Madre problematica - Pagina 2

Discussione iniziata da CieloBlu39 il 31-12-2020 - 19 messaggi - 1231 Visite

Like Tree7Likes
  1. erik555 erik555 è offline BannedMessaggi 6,086 Membro dal Oct 2012
    Località una grande città in mezzo alla pianura
    #11

    Predefinito

    Ma è evidente che il problema è in tua madre.
    Cioè è sempre stata così o è peggiorata o sta visibilmente peggiorando?
    Nei giorni in cui “sta bene” tua madre è ancora disponibile al dialogo con te?
    1) è il caso di parlarle e spiegarle che determinati suoi comportamenti non sono più accettabili e accertarsi se sia consapevole di ciò.
    2) se tua madre potesse e volesse considerare la possibilità di un supporto terapeutico a quel punto tu potresti all limite accompagnarla alle sedute e d’intesa con lo specialista aiutarla nel seguire le terapie supportarla in vari modi, passando più tempo con lei provvedendo ad alcune sue necessità e/o assumendo una badante eccetera.
    La cosa migliore è che tu ti rivolga comunque ai servizi psico sociali del tuo distretto sanitario e rapidamente perchè purtroppo non sembrano dei bei sintomi.

    Uno psicologo libero professionista infatti potrebbe solo supportare te ad affrontare questa situazione, per esempio a non inquietarti per queste intromissioni ed intrusioni sempreché tu ne senta la necessità: altro non può fare.


     
  2. erik555 erik555 è offline BannedMessaggi 6,086 Membro dal Oct 2012
    Località una grande città in mezzo alla pianura
    #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Azzy Visualizza Messaggio
    La madre è una pazza invadente e il figlio a 40anni si decide ad andare dallo psicologo. Beh non fa davvero una piega.
    Sulla strada dello psicologo mi fermerei dal fabbro, per una serratura nuova.
    Maremma che cinismo.
    Tu si ( e altri utenti che ti hanno sganciato un like...) che sapresti accorgerti e prenderti cura di un genitore o un familiare d’un tratto problematico, malato o non più autosufficiente. Già, basta passare dal fabbro e cambiare la serratura, no?
    Poi magari un giorno accuserete il partner di “vigliaccheria” “perché i problemi si affrontano in due” Non fa una piega, no?
    Ultima modifica di erik555; 14-01-2021 alle 10:43
     
  3. CieloBlu39 CieloBlu39 è offline PrincipianteMessaggi 9 Membro dal Dec 2020 #13

    Predefinito

    Oggi era tranquilla
    E' andata al ristorante cinese col moroso e sembrava piu' serena
     
  4. CieloBlu39 CieloBlu39 è offline PrincipianteMessaggi 9 Membro dal Dec 2020 #14

    Predefinito

    CI RISIAMO AHIME'.... oggi altro episodio di demenza!!!
     
  5. CieloBlu39 CieloBlu39 è offline PrincipianteMessaggi 9 Membro dal Dec 2020 #15

    Predefinito

    Oggi altro meltdown maledizione!
     
  6. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,395 Membro dal Dec 2015 #16

    Predefinito

    @Erik
    È molto semplice. Per aiutare gli altri per prima cosa devi stare bene tu. Per stare bene devi anche cambiare la serratura di casa, se è necessario.
    Per aiutare una demente o borderline, inteso come malata, devi avere l'equilibrio mentale e la serenità per farlo. Al riparo nella TUA casa.

    Serve cinismo? Anche. Per sopravvivere ne serve tantissimo. E se io sopravvivo, posso salvare qualcun altro.

    E tra parentesi, nel post a cui io ho risposto non si parlava di malattia. Ma nemmeno dopo. Nemmeno di invalidità. Non t'allargare @Erik nelle tue sentenze.
    Welcome Home
     
  7. CieloBlu39 CieloBlu39 è offline PrincipianteMessaggi 9 Membro dal Dec 2020 #17

    Predefinito

    oggi era molto serena
    si è vista col moroso
    sembrava un'altra persona rispetto a ieri
     
  8. CieloBlu39 CieloBlu39 è offline PrincipianteMessaggi 9 Membro dal Dec 2020 #18

    Predefinito

    sta litigando col moroso... temo che tra qualche ora avro' qualche altro episodio da raccontare
     
  9. L'avatar di Nairobi

    Nairobi Nairobi è offline PrincipianteMessaggi 21 Membro dal Feb 2021 #19

    Predefinito

    Ma quanti anni ha tua mamma? A prescindere del problema che ha va aiutata, senza dubbio non e' una situazione facile, ma se un figlio non aiuta un genitore chi puo o deve farlo? Uno specialista puo' indubbiamente aiutare sia te indicandoti nel migliore dei modi come gestire la situazione e puo capire il problema di tua madre . Finche' non sai cosa ha realmente ti consiglio molto tatto e pazienza.