Io e lui - Pagina 113

Discussione iniziata da HistoiredO il 21-07-2021 - 1128 messaggi - 81576 Visite

Like Tree587Likes
  1. Etta87 Etta87 è offline SeniorMessaggi 10,543 Membro dal Oct 2020 #1121

    Predefinito

    Caos non e’ che scegliamo noi le vicessitudini o come andranno le cose. Se potessimo scrivere noi stesse la trama, non saremmo nemmeno qua a chiedere consigli, perché andrebbe tutto a gonfie vele.
    Purtroppo tutti questi “ometti” ci fanno penare.
    Sempre indecisi, prima sì e poi no, poi spariscono e ritornano.
    Per quello anche che le storie sono simili.
    Perché alla fine voi uomini siete quasi tutti così.
    Voglio sottolineare il quasi perché altrimenti scattano le polemiche sui luoghi comuni.
    Ultima likes this.


     
  2. solunastella solunastella è offline PrincipianteMessaggi 160 Membro dal Apr 2017 #1122

    Predefinito

    A maggior ragione che c'è il quasi. Ognuno ha ciò che si merita. Ricordiamoci che molte cose le permettiamo noi. Non dovremmo lamentarci
    Etta87 likes this.
     
  3. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è offline Super ApprendistaMessaggi 769 Membro dal Dec 2020
    Località Italia
    #1123

    Predefinito

    Ciao Caos, Betta qui sopra ha dato un ottima risposta alle tue considerazioni: aggiungo solo che, per usare la tua immagine, il quadro è dipinto, e ciò è valido per entrambe le parti in causa, dalle proprie intenzioni.

    Ora, naturalmente, in qualche caso le intenzioni sono molte di più che i fatti riscontrabili, ed in qualche altro caso invece i fatti riscontrabili hanno un maggior peso, ma personalmente reputo che comunque, in entrambi i casi, alla fine siano le intenzioni ad essere quello che è più presente sulla tela, per entrambe le parti in causa.

    Non è così anche per i rapporti regolari? Le intenzioni non sono sempre più di quello che effettivamente si riesce a realizzare? Considerando i mezzi, le tempistiche, gli ostacoli e tutta la trafila?

    Qualcuno diceva che la vita è sogno, e qualcun'altro che l'uomo è il sogno di un ombra, ma forse, Caos, forse tu hai azzeccato la formula giusta: l'essere umano è il dipinto di un intenzione.
    La vita è una favola: tutto sta nel capirne la morale.
     
  4. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 19,933 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #1124

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilgiocatoreocculto Visualizza Messaggio
    @fausto62
    Il post #1098 NON E' di Fausto . Mancano i puntini di sospensione tra una frase e l'altra. Marrano , che fine gli hai fatto fare ???
    Quando so che sicuramente il thread è letto da Spaturno, evito di usare i puntini. Glielo devo.
    Spaturno999 likes this.
    ... another perspective ...
     
  5. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 19,933 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #1125

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da HistoiredO Visualizza Messaggio
    Per rompere il silenzio, gli ho detto: "Dài, ci vediamo più tardi in riunione"; "lui: ho capito, stai tagliando corto. Mi sei mancata"; io: "A dopo, ciao".
    Un uomo che assume lo schema comportamentale della rigidità è un mediocre. E non so che vuoi aspettarti da un mediocre.

    Per essere più chiaro: stai ostinatamente spremendo una rapa!!!!!!!!!!
    ... another perspective ...
     
  6. L'avatar di erendil

    erendil erendil è offline FriendMessaggi 3,537 Membro dal Dec 2016 #1126

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fausto62 Visualizza Messaggio
    Quando so che sicuramente il thread è letto da Spaturno, evito di usare i puntini. Glielo devo.
    Non potresti farlo con tutti? Leggerti senza puntini è più rilassante!
     
  7. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 19,933 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #1127

    Predefinito

    ... ci provo, anche perché tanto la Trale è ex utente!
    ... another perspective ...
     
  8. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è offline Super ApprendistaMessaggi 769 Membro dal Dec 2020
    Località Italia
    #1128

    Predefinito

    Ritorno ancora sulla questione del perchè thread come quello di Betta e maggiormente questo di Histoire attirino così tanto l'attenzione di noi del forum.

    In realtà, specialmente questo di Histoire, la questione ruota tutta attorno all'immedesimazione di noi tutti con la protagonista e le sue vicissitudini: chi non si riconosce in Histoire, che si sente soffocata dalle routine della propria vita matrimoniale? Chi non si riconosce nel fatto che Histoire alle volte sembra non solo scontenta della sua routine, ma persino di ciò che ha realizzato sino ad ora? Chi non si riconosce nella sua sempre più evidente ricerca dell'amore? Chi non si riconosce nel fatto che è proprio questo amore ciò di cui la stessa Histoire ha paura? O chi non rivede nel Rigido il proprio amante, o la propria persona amata, che alle volte è disponibile, alle volte invece indisponibile?

    Sono tutti comportamenti che ciascuno di noi ha avuto, e situazioni in cui ciascuno di noi si è ritrovato: stesse speranze, stesse paure, stesse ansie. E lo si vede. Lo si sente.

    Tutti diamo alla protagonista, Histoire, qualche consiglio: e chiaramente altro non stiamo facendo che riavvolgere il nastro e guardare il nostro film. Io avrei fatto questo, io avrei fatto quest'altro... Che sciocca che sono stata per avere fatto quella cosa, non farla anche tu, Histoire!

    Ci ritroviamo tutti nelle peregrinazioni di Histoire: chi non ha avuto mai la sensazione che, nonostante tutti gli sforzi che facciamo nell'amore, non ce ne viene mai fuori una giusta? Chi di noi non si riconosce con Histoire, quando maledice se stessa perchè non aveva capito fin dall'inizio che infondo si trattava solamente di un rigido del menga da cui solo sbattimento si poteva tirare fuori? Chi non si riconosce nell'attimo di felicità che ha avuto Histoire, quando ha fatto sesso col Rigido, e poi il giorno dopo subito le cose sono precipitate? Chi non ha capito, dentro di sè, per cosa piangeva e si disperava Histoire, a quel convegno, come ci ha informato in uno dei post precedenti? Chi non riconosce la sensazione della felicità che ci sfugge dalle mani proprio quando l'abbiamo raggiunta?

    Forse tutti vorremmo raggiungere una condivisione mentale con l'altro che, alla fine, ci accorgiamo che non si raggiunge mai: forse questo è il senso della famosa chiacchierata di Histoire dopo il sesso col Rigido, fatta di musica e sigarette. Una condivisione mentale che si crede raggiunta, ma che il giorno dopo si rivela, almeno sotto certi aspetti, meno completa di quanto si credeva, se non il frutto della trasposizione nell'altro delle nostre speranze ed aspirazioni.
    sbagliata92 and Etta87 like this.
    La vita è una favola: tutto sta nel capirne la morale.