Lavoro e fobia

Discussione iniziata da Sidem89 il 30-09-2018 - 6 messaggi - 174 Visite

Like Tree2Likes
  • 1 Post By la-psicolabile
  • 1 Post By la-psicolabile
  1. L'avatar di Sidem89

    Sidem89 Sidem89 è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Dec 2017
    Località Sud Italia
    #1

    Predefinito Lavoro e fobia

    Ciao a tutti, vi svelo un altro pezzettino di me per chiedere un vostro parere.

    Da circa 8 anni (ne ho quasi 30) ho la fobia dei fulmini. Come saprete, non è il pericolo di essere folgorato durante un temporale il mio problema (se ci ragiono "lucidamente" lo so che la probabilità è quasi nulla), ma una "messa in allarme" automatica della mia mente (incontrollabile, quindi) quando è previsto un temporale nella mia zona. Quindi, controllo maniacale delle previsioni e stato di disagio e ansia vera, crescente, ogni volta. Quando è previsto cattivo tempo, io tendo a non uscire.

    Questa cosa, inevitabilmente, si scontra con il mio lavoro, perché lavoro sempre di pomeriggio fino a tarda sera (la paura si acuisce, ovviamente quando fa buio) e ogni volta che arriva l'autunno è un dramma. Il mio superiore spesso riesce a cambiarmi di turno e mi fa fare la mattina quando glielo chiedo (sa qual è il problema ed è molto comprensivo), tuttavia sono 3 anni che lavoro qui e sta cominciando ad essere pesante per me chiedere ogni volta di cambiare turno (qualche volta non l'ho cambiato e sono stato malissimo, attacchi di panico, errori madornali sul lavoro).

    Ho cambiato vari psicoterapeuti ma non siamo mai riusciti a fare passi avanti: gli unici che ho fatto sono stati quello di parlarne (per i primi 5 anni ho tenuto dentro di me questa cosa per vergogna, oggi lo tengo nascosto solo a chi so che non capirebbe mai), e quello di aumentare l'asticella di rischio, cioè chiedendo il cambio turno solo quando il temporale è chiaramente previsto, mentre mi tengo il turno mio quando è poco probabile o è prevista quasi sicuramente solo pioggia.

    Devo cambiare lavoro e cercare qualcosa solo di mattina? Lo so che evitare l'oggetto della fobia è poco efficace al fine di risolvere la stessa, ma qui c'è in ballo la mia professionalità e la mia affidabilità sul posto di lavoro, nonché però anche il mio voler essere sereno e non sentirmi schiavo del fatto di chiedere ogni volta il favore per il cambio turno...

    Grazie a tutti e buona domenica


     
  2. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline ApprendistaMessaggi 480 Membro dal Dec 2017 #2

    Predefinito

    E’ difficile darti un consiglio ma se ti fanno paura i fulmini a casa non è la stessa cosa? Penso si vedano anche lì ... hai provato a tirare giù le tapparelle nella stanza dove lavori in modo da isolare l’ambiente ? E poi non ho capito se ti fanno paura anche i tuoni e il rumore dell’acqua ...
    Sidem89 likes this.
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  3. L'avatar di Sidem89

    Sidem89 Sidem89 è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Dec 2017
    Località Sud Italia
    #3

    Predefinito

    a casa è diverso, posso gestirla come mi pare. In ufficio non si può, è panoramico tutto vetrate. Poi è il pensiero di dover fare il tragitto verso casa (2 km a piedi in un paesino tutto alberi) a darmi i tormenti ogni volta e, nel frattempo, lavoro male. No, nessun problema con la pioggia. Il tuono è la conseguenza del fulmine quindi è comunque un altro segno di un temporale in atto/in avvicinamento
    Ultima modifica di Sidem89; 01-10-2018 alle 16:19
     
  4. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline ApprendistaMessaggi 480 Membro dal Dec 2017 #4

    Predefinito

    Non so proprio cosa dirti allora , l’ unica cosa che potresti fare è provare un ansiolitico per calmarti un po’ quando sentì che ti sta venendo l’ansia molto forte . Per quanto riguarda il tragitto non hai una macchina ? O qualcuno che ti può venire a prendere quando c’e’ brutto tempo ?
    Sidem89 likes this.
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  5. L'avatar di Sidem89

    Sidem89 Sidem89 è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Dec 2017
    Località Sud Italia
    #5

    Predefinito

    Solo a piedi, purtroppo. E sono troppo, troppo grande per chiedere di essere accompagnato anche perché poi non cambierebbe granché, è capitato anzi.Riguardo gli ansiolitici... cosa succede effettivamente prendendoli? Ne risentirebbe il lavoro (concentrazione, attenzione...) o no?Grazie!
    Ultima modifica di Sidem89; 02-10-2018 alle 07:50
     
  6. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline ApprendistaMessaggi 480 Membro dal Dec 2017 #6

    Predefinito

    Dunque gli ansiolitici assunti a dosi basse non ti fanno venire sonno , sopratutto se li prendi in uno stato di agitazione .Ti aiuterebbero a distendere un po’ i nervi ed evitare di avere un attacco di panico vero e proprio ! Puoi chiedere al tuo medico di base di farti la prescrizione ... comunque ci vorrebbe un lavoro di fondo per cercare di capire il motivo della tua fobia , prova a cambiare psicoterapeuta
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]