ho Bisogno di un consiglio

Discussione iniziata da bjay83 il 02-05-2018 - 10 messaggi - 2198 Visite

Like Tree16Likes
  • 4 Post By fausto62
  • 3 Post By cosmicglitter
  • 2 Post By cosmicglitter
  • 3 Post By Luce_Ombra
  • 2 Post By cosmicglitter
  • 2 Post By Maggiolo
  1. bjay83 bjay83 è offline Messaggi 1 Membro dal May 2018 #1

    Predefinito ho Bisogno di un consiglio

    Buonasera a tutti,
    ho bisogno che qualcuno mi dia un buon consiglio perché sto andando in tilt..
    Convivo da 6 anni decidemmo subito di avere un bambino, iniziammo così il calvario tra analisi, test, negativi e falsi positivi... fino alla conclusione di provare la fecondazione, 2 volte ma con nessun risultato.
    2 anni fa decido di prendermi una pausa da tutto, avevo bisogno di ritrovare un po’ di pace ma ahimè non è andata così.
    Apro un piccolo negozio e iniziò la collaborazione con un altra persona, con questa persona c’è subito un feeling amichevole, lunghe chiacchierate e grandi risate ma piano piano incomincio a sentirmi nervosa nel vederlo e nel sentirlo, incomincio ad arrossire quando lo vedo come una ragazzina.. si è un bel ragazzo lo ammetto, ma innervosirsi così solo nel sentirlo mi prenderei a schiaffi..
    ammetto che all’inizio ho percepito un interesse da entrambe le parti, chiarisco mai chiacchierate che potessero essere fraintese, non so spiegarlo solo sensazioni nel modo in cui mi guardava e mi parlava .....piano piano però ho cercato di limitare le visite e le telefonate...ma questa persona continua girarmi in testa.. e basta una parla dolce che vado in tilt.
    ora il problema é questo devo prendere una decisione per far sì che mi esca completamente dalla testa e che ritorni alla mia vita... il mio compagno mi chiede quando rincominceremo a provare la ricerca del figlio e io gli rispondo che non sono ancora pronta... E mi sento così in colpa.. anche se sincerante non ho fatto niente!! Però mi sento una gran egoiste!!
    le cose sono 2
    1 cambio collaboratore!! Ma come glielo dico? È davvero bravo nel suo lavoro ne ho conosciuti altri ma ma con lui sono riuscita a fare grandi cose e per questo mi dispiacerebbe.
    2 aspetto che prima o poi passi... limitando la cosa a mail e chiamate veloci
    Che fareste voi al posto mio?? Aiutatemi!!!


     
  2. fausto62 fausto62 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 6,950 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #2

    Predefinito

    Ciao Bjay83,
    quando iniziai a lavorare, il mio primo capo, che si comportò sempre come un amico, mi disse chiaro e tondo le regole prime da applicare nell'ambiente del lavoro:
    1 - mai assumere (o collaborare) familiari od amici;
    2 - mai storie sentimentali o di sesso nell'ambiente di lavoro;
    3 - il lavoro è lavoro, solo lavoro!
    In 34 anni di lavoro ho sempre rispettato queste regole, in un caso assunsi una ragazza a cui facevo il filo perché aveva bisogno di lavorare: dal primo giorno che l'assunsi non considerai più il suo sesso, solo rapporto cordiale professionale e mi cercai altre ragazze; col senno di poi, devo dire che feci bene perché ne trovai di più interssanti e perché lei dopo aver lasciato il lavoro, ebbe tanti problemi in altri luoghi di lavoro (altri capi che non agivano come me, problemi con le mogli di questi capi...).
    Se tu fossi maschio ti direi di fare un nodo al pi-sello, sei donna, che ti posso dire?
    Saluti
     
  3. L'avatar di cosmicglitter

    cosmicglitter cosmicglitter è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 937 Membro dal Jan 2018 #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fausto62 Visualizza Messaggio
    sei donna, che ti posso dire?
    Io ho imparato a considerare i colleghi come una sorta di fratelli. All’inizio può sembrare strano ma in poco tempo ci si riesce.
    MAI storie sul lavoro è una regola aurea.
    rabe, fausto62 and Luce_Ombra like this.
     
  4. L'avatar di cosmicglitter

    cosmicglitter cosmicglitter è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 937 Membro dal Jan 2018 #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bjay83 Visualizza Messaggio
    il mio compagno mi chiede quando rincominceremo a provare la ricerca del figlio e io gli rispondo che non sono ancora pronta... E mi sento così in colpa.. anche se sincerante non ho fatto niente!! Però mi sento una gran egoiste!!
    Che fareste voi al posto mio?? Aiutatemi!!!
    Il nocciolo della questione non è tanto il tuo collaboratore, ma che non hai voglia di infilarti nuovamente nello stressante mondo della ricerca di un figlio e questa tua infatuazione ti sta “costringendo” di fatto a prenderti una pausa.
    Non ti sentire in colpa, sii convinta di quello che ti sta succedendo perché è normale. Parla chiaro al tuo compagno, tienilo sempre informato di ciò che senti perché il progetto di una gravidanza riguarda entrambi e non ti deve costringere ad una “fuga” se non te la senti. Casomai impostate il percorso in modo differente, con meno stress possibile.
    Il collaboratore tienitelo, ma niente storie sul lavoro!
    Luce_Ombra and fausto62 like this.
     
  5. L'avatar di Luce_Ombra

    Luce_Ombra Luce_Ombra è offline JuniorMessaggi 1,396 Membro dal Feb 2018
    Località Italia
    #5

    Predefinito

    Siamo sicure che quello per il compagno attuale sia amore sì?
    fausto62, Maggiolo and Treemax like this.
     
  6. L'avatar di cosmicglitter

    cosmicglitter cosmicglitter è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 937 Membro dal Jan 2018 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luce_Ombra Visualizza Messaggio
    Siamo sicure che quello per il compagno attuale sia amore sì?
    A mio parere il sentimento tra loro non è in discussione.
    Certe infatuazioni sono sintomatiche di “fuga” da un determinato percorso che non si è (più) motivati nell’intraprendere.
    Anto86 and fausto62 like this.
     
  7. L'avatar di Maggiolo

    Maggiolo Maggiolo è offline FriendMessaggi 3,192 Membro dal Feb 2013
    Località Milano
    #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bjay83 Visualizza Messaggio
    Buonasera a tutti,
    ho bisogno che qualcuno mi dia un buon consiglio perché sto andando in tilt..
    Convivo da 6 anni decidemmo subito di avere un bambino, iniziammo così il calvario tra analisi, test, negativi e falsi positivi... fino alla conclusione di provare la fecondazione, 2 volte ma con nessun risultato.
    2 anni fa decido di prendermi una pausa da tutto, avevo bisogno di ritrovare un po’ di pace ma ahimè non è andata così.
    Apro un piccolo negozio e iniziò la collaborazione con un altra persona, con questa persona c’è subito un feeling amichevole, lunghe chiacchierate e grandi risate ma piano piano incomincio a sentirmi nervosa nel vederlo e nel sentirlo, incomincio ad arrossire quando lo vedo come una ragazzina.. si è un bel ragazzo lo ammetto, ma innervosirsi così solo nel sentirlo mi prenderei a schiaffi..
    ammetto che all’inizio ho percepito un interesse da entrambe le parti, chiarisco mai chiacchierate che potessero essere fraintese, non so spiegarlo solo sensazioni nel modo in cui mi guardava e mi parlava .....piano piano però ho cercato di limitare le visite e le telefonate...ma questa persona continua girarmi in testa.. e basta una parla dolce che vado in tilt.
    ora il problema é questo devo prendere una decisione per far sì che mi esca completamente dalla testa e che ritorni alla mia vita... il mio compagno mi chiede quando rincominceremo a provare la ricerca del figlio e io gli rispondo che non sono ancora pronta... E mi sento così in colpa.. anche se sincerante non ho fatto niente!! Però mi sento una gran egoiste!!
    le cose sono 2
    1 cambio collaboratore!! Ma come glielo dico? È davvero bravo nel suo lavoro ne ho conosciuti altri ma ma con lui sono riuscita a fare grandi cose e per questo mi dispiacerebbe.
    2 aspetto che prima o poi passi... limitando la cosa a mail e chiamate veloci
    Che fareste voi al posto mio?? Aiutatemi!!!
    Hai scordato una terza possibilità bjiai83: 3) cambi compagno. La natura e la vita ti hanno già dato le risposte che cerchi, adesso è solo questione di saperle ascoltare.
    Luce_Ombra and fausto62 like this.
     
  8. fausto62 fausto62 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 6,950 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maggiolo Visualizza Messaggio
    Hai scordato una terza possibilità bjiai83: 3) cambi compagno. La natura e la vita ti hanno già dato le risposte che cerchi, adesso è solo questione di saperle ascoltare.
    Ma trovalo fuori dal lavoro, nel caso che ti metti con il tuo collaboratore e poi vi lasciate, perdi il ragazzo e l'ottimo collaboratore in un sol colpo!
     
  9. Treemax Treemax è offline ApprendistaMessaggi 289 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #9

    Predefinito

    Per quanto riguarda il lavoro ti rispondo con una massima che ritengo una grande massima che mi ha dato un signore di 70 anni (papa’ di un amico) e mi disse “ sul lavoro e nel palazzo non far mai conoscere il tuo c@xxo” trasportalo al femminile e ti dico che nella sua semplicita’ aveva ragione. Quando ho pensato di avviare un’attivita’ con un amico mi diedero lo stesso consiglio che ti ha riportato Fausto.
    Per quanto riguarda l’altro aspetto quoto LuceOmbra. Se una persona continua ad essere presa dal proprio compagno non si fa prendere da un’altro. Io rifletterei su questo punto e farei una riflessione pure su di te (in una storia si e’in due) poi saprai tu con chiarezza cosa fare.
     
  10. L'avatar di wheresmyfuckingpony

    wheresmyfuckingpony wheresmyfuckingpony è offline ApprendistaMessaggi 277 Membro dal Aug 2017 #10

    Predefinito

    Eh, niente, devi capire se questa è una cottarella passeggera o si accompagna a una vera crisi nel vostro rapporto.
    Ovviamente, finchè non l'hai chiarito, niente passi verso una rischiosa figliolanza.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]