Il green pass è il marchio della discriminazione. - Pagina 22

Discussione iniziata da Avatar64 il 27-09-2021 - 889 messaggi - 35626 Visite

Like Tree825Likes
  1. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 2,366 Membro dal Mar 2020 #211

    Predefinito

    Irrisolto, per avere la patente devi dimostrare ben più di ciò che dimostra il green pass: devi vederci bene, sentirci, non assumere certi farmaci ecc... E devi esibirla ogni volta che ti viene chiesta. Il paragone non è poi così strampalato, per certi versi è più limitativa del gp.
    Inoltre, come ha già detto qualcuno, non è un check sul tuo stato di salute, ma è relativo solo al covid, nient'altro.

    E parlare poi di privacy, quando abbiamo cellulare, gps, bancomat, carte di credito, tessera sanitaria, tutor e telecamere in ogni dove ecc... Mi fan ridere quelli, e ne conosco, che inneggiano alla privacy e poi mettono su fb o instagram qualunque cosa facciano, mangino, ogni posto dove vanno.
    Melite, Avatar64, Inumana and 1 others like this.


     
  2. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline SeniorMessaggi 9,433 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #212

    Predefinito

    Tralasciamo la privacy. Secondo me è un'idea insensata anche il fatto che lo stato civile sia indicato sulla carta d'identita', solo a discrezione del titolare.

    Questo concetto è - legislativamente - apparso a beneficio di gente indagata... di chi sostiene che seguendo la legalità non si arriva da nessuna parte... per non avere il telefono sotto controllo, ostacolare le indagini di polizia per i loro porci comodi.
    Per gente che non ha niente da nascondere, non esiste.
    Veduta adriatica, presso Punta Aderci, Abruzzo.
     
  3. Melite Melite è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 12,540 Membro dal Oct 2017 #213

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da irrisolto Visualizza Messaggio
    @Melite, quando, per metterti al volante, dovrai superare ogni volta dei controlli droghe ed alcol, con attestato abilitativo, allora potremo discutere di similitudine.

    A fare i precisini, comunque, col meccanismo del certificato verde speri di essere esposto al contagio il meno possibile ovvero di risultare ancora sano in un arco temporale brevissimo, altrimenti oltre a non entrare in certi luoghi, non prendi neppure la paga, qualora tu non possa lavorare a distanza.
    Io penso che, vivendo in un contesto sociale, ci debbano essere regole. Il green pass è una regola in tempo di pandemia. So che non può essere una garanzia sul contagio, ma è una misura contenitiva (ho sbagliato prima a scrivere che è "di sicurezza". Anche "contenitiva" mi sembra grasso che cola, di questi tempi. Per la questione lavorativa anche sono d'accordo, nel senso che a meno di essere soggetti esenti, io titolare voglio avere il diritto di prendere misure contenitive per la mia azienda. Non c'è nessun obbligo vaccinale, ci si fa il tampone ogni tot giorni quando necessario.
     
  4. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 21,593 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #214

    Predefinito

    Effettivamente parlare di privacy in un'emergenza sanitaria mondiale come questa fa strano: dichiaro volontariamente di essere vaccinato e di avere il green pass, n'è che aspetto che me lo chiedano in privato perché chissà quale intimità devo difendere. Sono io che lo dico per facilitare il contenimento della pandemia, faccio un'azione volontaria che è un obbligo per le persone che vogliono che migliori la condizione di salute di tutti.
    Anzi, quando leggo ste ridicolaggini mi vengono alla mente situazioni tipo quella del prete arrestato lo scorso 14 sett per traffico e spaccio di droga, la cosa assurda è stata che truffava e trafficava in droga per organizzare festini gay pur essendo sieropositivo e non dicendolo al suo partner ed ai vari partner occasionali nei festini!
    In queste situazioni mi chiedo a cosa serve la privacy, se a tutelare i diritti delle persone oneste o a lasciare libertà di diffondere malattie a chi è disonesto!
    ... another perspective ...
     
  5. Melite Melite è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 12,540 Membro dal Oct 2017 #215

    Predefinito

    Infatti chi inneggia alla discriminazione e al diritto di privacy è appunto qualcuno che non vuole vaccinarsi o tamponarsi e che al contempo crede di poter fare la sua vita normale in mezzo alla gente. Eh mi dispiace ma in una società non funziona così.
     
  6. L'avatar di irrisolto

    irrisolto irrisolto è online JuniorMessaggi 1,189 Membro dal Mar 2018
    Località Treviso, Veneto, Italia
    #216

    Predefinito

    Sulla riservatezza, sono d'accordo: è una loro posizione controversa.
    Come lo sono certe comparazioni forzate, inutili, nel ribattere le rivendicazioni di 'sti movimenti. Ne fanno solo coppia in affermazioni disconnesse dalla realtà.
    Ex audente.
     
  7. Melite Melite è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 12,540 Membro dal Oct 2017 #217

    Predefinito

    Non capisco perché non dovrebbe essere una comparazione calzante quella con la patente: per poter circolare devi avere un documento che attesti che tu abbia tutti i requisiti, e per poter entrare nei luoghi chiusi uguale. Non c'è nessuna rivendicazione e nessun movimento, semplice logica.
     
  8. L'avatar di irrisolto

    irrisolto irrisolto è online JuniorMessaggi 1,189 Membro dal Mar 2018
    Località Treviso, Veneto, Italia
    #218

    Predefinito

    Perché la situazione è inusitata e particolareggiata.

    Nel conseguimento, o no, della patente:
    - puoi scegliere, sul serio, se e quali cure adottare per possedere il minimo richiesto in vista, udito, eccetera;
    - non sei esclusa da altre attività;
    - l'esibizione alle forze dell'ordine, azione ovvia (serviva davvero come punto?), non suppone un tampone regolare od un'iniezione specifica;
    - non t'esclude dal risultare, in un fermo occasionale, inadatta alla guida, per dolo o negligenza;
    - il tuo datore di lavoro non ti sottrae lo stipendio, se arrivi in bici o coi mezzi pubblici;

    E sì, puoi considerare eccome, il c.v., un attestato sulla tua salute - circoscritto, ma tant'è.
    Ex audente.
     
  9. Melite Melite è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 12,540 Membro dal Oct 2017 #219

    Predefinito

    Penso sia necessario attestare il proprio stato di salute in un momento di emergenza sanitaria mondiale, qualora si voglia interagire con gli altri, e mi sembra condizione sufficiente per chiedere un green pass.
    Ultima modifica di Melite; 09-10-2021 alle 15:21
     
  10. L'avatar di irrisolto

    irrisolto irrisolto è online JuniorMessaggi 1,189 Membro dal Mar 2018
    Località Treviso, Veneto, Italia
    #220

    Predefinito

    Dai, @Melite, non ho commentato finora per il motivo appena riportato da te, sul quale, difatti, non ho da eccepire.
    Ex audente.