Lasciata con un bimbo piccolo, mi sento morire - Pagina 11

Discussione iniziata da Lilacwine il 04-04-2018 - 158 messaggi - 12778 Visite

Like Tree186Likes
  1. ale31 ale31 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 6 Membro dal Jun 2018 #101

    Predefinito

    non basta che tu abbia il gel alle unghie e ti trucchi di rado la base viso, se anche solo ti sei tagliata i capelli a caschetto o metti ballerine e pianelle da quando hai partorito. gli uomini sono molto sensibili ai cambiamenti, e se tu sei tutta un altra persona da quando sei tornata dal viaggio di nozze, esteticamente parlo, a lui non interessi piu. gli fai schifo, in poche parole prova ribbrezzo per te che non corrispondi piu ai suoi canoni fisici ed estetici. evidentemente ha provato un calo del desiderio quando tu eri incinta al nono o ottavo mese, quando eri gravida tipo balena, e ti legavi i capelli, e non riesce a provare piu niente per te. io non ce lo con te non la prendere come un offesa alla tua persona in modo diretto, tu hai fatto cio che è normale e naturale, hai trascurato parrucchiere ed estetista per il tuo bambino, per amore di lui e farlo crescere bene, ma purtroppo quando hai a che fare con un uomo ti ripeto, troppo incentrato sui canoni estetici alla belen ylary blasi e melissa satta non ce soluzione. non credo che tu sia kate middleton dopo il parto cara mia riflettici


     
  2. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 61 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #102

    Predefinito

    Ahahaha,
    Ok grazie.
    Valuterò il tuo importante punto di vista per il futuro
    Gigetta89, trale and Berlin__ like this.
     
  3. Azzy Azzy è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 6,559 Membro dal Dec 2015 #103

    Predefinito

    Siamo alla frutta...

    Io invece credo questo: ci sono delle persone "normali" (nella testa intendo) e altre no. L'ex compagno di Lilac non è normale.
    Secondo la mia opinione da esperta.
    trale likes this.
     
  4. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 61 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Azzy Visualizza Messaggio
    Siamo alla frutta...

    Io invece credo questo: ci sono delle persone "normali" (nella testa intendo) e altre no. L'ex compagno di Lilac non è normale.
    Secondo la mia opinione da esperta.
    Molto d'accordo.
    Spero di liberare presto cuore e mente.
    Riguardo l'attenta analisi dell'utente di prima spero sia un fake.
    Gigetta89 likes this.
     
  5. L'avatar di solounavolta

    solounavolta solounavolta è offline PrincipianteMessaggi 196 Membro dal Jun 2016 #105

    Predefinito

    Che brutta storia .... piu che altro per il livello di codardia di questo uomo(se tale si puo' definire).
    Fatti aiutare da qualcuno ,intendo mentalmente perchè hai bisogno e il dovere di prenderti cura in primiis di te stessa e solo se ritrovi un equilibrio interiore riuscirai a farlo serenamente.
    Davvero un grandissimo abbraccio
     
  6. scricciolina84 scricciolina84 è offline PrincipianteMessaggi 28 Membro dal Jan 2008 #106

    Predefinito

    Mi dispiace x quello che stai passando. Purtroppo quando finisce una relazione la colpa è di entrambi i partner. Sicuramente lui ha un’altra relazione, lo presumo dai tuoi racconti. Questo ha facilitato anche l’allontanamento da vostro figlio perché è più facile e semplice badare a lui economicamente che fare materialmente il padre e prendersi le dovute responsabilità della sua crescita. Ti consiglio di non sentirti in colpa verso tuo figlio, xké non è responsabilità tua non essere riuscita a dargli una famiglia, la colpa è del padre che ha messo davanti i propri egoistici bisogni. Ti consiglio come già detto da qualcun’altro di rivolgerti ad un avvocato per definire tutti i dettagli della vostra separazione ( spese mensili e giorni in cui lui può tenere il bambino) non essere troppo permissiva se non ti consente neppure di sapere dove va con tuo figlio. È un tuo legittimo diritto. Spero che tu riesca a risollevarti emotivamente e psicologicamente in fretta, per te stessa in primis e per il tuo bambino. Se riesci a stare serena tu anche tuo figlio ne godrà. In bocca al lupo per tutto
     
  7. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 61 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #107

    Predefinito

    Grazie per i nuovi pareri.Continuo dopo 4 mesi a barcamenarmi fra giornate in cui lo vorrei di nuovo con me, in cui penso che potremmo essere ancora felici ed altre in cui penso sia l'ultimo degli uomini e che non potrei mai perdonare, anche se tutti questi pensieri sono inutili visto che lui non è minimamente interessato a me.Chi mi frequenta pensa che io stia reagendo benissimo alla mia situazione ma solo io so che non passa attimo in cui un angolo del mio cervello non stia pensando a lui, o immaginando un ritorno o rivangando le sue malefatte.Sì la colpa è di entrambi, io l'ho sempre dato per scontato forse, considerandolo l'uomo più affidabile e forte che potessi avere la fortuna di conoscere, affidando a lui ogni mia pena, ogni mio sfogo, ogni mia nevrosi.Ho sbagliato, l'ho stressato quotidianamente lamentando sempre la sua assenza, la sua indisponibilità.Sarei dovuta essere meno aggressiva e più diplomatica nellesternare il mio disagio, questo sì, ma la vita non da seconde chance e lui direi che dalla mia pesantezza è fuggito per rifugiarsi in una situazione più facile e più leggera, probabilmente con una donna più giovane e meno problematica.Non mi do pace ancora.Nelle ultime due settimane ci ha tenuto a comunicarmi, prima in maniera figurata (parlando di una pianta che tenevamo in casa da anni che io ho buttato, mi ha detto che non é la pianta che è morta ma io che lho uccisa, No, non si tratta di marijuana ) , poi direttamente, una sera che non si é degnato di trattenersi con noi con il bambino con 40 di febbre gli ho detto che è una bestia e lui mi ha risposto che è colpa mia che lui è cosi adesso, che sono stata io a trasformarlo nella bestia di indifferenza che è diventato, insomma di aver creato un mostro.La cosa grave è sempre la stessa, ovvero che parte di me gli da ragione.Tante volte negli anni l'ho trattato male senza motivo, solo per sfogare le mie frustrazioni, adesso ne piango i risultati.Sento che ha ragione ad attribuire la colpa a me, anche se, se mi avesse parlato di quanto stesse male in questa situazione sono sicura che avrei fatto il possibile per migliorarmi.Non credo di essere una brutta persona, l'ho usato spesso da sfogo lamentandomi molto per cose al di fuori della nostra relazione con lui.Oggi mi ritrovo a vedere tutti i miei sbagli e a non avere modo di rimediare, non giustifico comunque il suo rispondere con una cannonata ad uno schiaffo, perché questo ha fatto.Il supporto psicologico lo ho da una professionista che sta cercando di lavorare sul mio senso di colpa, che tanto è presente in vari aspetti della mia vita, ma in questo caso sono giunta alla conclusione di essermelo meritato davvero, la corda non si puo tirare in eterno, anche se le mie ragioni dopo la nascita del pupo erano giuste i miei modi sono stati totalmente errati.
    Ultima modifica di Lilacwine; 09-07-2018 alle 22:11 Motivo: Errore grammaticale
     
  8. Azzy Azzy è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 6,559 Membro dal Dec 2015 #108

    Predefinito

    Ammetti le tue colpe se ti serve per elaborare la vicenda, e io ogni caso ne uscirai migliorata. Ma certi comportamenti non hanno giustificazioni, a parte il fatto che sono "comodi". Perché l'egoismo non è una giustificazione, e nessuno può ergersi a tuo giudice e stabilire la tua punizione per comportamenti che ipoteticamente non adavano bene. Troppo facile.
    trale, flair and Lilacwine like this.
     
  9. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 61 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #109

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Azzy Visualizza Messaggio
    Ammetti le tue colpe se ti serve per elaborare la vicenda, e io ogni caso ne uscirai migliorata. Ma certi comportamenti non hanno giustificazioni, a parte il fatto che sono "comodi". Perché l'egoismo non è una giustificazione, e nessuno può ergersi a tuo giudice e stabilire la tua punizione per comportamenti che ipoteticamente non adavano bene. Troppo facile.
    Azzy,
    Grazie mille.
    Sì mi aiuta sia a lavorare su me stessa per il futuro, sia a non. Soccombere accecata dall'odio.
    Ma come sai bene domani potrei fornirti un'altra versione delle mie emozioni, vivo sentimenti contrastanti anche in 10 minuti
    Spero di stabilizzarmi presto.
    Azzy likes this.
     
  10. scricciolina84 scricciolina84 è offline PrincipianteMessaggi 28 Membro dal Jan 2008 #110

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lilacwine Visualizza Messaggio
    Grazie per i nuovi pareri.Continuo dopo 4 mesi a barcamenarmi fra giornate in cui lo vorrei di nuovo con me, in cui penso che potremmo essere ancora felici ed altre in cui penso sia l'ultimo degli uomini e che non potrei mai perdonare, anche se tutti questi pensieri sono inutili visto che lui non è minimamente interessato a me.Chi mi frequenta pensa che io stia reagendo benissimo alla mia situazione ma solo io so che non passa attimo in cui un angolo del mio cervello non stia pensando a lui, o immaginando un ritorno o rivangando le sue malefatte.Sì la colpa è di entrambi, io l'ho sempre dato per scontato forse, considerandolo l'uomo più affidabile e forte che potessi avere la fortuna di conoscere, affidando a lui ogni mia pena, ogni mio sfogo, ogni mia nevrosi.Ho sbagliato, l'ho stressato quotidianamente lamentando sempre la sua assenza, la sua indisponibilità.Sarei dovuta essere meno aggressiva e più diplomatica nellesternare il mio disagio, questo sì, ma la vita non da seconde chance e lui direi che dalla mia pesantezza è fuggito per rifugiarsi in una situazione più facile e più leggera, probabilmente con una donna più giovane e meno problematica.Non mi do pace ancora.Nelle ultime due settimane ci ha tenuto a comunicarmi, prima in maniera figurata (parlando di una pianta che tenevamo in casa da anni che io ho buttato, mi ha detto che non é la pianta che è morta ma io che lho uccisa, No, non si tratta di marijuana ) , poi direttamente, una sera che non si é degnato di trattenersi con noi con il bambino con 40 di febbre gli ho detto che è una bestia e lui mi ha risposto che è colpa mia che lui è cosi adesso, che sono stata io a trasformarlo nella bestia di indifferenza che è diventato, insomma di aver creato un mostro.La cosa grave è sempre la stessa, ovvero che parte di me gli da ragione.Tante volte negli anni l'ho trattato male senza motivo, solo per sfogare le mie frustrazioni, adesso ne piango i risultati.Sento che ha ragione ad attribuire la colpa a me, anche se, se mi avesse parlato di quanto stesse male in questa situazione sono sicura che avrei fatto il possibile per migliorarmi.Non credo di essere una brutta persona, l'ho usato spesso da sfogo lamentandomi molto per cose al di fuori della nostra relazione con lui.Oggi mi ritrovo a vedere tutti i miei sbagli e a non avere modo di rimediare, non giustifico comunque il suo rispondere con una cannonata ad uno schiaffo, perché questo ha fatto.Il supporto psicologico lo ho da una professionista che sta cercando di lavorare sul mio senso di colpa, che tanto è presente in vari aspetti della mia vita, ma in questo caso sono giunta alla conclusione di essermelo meritato davvero, la corda non si puo tirare in eterno, anche se le mie ragioni dopo la nascita del pupo erano giuste i miei modi sono stati totalmente errati.
    Perché dici che la vita non ti darà un’altra chance? Non sempre in amore fila tutto liscio e può capitare di avere a che fare con uomini che tradiscono, che entrano ed escono dalla tua vita o che mettono se stessi al primo posto. Casi senza speranza!!! Ma il bello della vita è che essa è imprevedibile e penso che gli imprevisti siano delle opportunità misteriose che stesso la vita ci offre per poter “aggiustare il tiro”. La seconda chance si sta già palesando.
    Darci una seconda possibilità spesso significa voltare pagina e andare avanti, mantenendo la calma. Forse hai bisogno di tempo per guarire dal colpo subito e ritrovare l’equilibrio psicologico. Niente di male, ma non rimandare il recupero a tempo indeterminato. Muoviti al tuo ritmo, ma avanza anche se lentamente, in modo tale che quando la prossima occasione bussa alla tua porta sarai pronta ad approfittarne dando a te stessa una seconda possibilità.
    Lilacwine, Azzy and flair like this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]