L'importanza di essere belli - Pagina 2

Discussione iniziata da Stefano1990 il 04-09-2020 - 229 messaggi - 8434 Visite

Like Tree335Likes
  1. L'avatar di Gnunez

    Gnunez Gnunez è offline JuniorMessaggi 2,341 Membro dal Mar 2017 #11

    Predefinito

    Hai un blocco mentale provocato da questo tuo trauma adolescenziale. Hai avuto qualche occasione adesso che non sei più brutto? Cos'è successo?
    NadirPutt.ana likes this.


    -" Non credevo sarebbe finita cosí...- Finita? No, il viaggio non finisce qui... La morte è soltanto un'altra via. Dovremo prenderla tutti. La grande cortina di pioggia di questo mondo si apre, e tutto si trasforma in vetro argentato."
     
  2. SOSSOS SOSSOS è offline ApprendistaMessaggi 256 Membro dal Jul 2020 #12

    Predefinito

    La bellezza conta molto, anzi troppo. Tutti diranno che è importante esser belli dentro che contano le qualità... Tutte menate.
    Nella nostra società se non appari non sei.
    Quindi o ti dai da fare per apparire e venderti meglio o sei destinato all'oblio.
    Salvo che... Tu non incontra persone che dell'apparenza non sanno che farsene ed allora è tutta altra storia.
    In bocca al lupo.
     
  3. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline JuniorMessaggi 2,443 Membro dal Aug 2020 #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano1990 Visualizza Messaggio
    Non sapevo nemmeno cosa fosse, l'ho cercata ora su google. Non soffro di dismorfofobia perchè non mi vedo particolarmente brutto. E' solo che non piacendo per tanti anni, e proprio per quegli anni in cui sarebbe importante fare esperienze, si è cementata nel mio inconscio l'idea di non poter piacere. In pratica c'è una parte di me che mi dice che è impossibile che io piaccia.
    Però il fatto che tu, razionalmente, riconosca che adesso non sei più brutto indica che questa tua corazza non è proprio così radicata: non sei, insomma, un caso disperato destinato a convivere con questo complesso a vita.
    Secondo me, un bravo psicologo riuscirebbe a sciogliere le tue insicurezze anche in relativamente poco tempo. Provaci.


    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"
     
  4. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline SeniorMessaggi 14,536 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #14

    Predefinito

    ... è evidente che c'è una carenza educativa ... in questi casi si rimane impotenti di fronte alla veloce e potente crescita fisica e mentale ... le relazioni spontanee che i bimbi riescono a creare diventano complesse perché dall'istinto si dovrebbe passare alla consapevolezza ... la mente deve trovare degli spazi "razionali" ma se non c'è una famiglia che educa e che propone modelli comportamentali da "copiare" ... la mente si implode e rimane invischiata in se stessa senza riuscire a dare importanza alle capacità potenziali di cui si dispone ...
    ... non è l'aspetto estetico che blocca ... è la mancanza di esempi reali nella vita concreta in un periodo in cui si è totalmente scoperti ... senza difese ... rispetto a ciò che lo "show business" propone ... ma non è un problema di mente debole ... è un problema di mente non formata e dubito che uno psicologo per quanto bravo possa far ripercorrere a Stefano il periodo educativo del bambino/adolescente/giovane ...
    ... di solito per risolvere situazioni come questa si deve fare un'esperienza di vita veramente dura ... in condizioni limite dove il sopravvivere è la cosa più importante e tutto quello di cui si è capaci deve essere impiegato in questo ... sopravvivere ...
    ... stare nella propria confort zone significa non avere necessità di superare i propri limiti ed il caso di Stefano è proprio quello di una persona che "non ha problemi" e non ha necessità di svilupparsi ... perché non ha obbiettivi ...

    ... il maschio ha bisogno di necessità estreme ... è nel misurarsi con l'impossibile che sviluppa tutte le proprie capacità e abilità ... diventa consapevole del proprio valore ... è per questo che molti praticano sport estremi ... per sentire che sono capaci di qualcosa di grande ... in contrapposizione della loro incapacità sociale che in realtà è l'incapacità di guardare nell'abisso della propria "ignoranza" esperienziale di se stessi ...
    ... direi che a Stefano manca proprio la possibilità di vivere a stretto contatto con se stesso ... non con una donna che lo faccia "sentire bello" e che lo ami ... un uomo deve saper stare con se stesso ... solo in questa condizione esprime fiducia in se stesso e diventa consapevole della realtà ...
    ... sono vero come una moneta da 3 euri ...
     
  5. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 14,218 Membro dal Feb 2015 #15

    Predefinito

    Ma gli adolescenti sono tutti brutti e puzzolenti almeno tanto quanto le adolescenti. Quelli che si salvano nell'adolescenza, perché hanno lineamenti piccoli, pelle molto secca refrattaria all'acne ... poi da adulti spesso
    diventano dei cessi e ti domandi: "ma quello davvero era il più fico della classe?"

    In sostanza, se non hai superato un trauma adolescenziale così banale, devi fare qualcosa per agire sulle tue insicurezze.
    Melite, Melograna and Hurrem like this.
     
  6. Melite Melite è offline SeniorMessaggi 8,608 Membro dal Oct 2017 #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    Ma gli adolescenti sono tutti brutti e puzzolenti almeno tanto quanto le adolescenti.
    Volevo scriverlo io. Non riesco a capire come questi problemi siano così marcati oggigiorno, non ho mai sentito miei coetanei attribuire un'esagerata importanza a questa fase che TUTTI abbiamo passato. Alcuni miei ex compagni di classe delle medie, ai tempi canzonati (oggi si direbbe bullizzati, anche se secondo me la canzonatura è una cosa diversa e meno grave del bullismo, sebbene sempre faccia soffrire la persona presa di mira), sono oggi sposati con prole. Evidentemente è un problema di educazione, questi giovani hanno poco sostegno dalle figure familiari e dagli educatori scolastici, non mi do altra spiegazione.

    Citazione Originariamente Scritto da peperosa Visualizza Messaggio
    Sei fermo al contenitore ma dovresti entrare nei contenuti.
    Quoto moltissimo. Però come ho scritto sopra, all'epoca qualcuno avrebbe dovuto insegnarglielo, perché se questi ragazzini sono abbandonati a loro stessi è difficile che capiscano l'importanza di ciò che non si vede.
    Melograna, trale and Hurrem like this.
    Ultima modifica di Melite; 05-09-2020 alle 09:48
     
  7. Melite Melite è offline SeniorMessaggi 8,608 Membro dal Oct 2017 #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SOSSOS Visualizza Messaggio
    Quindi o ti dai da fare per apparire e venderti meglio o sei destinato all'oblio.

    C'è un problema. Se hai l'apparenza ma non la sostanza, sei fuori.

    Se hai la sostanza ma non l'apparenza, puoi compensare un primo impatto infelice, ma se non hai la sostanza, un primo impatto positivo ti farà poi cadere miserevolmente.

    Smettiamola di dare questi messaggi diseducativi, la società siamo noi, e credo che nessuno vorrebbe essere un povero ciuco, se ci diventa è per gli esempi che ha intorno a sé.
    Ultima modifica di Melite; 05-09-2020 alle 10:10
     
  8. passerosolitario84 passerosolitario84 è offline FriendMessaggi 4,243 Membro dal Mar 2016 #18

    Predefinito

    Quoto tutto il post iniziale, a parte l'essere arrabbiato e rancoroso nei confronti di tutti, perché sono sentimenti cattivi che dovresti cercare di superare.
    StuproLeDonne likes this.
     
  9. L'avatar di MonacoFrigido

    MonacoFrigido MonacoFrigido è offline SeniorMessaggi 11,551 Membro dal Jun 2016
    Località A nord-est rispetto a PINASO
    #19

    Predefinito

    Io non penso che Stefano 1990 si riferisse al periodo 12-13 anni, dove in effetti sì, sono quasi tutti brutti e deformi perché nel mezzo tra l'età infantile e quella adulta.
    Credo si riferisse al periodo 16-18 anni, in cui sono solitamente perfino quelli più sfigatini possono risultare belli.

    In ogni caso, Stefano1990, per te è proprio così fondamentale il mondo delle relazioni e del sesso? Anch'io quando ero adolescente mi sentivo molto meno rispetto ai miei coetanei, sebbene nessuno mi bullizzasse né mi facesse sentire emarginato. Ero io che mi percepivo non meritevole, perché non riuscivo a comportarmi come gli altri nell'ambito delle relazioni. La mia autostima non era altissima, ma dato che per fortuna il mio cervello non era inferiore a quello degli altri, ho iniziato a capire che la mia autostima poteva anche basarsi su altre cose che non riguardassero il mondo scopereccio/romantico e ho iniziato un lungo percorso di allontanamento sessuo-relazionale, che nulla mi aveva dato e che nulla poteva darmi, per abbracciare altri stili di vita su cui costruire la mia autostima.

    L'autostima si basa sulle capacità e sul riconoscimento altrui delle tue capacità, riconoscimento che ti dà gratificazione e che attiva un'area cerebrale che rilascia sostanze che provocano piacere. I bambini, infatti, quando sentono di fare una cosa bella cercano sempre lo sguardo di un adulto, che possa guardarli mentre fanno quella cosa. "Guarda papà, guarda cosa so fare", oppure "Guarda maestra", o qualunque sia l'adulto nei dintorni. L'adulto dirà "Che bravo/a!!" e il bambino o bambina proverà quella gratificazione che aggiungerà un mattone ulteriore alla sua autostima.

    Quando si raggiunge l'età adolescente, è di estrema importanza il riconoscimento dei propri pari. È però questa un'età molto difficile per quanto riguarda il riconoscimento altrui delle proprie capacità, perché anche a causa degli ormoni impazziti, le capacità privilegiate dalle persone di quest'età sono quelle sociali, sia in ambito di amicizie sia in ambito di relazioni sentimentali e sessuali. Le capacità che esulano da questo ambito, per quanto possano essere ammirate dai ragazzi di quell'età, non vengono riconosciute apertamente, quindi il portatore di quelle capacità non otterrà la gratificazione aspettata e subirà frustrazione.
    Se non si possiedono capacità relazionali in quell'età, l'autostima sarà messa a dura prova.

    Con la crescita le capacità relazionali avranno sempre minore importanza nell'affermazione e crescita della propria autostima, mentre si affermeranno sempre di più le abilità artistiche e creative o che riguardino attività intellettive.

    Per cui si ritorna alla domanda di origine, è così fondamentale per te basare la tua autostima sul mondo delle relazioni amoroso-sessuali? Ci sono altri mondi su cui farlo. Non bisogna sbattere la testa sempre sullo stesso muro incrollabile, altrimenti la testa esploderà.
    Melite and Hafsa like this.
    UN BEL PUGNO
     
  10. SOSSOS SOSSOS è offline ApprendistaMessaggi 256 Membro dal Jul 2020 #20

    Predefinito

    @melite: ma quali messaggi diseducativi; cerchiamo di non essere ipocriti almeno.
    Quali modelli propone la nostra società, cosa ti viene inculcato sin da piccolo, che modello di successo ti viene offerto?
    Valori, qualità, fatica, impegno... cose dell'altro mondo... di un mondo perso, abbandonato da tutti.
    Il nostro amico lo sa, inutile girarci attorno!
    Che fare? Andare con i propri simili, con quelle persone, rare, che quando ti incontrano ti chiedono chi sei e non se hai un conto in banca o sei figlio di qualcuno
    Ultima modifica di SOSSOS; 05-09-2020 alle 10:21