Ho "lasciato" #vipera per rimanere con la mia compagna ... e sto malissimo.

Discussione iniziata da prussiano il 06-08-2018 - 20 messaggi - 1311 Visite

Like Tree22Likes
  1. prussiano prussiano è offline Messaggi 1 Membro dal Aug 2018 #1

    Predefinito Ho "lasciato" #vipera per rimanere con la mia compagna ... e sto malissimo.

    Ciao a tutti.
    Più che un consiglio, vorrei sfogarmi con qualcuno di non conosciuto per raccontare la mia più grande stupidaggine.

    Sono fidanzato da circa 15 anni (ho meno di 40 anni) e da diversi convivo.

    Ho conosciuto #vipera in un'app per incontri (cosa cercavo? Non lo so.. forse qualche conferma, visto che gli anta si avvicinano, ma nulla di più, perchè il mio rapporto era saldissimo). Lei poco più grande di me, che abita a diverse decine di km di distanza, libera. Già dal primo messaggio misi le cose in chiaro, che ero fidanzato. Abbiamo cominciato a parlare per messaggi, tanto. Ma veramente tanto.
    Mentre nei primi mesi le chattate erano rarissime, negli ultimi 15 giorni è stato tutto un aumentare esponenzialmente, tra messaggi e telefonate. Quando nel weekend di 2 sabati fa lei è partita per tornare a casa (è di una regione limitrofa) per un matrimonio, il sabato pomeriggio siamo stati qualche ora al telefono, per fare scorta d'aria, visto che il giorno dopo non ci saremmo potuti sentire.

    Ha sempre rispettato me, non scrivendomi mai per prima ma al massimo "lasciandomi stati" su whatsapp. Quando c'era la mia compagna, al massimo ci sentivamo appunto per stato (a meno che potevo chattare liberamente).
    In 15 giorni avrò "mollato" 4 o 5 volte, ogni volta lei con uno stato su whatsapp mi ha ripreso. Perchè io non riuscivo a stare senza di lei.

    Ha insistito tanto per vederci, malgrado la mia "contrarietà". Perchè sapevo che sarebbe scattato qualcosa di più grande ancora. Ha insistito, e ho ceduto, e sono andato da lei una sera in settimana. E così come previsto, abbiamo passato una serata fantastica, 5 ore sono passate come fossero passati 2 minuti, con mille imbarazzi (ci siamo raccontati una vita in 2 settimane) e alla fine con un bacio che ci ha stesi.

    Non l'ho più vista. Il mattino dopo ho provato ancora una volta a chiuderla. Con quale risultato? Che il pomeriggio eravamo nuovamente al telefono. "Perchè non è possibile che se due persone si cercano e si pensano allora stanno lontani senza sentirsi", lei diceva sempre.

    Sono passati ancora 2 giorni, quando venerdi il mio migliore amico ha provato definitivamente ad aprirmi gli occhi. Almeno di non far male alla mia compagna, e comunque mi ha ricordato tutti gli impegni che ho preso.

    Già, perchè #vipera ha saputo che c'erano impedimenti ancora più grossi di una "semplice storia di appena 15 anni", ma anche un po' per pudore non glieli ho mai raccontati. Le ho chiesto solo di credermi.

    #vipera mi ha sempre chiesto se non ci fosse una sola possibilità su un miliardo. Perchè a me ci tiene. Perchè vuole conoscermi. Perchè mi vede diverso da qualsiasi altra persona sulla faccia della terra. Hai voglia a spiegarle che sono solo uno dei 6 miliardi di abitanti. Le ho sempre detto di no.

    Le sue amiche l'hanno spronata "fa in modo che lasci la compagna, se davvero ci tieni".

    Io ho un impegno ormai scritto coi miei genitori su alcune faccende, impegno che la mia compagna anche se a malincuore ha accettato di condivere con me.

    Sono un bast**do? Valuto il dolore ed i problemi che potrei causare nella mia famiglia, scombinando ora i piani. La mia compagna parla di matrimonio già fatto (ci sposeremo un giorno) e già si sente coniugata con me, vicina a me negli ultimi 3 anni di vita in cui ho avuto grossi ma grossi problemi.

    Se lasciassi la mia compagna, non potrei più aiutare i miei genitori. Se lasciassi la mia compagna, lei che soffre di un disturbo latente ci piomberebbe con tutte le scarpe, un disturbo che a lungo andare la porta se non curata a subire gravissime conseguenze di salute.

    Se non lascio la mia compagna, io invece penso di morire dentro. Ma più che far male ad altre persone, preferisco distruggermi io.

    Già venerdi notte ho chiesto a #vipera ancora una volta di non cercarmi. Sabato sera mi ha aggiornato nuovamente uno stato. Ennesima coincidenza capitata negli ultimi 16 giorni, foto di uno spettacolo in tv che sa che amo. E di coincidenze negli ultimi 16 giorni ce ne sono state a migliaia.

    - fornitori e clienti con il suo nome
    - la sua auto in giro dappertutto
    - pubblicità su facebook che mi dicono che il suo segno è il più adatto a stare con me
    - lavoro su un database, ed il primo nome che esce fuori è il suo
    - sfoglio un libro di greco, ed il suo nome è il primo
    e tantissime altre che non saprei nemmeno più raccontarvi. Tutto ha cominciato a parlare di noi due. Abbiamo fantasticato pure tanto in 16 giorni. Io ho avuto da lei quella ricerca passionale, leggera ma vera, che non ho più da anni.

    Ho aspettato un'ora, prima di chiamarla, dopo il suo ultimo stato.

    Mi sono messo la più grande maschera che avevo, e le ho fatto tanto male, non tradendo le mie emozioni, chiedendole di lasciarmi in pace. Che la mia vita era da un'altra parte. Con un'altra persona. Mi ha chiesto come potevo essere cosi razionale - è sempre stato argomento di discussione, il suo trasporto ed il mio raziocinio - e io le ho detto di fare altro, partire, viaggiare, cercare altre persone, uscire con altri, di dimenticarmi. Dopo 1 ora di telefonata, mi ha chiuso il telefono piangendo.

    Non mi sono permesso di richiamarla, ho provato per messaggio. Mi ha detto che non ce la faceva a stare al telefono.

    Il mio ultimo messaggio è stato, circa "Mi dispiace che sia finita cosi, prima ancora di cominicare, malgrado ci siamo detti che non doveva mai finire male. Io so quello che voglio e quello che non voglio, e quello che non voglio è continuare a conoscerti. Non cercarmi più per favore. Neanche con uno stato. E spero che tu sia felice, perchè è veramente quello che voglio. Buona fortuna per tutto.".

    La mattina alle 8 mi aveva bloccato. E mi sono sentito morire. Verso le 10 mi aveva risbloccato e mi ha scritto, ed il suo messaggio era, l'ho imparato a memoria

    "Perdonami per ieri sera, ho avuto un momento di debolezza. Forse, per la prima volta, le tue intenzioni mi sono state chiare. Se è questo quello che vuoi, io mi faccio da parte. Non posso assicurarti che sarà cosi ogni giorno, in caso contrario sarai tu a trovare il modo per impedirlo. Buona vita, io non ti dimentico".

    Io a questo messaggio non ho più risposto. Ma non campo più. Io vorrei dirle che non è così, che credo abbia preso una bella infatuazione per lei. Ma non ho voglia nemmeno di giocare su due tavoli. Io una storia devo vivermela. Devo poter partire con lei. Devo poter uscire a cena con lei o fare una passeggiata in centro con lei o semplicemente vederla quando voglio senza paura di essere scoperto.

    L'ho sempre messa molto sul razionale, soffocando il cuore. Ogni giorno che passa, siamo a quasi 2 giorni, è un giorno che la allontana da me. Questo "treno" sta passando. E non ci sto salendo sopra.

    Lei stessa per prima mi ha chiesto "vediamo come va, io sono disposta ad aspettarti, vediamo se veramente può funzionare tra noi, non ti chiedo almeno ora di lasciare quello che hai di certo... magari questa cosa si spegne da sola... magari ci stufiamo prima". Ma io mi sto conoscendo. Ogni telefonata ci ha avvicinati di più. E sarebbe questo il momento di viverla.

    Esiste una sola possibilità su 4967. Non chiedetemi perchè questo numero. Ero tentato di dirglielo. Ma perchè devo continuare a rovinare la vita di una persona che potrebbe star bene senza avermi mai conosciuto? Preferisco continuare a rovinare la mia.

    Sono a metà più o meno della mia vita, poi scendo sul razionale e so che il tempo fa si che la chimica scenda... ma è solo chimica? ... lascio questa dovizia di particolari perchè #vipera, se le coincidenze ci hanno steso in tutto questo tempo, vediamo se non ti viene di cercare vipera e prussiano. Saprai che parlo di te. Dei tuoi occhi bellissimi. E te l'ho detto quella sera stessa, hai due occhi bellissimi. Ed un carattere fantastico, per quel poco che ho conosciuto.

    E se non avessi avuto una vita incasinata, ed un cuore altruista, a quest'ora ti avrei mandato un bel #vipera tramite chat. Se penso a quanto ti salterebbe in gola il cuore. E ti avrei detto che stasera sono sotto casa tua.

    Spero solo che arrivi un insperato aiuto dall'esterno. A darmi coraggio. Ma la sofferenza di 3 persone può valere la mia?

    Se ora la sentissi, tra un po' stacca e fino a stasera potrei stare al telefono liberamente, la massacrerei ancora di più, vero? Tra l'altro se la mia compgna mi scoprisse... forse rimarrebbe pure, oppure mi lascerebbe su due piedi, con tutti i casini che da solo non potrei più risolvere.

    Ho pure pensato di andare da una semisconosciuta, mettermi a tavolino e raccontarle tutto... ma non mi sembra da persone normali... nonchè talune cose sono veramente molto intime della mia famiglia. Io di lei effettivamente non so nulla nella quotidianità. Ma mi sarebbe piaciuto scoprirlo. Si sarebbe comportata come la mia compagna quando per diverse volte sono caduto e lei mi ha sostenuto e rialzato?

    Scusate la lunghezza oscena, avevo bisogno di sfogarmi. Quest'ansia nel petto che non va via. Ma non posso massacrarla ancora, tornando per la forse decima volta. Forse nella mente sua mi ha creduto al messaggio, forse nel cuore no. Ma la cosa non cambia. Non possiamo viverla.

    #vipera non aspettarmi. E dimenticami.


     
  2. L'avatar di cosmicglitter

    cosmicglitter cosmicglitter è offline Super ApprendistaMessaggi 605 Membro dal Jan 2018 #2

    Predefinito

    C’è poco da dire, ma tu non hai chiesto comunque niente.
    Non vorrei essere indelicata, ma #vipera non c’entra niente in questa storia, tu cercavi un appiglio come un altro e hai trovato lei, ma poteva essere chiunque.
    Hai intitolato questo thread ‘sto malissimo’, e nel tuo racconto poche parole sembrano scritte a caratteri cubitali: ‘se non lascio la mia compagna, io invece penso di morire dentro’. Sei in una situazione che senti come una prigione, in cui tu stesso stai scegliendo di rinchiuderti. Speri di poter riuscire a sotterrare il malessere che provi per lungo tempo? La farai scontare alle persone che avrai accanto, e un giorno penserai che siano loro la causa di tutto.
    Mentre la scelta è soltanto tua.
    In bocca al lupo.
    marina23, nadir16, lei68 and 1 others like this.
     
  3. Welldone Welldone è offline ApprendistaMessaggi 437 Membro dal Aug 2016 #3

    Predefinito

    Non ti invidio, troppa sofferenza da tenere a bada, temo che prima o poi scoppierai....non è meglio affrontare i problemi step by step e provare a risolverli? Non dire che è impossibile, non subito certo, ma con pazienza forse sì....
     
  4. L'avatar di Mielezenzero

    Mielezenzero Mielezenzero è offline JuniorMessaggi 1,511 Membro dal May 2017 #4

    Predefinito

    Secondo me è ancora troppo fresca la cosa.
    Calma,respira e vedrai che andrà tutto bene.come dice well,un passetto per volta.
     
  5. cavalletto cavalletto è offline JuniorMessaggi 1,262 Membro dal Dec 2016
    Località sei di Cinisello se...
    #5

    Predefinito

    che è lo stato?
    ma ogni tanto un po' di pelle umana la toccate?
    Xena14 and Annadolcy like this.
     
  6. cla77 cla77 è offline JuniorMessaggi 1,481 Membro dal Mar 2017 #6

    Predefinito

    dovresti riflettere sul fatto che la vita è una ed è tua e non esiste "soffrire per far felici gli altri", magari ora è tollerabile in futuro lo sarà sempre meno se quello che fai non ti fa felice. se la tua compagna sta male si curerà anche senza di te. Questa ragazza in tutto questo non c'entra nulla...rifletti su te stesso e se sei felice.
    nadir16 likes this.
     
  7. marina23 marina23 è offline PrincipianteMessaggi 87 Membro dal Jan 2018 #7

    Predefinito

    Se sei una di quelle persone che preferisce soffrire per far felice gli altri, ti consiglio di lasciare perdere questa ragazza e proseguire la tua vita. Per fare determinate scelte ci vuole una gran dose di coraggio iniziale e successivo, perché se mai fosse che decidi di cambiare vita, le conseguenze te le porterai dietro per molto tempo. Rifletti su te stesso e fai un bilancio a medio/lungo termine. Ora le emozioni per questa ragazza sono fresche e ti fanno volare in alto ma per maturare una scelta del genere devi essere anche molto razionale, valutare pro e contro e soprattutto capire se questa ragazza è per te un'ancora di salvezza rispetto a una vita che per te si era appiattita o realmente una persona che ti fa venire voglia di costruire un futuro nuovo, più consono alla tua persona.
    Mielezenzero likes this.
     
  8. LucaP74 LucaP74 è offline PrincipianteMessaggi 55 Membro dal Jun 2018 #8

    Predefinito

    So benissimo come ti senti, ci sono in qualche modo passato e non l'ho ancora superata veramente.
    Puoi pure confidarti con estranee, con pochi amici fidati e perfino andare in psicoterapia (tutto quello che ho fatto io), ma alla fine dovrai essere solo TU a decidere cosa è meglio per la tua vita.

    Il mio consiglio: stai per un periodo da SOLO, blocca vipera e la tua compagna sui social e non rispondere alle loro telefonate. Amici, familiari ecc...non ascoltare le pressioni di nessuno.
    Stai da solo, leggi, fai sport, concentrati sul lavoro, fai ciò che ti piace e ti regala un po' di serenità.

    Dovremmo capire che prima bisogna stare bene ed essere felici da soli, con se stessi, senza bisogno di nessuno, per poi relazionarci con qualcuno perchè ci rende più felice di quello che già siamo e siamo in grado di rendere felice questa persona di più di quello che già è.

    Stare assieme per pena, obbligo, soldi, necessità, comodità, per paura di stare soli, per paura di non ritrovare mai nessuno così o che lei non possa mai ritrovare nessuno ecc...sono tutte false illusioni.
    Ci sono sicuramente al mondo uomini che saprebbero rendere felice vipera e la tua compagna meglio di te, come ci sono donne che saprebbero rendere felice te meglio di vipere e della tua compagna.

    Io lo so cosa pensi ogni giorno...non troverò mai nessuno come vipera, nessuna mi ha mai fatto sentire come lei, lei mi fa sentire il paradiso e l'inferno, lei mi fa sentire vivo, se la lascio me ne pentirò per tutta la vita...la mia compagna non merita questo, i miei genitori cosa penseranno, con la mia compagna infondo non sarà felicissimo ma posso stare tranquillo e sereno...vipera è solo qualcosa di passeggero, non so come sarebbe nella quotidianità, magari tra qualche mese con lei starei ancora più infelice che con la mia compagna....

    Un turbine di dubbi e domande senza risposta, un momento ti sembra di essere convinto di una cosa, e dopo 5 minuti, come una banderuola al vento, ti sembra invece di essere convinto del contrario...

    Stai da solo, cerca di stare bene con te stesso...e poi con calma, senza darti fretta o pressioni, decidi per TE.

    La vita è tua e non dei tuoi genitori o della tua compagna o di vipera.

    In bocca al lupo e un caro abbraccio
    Ultima modifica di LucaP74; 07-08-2018 alle 10:09
     
  9. L'avatar di CaosCalmo

    CaosCalmo CaosCalmo è offline Super ApprendistaMessaggi 603 Membro dal Dec 2017
    Località .
    #9

    Predefinito

    Guarda..., leggendo quello che scrivi o almeno cercando di farlo direi che è tutto sbagliato cominciando dal titolo del thread...Perché non si può "lasciare" ciò che non si è mai veramente avuto...
    Xena14, nadir16 and rabe like this.
    Ultima modifica di CaosCalmo; 07-08-2018 alle 10:39
     
  10. marina23 marina23 è offline PrincipianteMessaggi 87 Membro dal Jan 2018 #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LucaP74 Visualizza Messaggio

    Stai da solo, cerca di stare bene con te stesso...e poi con calma, senza darti fretta o pressioni, decidi per TE.

    La vita è tua e non dei tuoi genitori o della tua compagna o di vipera.

    In bocca al lupo e un caro abbraccio
    Luca, molto sensato il tuo discorso (peraltro seguo la tua storia e sarei curiosa di sapere come procede...) C'è da dire però che siccome non siamo tutti uguali, è vero che la vita è la sua, ma se lui è una persona tale per cui il giudizio dei propri genitori, il proprio entourage sociale, annessi e connessi, in caso di cambio radicale di vita (e le premesse ce le fa trasmettendo una certa ansia per come fare a sistemare le cose pratiche...) andrebbero a complicargliela eccessivamente e lui non sarebbe pronto a sostenere tutto questo peso, sarebbe il caso di dire, amico mio, quale scelta a lungo andare ti farebbe stare meglio? Vuoi le farfalle allo stomaco e mandare tutto a *******, anche se con questa domani finisce e tu hai perso tutto il pregresso o preferisci soffrire un pochino adesso, lasciarla perdere e riflettere se davvero ora stai così tanto male o magari è solo una fase di scazzo che passerà? Per esperienza ho capito si va bene il romanticismo e il sentimento forte, ma questo da solo, molto spesso non porta da nessuna parte. Quindi bisogna fare i conti con la vita reale e capire cosa è meglio per noi, alle volte anche mettendo le carte sul tavolo ed essendo lucidi e razionali.
    LucaP74 likes this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]