Io, lui....e l'ex!

Discussione iniziata da _Memole7 il 23-09-2014 - 1 messaggio - 518 Visite

  1. L'avatar di _Memole7

    _Memole7 _Memole7 è offline PrincipianteMessaggi 98 Membro dal May 2008 #1

    Predefinito Io, lui....e l'ex!

    Ciao a tutti!!
    Ho bisogno di un consiglio da persone che non siano coinvolte da un legame affettivo nei miei confronti.

    Tutto ha avuto inizio poco tempo fa, a maggio. Ho conosciuto questo ragazzo quando avevo deciso di fare ben altro della mia vita. Inizia tutto piano piano, per andare poi sempre più veloce....e bloccarsi di punto! Lui era da poco uscito da una storia, dove ha amato tanto e ricevuto poco...e tra le cose ricevute ci sono anche insulti e schiaffi. Io invece sono una continua attenzione nei suoi confronti, forse troppe...ma mi piace vederlo stare bene.

    purtroppo c'è sempre stata l'ex di mezzo, con chiamate, sms.... Ne ero consapevole, ma non le ho mai dato troppo peso perché vedevo lui stare bene con me, ed era tutto quello che mi importava, che lui stesse bene quanto me...era bellissimo. Lui mi trasmetteva tranquillità su questa cosa.
    Poi di punto in bianco la situazione è cambiata, lui s'è freddato e tutte le volte che ho provato a farglielo notare abbiamo discusso.

    Da qualche giorno ha iniziato ad aprirsi... Dicendo che non sta bene, che le continue pressioni di lei non lo fanno andare avanti, sta male nel sentire che lei lo chiama piangendo...dice che è bloccato.

    In tutto ciò continua a rispondere alle incessanti chiamate di lei e probabilmente anche agli sms.. Io cerco di capirlo, facendogli notare però che tutto quello che lei vuole è tornare con lui e l'unico modo per cessare la sua sofferenza, è appunto tornare con lei...per questo in modo diretto gli chiedo se vuole riprovarci, lui ovviamente mi dice no, stupida io che faccio pure ste domande.
    Dice però che ogni tanto ci pensa a lei.

    Ora io non capisco il mio ruolo, non capisco perché non chiude del tutto con lei...per quale motivo tiene comunque uno spiraglio aperto...che senso ha?? Perché stare così male da essere nervoso e triste??... Io non me ne voglio andare via da lui, ma è come se mi sta spingendo a farlo...ed io non voglio credere di essermi sbagliata di nuovo...sto male, perché ci ho creduto e ci sto credendo tanto, vorrei che lui prendesse una posizione...Non posso/voglio farlo io...sarebbe troppo facile.

    Scusate la confusione ma, avrei da dire troppe cose...e riassumerle è difficile...


    Ho guardato dentro una bugia
    e ho capito che è una malattia
    dalla quale non si può guarire mai
    e ho cercato di convincermi
    ... che tu non ce l'hai.