made in...

Discussione iniziata da jonesthecat il 16-05-2018 - 97 messaggi - 2669 Visite

Like Tree56Likes
  1. L'avatar di jonesthecat

    jonesthecat jonesthecat è offline JuniorMessaggi 2,074 Membro dal Apr 2016 #1

    Predefinito made in...

    italy a tutti i costi? no..io non sono d'accordo..io sono della convinzione che nel cibo, ed in particolare nel cibo, visto che lo assumiamo direttamente, non si debba guardare la provenienza, ma SOLO la qualita'..e con qualita' non intendo il fatto che sia buono, ma come, dove venga fatto o lavorato, la filiera..insomma, che il cibo venga dalla nostra bella italia o dall'africa, asia o americhe, o europa o spazio profondo, a me interessa che sia qualitativamente buono..non mi frega che il formaggio venga prodotto col latte italiano, mi interessa che il latte sia buono..non mi interessa che il ristorante serva solo carni o verdure italiane, (o anche della mia regione, che sia chiaro) mi interessa che siano qualitativanente buone..BUONE, non italiane, o venete..se le fragole della basilicata sono migliori di quelle venete, o gli agrumi sono migliori quelli israeliani prendo quelli buoni..made in italy a tutti i costi? no, grazie..


    « shake that healthy butt!» sir mix a lot
     
  2. L'avatar di Luce_Ombra

    Luce_Ombra Luce_Ombra è offline JuniorMessaggi 1,396 Membro dal Feb 2018
    Località Italia
    #2

    Predefinito

    Il problema sono gli standard qualitativi che non sono gli stessi (trattamenti inclusi) e la difficile rintracciabilità della filiera su cose provenienti dall'estero, per non parlare degli ogm...
    fausto62, Gershwin and rabe like this.
     
  3. L'avatar di Pitonessa

    Pitonessa Pitonessa è offline Super SeniorMessaggi 21,137 Membro dal Aug 2013
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    è molto importante che non vi siano contraffazioni e che la tracciabilità sia trasparente.
    Personalmente trovo privo di senso mangiare "parmigiano reggiano" prodotto in Venezuela con latte neozelandese ...
    Hai in tasca una pistola o sei semplicemente felice di vedermi?
    Mae West
     
  4. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline JuniorMessaggi 2,483 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #4

    Predefinito

    A parte il fatto che al solo pensiero che ancora, alla vostra età, mangiate prodotti fatti con il latte, rabbrividisco, ma quello che è impossibile gestire in questo modo di pensare è la stagionalità che è uno dei massimi sistemi di disontossicazione del corpo umano.
    Luce_Ombra likes this.
     
  5. DarkSaga DarkSaga è offline Super ApprendistaMessaggi 863 Membro dal Sep 2014 #5

    Predefinito

    spesso sono molto critico dell'Italia, ma sul cibo non si discute, per quanto possa essere bassa la qualità in Italia, non è mai ai livelli degli altri paesi europei, soprattutto del nord europa
    quindi si, made in Italy sempre e comunque, almeno per me, senza contare la quantità impressionante di ogm che girano fuori dall'Italia, non è che abbia niente in contrario in linea di principio, ma quando vedi fragole grandi come un'arancia, perfettamente rosse e lucide, ma totalmente prive di sapore, beh, preferisco le fragoline sporche di Nemi che devi mangiarle insieme alla terra e a qualche insetto che ci finisce in mezzo...

    per non parlare di cose come carne e verdura, spesso e volentieri è veramente difficile trovarne di buona qualità, sei costretto a spendere cifre folli per quella importata dall'america
    in Italia se vai da un macellaio serio, il pezzo di filetto più scarso è 1000 volte meglio di quello che trovo locale al supermercato dove vivo ora, oltre a costare 1/4

    secondo me il vantaggio principale dell'Italia, e in generale dei paesi dell'Europa mediterranea, è che puoi trovare buona qualità su tutto, frutta, verdura, latte, carne, pesce, TUTTO, questo purtroppo non è vero altrove, dove si guarda molto di più alla forma che alla sostanza, mancando totalmente una cultura del cibo (per dire, dove vivo io nessuno compra la pasta De Cecco perché non è abbastanza colorata, a differenza di quelle locali, fate voi...)
    M.Hobart, Gershwin and PINASO like this.
     
  6. L'avatar di M.Hobart

    M.Hobart M.Hobart è offline Super ApprendistaMessaggi 814 Membro dal Jan 2014 #6

    Predefinito

    Non considerate una cosa fondamentale, cioè la conservazione in trasporto, quindi ad esempio aflatossine and co. O norme diverse sui limiti massimi di certe sostanze, chi lavora nel settore sa.Io ti potrei far nomi di caseifici della mia zona che acquisiti da multinazionali per via di guai finanziari hanno notevolmente e palesemente abbassato la qualità della loro produzione importando latte dalla Polonia per risparmiare. E non è un parere di consumatore, ma è a detta di chi ci lavora dentro.Nuova Zelanda invece è una delle poche nazioni che ha norme piuttosto severe, cone l'Italia. Il parmigiano ha un disciplinare di produzione come tutte le dop e non può chiamarsi parmigiano un formaggio fatto altrove con lo stesso metodo di produzione. Avete idea di quante variabili ci sono in ballo nella composizione del latte a seconda dell'alimentazione bovina?
    Ultima modifica di M.Hobart; 16-05-2018 alle 16:20
     
  7. DarkSaga DarkSaga è offline Super ApprendistaMessaggi 863 Membro dal Sep 2014 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da M.Hobart Visualizza Messaggio
    Non considerate una cosa fondamentale, cioè la conservazione in trasporto, quindi ad esempio aflatossine and co. O norme diverse sui limiti massimi di certe sostanze, chi lavora nel settore sa.Io ti potrei far nomi di caseifici della mia zona che acquisiti da multinazionali per via di guai finanziari hanno notevolmente e palesemente abbassato la qualità della loro produzione importando latte dalla Polonia per risparmiare. E non è un parere di consumatore, ma è a detta di chi ci lavora dentro.Nuova Zelanda invece è una delle poche nazioni che ha norme piuttosto severe, cone l'Italia. Il parmigiano ha un disciplinare di produzione come tutte le dop e non può chiamarsi parmigiano un formaggio fatto altrove con lo stesso metodo di produzione. Avete idea di quante variabili ci sono in ballo nella composizione del latte a seconda dell'alimentazione bovina?
    concordo su tutto, ma aggiungo che non è solo una questione di materie prime, contano anche le capacità di chi produce.
    dove vivo io il latte è buonissimo, le mucche pascolano libere in giro e l'erba è verde che più verde non si può, eppure non gli metterei mai in mano la produzione del parmigiano o del pecorino romano, perché ho provato le loro versioni "locali" e fanno schifo, perché sono due tipi di formaggi molto poco comuni dove vivo, quindi la loro esperienza nel produrli è prossima allo zero. Altri formaggi invece sono buonissimi, ma quelli tipici locali. Non mettetegli in mano mozzarella, parmigiano o pecorino, per carità.
    Gershwin, PINASO and flair like this.
     
  8. L'avatar di M.Hobart

    M.Hobart M.Hobart è offline Super ApprendistaMessaggi 814 Membro dal Jan 2014 #8

    Predefinito

    Ah sei in Nuova Zelanda? Grande! In teoria i neozelandesi in quanto a capacità tecnologiche non sono proprio scarsi, han persino dei brevetti di processo nella produzione di mozzarella tarocca, che esportano in grandi quantità in Asia. Concordo però che secoli di esperienza artigiana si fan sentire. Situazione simile in Irlanda (ci son stato per un po'), dove in teoria han una buona produzione, ma meno tradizione e una cultura alimentare sottosviluppata. Mi fa ridere anche l'unione europea con le sue decisioni sul glifosato (guardate le nazioni che han votato), o la spagna e il portogallo che solo nel 2016-2017 han iniziato a ridurre la produzione di uno dei pochi ogm che resiste in europa ovvero un mais della monsanto. No per quanto riguarda il cibo e la materia prima sono un nazionalista estremo avendo anche un po' visto altre parti d'Europa negli ultimi due anni. E sono favorevole a pene tipo Santa Inquisizione per i produttori che rovinano la fama del cibo italiano
    Ultima modifica di M.Hobart; 16-05-2018 alle 17:21
     
  9. L'avatar di jonesthecat

    jonesthecat jonesthecat è offline JuniorMessaggi 2,074 Membro dal Apr 2016 #9

    Predefinito

    noto con piacere che, come al solito, nessuno legge il thread..
    fausto62 likes this.
    « shake that healthy butt!» sir mix a lot
     
  10. L'avatar di Luce_Ombra

    Luce_Ombra Luce_Ombra è offline JuniorMessaggi 1,396 Membro dal Feb 2018
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Per quanto mi riguarda l'ho letto ma ripeto che più lontana è la filiera e più è difficile poter parlare di qualità del cibo con cognizione di causa.
    PINASO, flair and fausto62 like this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]