E' un imbroglio?

Discussione iniziata da Gabriele263 il 12-07-2017 - 1 messaggio - 391 Visite

  1. Gabriele263 Gabriele263 è offline PrincipianteMessaggi 23 Membro dal Jun 2017 #1

    Predefinito E' un imbroglio?

    Siamo nel 2017 e ancora ci sono davvero storie assurde, soprattutto riguardanti i trans. Qualche giorno fa ho letto che a Roma, la polizia ha ritenuto il matrimonio di due trans (lei italiana e lui brasiliano) un modo per garantire il permesso di soggiorno al lui transessuale. Ora, i due sono sposati dal 2008 e convivono in un quartiere famoso per una numerosa quantità di transessuali, zona Cassia. I veri problemi iniziano nel 2015 quando la polizia bussa alla porta di Marcelo (il lui transessuale) e Sabrina (lei), il motivo è appunto che la polizia credeva e crede tutt'ora che sia un modo per far soggiornare il brasiliano e il matrimonio sia solo un escamotage. Il fatto che la moglie non sia in casa, aumenta le teorie della polizia ma, di fatto, la moglie svolge un lavoro che la tiene lontana da casa (assistere in bambini disabili e sieropositivi). A questo punto i poliziotti sostengono che "il matrimonio non consumato" e il Ministero degli Interni gli concede 15 giorni per lasciare l'Italia. La vicenda è in atto tutt'ora e, a mio avviso, la decisione del Ministero degli Interni è stata troppo avvenente. Ad oggi non ci possono essere ancora questi pregiudizi!