Mancanza progettualità ed apatia, paura per il futuro

Discussione iniziata da Lilacwine il 02-08-2021 - 48 messaggi - 2491 Visite

Like Tree43Likes
  1. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 77 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #1

    Predefinito Mancanza progettualità ed apatia, paura per il futuro

    Ciao a tutti, ho già scritto su questo forum anni fa, in seguito alla separazione dal mio compagno storico dal quale ho avuto un bellissimo bimbi che attualmente ha 5 anni.Con suo padre dopo tanto tempo siamo riusciti a creare una situazione tutto sommato equilibrata, senza particolari problematiche dal punto di vista logistico/economico/emotivo.Lui attualmente ha una nuova famiglia con la persona per la quale ci lasciò (senza mai dichiararlo come motivo della separazione però.Da poco più di due anni anche io ho una relazione con un uomo di qualche anno più adulto di me. Io 38, lui 47.Lui è un uomo molto solitario, che nella vita ha avuto solamente relazioni passeggere, in alcuni casi perchè lui non voleva impegnarsi, in altri perchè non era contraccambiato, alla fine dei fatti, nonostante l'età non ha mai avuto una relazione seria e stabile.E' una persona molto molto introversa, di pochissime parole, ma molto attivo, a cui piace come me uscire, fare sport, viaggiare, inoltre è una persona seria, dai grandi valori, intelligente, gentile, mi piace molto fisicamente, abbiamo una visione del mondo e delle cose molto simile e per un un bel periodo ho pensato di essere profondamente innamorata di lui e che nonostante il suo non essere certo un istrione, potesse essere l'altra metà della mela.La nostra storia è cominciata in maniera molto tranquilla, ma assidua, lui si è da subito dimostrato super presente con me, e molto premuroso, ma il fatto che sia così silenzioso per me è stato sin subito un cruccio. Nonostante questo, a richiesta, mai esternando di sua sponte, si è sempre dichiarato innamorato di me, ma conscio di avere difficoltà ad esternare. Anche per mio figlio, su richiesta, dichiara grandi sentimenti e sostiene di sentirsene responsabile.Fino a qualche mese fa io ero presa benissimo, e riuscivo a tenere banco per entrambi, ma adesso che ho qualche pensiero, sia lavorativo che qualche preoccupazione sul piano fisico che non mi rendono serenissima, ho visto che se non parte da me la conversazione, lo scambio, lui può tacere anche per ore.Non mi chiede molto sulla mia vita, mi rendo conto che non è molto incuriosito dal mio passato, dalla mia famiglia, dai miei amici, anche i suoi amici storici lo prendono bonariamente in giro per il suo essere molto taciturno.Quando usciamo con i miei amici ha brevi scambi, non riesce, ma soprattutto non mi sembra interessato ad interagire, nonostante questo non dice mai di non volerli incontrare.Quando cerco di motivarlo e spronarlo a partecipare mi dice che "lui è così" e che non riesce a fare altrimenti. Anche a detta di sua madre è sempre stato così, anche da bambino, come se non avesse esigenze. Da circa 8 mesi abbiamo gradualmente iniziato una convivenza con mio figlio naturalmente, al quale è molto legato, anche se non posso dire che ci siano grandi scambi allo stato attuale, ve ne erano molto più quando era più piccolo, comunque adesso non quanto desidererei. Nonostante questo mi sostiene moltissimo a livello logistico con mio figlio, se io ho degli impegni posso tranquillamente lasciarlo con lui ed è sempre propositivo in questo senso.Quando siamo andati a convivere io ero convinta che avrebbe apprezzato la vita familiare, dopo una vita passata in solitudine, e speravo dentro di me che potesse venirgli voglia di allargare la nostra famiglia, di prendere casa insieme, insomma di progettare insieme, ma così non è stato.Mi dice che non si sente di avere un altro figlio perchè io sono già stressata dalla gestione attuale con uno (non abbiamo nessun tipo di parente/aiuto, faccio tutto io con il cronometro in mano visto che lavoro anche lontano da casa), che non è interessato ad acquistare una nuova casa insieme perché stiamo bene nella mia, fra l’altro lui ha casa sua senza mutuo che non ha intenzione di affittare o vendere, mentre viviamo nella mia, per la quale ho millenni di mutuo ancora, e praticamente tutte le volte in cui io sono via per disparati motivi lui ritorna a casa sua.Questa mancanza di progetti insieme, insieme al suo essere così silenzioso mi stanno lentamente allontanando da lui, nonostante so che sia una persona su cui posso contare per qualsiasi cosa, passionale, voglioso di fare nuove esperienze.Avrei tanto voluto progettare insieme, ricominciare da capo una nuova famiglia, ma la sua staticità ed apatia in questo senso mi sta letteralmente spegnendo, d’altro canto ho tanta paura di perdere una persona solida, su cui posso appoggiarmi per qualsiasi problema di natura pratica, meno emotiva, e sì di rimanere sola in questo mondo di brutta gente.Che ne pensate?


     
  2. Notorious Notorious è offline BannedMessaggi 15 Membro dal Aug 2021 #2

    Predefinito

    mi pare che cerchi la proverbiale botte piena e moglie ubriaca
     
  3. Iote Iote è online ApprendistaMessaggi 220 Membro dal Feb 2021
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Penso che la paura della solitudine, sia un grosso limite nella scelte obiettive della propria esistenza. Capisco che per una donna divorziata con figlio, possa essere alta la paura di non essere accompagnata neile problematiche quotidiane.
    Ma resta il fatto che, la paura di rimanere soli é limitante nelle scelte e spesso fa si che se ne prendano di ingannevoli.
    Penso che di molte cose che non ti vanno a genio, della progettualità, del vostro modo di essere e di voler essere, dovevate dialogarne a priori e anche adesso nel quotidiano. Mentre, da come parli, mi sembra che tante insoddisfazioni e desideri li hai tenutii per te, senza affrontarli con un sincero dialogo.
    Penso che la gente non sia piú bella né piú brutta di te..Diversa sicuramente si, ma non per questo brutta. Con i suoi interessi, problemi e stress quotidiani come tutti. Ma farti spaventare da questo é anch'esso qualcosa che può limitare le tue scelte e allo stesso tempo alimentare la paura della solitudine.
     
  4. straightahead straightahead è offline BannedMessaggi 88 Membro dal Jul 2021 #4

    Predefinito

    Mi dispiace che tu senta una distanza da questo uomo con cui stai condividendo un percorso che sembrava un progetto di vita. Mi sembra però che abbiate alcune divergenze su cose grosse (figli, casa).
    Mentre io sono convinta che tutti possiamo cambiare, SE LO VOGLIAMO, esistono però delle caratteristiche che non cambieranno mai e che possiamo solo accettare nelle persone che ci stanno vicine. Se lui non è una persona socievole e non esterna il suo sentire, o lo accetti per come è o l’alternativa è ognuno per la sua strada.

    Non ricordo chi diceva che l’errore delle donne è di pensare di poter cambiare l’uomo con cui sono.

    Hai proiettato in lui delle tue fantasie e tuoi bisogni? Perché all’inizio hai accettato il suo essere taciturno e ora ti urta?

    Penso che come genitore sia una responsabilità molto grande far entrare una persona nella propria vita dopo essersi separati dal genitore biologico. Rifletti bene e mi raccomando: NO AI TIRA E MOLLA che sono devastanti per gli adulti, figurati per un bambino…

    Fai le tue considerazioni e prova a far decidere il futuro con una moneta: nel momento in cui cade TU SAPRAI cosa volevi che faccia all’insú uscisse! 😉
    passerosolitario84 likes this.
     
  5. L'avatar di MonacoFrigido

    MonacoFrigido MonacoFrigido è offline SeniorMessaggi 12,785 Membro dal Jun 2016
    Località A nord-est rispetto a PINASO
    #5

    Predefinito

    Praticamente questo tizio è uguale identico a me.
    L'unica differenza è l'età, dato che io sono 11 anni più giovane, ma per il resto sembra una mia descrizione.
    Detto questo per me è meglio se gli dici questi tuoi pensieri. Potrebbe essere una relazione affettiva d'abitudine, anche da parte sua. Il fatto che ti abbia detto di essere innamorato non significa che sia vero per forza.
    passerosolitario84 and Melite like this.
    PENTACOSIOMEDIMNI
     
  6. passerosolitario84 passerosolitario84 è offline FriendMessaggi 4,627 Membro dal Mar 2016 #6

    Predefinito

    È molto molto simile anche a me, e concordo con chi mi ha preceduto. Se la sua indole è quella non lo puoi cambiare, devi decidere se accettarlo per quello che è.
    straightahead likes this.
     
  7. straightahead straightahead è offline BannedMessaggi 88 Membro dal Jul 2021 #7

    Predefinito

    Se @Passerosolitario e @MonacoFrigido sono simili, anche se non siete la persona di cui si parla qui, con la sua unicità, cosa vi spinge, se mai vi è successo, a stare in una relazione?
    Una relazione è scambio, dare e ricevere. Cosa date e ricevete? Come vi vedete inseriti in una famiglia dove non siete solo a due ma ci sono figli, nipoti, nonni e ovviamente gli amici?

    Siete per una relazione a due isolata sal mondo? Come vi aspettate di conciliare le vostre esigenze con quelle di un partner normalmente socievole?
    Ultima modifica di straightahead; 03-08-2021 alle 09:44
     
  8. passerosolitario84 passerosolitario84 è offline FriendMessaggi 4,627 Membro dal Mar 2016 #8

    Predefinito

    Non ho mai avuto relazioni, mi spinge ad averne una il desiderio di compagnia, però mi troverei a disagio a stare con altre persone. Quindi cerco un partner a sua volta poco socievole, con un carattere simile al mio.
    straightahead likes this.
     
  9. straightahead straightahead è offline BannedMessaggi 88 Membro dal Jul 2021 #9

    Predefinito

    Almeno hai questa consapevolezza. Nei rapporti con i familiari come sei?
     
  10. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 77 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Notorious Visualizza Messaggio
    mi pare che cerchi la proverbiale botte piena e moglie ubriaca
    Parli di lui o di me?Puoi chiarirmi?