Mancanza progettualità ed apatia, paura per il futuro - Pagina 3

Discussione iniziata da Lilacwine il 02-08-2021 - 48 messaggi - 2503 Visite

Like Tree43Likes
  1. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,477 Membro dal Dec 2015 #21

    Predefinito

    @Lilac
    Che ne penso?
    Premessa: come per te, c'è un divorzio nella mia breve vita
    Penso che già [ci] è andata male una volta, non vale la pena perdere tempo con una persona che non è quella che vogliamo.
    Concorso sul fatto che è sbagliato e disfunzionale stare con una persona sperando di cambiarla: qui non si tratta di "insegnargli" qualcosa, di condividere il tuo bagaglio. Qui spero di cambiare un carattere già definito, di un uomo fatto.
    Sei giovanissima e hai un mondo di uomini davanti, ce ne saranno altri che condivideranno con te i tuoi desideri e obiettivi. Non accontentarti e non farti andare bene quello che non ti va, perché ti condanni da sola a essere [di nuovo] infelice.
    Insomma, pensa a te e a quello che vorresti. Se non va non va, alla faccia del bravo ragazzo.
    In bocca al lupo!
    Lilacwine likes this.


    Welcome Home
     
  2. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 77 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hannibal__Lecter Visualizza Messaggio
    Una ricerca condotta dalla neuropsichiatra Louann Brizendine, pubblicata in The Female Brain, ha dimostrato che le donne pronunciano in media 20.000 parole al giorno, mentre gli uomini solo 7.000.
    Probabilmente, in più, tu alzi la media delle donne e lui abbassa un po' quella degli uomini, tutto lí.
    No guarda, sono assolutamente sotto la media femminile, non la alzo di certo io. Anche per questo non vado cercando un intrattenitore, non amo. Speravo solo di rimanere almeno entro i limiti della norma come era all'inizio.
     
  3. Speed87 Speed87 è offline BannedMessaggi 24 Membro dal Dec 2013 #23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lilacwine Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti, ho già scritto su questo forum anni fa, in seguito alla separazione dal mio compagno storico dal quale ho avuto un bellissimo bimbi che attualmente ha 5 anni.Con suo padre dopo tanto tempo siamo riusciti a creare una situazione tutto sommato equilibrata, senza particolari problematiche dal punto di vista logistico/economico/emotivo.Lui attualmente ha una nuova famiglia con la persona per la quale ci lasciò (senza mai dichiararlo come motivo della separazione però.Da poco più di due anni anche io ho una relazione con un uomo di qualche anno più adulto di me. Io 38, lui 47.Lui è un uomo molto solitario, che nella vita ha avuto solamente relazioni passeggere, in alcuni casi perchè lui non voleva impegnarsi, in altri perchè non era contraccambiato, alla fine dei fatti, nonostante l'età non ha mai avuto una relazione seria e stabile.E' una persona molto molto introversa, di pochissime parole, ma molto attivo, a cui piace come me uscire, fare sport, viaggiare, inoltre è una persona seria, dai grandi valori, intelligente, gentile, mi piace molto fisicamente, abbiamo una visione del mondo e delle cose molto simile e per un un bel periodo ho pensato di essere profondamente innamorata di lui e che nonostante il suo non essere certo un istrione, potesse essere l'altra metà della mela.La nostra storia è cominciata in maniera molto tranquilla, ma assidua, lui si è da subito dimostrato super presente con me, e molto premuroso, ma il fatto che sia così silenzioso per me è stato sin subito un cruccio. Nonostante questo, a richiesta, mai esternando di sua sponte, si è sempre dichiarato innamorato di me, ma conscio di avere difficoltà ad esternare. Anche per mio figlio, su richiesta, dichiara grandi sentimenti e sostiene di sentirsene responsabile.Fino a qualche mese fa io ero presa benissimo, e riuscivo a tenere banco per entrambi, ma adesso che ho qualche pensiero, sia lavorativo che qualche preoccupazione sul piano fisico che non mi rendono serenissima, ho visto che se non parte da me la conversazione, lo scambio, lui può tacere anche per ore.Non mi chiede molto sulla mia vita, mi rendo conto che non è molto incuriosito dal mio passato, dalla mia famiglia, dai miei amici, anche i suoi amici storici lo prendono bonariamente in giro per il suo essere molto taciturno.Quando usciamo con i miei amici ha brevi scambi, non riesce, ma soprattutto non mi sembra interessato ad interagire, nonostante questo non dice mai di non volerli incontrare.Quando cerco di motivarlo e spronarlo a partecipare mi dice che "lui è così" e che non riesce a fare altrimenti. Anche a detta di sua madre è sempre stato così, anche da bambino, come se non avesse esigenze. Da circa 8 mesi abbiamo gradualmente iniziato una convivenza con mio figlio naturalmente, al quale è molto legato, anche se non posso dire che ci siano grandi scambi allo stato attuale, ve ne erano molto più quando era più piccolo, comunque adesso non quanto desidererei. Nonostante questo mi sostiene moltissimo a livello logistico con mio figlio, se io ho degli impegni posso tranquillamente lasciarlo con lui ed è sempre propositivo in questo senso.Quando siamo andati a convivere io ero convinta che avrebbe apprezzato la vita familiare, dopo una vita passata in solitudine, e speravo dentro di me che potesse venirgli voglia di allargare la nostra famiglia, di prendere casa insieme, insomma di progettare insieme, ma così non è stato.Mi dice che non si sente di avere un altro figlio perchè io sono già stressata dalla gestione attuale con uno (non abbiamo nessun tipo di parente/aiuto, faccio tutto io con il cronometro in mano visto che lavoro anche lontano da casa), che non è interessato ad acquistare una nuova casa insieme perché stiamo bene nella mia, fra l’altro lui ha casa sua senza mutuo che non ha intenzione di affittare o vendere, mentre viviamo nella mia, per la quale ho millenni di mutuo ancora, e praticamente tutte le volte in cui io sono via per disparati motivi lui ritorna a casa sua.Questa mancanza di progetti insieme, insieme al suo essere così silenzioso mi stanno lentamente allontanando da lui, nonostante so che sia una persona su cui posso contare per qualsiasi cosa, passionale, voglioso di fare nuove esperienze.Avrei tanto voluto progettare insieme, ricominciare da capo una nuova famiglia, ma la sua staticità ed apatia in questo senso mi sta letteralmente spegnendo, d’altro canto ho tanta paura di perdere una persona solida, su cui posso appoggiarmi per qualsiasi problema di natura pratica, meno emotiva, e sì di rimanere sola in questo mondo di brutta gente.Che ne pensate?
    Da quello che si legge non siete fatti per stare insieme avete due visioni completamente diverse e progetti altrettanto diversi,le persone non le possiamo cambiare per i nostri bisogni/progetti in questo caso la cosa migliore per te è troncare il rapporto!
    Tu dovresti conoscere un uomo empatico e sensibile con un uomo apatico lo hai capito anche tu che non ci fai niente perchè siete praticamente l'opposto
    Ultima modifica di Speed87; 04-08-2021 alle 09:40
     
  4. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 77 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fausto62 Visualizza Messaggio
    Lila,
    il Solitario si comporta da persona saggia, concreta, tu invece sei sopraffatta dall'esperienza negativa con il tuo ex marito, ti senti caricata dal peso di crescere dassola tuo figlio, senti disperatamente la necessità di modellare la vita del Solitario per aggiustarla a quella tua e di tuo figlio. Siete opposti ma se saprai con pazienza scegliere di trovare una sintesi tra la tua vita (con figlio annesso) e quella del Solitario, avrai una felice vita di coppia.
    Caro Fausto,
    hai detto nulla.
    E' quello che ho fatto fin'ora, ma il corpo mi dice che non può continuare, mi sto allontanando lentamente da lui, proprio perchè questa ricerca della sintesi non mi rende soddisfatta al 100%.
    Non credo, purtroppo che sarò in grado di farlo.
     
  5. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 6,173 Membro dal Aug 2017 #25

    Predefinito

    Io penso che sapevi come era caratterialmente fin da subito. È un uomo di oltre 40 anni, non un ragazzino ancora in fase di crescita che può cambiare quindi non capisco perché speravi che diventasse qualcuno che non è.

    Sul fatto di progetti in comune, non capisco il bisogno di investire in una casa insieme se entrambi avete casa. Tu paghi il mutuo, ma è un impegno che hai preso prima di lui e devi portare a termine. Mi sembra normale che non voglia vendere o affittare la sua casa (magari comprata con tanti sacrifici) e rischiare di acquistare qualcosa insieme a te. Perché è pur sempre un rischio, le relazioni possono finire.

    O te la vivi per quello che è, perché mi sembra di capire che lui sia un’ottima persona (pur essendo di poche parole) o lo perdi e tu abitui all’idea della solitudine. Perché bisogna sapere stare da soli e non averne paura, solo così si può aspettare e trovare una persona adatta al proprio stile di vita. Altrimenti se si ha paura ci si butta in qualsiasi storia pur di non stare soli.
    straightahead likes this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  6. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 77 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #26

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    ancora alla ricerca di cambiare le persone perchè diventino ciò che non sono, o prendersela per ciò che sono. Magari a lui da fastidio una persona che parla di continuo. L'affidabilità di questi tempi è più rara di qualunque altra cosa, basterebbe solo dargli il giusto peso. I grandi fedifraghi sono quasi sempre anche grandi oratori. Trovare uno che si pigli una donna che ha già un figlio è un mezzo miracolo, ti conviene pensarci bene. L'abitudine porta a dimenticarsi e dare tutto per scontato. Penso che la psicologia sia totalmente inutile come materia, nel senso che te la puoi studiare e imparare da solo, basterebbe solo rendersi conto di alcuni piccoli meccanismi per fare scelte più consapevoli.
    Ciao Berlin,

    Io non voglio cambiarlo, come dicevo in altri messaggi, io potrei accettare il suo non essere un oratore, un pò a malincuore certo, ma se almeno i nostri desideri per il futuro coincidessero. Tutti dobbiamo soprassedere su qualcosa, ma non credo su tutto.
    Accettare questo aspetto, ed accantonare anche i miei desideri futuri mi sembra però un pò troppo.
    Di certo a lui danno fastidio alcune cose di me, anche se non se ne lamenta mai, davvero, non mi muove mai una critica, non mi fa mai un'osservazione.
    Il mio cruccio sul futuro o meno della nostra relazione nasce proprio dal fatto che ho perfettamente chiaro quanto valga la sua affidabilità, proprio per questo sto cercando di mettere sul piatto quanto questo possa influire sulla mia decisione.
    E' però innegabile che io senta delle mancanze, il fatto che lui continui a rifugiarsi a casa sua appena possibile, che non faccia il passo di tenere un'unica casa per tutti e 3 mi trasmette un grande senso di precarietà, mi lascia pensare che non sia convinto al 100%, per non parlare del fatto di non volere un figlio nostro.
    Rispetto al mezzo miracolo del prendersi una donna con figli non mi trovi poi d'accordo, o almeno, non a questa età.
    Probabilmente è molto vero per due persone più giovani, ma nel nostro caso siamo adulti e plurivaccinati, nel 70% dei casi incontrerai dei single con figli a quest'età, inoltre non sono esattamente il prototipo di mamma "sola" che puoi immaginare, non ho problemi con il padre di mio figlio di nessun tipo, ho una buona posizione lavorativa, una casa, una rete di amicizie grande, presente e profonda, non sono una persona che gli ha dato aggravi, anzi, delle due credo di averlo arricchito, se mi aiuta con mio figlio nella questione logistica non è perchè io non riesca ad organizzarmi (chiaro, con qualche sclero), ma perchè lui dice che gli fa piacere.
    Manca il passo in più però che mi crea inevitabili dubbi e domande.
     
  7. Lilacwine Lilacwine è offline PrincipianteMessaggi 77 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #27

    Predefinito

    Perchè entrambe le case non sono comodissime per 3 persone, tutto qua.
    Il non vendere lo capisco anche io, non vorrei vendere nemmeno io, ma comprarne una terza insieme, non avremmo problemi in questo senso.
    E il tenere vuota una casa per andarci a rintanare un paio di ore nel weekend o quando io sono via per lavoro che senso ha?
    Anche economicamente intendo, e non lo dico perchè io abbia interessi nella resa (non è mia, non sarebbero certo soldi miei).
    A me sembra la concreta dimostrazione di non essere sicuro della nostra relazione, conosci coppie sposate o che convivono seriamente che tengono il pied à terre vuoto nel caso le cose non andassero? Io francamente no.
    E non ti dico che vorrei la affittasse oggi o fra 4 mesi, ma come idea per il futuro, so che probabilmente mi dovrei solo fare gli affari miei, ma per me sta casa ha assunto la metafora della porta di fuga.
     
  8. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 6,173 Membro dal Aug 2017 #28

    Predefinito

    Boh, secondo me siete due persone che hanno già vita propria ed è impensabile costruire una vita insieme da zero come si fa quando ci si mette insieme a 30 senza una famiglia già alle spalle.
    Cioè lui vede già la fatica ed il tempo che richiede tuo figlio (e mi sembra di capire che lo sente come suo), perché dovrebbe volere un altro figlio?
    Non avete parlato di queste cose all’inizio della relazione? Di solito sono argomenti che si affrontano abbastanza presto per capire se siete allineati oppure no.

    Non so se siate vincitori della lotteria, però mi risulta veramente difficile da credere che tu con un mutuo in spalla e lui con una casa acquistata possiate senza problemi pagare insieme una terza casa. Probabilmente sarebbe un esborso economico notevole che lui non se la sente di sostenere perché non siete in mezzo alla strada o in affitto, avete già dove vivere quindi non è un vero bisogno.

    I miei sono divorziati da quando avevo quasi 3 anni e mia madre ha avuto qualche frequentazione negli anni.
    Secondo me sottovaluti il notevole peso di una donna divorziata con un figlio sulle spalle, solo perché tu sia economicamente indipendente e con una tua casa (lo era anche mia madre) questo non rende la situazione meno pesante e difficile. Infatti lei non è mai riuscita a ricostruirsi una vita finché io non sono cresciuta e ho smesso di essere un “peso” per l’uomo di turno.
    Se uno vuole figli, vuole i suoi e non si piglia una donna divorziata con figli. Chi non li vuole può sicuramente amare i figli altrui, ma non è di certo una situazione nella quale può buttarsi a capofitto lasciando la vita di prima alle spalle.
    Sarà cinico e poco da Mulino Bianco, ma è questa la mia visione della vita di una donna divorziata con figli.
    straightahead and Berlin__ like this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  9. straightahead straightahead è offline BannedMessaggi 88 Membro dal Jul 2021 #29

    Predefinito

    Concordo con @Hurren!!

    L’altra cosa, permettimi di dirti, cosa lui voglia fare di casa sua non ti deve riguardare. Ti stai allargando troppo. Le sue decisioni riguardano lui e basta. Tu ti stai facendo un film in testa e ti stai occupando di cose sue e stai molto attenta perché l’invadenza si paga cara.

    Concentrati su come state voi insieme e se le cose non ti appagano, ognuno per la sua strada.

    Ma ricordati che non è facile trovare un uomo che accetta tuo figlio e se ne occupa quando tu non ci sei o per darti del tempo libero. Non deve essere l’unico motivo per sceglierlo, ci mancherebbe, ma uno passionale, romantico, estroverso e che ti fa vedere i sorci verdi per il figlio o con cui il figlio è a disagio credo sia ancora più inaccettabile.
    Ultima modifica di straightahead; 04-08-2021 alle 12:03
     
  10. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 20,001 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lilacwine Visualizza Messaggio
    Di certo a lui danno fastidio alcune cose di me, anche se non se ne lamenta mai, davvero, non mi muove mai una critica, non mi fa mai un'osservazione.
    Per capire chi ci perde è sufficiente che ti rileggi bene questa frase: lui è maturo e consapevole, ti accetta per ciò che sei e non gli serve nemmeno dirtelo.
    A te serve proprio ciò che lui vive, serenità e consapevolezza. Ma questo ti fa scapocciare perché ti senti inseguita dal passato. Il tuo ex marito è il passato. Ma non è il presente né il futuro, non farti più condizionare.
    Altra cosa che leggendoti mi appare chiara è che il suo legame verso tuo figlio lo senti come un'intrusione tra te e tuo figlio e questo non lo accetti perché tuo figlio è il punto fermo che ti ha permesso di risollevarti dopo che tuo marito ti ha lasciata.
    Ci sono tanti aspetti che fanno capire che irrazionalmente lo vedi come un intruso.
    Berlin__ and Hurrem like this.
    ... another perspective ...