È finita da tempo, pensavo di essermene fatto una ragione ma ancora mi torna in mente

Discussione iniziata da Unzwua26 il 09-01-2019 - 12 messaggi - 706 Visite

Like Tree2Likes
  1. Unzwua26 Unzwua26 è offline Messaggi 1 Membro dal Jan 2019 #1

    Predefinito È finita da tempo, pensavo di essermene fatto una ragione ma ancora mi torna in mente

    Buonasera, mi sono registrato perché ormai non so più cosa fare e vorrei chiedere a delle persone a me estranee che sicuramente sapranno darmi un consiglio oggettivo :

    Sono un ragazzo di 26 che non ha mai avuto problemi a relazionarsi con nessuno a livello affettivo, ma nella mia vita mi sono innamorato solo 1 volta, ossia della mia ex, ho avuto altre storie prima e dopo ma per L appunto non sono mai state troppo serie da parte mia, divertimento, complicità etc ma non è mai scattata la scintilla, tendo anche a essere diretto nei sentimenti per evitare di creare illusioni e sofferenze d amore a nessuna delle ragazze con le quali mi frequentavo (attualmente evito anche qualsiasi approccio dovuto al fatto che mi torna in mente la mia ex in continuazione).

    Con lei ci conoscemmo al lavoro anni fa, venne a fare il colloquio, e la assegnarono a me per sostenere la prova, immediamente provai attrazione fisica, ma scoprendo che si era lasciata da poco evitai qualunque tipo di rapporto extra lavorativo, e forse fu questo il motivo per il quale fu lei a “provarci” con me, è una ragazza molto solare e socievole e si sa che noi maschietti nel 99% dei casi con una ragazza così (soprattutto se di bell aspetto) iniziamo a fare gli scemi convinti di ottenere chissà cosa, specialmente a 22 anni, perciò era abituata a essere corteggiata e quindi io era una sorta di anomalia per lei.
    Alla fine ho ceduto alle avance, già mi interessava da tempo, e abbiamo iniziato a frequentarci, fin da subito c’è stata intesa sia fisica che mentale e tra una cosa e L altra era come se convivessimo, o io dormivo da lei o lei dormiva da me, il tutto per circa 9 mesi, dopo i quali per questioni lavorative mi dovetti trasferire in un altra regione, all inizio, sapendo quanto era attaccata alla famiglia non le dissi di venire e che avrei fatto io avanti e indietro più che volentieri, fu lei stessa a dirmi che sarebbe venuta con me perché mi amava e voleva vivere con me, quindi per i 6 mesi successivi abbiamo cambiato entrambi vita, città e regione, anche se il lavoro andava a gonfie vele sentivo che soffriva perché comunque lontana da casa e dalla sua famiglia e un giorno rientrando prima dal lavoro la sentii piangere mentre parlava con una sua amica e le diceva di voler tornare, ovviamente a me non ha mai espresso tale desiderio rassicurandomi sempre e dicendo che dovevo continuare con la mia carriera perché alla mia età (quasi 24 all epoca) era difficile avere un ruolo e uno stipendio del genere, ma io da bravo fidanzatino perfetto ho deciso di mollare tutto e tornare a Roma con lei, con i soldi messi da parte presi casa in affitto per noi 2, la arredai a dovere rendendola partecipe dicendole che erano progetti per il futuro etc, mi misi d accordo con i suoi genitori per farla scendere un fine settimana per rilassarsi un po’ e io nel mentre, di nascosto, portai tutto nella nuova casa a Roma, mi presentai la domenica sera a casa dei suoi dicendole che ero venuto a prenderla e per L appunto le feci questa sorpresa, ovviamente ne fu felicissima.
    Nel tempo trovammo entrambi lavoro, ovviamente in ambiti diversi, lei andò in un ristorante e spesso lavorava la notte, io in ufficio con orari “classici” però non mi importava e tutte le sere la andavo a prendere per tornare a casa insieme, all inizio perché aveva paura a tornare da sola (e io a lasciarglielo fare) e poi perché era una sorte di abitudine, diventai amico dei suoi colleghi e anche se dormivo in media 4 ore a notte ero comunque felice.
    Tutto questo finché non venne il fratello a chiedere di appoggiarsi da noi per poter andare a lavorare con lei e guadagnare dei soldi nell attesa di riaprire il suo agriturismo in montagna, accettammo e li iniziarono i cambiamenti, ai tempi diedi la colpa al fratello ma col tempo capii che lui non c entrava nulla,
    lei pian piano inizio a cambiare, il mio andarla a prendere la infastidiva e mi diceva di starmene a casa perché tanto c era il fratello.
    capii che stava per finire tutto il giorno del nostro anniversario quando sembrava fosse addirittura una seccatura celebrarlo e dovermi sopportare più del dovuto, e da quel periodo inizio ad andare a lavorare sempre ben vestita/truccata etc, insomma si faceva bella e a me diceva che siccome le colleghe facevano lo stesso lei non voleva essere da meno, io ovviamente iniziai a infastidirmi seriamente di tutto ciò e le dissi chiaro e tondo se si era interessata al suo collega “provolone”, ovviamente nego e mi scazzo pesantemente
    Una sera mi disse di voler uscire con i suoi colleghi e io inconsciamente risposi “ok dove si va?” ... mi disse che voleva andare senza di me
    quella sera spari dal mondo dopo aver staccato da lavoro, la mattina dopo mi mando un messaggio per dirmi che andava a casa della madre e che se sarebbe tornata lunedì e che non voleva vedermi, ovviamente io ero distrutto ma le dissi di fare quello che si sentiva.
    lunedì tornò , e io martedì ero ufficialmente single, mazziato, e sfrattato 😂😂
    mi disse addio in un mare di lacrime e di essere felice perché avrei sicuramente trovato qualcuno migliore di lei, io sconvolto non trovai le forze di insistere, o forse non volevo in quel momento e me ne andai.
    mi ricontatto lei 2 giorni dopo, qualche chiacchiera e poi mi disse addio di nuovo, ma li capii che volevo stare con lei anche in tutti i suoi difetti,la invitai a cena per il sabato successivo, accettò... ma ovviamente non si presentò mai, mi mando un messaggio alle 24 dicendomi che le avevano cambiato il turno e che si era dimenticata di avvertire e che stava tornando a casa, sinceramente pensai fosse una bugia, quando mi diede la buonanotte mi avviai verso casa, ormai solo sua, per veder se era vero e ovviamente non c era traccia della macchina, iniziai a piangere, a fumare sigarette come una ciminiera e a chiamarla ma niente, rimasi li come un povero pazzo finché non si ripresento per le 8 e 30 del mattino, mi abbraccio e inizio a parlare, sinceramente le dissi solo che volevo prendere le poche cose lasciate e sparire, entrati in casa mi salto letteralmente addosso e disse di voler fare L amore, al momento più importante inizio a farlo in maniera forzata, a piangere, e a chiedermi scusa... le dissi che era tutto ok e sparii.
    mi contatto nuovamente e ci ricascai, mille scuse, era confusa etc, per circa 15 giorni sembrava andare tutto normalmente finché non mi chiamo annunciandomi di aver rivisto il suo ex e che le aveva fatto effetto e di voler stare con lui, scusate il termine ma la mandai a *******, tutto ciò duro circa 12/14 ore? Il giorno dopo mi richiamo in lacrime e solita solfa del passsre la vita con me, stavolta le dissi chiaro e tondo che o veramente era coerente con le sue parole o che poteva considerarmi morto.
    partirono le bugie di ogni tipo, mamma a casa, nonna, amiche, lavoro e un sera dove era troppo stanca per vedersi con me, me la ritrovai a trastevere mano nella mano con un turista.....

    da quel giorno passò 1 settimana e inizio a mancarmi, preso dalla solitudine (e dall alcool &#128517 la richiamai io, ci incontrammo, cena, sesso (specifico la parole, non amore ma sesso) e si ricominciò da capo
    durò altri 3 mesi dove non vi racconto quanti miliardi di cose ho scoperto, fatto sta che alla fine si sentiva ancora con L ex e dopo che smisi di cercarla e rispondere si rimise con lui, poi il tizio in questione si permise di venirmi a cercare perché pensava che lo tradisse con me, in pratica siamo diventati 2 gran cervi amiconi 🔝🔝🔝.

    Avrei tutti i presupposti per odiarla, diffamarla, offenderla, ma non ci riesco, anche ora dentro di me spero solo sia la donna più felice del mondo, ogni tanto mi capita di vederla (sinceramente evito L approccio) e dentro di me sento un vuoto e solo tanta tristezza, L unica cosa che mi manda avanti è che la vedo sorridente e apparentemente felice, lei mi ha sbloccato dai vari social (si ogni tanto ho controllato ma non le ho mai scritto) ma è come se io non esistessi e non conti nulla.
    Le sue ultime parole furono “ho solo sprecato vita con te”

    Mi chiedo, è possibile tutto ciò? Che una persona ti voglia solo perché sei diverso dalla massa, dica di amarti perché le fa comodo, ti tradisca (al 99,9% il restante 0,01serve alla mia sanità mentale) e mandi all aria tutto per cosa?
    una scappatella? Un senso di libertà? Che ti tenga li tra mille scuse mentre lei cerca di crearsi una nuova storia solo per avere un ancora in caso vada male col tizio nuovo?

    non so che fare, vorrei rivederla e farmi raccontare tutto, se lo facesse con sincerità sicuramente sarei il primo a volerci riprovare, ma non sono scemo e so che è un utopia
    e questo che mi logora, devo andare avanti così nella speranza che mi passi, o tentare un rifiuto/ennesima batosta per toccare il fondo e cercare di riprendermi partendo da 0?


     
  2. mumble mumble è offline ApprendistaMessaggi 240 Membro dal Jan 2012 #2

    Predefinito

    In mia opinione: hai fatto del buon sesso, ti sei sentito lusingato dai suoi apprezzamenti come uomo e nel lavoro, hai avuto momenti emozionali di vera vita vissuta per quanto altalenante e a volte dolorosa.

    A 26 anni ci sta. Probabilmente ami più l'idea di queste emozioni che non proprio lei come donna.

    Ma non costruirai mai nulla con questa persona e non sarai mai felice.
    Hai lasciato il lavoro, ti sei trasferito ed hai preso casa e lei che fa? Sentiva il suo ex.
    Please, lascia perdere proprio. Le donne instabili distruggono i bravi ragazzi.
    murray23 likes this.
     
  3. mumble mumble è offline ApprendistaMessaggi 240 Membro dal Jan 2012 #3

    Predefinito

    Aggiungo:

    ---Mi chiedo, è possibile tutto ciò? Che una persona ti voglia solo perché sei diverso dalla massa, dica di amarti perché le fa comodo, ti tradisca (al 99,9% il restante 0,01serve alla mia sanità mentale) e mandi all aria tutto per cosa?
    una scappatella? Un senso di libertà? Che ti tenga li tra mille scuse mentre lei cerca di crearsi una nuova storia solo per avere un ancora in caso vada male col tizio nuovo----
    Sì assolutamente sì. Succede se alla base c'è una persona insicura.
    Soffri e pensi a lei perché non ti fai capace di questo. Motivo per cui senti il bisogno di una spiegazione "liberatoria" che soprattutto ti faccia sentire a posto con te stesso. L'unica colpa che hai amico, e che stai togliendo tempo a chi, quelle tue caratteristiche di concretezza e maturità, sarebbe in grado di apprezzarle e ricambiarle.
     
  4. Berlin__ Berlin__ è offline JuniorMessaggi 2,132 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Sei stato un po' prolisso e non ho letto tutto. Quello che malsopporto di queste storie, è l'ipocrisia generale. L'ultimo regalo “ho solo sprecato vita con te” è una cattiveria classica, gratuita e del tutto inutile. Ma che bisogno c'è ?

    Francamente non credo più a nulla di quello che le donne raccontano. O meglio, ci posso anche credere, ma non penso mai sia eterno, penso sempre che dal giorno dopo improvvisamente possiamo ridiventare dei perfetti estranei. Perchè è cosi che funziona, e spesso manca il coraggio di dire semplicemente all'altra persona "non ti amo più", "non voglio più stare con te". Scattano le corna con la giustificazione a posteriori "non mi sentivo amata", tutte caz_zate per salvare la faccia e non fare la figura della ***_onza.

    Archivia e prosegui, l'esperienza ti servirà per il futuro. Il tempo guarisce tutte le ferite.

    Dimenticavo:
    "Che ti tenga li tra mille scuse mentre lei cerca di crearsi una nuova storia solo per avere un ancora in caso vada male col tizio nuovo?"
    ... eccome se succede, molte donne non riescono a stare bene da sole, per cui questo è un classico, la gestione temporanea di due storie in parallelo, finchè il nuovo sembra affidabile.
    mumble likes this.
    Ultima modifica di Berlin__; 09-01-2019 alle 10:03
     
  5. Dolcina86 Dolcina86 è offline ApprendistaMessaggi 244 Membro dal Feb 2016 #5

    Predefinito

    Tanto di cappello a te che non riesci ad odiare questa ragazza anche se ne hai tutti i motivi, specie dopo la frase "con te ho sprecato la mia vita" io non riesco a pensare al mio ex se no in maniera negativa, dopo la sofferenza che mi ha arrecato, nonostante sono anni che non lo vedo più. Tornando al tuo discorso, gli altri prima di me sono stati esaustivi, metti te stesso come priorità, l'unica cosa che posso dirti con certezza è che tutto questo passerà non appena ti innamorerai di nuovo....prenditi un periodo di lutto per questa storia, e se serve, vai dallo psicologo.
     
  6. mumble mumble è offline ApprendistaMessaggi 240 Membro dal Jan 2012 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    Sei stato un po' prolisso e non ho letto tutto. Quello che malsopporto di queste storie, è l'ipocrisia generale. L'ultimo regalo “ho solo sprecato vita con te” è una cattiveria classica, gratuita e del tutto inutile. Ma che bisogno c'è ?

    Francamente non credo più a nulla di quello che le donne raccontano. O meglio, ci posso anche credere, ma non penso mai sia eterno, penso sempre che dal giorno dopo improvvisamente possiamo ridiventare dei perfetti estranei. Perchè è cosi che funziona, e spesso manca il coraggio di dire semplicemente all'altra persona "non ti amo più", "non voglio più stare con te". Scattano le corna con la giustificazione a posteriori "non mi sentivo amata", tutte caz_zate per salvare la faccia e non fare la figura della ***_onza.

    Archivia e prosegui, l'esperienza ti servirà per il futuro. Il tempo guarisce tutte le ferite.

    Dimenticavo:
    "Che ti tenga li tra mille scuse mentre lei cerca di crearsi una nuova storia solo per avere un ancora in caso vada male col tizio nuovo?"
    ... eccome se succede, molte donne non riescono a stare bene da sole, per cui questo è un classico, la gestione temporanea di due storie in parallelo, finchè il nuovo sembra affidabile.
    Una volta ti avrei detto che non è sempre cosi. E invece mi tocca darti ragione. Diventi di punto in bianco un perfetto sconosciuto. Un peso. Una seccatura.
     
  7. L'avatar di Melite

    Melite Melite è online JuniorMessaggi 1,762 Membro dal Oct 2017 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    Francamente non credo più a nulla di quello che le donne raccontano. O meglio, ci posso anche credere, ma non penso mai sia eterno, penso sempre che dal giorno dopo improvvisamente possiamo ridiventare dei perfetti estranei. Perchè è cosi che funziona, e spesso manca il coraggio di dire semplicemente all'altra persona "non ti amo più", "non voglio più stare con te". Scattano le corna con la giustificazione a posteriori "non mi sentivo amata", tutte caz_zate per salvare la faccia e non fare la figura della ***_onza.

    Dimenticavo:
    "Che ti tenga li tra mille scuse mentre lei cerca di crearsi una nuova storia solo per avere un ancora in caso vada male col tizio nuovo?"
    ... eccome se succede, molte donne non riescono a stare bene da sole, per cui questo è un classico, la gestione temporanea di due storie in parallelo, finchè il nuovo sembra affidabile.
    Potrei dire le stesse cose degli uomini, perché anche loro spesso hanno queste modalità, quindi non facciamone una questione di genere, diciamo semplicemente che in generale le persone pensano solo a sé stesse senza avere cura dei sentimenti degli altri.
     
  8. Numerozero Numerozero è online PrincipianteMessaggi 14 Membro dal Jan 2019 #8

    Predefinito

    Come han detto gli altri ti consiglio di non piangere più sul cuore spezzato! Cerca di capire che hai vissuto bellissimi momenti i quali hanno lasciato spazio a comportamenti adolescenziali. Credo che lei, alla fine, sia venuta a vivere con te nella nuova città più per farti un piacere che per altro. Poi ovviamente si è inizialmente adeguata e si faceva andar bene la situazione, ma poi probabilmente ha capito che aveva fatto un errore e tu, non intuendolo, le hai perfino arredato casa nuova! vabbè, capita, la vita deve andare avanti e là fuori c'è sicuramente qualcuna pronta a darti tutto ciò di cui hai bisogno!
     
  9. L'avatar di Holiday91

    Holiday91 Holiday91 è offline PrincipianteMessaggi 112 Membro dal Aug 2017 #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Unzwua26 Visualizza Messaggio
    Buonasera, mi sono registrato perché ormai non so più cosa fare e vorrei chiedere a delle persone a me estranee che sicuramente sapranno darmi un consiglio oggettivo :

    Sono un ragazzo di 26 che non ha mai avuto problemi a relazionarsi con nessuno a livello affettivo, ma nella mia vita mi sono innamorato solo 1 volta, ossia della mia ex, ho avuto altre storie prima e dopo ma per L appunto non sono mai state troppo serie da parte mia, divertimento, complicità etc ma non è mai scattata la scintilla, tendo anche a essere diretto nei sentimenti per evitare di creare illusioni e sofferenze d amore a nessuna delle ragazze con le quali mi frequentavo (attualmente evito anche qualsiasi approccio dovuto al fatto che mi torna in mente la mia ex in continuazione).

    Con lei ci conoscemmo al lavoro anni fa, venne a fare il colloquio, e la assegnarono a me per sostenere la prova, immediamente provai attrazione fisica, ma scoprendo che si era lasciata da poco evitai qualunque tipo di rapporto extra lavorativo, e forse fu questo il motivo per il quale fu lei a “provarci” con me, è una ragazza molto solare e socievole e si sa che noi maschietti nel 99% dei casi con una ragazza così (soprattutto se di bell aspetto) iniziamo a fare gli scemi convinti di ottenere chissà cosa, specialmente a 22 anni, perciò era abituata a essere corteggiata e quindi io era una sorta di anomalia per lei.
    Alla fine ho ceduto alle avance, già mi interessava da tempo, e abbiamo iniziato a frequentarci, fin da subito c’è stata intesa sia fisica che mentale e tra una cosa e L altra era come se convivessimo, o io dormivo da lei o lei dormiva da me, il tutto per circa 9 mesi, dopo i quali per questioni lavorative mi dovetti trasferire in un altra regione, all inizio, sapendo quanto era attaccata alla famiglia non le dissi di venire e che avrei fatto io avanti e indietro più che volentieri, fu lei stessa a dirmi che sarebbe venuta con me perché mi amava e voleva vivere con me, quindi per i 6 mesi successivi abbiamo cambiato entrambi vita, città e regione, anche se il lavoro andava a gonfie vele sentivo che soffriva perché comunque lontana da casa e dalla sua famiglia e un giorno rientrando prima dal lavoro la sentii piangere mentre parlava con una sua amica e le diceva di voler tornare, ovviamente a me non ha mai espresso tale desiderio rassicurandomi sempre e dicendo che dovevo continuare con la mia carriera perché alla mia età (quasi 24 all epoca) era difficile avere un ruolo e uno stipendio del genere, ma io da bravo fidanzatino perfetto ho deciso di mollare tutto e tornare a Roma con lei, con i soldi messi da parte presi casa in affitto per noi 2, la arredai a dovere rendendola partecipe dicendole che erano progetti per il futuro etc, mi misi d accordo con i suoi genitori per farla scendere un fine settimana per rilassarsi un po’ e io nel mentre, di nascosto, portai tutto nella nuova casa a Roma, mi presentai la domenica sera a casa dei suoi dicendole che ero venuto a prenderla e per L appunto le feci questa sorpresa, ovviamente ne fu felicissima.
    Nel tempo trovammo entrambi lavoro, ovviamente in ambiti diversi, lei andò in un ristorante e spesso lavorava la notte, io in ufficio con orari “classici” però non mi importava e tutte le sere la andavo a prendere per tornare a casa insieme, all inizio perché aveva paura a tornare da sola (e io a lasciarglielo fare) e poi perché era una sorte di abitudine, diventai amico dei suoi colleghi e anche se dormivo in media 4 ore a notte ero comunque felice.
    Tutto questo finché non venne il fratello a chiedere di appoggiarsi da noi per poter andare a lavorare con lei e guadagnare dei soldi nell attesa di riaprire il suo agriturismo in montagna, accettammo e li iniziarono i cambiamenti, ai tempi diedi la colpa al fratello ma col tempo capii che lui non c entrava nulla,
    lei pian piano inizio a cambiare, il mio andarla a prendere la infastidiva e mi diceva di starmene a casa perché tanto c era il fratello.
    capii che stava per finire tutto il giorno del nostro anniversario quando sembrava fosse addirittura una seccatura celebrarlo e dovermi sopportare più del dovuto, e da quel periodo inizio ad andare a lavorare sempre ben vestita/truccata etc, insomma si faceva bella e a me diceva che siccome le colleghe facevano lo stesso lei non voleva essere da meno, io ovviamente iniziai a infastidirmi seriamente di tutto ciò e le dissi chiaro e tondo se si era interessata al suo collega “provolone”, ovviamente nego e mi scazzo pesantemente
    Una sera mi disse di voler uscire con i suoi colleghi e io inconsciamente risposi “ok dove si va?” ... mi disse che voleva andare senza di me
    quella sera spari dal mondo dopo aver staccato da lavoro, la mattina dopo mi mando un messaggio per dirmi che andava a casa della madre e che se sarebbe tornata lunedì e che non voleva vedermi, ovviamente io ero distrutto ma le dissi di fare quello che si sentiva.
    lunedì tornò , e io martedì ero ufficialmente single, mazziato, e sfrattato 😂😂
    mi disse addio in un mare di lacrime e di essere felice perché avrei sicuramente trovato qualcuno migliore di lei, io sconvolto non trovai le forze di insistere, o forse non volevo in quel momento e me ne andai.
    mi ricontatto lei 2 giorni dopo, qualche chiacchiera e poi mi disse addio di nuovo, ma li capii che volevo stare con lei anche in tutti i suoi difetti,la invitai a cena per il sabato successivo, accettò... ma ovviamente non si presentò mai, mi mando un messaggio alle 24 dicendomi che le avevano cambiato il turno e che si era dimenticata di avvertire e che stava tornando a casa, sinceramente pensai fosse una bugia, quando mi diede la buonanotte mi avviai verso casa, ormai solo sua, per veder se era vero e ovviamente non c era traccia della macchina, iniziai a piangere, a fumare sigarette come una ciminiera e a chiamarla ma niente, rimasi li come un povero pazzo finché non si ripresento per le 8 e 30 del mattino, mi abbraccio e inizio a parlare, sinceramente le dissi solo che volevo prendere le poche cose lasciate e sparire, entrati in casa mi salto letteralmente addosso e disse di voler fare L amore, al momento più importante inizio a farlo in maniera forzata, a piangere, e a chiedermi scusa... le dissi che era tutto ok e sparii.
    mi contatto nuovamente e ci ricascai, mille scuse, era confusa etc, per circa 15 giorni sembrava andare tutto normalmente finché non mi chiamo annunciandomi di aver rivisto il suo ex e che le aveva fatto effetto e di voler stare con lui, scusate il termine ma la mandai a *******, tutto ciò duro circa 12/14 ore? Il giorno dopo mi richiamo in lacrime e solita solfa del passsre la vita con me, stavolta le dissi chiaro e tondo che o veramente era coerente con le sue parole o che poteva considerarmi morto.
    partirono le bugie di ogni tipo, mamma a casa, nonna, amiche, lavoro e un sera dove era troppo stanca per vedersi con me, me la ritrovai a trastevere mano nella mano con un turista.....

    da quel giorno passò 1 settimana e inizio a mancarmi, preso dalla solitudine (e dall alcool &#128517 la richiamai io, ci incontrammo, cena, sesso (specifico la parole, non amore ma sesso) e si ricominciò da capo
    durò altri 3 mesi dove non vi racconto quanti miliardi di cose ho scoperto, fatto sta che alla fine si sentiva ancora con L ex e dopo che smisi di cercarla e rispondere si rimise con lui, poi il tizio in questione si permise di venirmi a cercare perché pensava che lo tradisse con me, in pratica siamo diventati 2 gran cervi amiconi 🔝🔝🔝.

    Avrei tutti i presupposti per odiarla, diffamarla, offenderla, ma non ci riesco, anche ora dentro di me spero solo sia la donna più felice del mondo, ogni tanto mi capita di vederla (sinceramente evito L approccio) e dentro di me sento un vuoto e solo tanta tristezza, L unica cosa che mi manda avanti è che la vedo sorridente e apparentemente felice, lei mi ha sbloccato dai vari social (si ogni tanto ho controllato ma non le ho mai scritto) ma è come se io non esistessi e non conti nulla.
    Le sue ultime parole furono “ho solo sprecato vita con te”

    Mi chiedo, è possibile tutto ciò? Che una persona ti voglia solo perché sei diverso dalla massa, dica di amarti perché le fa comodo, ti tradisca (al 99,9% il restante 0,01serve alla mia sanità mentale) e mandi all aria tutto per cosa?
    una scappatella? Un senso di libertà? Che ti tenga li tra mille scuse mentre lei cerca di crearsi una nuova storia solo per avere un ancora in caso vada male col tizio nuovo?

    non so che fare, vorrei rivederla e farmi raccontare tutto, se lo facesse con sincerità sicuramente sarei il primo a volerci riprovare, ma non sono scemo e so che è un utopia
    e questo che mi logora, devo andare avanti così nella speranza che mi passi, o tentare un rifiuto/ennesima batosta per toccare il fondo e cercare di riprendermi partendo da 0?
    So che non è facile e solo tu sai qual è la cosa giusta da fare ma io la lascerei perdere. Non metto in dubbio sia stata innamorata di te in passato ma ora sta giocando a un brutto gioco e ti sta facendo del male. E' confusa, troppo. Se proprio non riesci a chiudere cerca almeno di non cercarla per un bel po' e vedi lei come reagisce.
    Se invece vuoi davvero far del bene a te stesso (ma ci vuole molta forza e io ti capisco benissimo) chiudi del tutto con questa persona e cerca una ragazza che ti apprezzi davvero. Non dico sia facile ma meriti almeno di avere questa possibilità.
    Le hai già dato molte chance e le hai dimostrato veramente tanto. Sei giovane. Non buttare così la tua vita dietro a una persona che non sa cosa vuole.
     
  10. cat13 cat13 è offline PrincipianteMessaggi 16 Membro dal Sep 2013 #10

    Predefinito

    Ciao io sono un pò come la tua ex e l'ho capito dalle storie in cui mi sono buttata a capofitto senza pensare alle conseguenze. E bene si purtroppo è andata male con tutti per colpa mia, sono stata irrispettosa, confusa e idiota lo ammetto, ma ogni cosa l'ho fatta col cuore e sincerità. Io credo che quella persona non sia adatta a te e che comunque tu troverai sicuramente di meglio. Capita a tutti e capiterà sicuramente a te! Un mio piccolo consiglio ( vissuto in prima linea) Non frequentare nessuna per diversi mesi. Prova a flirtare ma circondati di amici e non uscire con nessuna neanche per s&&&&re perchè così nn ti senti inconsciamente in colpa e diventi più forte
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]