimamente mi capita di ripetergli spesso che non voglio rischiare dato che ho avuto anche problemi in passato e sono guarita "da sola"..lui sa tutto di me sa cosa penso e sa cosa voglio..secondo punto: concordo con te che se cosi fosse avrebbe dovuto dirlo prima del matrimonio xke io sono sempre stata onesta con lui (questa cmq causa di separazione con addebito nel caso). terzo punto: gli farò questa domanda e vedo cosa risponde..per quanto riguarda discorso lavoro hai ragione se rimanessi ora mi lascerebbero a casa..anche x che le cose nn vanno cosi bene..x cui io sto aspettando di vedere come vanno le cose a fine anno dopodichè prenderò le mie decisioni..
    trale likes this.
     
  9. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 29,838 Membro dal Aug 2010 #9

    Predefinito

    Non capisco la causa di separazione con addebito cosa c'entri. È una cosa del tuo passato oppure lo minacci per i futuro?
    Pitonessa and Gigetta89 like this.
    Campionessa
    Megatorneo Panamandiano
    Covid - 19

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  10. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline Super FriendMessaggi 5,595 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SaRy86 Visualizza Messaggio
    Primo punto: gli dico sempre ciò che penso anzi ultimamente mi capita di ripetergli spesso che non voglio rischiare dato che ho avuto anche problemi in passato e sono guarita "da sola"..lui sa tutto di me sa cosa penso e sa cosa voglio..secondo punto: concordo con te che se cosi fosse avrebbe dovuto dirlo prima del matrimonio xke io sono sempre stata onesta con lui (questa cmq causa di separazione con addebito nel caso). terzo punto: gli farò questa domanda e vedo cosa risponde..per quanto riguarda discorso lavoro hai ragione se rimanessi ora mi lascerebbero a casa..anche x che le cose nn vanno cosi bene..x cui io sto aspettando di vedere come vanno le cose a fine anno dopodichè prenderò le mie decisioni..
    a che pro minacciare non si capisce, il tuo problema è che dovresti fare un figlio prima di avere il coltello dalla parte del manico. Due persone sposate che divorziano, teoricamente non possono rivendicare gran chè. E comunque ... costringere uno a fare un figlio se non lo vuole davvero, o con qualunque sotterfugio, è da bastardi a prescindere. Forse solo l'indigenza (tua) costringerebbe lui a versare degli alimenti.
    Ad ogni modo è più semplice di quanto potresti pensare. Gli dai due mesi di tempo per decidere, e intanto pensi ad un piano B (che significa divorziare evidentemente). Rimandare per rimandare, continuerà a farlo ... perchè è probabile che di figli non ne voglia.
    Ultima modifica di Berlin__; 24-09-2019 alle 12:05