Lavoro con il mio capo che mi stima e “forse” sono vista come la sua cocca

Discussione iniziata da paola1986 il 15-09-2018 - 2 messaggi - 303 Visite

  1. paola1986 paola1986 è offline PrincipianteMessaggi 16 Membro dal Aug 2018 #1

    Predefinito Lavoro con il mio capo che mi stima e “forse” sono vista come la sua cocca

    Ho 32 anni,lavoro da 10 anni. Ho lavorato per alcuni anni con mio padre (dipendenti entrambi della stessa società) e lui era dirigente. Mi sono trovata nelle situazioni più incredibili che mi hanno portata a pagare gli errori che lui ha fatto. Questa brutta esperienza mi ha cambiata.
    poi ho lavorato in un’altra realtà dove lamante di uno dei capi parlava male di tutti i dipendenti (me compresa) e per questo momento,appena ho potuto,ho dato le dimissioni.
    ora lavoro da poco in una nuova ditta. Il mio capo ha una decina di anni più di me Ed è anche il mio datore di lavoro. Ci siamo trovati subito in sintonia e parla bene di me a tutti:al suo socio (con cui non ho a che fare è venuto nel mio ufficio dicendomi che benché non lavoriamo insieme,sa che sono in gamba perché il mio capo gli parla sempre benissimo di me),ai fornitori (parla bene di me davanti a loro anche se non sarebbe necessario) ed ai colleghi che mi fanno notare che è contentissimo di come lavoriamo insieme.
    proprio di questo voglio parlarvi. Mi sembra che i colleghi Mi vedano come la cocca del capo perché mi fanno battute come “sei la sua collaboratrice preferita”, “con te ride e scherza mentre con noi altri è sempre tutto impostato”, “se anche sbagli,lui non ti dice niente”,ecc.
    In effetti lui mi ha detto chiaramente che si trova molto bene a lavorare con me,che è soddisfatto e poi con me non è assolutamente “super impostato come lo descrivono” perché ride e scherza e probabilmente ciò è evidente agi altri.
    qual è la vostra esperienza in una situazione analoga? Un uomo può innanzitutto stimare una donna ed il rapporto restare solo lavorativo? I colleghi invidiosi potrebbero farmi pesare la situazione sul fatto che lui è più “gentile” con me che con gli altri?


     
  2. paola1986 paola1986 è offline PrincipianteMessaggi 16 Membro dal Aug 2018 #2

    Predefinito Come gestire la situazione evitando l’invidia dei colleghi

    Vi ho scritto qualche mese fa del mio capo ed ora vi aggiorno.Riepilogo.tramite l Adecco ho fatto il colloquio in azienda con lui e dopo due settimane sono stata assunta a febbraio tramite l Agenzia interinale come sostituta di una persona in malattia per un tumore con un contratto di due mesi.20 giorni prima della scadenza il mio capo mi ha chiamata nel suo ufficio e mi ha detto che era contento per il lavoro E mi ha proposto un contratto a termine di 6 mesi con assunzione diretta senza l Adecco Ed ha aggiunto la frase “il tuo inquadramento qui dentro non è subordinato al rientro o meno del collega malato”.Nelle prossime settimane il mio contratto scade e lui qualche giorno fa mi ha chiamata nel suo ufficio proponendomi un contratto a tempo indeterminato con un aumento di RAL 1500 euro annui (soprattutto l’aumento era del tutto inaspettato). Ovviamente ho accettato e l’ho ringraziato. Arrossendo un po’ mi ha chiesto “come ti trovi con i colleghi? A parte il tuo capo che è un rompi scatole incredibile”. Gli ho risposto “ma figurati. Mi trovo benissimo”. Il discorso è finito con una stretta di mano a cui ha aggiunto la frase “passo l’informazione per il tuo contratto al responsabile dell’ufficio del personale,poi leggilo e se qualcosa non va bene puoi parlarne direttamente con lui”. Sono rimasta incredula alle mie orecchie... cosa non mi dovrebbe andare bene?Tornata in ufficio,dopo 10 minuti ho aperto le mail e ne ho trovata una sua indirizza a me con in cc il suo socio è il responsabile delle risorse umane in cui mi ha riassunto l’assunzione a tempo indeterminato con l’aumento di stipendio sopraindicato e la mail iniziava con “cara Elisa”. Boh!!! Cara Elisa... strano come inizio!!!Poi mi trovo a parlare con colleghi a cui ovviamente non ho detto della mia situazione ma ridendo mi chiamano “la collaboratrice preferita dal capo” e sento qualcuno che esclama frasi come “sono qui da 20 anni e lo stipendio è sempre lo stesso”. Mi sento in imbarazzo.io sono bravissima nel mio lavoro e ne sono consapevole ma il mio capo mi porta proprio su un palmo di mano... ad una collega ad esempio ha detto che molte persone in ditta dovrebbero prendermi come modello per il metodo di lavoro.Come comportarsi in una situazione del genere? Non ho mai avuto prima un capo che stravedesse così per me.
    Faccio notare che io non sto parlando ai colleghi di come si comporta lui con me e soprattutto non ho detto dell’aumento ed ho intenzione di non farne parola con nessuno.
    Comunque tutti mi dico che il mio capo è lunatico e pignolo (cioè mi dicono ad esempio che quando si arrabbia diventa tutto rosso e si sente dal tono di voce che è alterato... con me ride e scherza) e che è stranissimo riuscire a conquistarlo così in poco tempo (in effetti sono solo 8 mesi che lavoriamo insieme). Io sono lusingata della fiducia che ripone in me ma mi sento un po’ in imbarazzo con gli altri “pari livello”.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]