Forse l'odio è, in fondo, molto più sincero e genuino..

Discussione iniziata da Hal86 il 11-10-2013 - 10 messaggi - 959 Visite

Like Tree6Likes
  • 1 Post By Balboa88
  • 1 Post By panurgo
  • 2 Post By Cremacorpo
  • 2 Post By Atreju
  1. Hal86 Hal86 è offline BannedMessaggi 104 Membro dal Apr 2013 #1

    Question Forse l'odio è, in fondo, molto più sincero e genuino..

    Sono andato ad una partita in un gruppo di un mio amico (cioè son amici suoi io non conosco) e poi siamo andati a mangiare una pizza.. e a tavolo è nata la discussione sul come comportarsi ad un appuntamento e due ragazze hanno detto che l'uomo all'appuntamento dovrebbe offrire... comunque sempre perchè "avaro di soldi, avaro anche di sentimenti"...

    E ripensando a quello mi viene in mente poi coppie che magari si fanno la bella vita e mi vien , forse maliziosamente eh, da notare..... che molti se non fosse che il papi gli sgancia la bustarella, gli compra auto e quant'altro.. .. mai mai mai si potrebbero permettere quella relazione che hanno di tasca loro.
    E niente...

    Pareri? Impressioni? Pensieri a luci rosse?
    Io sono abbastanza forse ingenuo, penso, perchè questi son anche gli argomenti se vogliamo più vecchi del mondo, però non riesco proprio ad amarlo un mondo che funziona così. Cioè..se devo dire qual'è il mio primo "moto interiore" di fronte a questa cosa.. è di estremo disgusto e probabilmente non so esattamente se fossi arido di sentimenti, però sicuramente lo sto diventando e sento che in me stà crescendo molto più odio purissimo, sincero, piuttosto che amore... viste le circostanze...
    Non è una questione di cosa hai... del fatto che un domani potrei anche guadagnare più di quelle persone.. ma è proprio una questione di disgusto di principio.. cioè.. mi fa sinceramente domandare cosa sia l'amore.... se sia una cosa positiva se è così strettamente legata a dinamiche sociali a dir poco.. discutibili..
    E la cosa buffa è che alla fine lo capisco. Cioè.. è ovvio che se una deve scegliere che tipo di vita fare.. se stare con uno con il quale si fanno cose normali oppure con uno che ti fa fare mille cose perchè dispone di un patrimonio pronto all'uso nell'immediato.. è ovvio che sceglierà il secondo. Ma che tristess.. che amarezza..
    Se le cose stanno così forse l'amore non è più davvero un gran sentimento poi così nobile.. viste queste sue origini torbide.. forse l'odio è, in fondo, qualcosa di molto più sincero e genuino..


     
  2. L'avatar di Gypsy

    Gypsy Gypsy è offline Super FriendMessaggi 7,044 Membro dal Aug 2011 #2

    Predefinito

    E la cosa buffa è che alla fine lo capisco. Cioè.. è ovvio che se una deve scegliere che tipo di vita fare.. se stare con uno con il quale si fanno cose normali oppure con uno che ti fa fare mille cose perchè dispone di un patrimonio pronto all'uso nell'immediato.. è ovvio che sceglierà il secondo. Ma che tristess.. che amarezza..
    Errata corrige: che tristezza che amarezza se fosse cosi!

    Non lo sai per certo se è così, probabilmente per alcune lo sarà e per altre no. Di sicuro lo sarà a parità di altri fattori (e grazie, tu faresti diversamente?) ma la bella notizia è che non esistono due persone perfettamente uguali

    Quindi non farti prendere dall'odio, non è per niente genuino, è solo logorante...

    Per il resto sono daccordo con te che l'amore oggi sia sopravvalutato e molto più difficile rispetto a una decina di anni fa, quando vedevi due che si piacevano si innamoravano e si amavano, così, semplicemente, senza tattiche.
    Amore è tutto ciò che si può ancora tradire.
    (A.Pazienza)
     
  3. Balboa88 Balboa88 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 13,167 Membro dal Mar 2008
    Località la mia adorata isolotta...la Sicilia
    #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hal86 Visualizza Messaggio
    E la cosa buffa è che alla fine lo capisco. Cioè.. è ovvio che se una deve scegliere che tipo di vita fare.. se stare con uno con il quale si fanno cose normali oppure con uno che ti fa fare mille cose perchè dispone di un patrimonio pronto all'uso nell'immediato.. è ovvio che sceglierà il secondo. Ma che tristess.. che amarezza..
    Se le cose stanno così forse l'amore non è più davvero un gran sentimento poi così nobile.. viste queste sue origini torbide.. forse l'odio è, in fondo, qualcosa di molto più sincero e genuino..
    Ma stiamo parlando di amore o opportunismo? Mi sa della seconda ipotesi.
    Quello che descrivi non ha nulla a che vedere con l'amore, proprio no. Una persona che ama tizio, non andrà con Caio per i soldi, se no evidentemente non amava tizio.
    Poi concordo che c'è gente che non sa che significa amare (manco io lo so, se è per questo) però si riempie la bocca di 'ste due paroline: "ti amo", ma sììì, "Ti amo Ermenegldo" "Ti amo Filomena", poi nel giro di pochi giorni passano dal "tre metri sopra il cielo" a "Ti butterei da tre metri sopra il cielo"
    L'amore in sè rimane un sentimento vero e genuino, ma se poi c'è gente che non sa amare o si riempe la bocca di un amore che non esiste, non è certo colpa dell'amore.
    Cremacorpo likes this.
     
  4. panurgo panurgo è offline PrincipianteMessaggi 193 Membro dal Aug 2013 #4

    Predefinito

    L'amore è un sentimento positivo, anche fosse poco nobile la sua genesi iniziale.

    Non c'è nulla di negativo nell'amare qualcuno anche se, come può capitare, inizialmente siamo stati sedotti da una bella barca o da un paio di țețțe di silicone.
    Ultima modifica di panurgo; 11-10-2013 alle 15:46
     
  5. Hal86 Hal86 è offline BannedMessaggi 104 Membro dal Apr 2013 #5

    Predefinito

    buh!... sperem che sia solo una visione pessimistica allora.. se qualcun'altro ci crede allora ci credo anch'io
    Ultima modifica di Hal86; 11-10-2013 alle 16:15
     
  6. panurgo panurgo è offline PrincipianteMessaggi 193 Membro dal Aug 2013 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hal86 Visualizza Messaggio
    buh!... sperem che sia solo una visione pessimistica allora..
    Vi è un profondo e malsano pessimismo in quella immensa pippa mentale che ti sei fatto solo perché la consuetudine sociale vuole che tu offra un aperitivo o un cinema.
    Woozy likes this.
    Ultima modifica di panurgo; 11-10-2013 alle 16:52
     
  7. L'avatar di Cremacorpo

    Cremacorpo Cremacorpo è offline ApprendistaMessaggi 335 Membro dal Jul 2013
    Località In quel del nord
    #7

    Predefinito

    Mah le persone che misurano l'amore in base alle cose "faighe" che fanno, o in base alla disponibilità economica, credo che dell'amore non abbiano capito granchè e che siano solo schiavi del sistema...
    Fortunatamente in giro esistono ancora persone che sanno ancora apprezzare una semplice passeggiata e magari ci si ritrova a rubare ciliegie e così, tutti impiastricciati e sorridenti, lo si sente quel sentimento genuino che cresce.
    L'amore non ha bisogno di chissà quale sfarzo per manifestarsi, vive di gesti semplici e nasce da essi.
    Hal86 and vero75 like this.
    Amore: [a-mors], senza morte.

    "L'amore non dà nulla all'infuori di sé, né prende nulla se non da se stesso. L'amore non possiede né vuol essere posseduto, perché l'amore basta all'amore."
     
  8. L'avatar di Atreju

    Atreju Atreju è offline Super ApprendistaMessaggi 691 Membro dal Sep 2013
    Località Fantàsia
    #8

    Predefinito

    Odio è una parola grossa.

    Parlerei più di disprezzo, e in effetti non penso che si riesca ad amare l'attuale sistema (in senso generico: politico, economico, sociale ecc...). Un sistema basato solo sul consumismo, sui soldi, sull'apparenza e l'arrivismo sicuramente non è il "mio" sistema. Il fatto che io sia costretto a viverci dentro, come molti altri, non significa che condivida i "valori" fondamentali di questo sistema.

    L'amore, come sentimento, esiste ancora anche se viene ben offuscato da un sistema che funziona anche e soprattutto grazie all'odio, alle divisioni e all'invidia che separano la gente. Io credo che in nessun paese normale potrebbero esistere programmi come Uomini e donne... se non è l'emblema della superficialità, dell'invidia e dell'odio quello...

    Ma esiste l'amore, ancora, bisogna solo saperlo tirar fuori. Lo tirassimo tutti, sicuramente il nostro disgraziato paese sarebbe migliore.
    Cremacorpo and Hal86 like this.
     
  9. panurgo panurgo è offline PrincipianteMessaggi 193 Membro dal Aug 2013 #9

    Predefinito

    Mi sembra che mescoliate in modo un po' strano l'amore e l'odio per la società attuale nelle sue più bieche manifestazioni esteriori con l'amore e l'odio, intesi, in senso proprio, come relazioni tra individui.

    Quel sentimento relazionale che chiamiamo amore dev'essere nato in un qualche tempo del Pleistocene ed è sempre esistito anche in organizzazioni sociali ben più raccappriccianti della certo imperfetta società attuale.

    Ogni individuo che vive in questa società oppure in una società utopica o cacotopica, che sia parte del sistema, oppresso o realizzato, rivoluzionario o emarginato, è comunque in grado di amare. Se vuole, beninteso. Poi può sempre rinunciarci per più o meno futili motivi. Credo che sia qualcosa che è sempre successo.
     
  10. L'avatar di vero75

    vero75 vero75 è offline ApprendistaMessaggi 322 Membro dal Jun 2010
    Località Saturno by night
    #10

    Predefinito

    Ascolta, posso dirti una cosa? Forse (ma dico forse perchè non conosco queste due ragazze tue amiche e di premetto che di donne che guardano ai soldi ce ne sono), può darsi tu abbia frainteso quello che volevano dire...

    Ti dico come la penso io, che un pò di esperienza ne ho. Sono stata con ragazzi scannati e con benestanti.
    Quello che però ho sempre guardato è la generosità di fondo.
    Sono stata sei anni con un ragazzo, ed eravamo giovanissimi per cui non lavoravamo ancora, e i genitori gli davano appena i soldi per la benzina, per cui spesso in pizzeria ho pagato io per lui. E la cosa non mi ha dato mai fastidio.

    Ma sono uscita con uomini che di soldi ne avevano ed erano comunque avari.Offrivano molto saltuariamente.
    Questo fatto mi ha dato modo di capire che non è tanto importante la disponibilità liquida dell'uomo con il quale esci, quanto la sua generosità di fondo.

    Non ti nego che se esco con uno che guadagna più di me e non offre non potrà che darmi una pessima impressione (ti spiego più giù il perchè).
    Se esco con un operaio che ha perso il lavoro ma ha un cuore d'oro, potrei farmi gli straordinari e mettermi da parte i soldi pur di offrirgli io.

    Il punto è questo: le donne non guardano al denaro perchè sono superficiali (almeno non molte), ma perchè tendono biologicamente a ricercare un partner affidabile che abbia voglia, in futuro, di pensare a "spendere" anche per la famiglia.
    Ed uno che non offre già ti sta dando buone indicazioni al riguardo.

    Ne ho conosciute di famiglie con padri che nascondevano il loro guadagno per spenderlo in modi assurdi, fuori da ogni etica, come giochi d'azzardo, macchine e donne di strada. Mentre i figli venivano regolarmente vestiti a stento dallo stipendio della madre, e a stento avevano i soldi per il latte la mattina.

    Se vuoi un consiglio: non perdere la voglia di amare ma piuttosto metti alla prova la donna che hai al fianco vedendo se è capace di rinunciare a qualcosa per stare con te.Ma offrile, se e quando puoi, perchè per lei sarà segno che sei un uomo affidabile e quindi un potenziale bravo padre futuro (se la cosa è seria ovviamente, altrimenti si parla di divertimento, e benchè i meccanismi inconsci possano essere simili, la cosa cambia notevolmente sia in lei che in te!).

    l'amore c'è e non si misura in monete ma da quello che l'altro è potenzialmente capace di fare per te. Non per quel che HA ma per quel che E'... ed inoltre bisogna essere disposti a ricambiare, nello spirito e nella materia.
    E',appunto, un'unione di forze.
    Ultima modifica di vero75; 12-10-2013 alle 13:28