Laurea: scelta di cuore o di testa?

Discussione iniziata da Marcioindanimarca il 22-12-2017 - 6 messaggi - 705 Visite

Like Tree6Likes
  • 1 Post By mystyrya
  • 3 Post By trale
  • 1 Post By petitenoir
  • 1 Post By Vivi9842
  1. L'avatar di Marcioindanimarca

    Marcioindanimarca Marcioindanimarca è offline JuniorMessaggi 1,275 Membro dal Mar 2017 #1

    Predefinito Laurea: scelta di cuore o di testa?

    Come si evince dal titolo, per tutti i laureati del forum: avete scelto la vostra facoltà perché era quello che volevate o perché era la più utile a livello lavorativo? Ve ne siete pentiti?
    Io mi accingo a scegliere la specialistica, e non so se dare ragione alla testa o al cuore.


    "We walk through ourselves, meeting robbers, ghosts, giants, old men, young men, wives, widows, brothers-in-love. But always meeting ourselves." J.J.
     
  2. passerosolitario84 passerosolitario84 è offline FriendMessaggi 3,131 Membro dal Mar 2016 #2

    Predefinito

    Ho scelto la mia facoltà perchè era quello che volevo e che veramente mi appassionava, infatti sono riuscito benissimo. Mi sono pentito perchè con la mia laurea non sono riuscito a trovare un lavoro adeguato ed ora ho dei problemi lavorativi/economici che fatico a risolvere. Il mio consiglio è di dare ragione alla testa, fermo restando che la specialistica alla quale intenderesti iscriverti ti interessi almeno un minimo.
     
  3. L'avatar di mystyrya

    mystyrya mystyrya è offline FriendMessaggi 2,826 Membro dal Mar 2016
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Dato ragione al cuore. Si, me ne sono pentita. Perché anche le strade del cuore possono subire improvvise inversioni a u.
    passerosolitario84 likes this.
     
  4. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 10,796 Membro dal Feb 2015 #4

    Predefinito

    Più che di cuore, parlerei di attitudini. Sicuramente non ho scelto in base agli sbocchi lavorativi, ma il mio lavoro lo avevo dente di me, non avrei potuto fare altro e lo amo.
    Per come vanno le cose adesso, tanto una laurea non basta ... Bisogna anche essere capaci a lavorare, a promuovere se stessi, ad imparare velocemente le lingue, ma soprattutto a saper fare davvero qualcosa perché è quello che ti salverà quando sarà finito il periodo di sfruttamento che eserciteranno le aziende su di te ... Più o meno dai 25 ai 35 anni ... A quel punto, dovrai essere cercato non perché giovane, poco costoso e resistente agli straordinari non pagati, ma perché "capace" ...
    E si diventa capaci solo facendo un lavoro che davvero piace.
     
  5. L'avatar di petitenoir

    petitenoir petitenoir è offline Super FriendMessaggi 5,158 Membro dal Sep 2015
    Località Italia
    #5

    Predefinito

    Seguendo le mie inclinazioni. Potessi tornare indietro, non lo rifarei.
    Per la tua specialistica: scegli qualcosa che possa essere una via di mezzo tra le due strade. O almeno valuta che la scelta dettata dal cuore possa darti qualche frutto
    passerosolitario84 likes this.
    Non andartene docile in quella buona notte. Infuria, infuria, contro il morire della luce.
     
  6. Vivi9842 Vivi9842 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 2,881 Membro dal Apr 2017
    Località Toscana
    #6

    Predefinito

    La prima volta diedi spazio al cuore , ma già a metà corso mi era chiaro che le prospettive lavorative erano assenti e mi sarebbe toccata una vita da milleurista. Finii ugualmente per testardaggine.
    Tornai poco dopo per un altro corso e scelsi un compromesso tra cuore e benessere, e non me ne sono mai pentito.

    Ma a volte non a tutti è concesso il "ritenta sarai più fortunato".
    passerosolitario84 likes this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]