Lasciata dopo 10 anni - Pagina 8

Discussione iniziata da Artemysia2417 il 13-08-2020 - 154 messaggi - 9874 Visite

Like Tree41Likes
  1. Eriu91 Eriu91 è offline PrincipianteMessaggi 12 Membro dal Jul 2019 #71

    Predefinito

    Ciao Artemysia, normalmente sono un utente silenzioso del forum... ma la tua storia è così simile alla mia che hi deciso di intervenire. Anche io da poco più di due mesi ho chiuso una storia di quasi 8 anni, di cui 1 e mezzo di convivenza. C'è poco da dire... lui ha subito un lutto prima della convivenza ed è cambiato totalmente. Ho provato ad aiutarlo. Mi sono annullata, ho voltato le spalle a famiglia e amici per farlo stare bene, per occuparmi di lui. In cambio ho ricevuto insulti, critiche al mio fisico e anche purtroppo mani addosso (per fortuna in una sola occasione). Ho detto basta quando tornare a casa da lui mi metteva ansia, quando non riuscivo a pensare al domani senza una paura folle allo stomaco. Ora non sto bene, vado avanti. Sono tornata a vivere dai miei e sto cercando casa da sola. Per me è fondamentale il no contact totale, quindi dopo le prime cose burocratiche della casa ho chiuso tutti i ponti. La sua famiglia che prima mi osannava come la ragazza perfetta è sparita. Sono da sola, c'è poco da dire. Spesso guardo i miei nipoti e penso che i miei genitori non ne avranno altri. Non è facile, è uno sforzo continuo e a volta la sera piango disperata. Ma dovevo farlo per me, perché so che merito di più. Le persone cambiano e le storie finiscono... pensa se c'erano figli di mezzo! La vita va avanti. I problemi veri sono le malattie. Io sto cercando di farmi forza e di vedere il buono intorno a me.
    Ce la farai. Appropisito, quanti anni hai? Io 29.


     
  2. L'avatar di SunsetLimited

    SunsetLimited SunsetLimited è offline ApprendistaMessaggi 354 Membro dal Jan 2017
    Località La più grande delle isole italiane
    #72

    Predefinito

    Rimango davvero stupito da quello che leggo, a 29 anni vi sentite "vecchi" da non potervi creare una famiglia (se poi è cosi importante...) ?

    Cosi come il "no contact" , forse sono strano io ma il blocco che sia whatsapp, facebook o qualunque di queste noiosissime app non è una risposta, anche se oggi sembra che sia la soluzione a tutti i problemi.

    Non si bloccano le persone, le persone vanno messe a loro posto, soprattutto quando si soffre, perché bloccandole non si affronterà mai il dolore e quel dolore diventerà una ferita infetta che si riempirà di rancore.
    E infetterà il prossimo rapporto.

    Si affronta la persona, anche fortemente, tirando fuori tutto e mettendo tutto in chiaro.

    E se dopo arrivano diecimila messaggi si va alla polizia postale, ma davvero non usate questi blocchi, sono psicologicamente inutili anzi creano delle potenziali infezioni mentali. Siate sempre padroni della situazione, e per essere padroni della situazione, non si mette la testa sotto la sabbia facendo finta che non esista più.
    Ultima modifica di SunsetLimited; 26-08-2020 alle 00:31
     
  3. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline JuniorMessaggi 2,376 Membro dal Sep 2015 #73

    Predefinito

    Un tempo, quando non esistevano i social, il blocco visivo scattava per forza. L'immagine di una persona te la tenevi in testa, al massimo avevi delle foto ma le mettevi via o le buttavi, e tenendola solo in testa spariva piano piano e dimenticavi meglio. Con i social non riesci mai a dimenticarti di qualcuno perchè la sua immagine finchè siete linkati ritorna sempre di riffa o di raffa. E ogni volta che rivedi la sua immagine, il contatore del dimenticatoio si resetta e allunghi il tempo che ti serve per superare il dolore. Le persone si affrontano quando hanno le palle di lasciarsi affrontare, se invece scappano con le scusette da bambini e ti fanno muro allora il no-contact è la mossa più sensata che si possa fare.
    Ultima modifica di Firecatcher; 26-08-2020 alle 00:55
     
  4. Eriu91 Eriu91 è offline PrincipianteMessaggi 12 Membro dal Jul 2019 #74

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SunsetLimited Visualizza Messaggio
    Rimango davvero stupito da quello che leggo, a 29 anni vi sentite "vecchi" da non potervi creare una famiglia (se poi è cosi importante...) ?

    Cosi come il "no contact" , forse sono strano io ma il blocco che sia whatsapp, facebook o qualunque di queste noiosissime app non è una risposta, anche se oggi sembra che sia la soluzione a tutti i problemi.

    Non si bloccano le persone, le persone vanno messe a loro posto, soprattutto quando si soffre, perché bloccandole non si affronterà mai il dolore e quel dolore diventerà una ferita infetta che si riempirà di rancore.
    E infetterà il prossimo rapporto.

    Si affronta la persona, anche fortemente, tirando fuori tutto e mettendo tutto in chiaro.

    E se dopo arrivano diecimila messaggi si va alla polizia postale, ma davvero non usate questi blocchi, sono psicologicamente inutili anzi creano delle potenziali infezioni mentali. Siate sempre padroni della situazione, e per essere padroni della situazione, non si mette la testa sotto la sabbia facendo finta che non esista più.
    Con no contact intendo che non voglio sapere cosa fa della sua vita o se ha una nuova ragazza. Mi darebbe fastidio, come penso darebbe fastidio a lui. Abbiamo condiviso tanto ma non voglio che sia al corrente delle scelte che sto prendendo per la mia vita. Non è un amico, ma un semplice conoscente. E volevo evitare anche la tiritera dei messaggini che prolungano l'agonia del lasciarsi definitivamente.
    Per la storia dei 29 anni sarà sciocco ma io mi sento di avere molte meno possibilità ora che anche solo 2 anni fa!
     
  5. L'avatar di SunsetLimited

    SunsetLimited SunsetLimited è offline ApprendistaMessaggi 354 Membro dal Jan 2017
    Località La più grande delle isole italiane
    #75

    Predefinito

    Se non vuoi saperne più nulla ci sta, anche solo la tentazione di buttare un occhi al profilo facebook o a whatsapp. Ma devi essere tu a decidere "io non guardo", piuttosto che bloccare e lasciare che sia qualcos'altro a non fartelo fare.
    Sui 29 anni, io capisco l'orologio biologico, ma le donne oggi fanno il primo figlio oltre i 40 anni, a 29 anni dovresti si pensarci, ma hai tantissime altre cose da fare e da vivere, prima fra tutte la tua realizzazione personale, un lavoro che ti piace, una casa a tua misura, una vita che ti piace.
    Sei all'inizio di un film, dove tu sei la protagonista assoluta, puoi fare tutto basta non cadere in schemi sociali vecchi di decenni e finire come finiscono tutti.
     
  6. Eriu91 Eriu91 è offline PrincipianteMessaggi 12 Membro dal Jul 2019 #76

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SunsetLimited Visualizza Messaggio
    Se non vuoi saperne più nulla ci sta, anche solo la tentazione di buttare un occhi al profilo facebook o a whatsapp. Ma devi essere tu a decidere "io non guardo", piuttosto che bloccare e lasciare che sia qualcos'altro a non fartelo fare.
    Sui 29 anni, io capisco l'orologio biologico, ma le donne oggi fanno il primo figlio oltre i 40 anni, a 29 anni dovresti si pensarci, ma hai tantissime altre cose da fare e da vivere, prima fra tutte la tua realizzazione personale, un lavoro che ti piace, una casa a tua misura, una vita che ti piace.
    Sei all'inizio di un film, dove tu sei la protagonista assoluta, puoi fare tutto basta non cadere in schemi sociali vecchi di decenni e finire come finiscono tutti.
    Hai ragione, di fatti il consiglio che do a Artemysia è di farsi aiutare e non affrontare tutto da sola, soprattutto se ha una famiglia che "le rema contro".
    Artemysia hai un lavoro? Puoi andare in affitto?
     
  7. L'avatar di Artemysia2417

    Artemysia2417 Artemysia2417 è offline PrincipianteMessaggi 63 Membro dal Nov 2010 #77

    Predefinito

    Io pure sono contro il bloccare, ma ho comunque cancellato, non voglio vedere il suo nome e affrontarlo poi? A che pro, quando non gli conviene nemmeno risponde, poi tre giorni fa mi ha scritto che gli mancavo, e questi suoi modi, non aiutano me ad andare avanti.
    Mia madre ieri lo ha chiamato, per farsi dare le mie cose, che lui ancora non ha spedito, gli ha detto che si è comportato male, che ci sarebbe potuta essere almeno amicizia se lui non avesse fatto la persona vigliacca, che non mi ha mai aiutato a fare niente, portandomi a peggiorare tutta una serie di situazioni e che deve smetterla di illudermi con queste frasette stupide. Le ha detto che mi avrebbe chiamata, ma non lo ha fatto, e devo dire che ha scelto bene, perché non abbiamo più nulla da dirci io e lui. Anche mia madre gli ha detto, che tanto non gli avrei risposto, che ero troppo ********* per farlo.
    E ha avuto anche il coraggio di chiedere a lei, dove mi trovassi. Incredibile. Sperò che almeno le mie carte mediche, me le spedisca, perché io devo farmi dei controlli importanti. Adesso è subentrata anche la rabbia oltre il dolore, perché scrivermi certe cose, quando è stato lui a volerla chiudere, è una bassezza assurda, e mi ha fatto recedere, anche se cerco di tenermi impegnata, sto cercando lavoro, faccio esercizio fisico, esco e ho conosciuto due persone che mi hanno proposto di fare qualche escursione insieme.
    Credetemi non è facile per nulla, andare avanti, anche se cerchi di non pensare e impegnare la mente, perché dopo 10 anni, mi aspettavo da lui un minimo di sensibilità nei miei confronti.
    Ultima modifica di Artemysia2417; 26-08-2020 alle 12:26
     
  8. babydoll1974 babydoll1974 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 385 Membro dal Jan 2010
    Località Italia
    #78

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Artemysia2417 Visualizza Messaggio
    Ci siamo conosciuti molto giovani, siamo cresciuti insieme e siamo subito andati a convivere.
    Il nostro rapporto ha iniziato a deteriorarsi, per dei problemi sessuali, legati ad alcune mie problematiche fisiche e al suo non ascoltare ciò che mi piacesse a letto, al suo non affrontare o capire la cosa insieme a me.
    Quindi sentendosi rifiutato (facevamo sesso ma non spesso come avrebbe voluto) ha iniziato a trattarmi sempre più con distanza, rabbia, e indifferenza.
    Stavo cercando di risolvere questi miei problemi, ma col covid si è bloccato un po' tutto.
    Siamo stati tanto bene insieme ma anche tanto male.
    In tre giorni in cui sono stata via, dopo avermi salutata con mille baci, sparisce, lo cerco ma nulla, alla fine lo chiamo e mi fa che aveva incontrato una con cui si scriveva da tre giorni, piangeva disperato, dicendo che avrebbe voluto cancellare quei due giorni, che non ci aveva fatto nulla, che non potevo buttare 10 anni, che mi amava ancora e di non abbandonarlo, perché ero fondamentale. Il giorno dopo, parlando con suo padre ha capito che non sa più se mi vuole, e mi fa che non sa se vuole riprovarci, in realtà, dopo averlo pregato con insistenza, mi dice che non vuole più riprovarci e che non sapeva come dirmelo, che ha paura che verrebbero fuori gli stessi problemi di sempre.
    Non ha avuto il coraggio di dirmi la verità fino alla fine, gliel ho dovuta tirare fuori io.
    Gli chiedo di non scrivermi più, ma continua con cose tipo "non riesco a non scriverti, buonanotte" con i "che fai e i come stai" e vuole farsi aggiungere sui social, a sua detta per sentirmi più vicina. Poi ogni tanto mi ha scritto anche di andare li, che dovevamo rivederci. Ma sono ore di treno, e se non vuole stare con me, farmi ore e ore di treno, ha senso?
    Visto che continuava con i messaggi, ho fatto la ********* di pregarlo a darmi un'altra chance, mi sono sfogata un sacco, perché stavo male e nemmeno mi ha risposto.
    Non capisco come si faccia a cambiare idea, da un giorno all'altro, ma credo che dipenda da questa nuova ragazza, anche se lui dice di essere solo.
    Dopo anni, abbiamo avuto finalmente una vera comunicazione, ma lui ha preferito chiuderla lo stesso. Piuttosto che sforzarsi con me a vedere se potesse funzionare, ora che ci eravamo confrontati seriamente.
    Mi sento usata, perché quando aveva bisogno, nei suoi periodi di depressione, mi dava considerazione e mi chiedeva di stargli vicino, svegliandomi anche a tarda notte, e quando si è ripreso, invece di dirmi in faccia che non mi amava più ha preferito fare tutto questo schifo, come se fossi un animale, come se non contassi nulla.
    Lavorava a tutte le ore, sabato e domenica inclusi, e non aveva mai tempo per me, gli ho chiesto mille volte se voleva stare con me e di dirmelo, ma diceva solo che le mie erano domande stupide. Uscivamo e aveva sempre il telefono in mano, e oltre il pc, non gli piaceva nulla. Se cercavo di parlargli, non stava a sentire, ma la colpa ovviamente è ricaduta tutta addosso a me.
    Boh, non pensavo fosse così vigliacco, non credevo che dopo 10 anni insieme, potesse finire nel modo meno rispettoso di questo, lasciandomi come se fossi una nullità.
    Spero che dopo oggi non mi scriva davvero più, che abbia capito che è stupido chiedermi che faccio, solo per sentirsi meglio lui, e lo avevo pregato pure di non farsi sentire, che mi illudeva e basta.
    Non so che fare, è come un lutto, è come se un pezzo della mia vita fosse morto, così, senza nessun rispetto. Aiutatevi vi prego, perché non ce la faccio più, mi sento sbagliata, una *****, mi sento una nullità.
    Anche il tuo avatar parla di come ti senti dentro e me ne dispiace. E' sempre difficile esprimere un'idea della situazione quando non si conoscono le persone, le dinamiche e le emozioni che hanno dentro. Onestamente non so neanche come possa sentirsi lui: anche lasciare andare qualcuno che non ami più ma al quale vuoi bene è molto difficile, è difficile sapere di essere il carnefici di chi non vorresti mai e poi mai far soffrire ma tuo malgrado sei e rimarrai quel carnefice che non vorresti essere. Forse lui ha dei sensi di colpa o si sente sbagliato nei tuoi riguardi, anche per il fatto di aver ucciso o che si sia estinto l'amore per te. So perfettamente come ti senti ma non credo che il chiudersi e il togliere completamente il dialogo abbia un senso: quando sono stato lasciato anni fa ho capito che questo era quello che lei voleva ed ho accettato la sua decisione, l'ho cercata per un pò poi mi sono detto che è inutile dannarsi per chi non ti vuole ma è giusto riprendersi la propria vita e così ho smesso di cercarla ma al tempo stesso non ho mai pensato di chiudere con lei il dialogo e difatti poi più avanti mi ha ricercato, non per tornare assieme, ma per sentirmi e le ho parlato in maniera del tutto normale. Tu ora ha un senso profondo di solitudine dentro che non ti può colmare nessuno, ci devi solo convivere e col tempo saprai liberartene però pensa a che a te stessa nel mentre: fai ciò che pensi sia giusto per te non annientarti per gli altri chiunque essi siano. Purtroppo in questi frangenti solo il tempo aiuta veramente, dai una mano al tempo accelerando il suo effetto. Un abbraccio
     
  9. L'avatar di Artemysia2417

    Artemysia2417 Artemysia2417 è offline PrincipianteMessaggi 63 Membro dal Nov 2010 #79

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da babydoll1974 Visualizza Messaggio
    Anche il tuo avatar parla di come ti senti dentro e me ne dispiace. E' sempre difficile esprimere un'idea della situazione quando non si conoscono le persone, le dinamiche e le emozioni che hanno dentro. Onestamente non so neanche come possa sentirsi lui: anche lasciare andare qualcuno che non ami più ma al quale vuoi bene è molto difficile, è difficile sapere di essere il carnefici di chi non vorresti mai e poi mai far soffrire ma tuo malgrado sei e rimarrai quel carnefice che non vorresti essere. Forse lui ha dei sensi di colpa o si sente sbagliato nei tuoi riguardi, anche per il fatto di aver ucciso o che si sia estinto l'amore per te. So perfettamente come ti senti ma non credo che il chiudersi e il togliere completamente il dialogo abbia un senso: quando sono stato lasciato anni fa ho capito che questo era quello che lei voleva ed ho accettato la sua decisione, l'ho cercata per un pò poi mi sono detto che è inutile dannarsi per chi non ti vuole ma è giusto riprendersi la propria vita e così ho smesso di cercarla ma al tempo stesso non ho mai pensato di chiudere con lei il dialogo e difatti poi più avanti mi ha ricercato, non per tornare assieme, ma per sentirmi e le ho parlato in maniera del tutto normale. Tu ora ha un senso profondo di solitudine dentro che non ti può colmare nessuno, ci devi solo convivere e col tempo saprai liberartene però pensa a che a te stessa nel mentre: fai ciò che pensi sia giusto per te non annientarti per gli altri chiunque essi siano. Purtroppo in questi frangenti solo il tempo aiuta veramente, dai una mano al tempo accelerando il suo effetto. Un abbraccio
    Si ma lei, non si è vista con un'altro alle tue spalle, non ti ha mentito e non hai dovuto cavargli tu dalla bocca, il fatto che ti avesse mollato. Tra l'altro all'inizio, ha pregato lui me di non lasciarlo, e che mi amava ancora, 12 ore dopo aveva cambiato già idea. Lui si è comportato molto male, l'amicizia non può esserci se hai tradito la fiducia, è stato vigliacco, mi ha lasciata via telefono dopo 10 anni. E poi mi manda mess con scritto "mi manchi" "dove sei" et simila. Se non vuoi essere carnefice, eviti di illudere o dare false speranze alle persone con questi messaggini fuorvianti, quando io stessa gli ho detto di non farlo, che altrimenti peggiorava la mia situazione.
    Mi spiace, ma credo che per lui sia stato molto facile calpestare la mia dignità, e ha fatto tutto in modo subdolo e senza rispetto, non ha dimostrato quel suo tanto proclamato affetto nei miei confronti, perché una persona che ci tiene, e che vuole rimanerti amica, è sincera e non si comporta in maniera tanto brutta.
     
  10. Eriu91 Eriu91 è offline PrincipianteMessaggi 12 Membro dal Jul 2019 #80

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Artemysia2417 Visualizza Messaggio
    Si ma lei, non si è vista con un'altro alle tue spalle, non ti ha mentito e non hai dovuto cavargli tu dalla bocca, il fatto che ti avesse mollato. Tra l'altro all'inizio, ha pregato lui me di non lasciarlo, e che mi amava ancora, 12 ore dopo aveva cambiato già idea. Lui si è comportato molto male, l'amicizia non può esserci se hai tradito la fiducia, è stato vigliacco, mi ha lasciata via telefono dopo 10 anni. E poi mi manda mess con scritto "mi manchi" "dove sei" et simila. Se non vuoi essere carnefice, eviti di illudere o dare false speranze alle persone con questi messaggini fuorvianti, quando io stessa gli ho detto di non farlo, che altrimenti peggiorava la mia situazione.
    Mi spiace, ma credo che per lui sia stato molto facile calpestare la mia dignità, e ha fatto tutto in modo subdolo e senza rispetto, non ha dimostrato quel suo tanto proclamato affetto nei miei confronti, perché una persona che ci tiene, e che vuole rimanerti amica, è sincera e non si comporta in maniera tanto brutta.
    Ma vedrai che non durerà con lei... se sta con una e ti scrive che gli manchi... mi sa che non sa nemmeno da che parte è girato.