Inizio convivenza: comprare o affittare

Discussione iniziata da liz23 il 29-06-2020 - 26 messaggi - 1372 Visite

Like Tree7Likes
  1. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,721 Membro dal Jan 2013 #1

    Predefinito Inizio convivenza: comprare o affittare

    Buongiorno a tutti,Io e il mio ragazzo stiamo insieme da due anni e vorremmo andare a vivere insieme.È già da un po' che ci guardiamo intorno e fin da subito ci siamo diretti sugli annunci di case in vendita perché, fatti due conti, un mutuo ci verrebbe a costare molto meno di un affitto.Abbiamo già ridimensionato di molto il nostro budget rispetto a quando abbiamo iniziato a guardare e ci siamo progressivamente orientati su paesi via via più lontani dalla città (e dal posto di lavoro).Stranamente però in questi paesi gli immobili in affitto sembrano pochissimi per cui, se scegliessimo questa soluzione, dovremmo per forza di cose optare per l'avvicinarci e spendere di più.La verità è che io mi sto rendendo conto che comprare una casa con lui senza aver mai convissuto forse è troppo azzardato, per quanto le cose possano andare bene tra di noi...Forse vale la pena "buttare" un po' di soldi in un affitto per un annetto e testare la convivenza, anche se in una casa che quasi certamente non sarà del tutto adeguata alle nostre esigenze...Cosa ne pensate?


     
  2. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è online Super FriendMessaggi 5,262 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #2

    Predefinito

    ... è sicuramente meglio fare un test di convivenza in generale, però se c'è un periodo buono per comprare casa è proprio tra 5-6 mesi, causa Corona soprattutto fuori dalle grandi città trovi case a 2000E/mq o a volte anche meno, scenderanno le compravendite e un po' anche i prezzi. Nelle metropoli rimarranno stabili (in alcune sono decisamente proibitivi).
    Bruciare soldi in un affitto non ha mai senso, soprattutto se non hai intenzione di spostarti a breve, un parametro è anche la semplicità con cui un domani potresti vendere casa a tua volta (e magari estinguere il mutuo prima, si dovrebbe poter fare). I pro/contro sono i soliti, dove le case costano poco le rivendi con maggiore difficoltà e tempi più lunghi, ed è più difficile anche affittarle. Quindi compri ma ti ritrovi con qualcosa che ti lega per tempi lunghi, e se volessi cambiare è molto più difficile farlo.
     
  3. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,829 Membro dal Mar 2020 #3

    Predefinito

    Io almeno un annetto in affitto lo farei. Poi dipende da cosa intendete con il termine convivere: è il vostro progetto futuro o solo un collaudo in vista di un impegno definitivo (matrimonio)?
    Al limite potreste fare un rent-to-buy: andare in affitto con la possibilità di comprarlo e scalare il canone dal prezzo di acquisto, magari all'80%.

    Il discorso che fa Berlin in parte è vero in generale, ma almeno per i prezzi varia molto da città a città. Dalle mie parti a 2000€/mq si vende solo in città, fuori costa decisamente di meno, anche in cintura urbana.
     
  4. L'avatar di petitenoir

    petitenoir petitenoir è offline Super FriendMessaggi 6,767 Membro dal Sep 2015
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Affitto.
    "non conosci una persona fino a quando non ci vivi insieme". Io ti consiglierei di fare un paio di anni in affitto e poi valutare l'acquisto di una casa. Almeno, se la convivenza dovesse andare male (non te la sto tirando), ognuno se ne va per i fatti suoi.
    Sarà che ho l'esperienza di un bel po' di coppie che sono state fidanzate per 10 anni e più per poi scoppiare dopo un anno di matrimonio...
    In più, stare in affitto ti permette di capire che cosa ti serve in una casa (terrazzo, giardino, 2 stanze, 3 stanze, cucina grande, cucina piccola). Se lo trovi già arredato è molto meglio, almeno non butti soldi in mobili.
    Non andartene docile in quella buona notte. Infuria, infuria, contro il morire della luce.
     
  5. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,829 Membro dal Mar 2020 #5

    Predefinito

    Avevo scritto un post, ma mi è andato in moderazione, non so perchè...
     
  6. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,721 Membro dal Jan 2013 #6

    Predefinito

    Grazie a tutti.
    Provo a rispondere.
    @antonio, non è previsto nessun matrimonio. Non intendiamo sposarci né avere figli.
    @berlin e antonio: 2000 €/mq è più o meno quello su cui ci stiamo orientando e parliamo di 15/20 km da milano.
    Più vicino i prezzi si alzano di molto.
    @petitnoir, concordo, infatti l'affitto dovrebbe servirci anche a testare una tipologia di casa, oltre che a metterci alla prova come coppia. Solo che non troviamo affitti accessibili e/o di immobili simili e nella zona di quelli che ci interessano per l'acquisto, quindi andremmo in affitto in un appartamento molto diverso da quello che avremmo in mente di comprare.
    Io sono cresciuta in città e vorrei spostarmi fuori, per me sarebbe una prova significativa ma se nei piccoli comuni intorno alla mia città non trovo case in affitto come faccio?
    Ma nei piccoli centri non si affitta?
    Boh... dato che nei prossimi giorni abbiamo già alcuni appuntamenti con agenzie chiederemo lumi di questo perché a me sembra molto strano...
     
  7. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline JuniorMessaggi 2,287 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #7

    Predefinito

    Ovviamente comprare conviene, soprattutto in una città dove gli affitti sono sostenuti come Milano.

    Vedo due problematiche.
    La prima comprare casa dopo 0 esperienza di convivenza.
    La seconda é comprare casa in due.
    Visto che non siete nemmeno sposati ne avete intenzione di farlo, nel caso in cui le cose tra voi dovessero andare male, la casa di chi sarebbe?
    Sugli affitti fuori città, sicuramente ci saranno immobili in affitto, probabilmente sei andata in agenzie che trattavano solo la zona centrale, o ancora sarà stato un caso.
    In questo periodo poi, con gli studenti che hanno liberato le case, alcuni lavoratori rimasti senza lavoro dovrebbe esserci anche maggiore disponibilità.
     
  8. L'avatar di petitenoir

    petitenoir petitenoir è offline Super FriendMessaggi 6,767 Membro dal Sep 2015
    Località Italia
    #8

    Predefinito

    La situazione è molto simile anche qui : tante case in affitto nelle città grandi e poche nei centri piccoli. Mentre ci sono molte più possibilità di acquisto.
    Ti consiglierei, comunque, di andare in affitto anche se in un contesto che non rispecchia le tue esigenze.
    Soprattutto in modo da avere un banco di prova con il tuo compagno. In secondo luogo per cercare con calma una soluzione da acquistare. Ti assicuro che è veramente lunga cercare la casa giusta, nel posto giusto, al prezzo giusto. Noi ci abbiamo messo 3 anni!
    liz23 likes this.
    Non andartene docile in quella buona notte. Infuria, infuria, contro il morire della luce.
     
  9. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,721 Membro dal Jan 2013 #9

    Predefinito

    @francesco: se ci si lascia per quanto mi riguarda la casa si vende, a meno che non si trovi un accordo di altro tipo.
    D'altra parte che alternativa c'è?
    Stare in affitto a vita? Uno compra (con che soldi?) e l'altro gli paga un affitto?
    Quella di comprare in due mi sembra la soluzione più equa.
    Per ora abbiamo guardato gli annunci online nei vari siti appositi quindi con agenzie miste e in tutti questi siti ci sono pochissimi annunci di affitto per i paesi che ci interessano...
    Gigetta89 likes this.
     
  10. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline JuniorMessaggi 2,287 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Probabilmente nei grandi c'entri c'è piu' giro di affitti brevi (studenti, lavoratori), le case si liberano piu' spesso, mentre nei paesi ci sono piu' proprietari residenti ed affitti lunghi (famiglie).
    Oltre ovviamente ad una pura questione numerica.. a Milano ci sono molte piu' case che in piccoli paesi.
    Io ormai una decina di anni fa, stavo in un paese molto ad est di Milano, il prezzo era sicuramente molto piu' abbordabile, bisogna però considerare la distanza dal lavoro, perchè alla lunga i perdere tanto tempo per andare e tornare da lavoro è noiosissimo, oltre che costoso. Una volta trovai un lavoro a 2 ore di mezzi da casa! dovevo arrivare alla stazione dei treni, cambiare 2 metro e poi farmi un km a piedi (o prendere l'autobus), micidiale...

    Trovare la casa "giusta" comunque è difficilissimo, ne so qualcosa, nemmeno noi troviamo una carina ad un prezzo equo.
    Ci vuole tempo, alla fine non credo che la vostra sia un urgenza, quindi cercate fin quando non trovate una casa che vi piace davvero.
    Si certo si puo' rivendere, ovviamente considera che le spese notarili, i tassi di interesse, i costi di agenzia, eventuali lavori di ristrutturazione, non sono trascurabili, se volete vendere tra 2 anni rischiate di andarci in rosso.
    Comunque anche io penso che se ci sono le giuste condizioni sia sempre meglio comprare...
    Berlin__ likes this.