Giudice Donna: frasi della giudice alla vittima di stupro

Discussione iniziata da xxdolceamaraxx il 25-01-2019 - 13 messaggi - 901 Visite

Like Tree6Likes
  1. L'avatar di xxdolceamaraxx

    xxdolceamaraxx xxdolceamaraxx è offline ApprendistaMessaggi 200 Membro dal Jan 2019
    Località Italia, Italia e Italia
    #1

    Predefinito Giudice Donna: frasi della giudice alla vittima di stupro

    Ho letto che a Forum c'è una polemica per le frasi della giudice alla vittima di stupro:
    “Non è un mostro. Anche lei aveva bevuto”
    Donne se bevete, potete essere stuprate. Che pena.


    Shanny and noncercarmi like this.
     
  2. noncercarmi noncercarmi è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 1,112 Membro dal Mar 2018
    Località Italia <3
    #2

    Predefinito

    Ma tu ti riferisci al programma televiso con quella bradipa che lo conduce e quell'arena sempre pronta a giudicare senza capire un cacchio?
     
  3. L'avatar di Saltolontano77

    Saltolontano77 Saltolontano77 è offline JuniorMessaggi 1,803 Membro dal Oct 2018
    Località Italy
    #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da noncercarmi Visualizza Messaggio
    Ma tu ti riferisci al programma televiso con quella bradipa che lo conduce e quell'arena sempre pronta a giudicare senza capire un cacchio?
    Oltretutto è tutto finto e preparato a tavolino.
    noncercarmi and norge like this.
     
  4. L'avatar di norge

    norge norge è offline FriendMessaggi 3,676 Membro dal Jan 2019 #4

    Predefinito

    In effetti sono d'accordo con saltolontano. Sono sicuramente inventate.
     
  5. L'avatar di Pitonessa

    Pitonessa Pitonessa è offline Super SeniorMessaggi 24,777 Membro dal Aug 2013
    Località Italia
    #5

    Predefinito

    guardo quando posso questa trasmissione, un fondo di vero c'è sempre, il contorno credo sia artificiale, con attori o aspiranti tali, ovviamente il confronto dei giudici risulta inevitabile e alcune/i sono impeccabili altri sono piuttosto sull'arrogante andante...
    .........Hai in tasca una pistola o sei semplicemente felice di vedermi?

    Mae West
     
  6. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 3,370 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da norge Visualizza Messaggio
    In effetti sono d'accordo con saltolontano. Sono sicuramente inventate.
    sono tratti da casi VERI, ma ovviamente in tv non ci possono andare persone coinvolte emotivamente, sono semplicemente degli attori.

    Sul caso specifico ho qualche ricordo a riguardo, ma non ho visto la puntata. Come al solito il tifo annebbia la vista, si tende a giudicare a prescindere. "Aveva bevuto" si intende evidentemente non acqua, o spremuta, o coca cola, ma alcool. L'alcool consumato in eccesso ti dà quel senso di "leggerezza", ti rallenta i riflessi, ti fa perdere parzialmente lucidità e capacità di ragionamento, soprattutto in chi ne è dotato. Ma la legge a parte proteggere gli incapaci di intendere e di volere, sugli altri deve presupporre siano tutti dotati di uguale intelletto. Ora, se mi metto al volante di una automobile da ubriaco o alticcio, sono penalmente perseguibile perchè metto a repentaglio la vita mia e di altre persone. Se da ubriaca faccio sesso con qualcuno, è possibile che da sobria non avrei preso una decisione del genere, e lo avrei fatto capire in modo più chiaro ed inequivocabile. Si scherza su questo tipo di cose, ci scherzano gli uomini ("la mia migliore arma di seduzione è l'alcool") e ci scherzano immagino anche le donne ("quello me lo farei solo da ubriaca"). E' sicuramente da gentiluomini non approfittare della situazione se una donna è ubriaca, ma a volte le cose succedono. E chi la sa la verità ? Siamo al punto in cui se due persone giacciono consapevolmente e il giorno dopo la donna accusa l'uomo di stupro, automaticamente scatta la colpevolezza quantomeno sui media e a livello sociale, soprattutto se lui è brutto è già sicuramente colpevole, idem se immigrato. Se ad essere accusato è Cristiano Ronaldo, automaticamente risulta difficile credere all'accusatrice.

    Da qualche ricerca in internet risulta che le false accuse di stupro sono tra il 2 e il 7% del totale (comunque troppe ... la pena per chi si inventa l'accusa qual'è ? ). Basta cercare "accusa stupro inventata" per trovare casi del genere su trafiletti di giornali locali (ReggioEmilia, Castelcovati, Modena), c'è anche un servizio sulle iene su un caso di questo tipo. Le false accuse sono evidentemente dovute a ragazze disturbate, che hanno bisogno di attenzioni, o che consapevolmente per ripicca desiderano vendicarsi di persone che hanno loro mentito e/o le hanno "usate". Al di là di questo, una accusa di stupro è una cosa seria, per questo un giudice valuta se e quanto sia fondata, e può decidere di NON procedere alla carcerazione immediata, proprio perchè le accuse non sono aprioristicamente necessariamente fondate.

    In definitiva nel caso specifico non posso pronunciarmi, ma in generale bisognerebbe conoscere i dettagli prima di parlare.
    Alberich likes this.
    Ultima modifica di Berlin__; 12-02-2019 alle 07:51
     
  7. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 3,370 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #7

    Predefinito

    ... visto che ricordavo il mio intervento, sono rimasto sorpreso dagli sviluppi della vicenda dello stupro dei 3 giovani napoletani sulla cirumvesuviana, dal Corriere:

    "Nell’accogliere i ricorsi dei tre indagati, il Riesame, però, non ha soltanto valutato la ricostruzione — basata su testimonianze, immagini delle telecamere di sorveglianza e referti medici — di ciò che avvenne quel pomeriggio nella stazione della Circumvesuviaa. Nelle motivazioni ci sono anche ampi riferimenti allo stato di salute mentale della ventiquattrenne, che da tempo sta seguendo un percorso psicoterapeutico presso una struttura pubblica. Anche in questa direzione sono stati svolti accertamenti e raccolte testimonianze durante le indagini, ma la lettura data da Procura e gip, a sostegno della tesi dello stupro, viene completamente ribaltata in fase di riesame. Nell’incartamento a disposizione dei giudici c’è il diario clinico della ragazza, ed è da lì che il tribunale del Riesame trae gli elementi per ritenere la ventiquattrenne una «bugiarda patologica», come in alcuni colloqui con gli specialisti si definisce lei stessa, anche se chi la tiene in cura, ascoltato come teste dagli investigatori, non avrebbe confermato che questa autopercezione sia suffragata da una diagnosi clinica.

    Nella motivazioni i magistrati danno anche risalto ad alcune frasi tratte dalle sedute di psicoterapia a cui la ragazza si sottopone. «Ho bisogno di attenzione o compassione perché altrimenti credono che io stia meglio», e la sua denuncia di stupro viene così interpretata come una richiesta di attenzione. Sulla dinamica dei fatti, così come riferita dalla 24enne (che appresa la notizia dell’ultima scarcerazione si dice «distrutta fisicamente e moralmente»), poi i giudici si soffermano a lungo, smontando uno per uno i passaggi della sua ricostruzione per arrivare alla determinazione che quella sera del 5 marzo Sbrescia, Borrelli e Cozzolino non violentarono la donna, pur avendo tutti rapporti sessuali con lei all’interno dell’ascensore.

    «Dalla visione delle immagini — si legge nelle motivazioni — emerge che la (…) non venne attratta con l’inganno dagli indagati in una trappola, ma aderì liberamente alla proposta dello Sbrescia e insieme a lui entrò nell’ascensore. Non sono visibili manifestazioni non verbali di dissenso, né segni di pressione da parte dell’indagato». Stessa interpretazione innocentista i giudici danno alle immagini che raccontano cosa avvenne dopo quello che secondo la donna fu uno stupro e secondo i ragazzi un rapporto consensuale. «Di maggiore, se non decisiva, importanza — si legge ancora nelle motivazioni — è la scena che raffigura la fase terminale della vicenda, in cui il contegno tenuto dalla (…) e dagli indagati non è per nulla conforme all’ipotesi di una bestiale violenza di gruppo (espressione quest’ultima usata dal gip nell’ordinanza di custodia cautelare, ndr). Cozzolino, Borrelli e la loro accusatrice escono insieme dall’ascensore, si incamminano ancora insieme verso il sovrappasso, finché uno dei giovani rivolge un segno di saluto alla (…) che si allontana con calma verso i binari dove soltanto mezz’ora dopo verrà vista in preda a una crisi di pianto»."

    Magari non è detta l'ultima parola, non ancora, ma in un video dovrebbe essere abbastanza chiaro guardandolo, se un rapporto è consensuale o ti stanno puntando un coltello alla gola. Nel caso SPECIFICO, è evidentemente probabile che la ragazza si sia inventata tutto.
     
  8. DarkSaga DarkSaga è offline JuniorMessaggi 1,922 Membro dal Sep 2014 #8

    Predefinito

    Visto anche il recente episodio della tipa tedesca, dico solo una cosa: prossima serie Netflix in arrivo.
     
  9. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 3,370 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da DarkSaga Visualizza Messaggio
    Visto anche il recente episodio della tipa tedesca, dico solo una cosa: prossima serie Netflix in arrivo.
    ti riferisci all'immigrato in Germania che dopo aver pestato a sangue una operatrice sociale l'ha violentata, e il giudice lo ha pure assolto ? ho trovato questo su "il giornale":

    "Lo stupro, come ricostruito dal quotidiano tedesco, è avvenuto nell'appartamento dell'immigrato ventenne. Non appena l'assistente sociale ha capito le intenzioni del giovane, ha provato a repingerlo spiegandogli che di non voler, in alcun modo, avere un rapporto sessuale con lui. Il siriano ha dato in escandescenze l'ha pestata. Dopo la prima raffica di botte, la donna in lacrime non ha più opposto resistenza per non finire massacrata dall'aggressore. Durante il processo che si è tenuto la scorsa primavera, il pubblico ministero ha chiesto alla vittima se lo stupratore potesse non aver capito che lo stava rifiutando. "Potrebbe essere possibile...", ha risposto dando così l'assist al giudice che ha, quindi, assolto il siriano. Una storia drammatica, appunto, perché, come rileva Die Welt lo straniero l'ha fatta franca perché, a detta del magistrato, non avrebbe inteso che in Occidente (e auspicabilmente in tutto il modo) i rapporti tra uomo e donna non sono mai contro la volontà di uno dei due partner. Un'ovvietà che per alcune persone non è poi così ovvia."

    ecco, questa è una vicenda che ha dell'incredibile. Alla faccia dei giudici italiani.
    Rispetto al caso citato di Napoli, mi sembrano casi ben diversi.
    Su Napoli sentendo la vicenda ovviamente avevo pensato che i 3 fossero già colpevoli.
    Ultima modifica di Berlin__; 05-04-2019 alle 10:36
     
  10. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 3,370 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    «Dalla visione delle immagini — si legge nelle motivazioni — emerge che la (…) non venne attratta con l’inganno dagli indagati in una trappola, ma aderì liberamente alla proposta dello Sbrescia e insieme a lui entrò nell’ascensore. Non sono visibili manifestazioni non verbali di dissenso, né segni di pressione da parte dell’indagato». Stessa interpretazione innocentista i giudici danno alle immagini che raccontano cosa avvenne dopo quello che secondo la donna fu uno stupro e secondo i ragazzi un rapporto consensuale. «Di maggiore, se non decisiva, importanza — si legge ancora nelle motivazioni — è la scena che raffigura la fase terminale della vicenda, in cui il contegno tenuto dalla (…) e dagli indagati non è per nulla conforme all’ipotesi di una bestiale violenza di gruppo (espressione quest’ultima usata dal gip nell’ordinanza di custodia cautelare, ndr). Cozzolino, Borrelli e la loro accusatrice escono insieme dall’ascensore, si incamminano ancora insieme verso il sovrappasso, finché uno dei giovani rivolge un segno di saluto alla (…) che si allontana con calma verso i binari dove soltanto mezz’ora dopo verrà vista in preda a una crisi di pianto»."
    ... e aggiungo ... se non ci fossero state le telecamere ? come sarebbe andata a finire ?
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]