Mi sento a pezzi e non vedo vie di uscita

Discussione iniziata da ale94ale il 08-07-2018 - 53 messaggi - 2639 Visite

Like Tree14Likes
  1. ale94ale ale94ale è offline PrincipianteMessaggi 62 Membro dal Apr 2011 #1

    Predefinito Mi sento a pezzi e non vedo vie di uscita

    Cercherò di essere il più sintetico possibile per spiegare la situazione. Tre mesi fa sono stato lasciato dopo un anno e mezzo di relazione. Non me lo aspettavo proprio, quindi l'ho presa malissimo. E' vero che lei mi diceva spesso che c'erano problemi, ma lo diceva solo quando litigavamo o era arrabbiata, quando io le chiedevo le cose con calma mi diceva sempre che andava tutto bene e che non mi dovevo preoccupare, anche se io avevo sempre la sensazione che qualcosa non andasse ma, visto che sono una persona che si fa abbastanza problemi da solo, quando lei mi rispondeva così io pensavo che fosse un mio modo sbagliato di vedere le cose e di preoccuparmi inutilmente. Quando mi ha lasciato mi ha detto una marea di cose di cui non immaginavo neanche l'esistenza, cose che sbagliavo, che non le andavano bene e che non potevo migliorare non sapendole. Io stavo già cercando di migliorare quelle che sapevo che non andavano bene ma non sapevo che lei fosse arrivata a quel punto e questo mi ha spiazzato completamente.
    In quindici giorni che non ci siamo sentiti ho provato a pensare ad ogni cosa per mantenere un rapporto con lei e alla fine sono arrivato a proporle un'amicizia, ovviamente questo era solo un modo per starle vicina e cercare di farle capire che tutte quelle cose che pensava erano sbagliate e che quei problemi non ci stavano più. L'amicizia in pochi giorni si è trasformata in scopamicizia e a me a dire la verità andava anche bene perché in quei momenti sentivo ancora che mi voleva e che ci stava speranza, salvo poi i commenti o le battutine che ha spesso fatto dicendo che non c'era modo di tornare insieme, che potevo fare quello che volevo ma non cambiava nulla...io però non ci credevo proprio perché vedevo che anche lei a volte mi scriveva o mi chiedeva di vederci. La situazione era abbastanza stabile, io ogni tanto provavo a sondare il terreno per capire se qualcosa nella sua testa poteva essere cambiato ma si riusciva a stare parzialmente tranquilli. Tutto è precipitato il 9 giugno, lei è andata ad un matrimonio di una collega ed io ci tenevo tantissimo ad andare con lei, sono stato malissimo tutto il giorno e da lì ho cominciato ad essere più pesante, più insistente sul fatto che avevo bisogno di una possibilità per dimostrarle che si può stare bene insieme ora che so tutti i problemi e che li posso risolvere. Non volevo diventare in questo modo ma mi sentivo troppo male, attacchi di panico, di ansia, ogni giorno mi sveglio di soprassalto e con il cuore a duemila, non riuscivo più a gestirlo. In ogni caso continuavamo a vederci e comunque sapere di vederla ancora era l'unica cosa che mi faceva stare tranquillo.
    Nell'ultima settimana è peggiorato il tutto ancora di più, mia madre è stata ricoverata e ovviamente sono andato in agitazione anche per questo. Sapendo che lei è l'unica in grado di farmi stare tranquillo le ho chiesto di starmi vicino senza ricevere una grossa risposta. Alla fine ci eravamo accordati per venerdì che andassi a casa sua. Giovedì sera mi ha chiesto come stesse mia madre e io le ho risposto con un audio, audio che dopo due ore e mezza ancora doveva essere ascoltato, nonostante fosse stato letto e nonostante nel frattempo mi avesse scritto altro. A quel punto mi è venuto istintivo dirle che è inutile che mi chieda di mia madre se in realtà non le interessa. Da lì è iniziato il finimondo, ha detto che non posso pensare quelle cose di lei, che non posso attaccarla così ecc e alla fine ha detto che il giorno dopo non aveva più piacere di vedermi. Ho provato ad insistere ma mi sono ritrovato bloccato e non mi rispondeva più da nessuna parte. In qualche modo sono riuscito ad ottenere di vederla ieri pensando di migliorare un po' le cose ma in realtà sono andate ancora peggio e ha concluso dicendomi che non mi vuole più vedere e sentire.
    Io sto a pezzi, ho vomitato stanotte per quanto mi sono sentito male appena lei è salita a casa. Le ho provate tutte ma mi ha sempre detto che non avevo possibilità...io penso che lei provi ancora qualcosa per me, probabilmente ora mi odia ma sotto quei problemi, sotto quell'odio penso che ci sia ancora amore. Mi conosco, so che questa cosa non mi passerà e se scrivo qui è per sentirmi dire qualcosa di diverso dal solito "serve tempo", "non c'è solo lei" ecc. Sono stato malissimo in passato per una storiella molto meno importante di questa. Non parlo perché il momento è così ma dico che non mi passerà perché mi conosco, questo pensiero è frutto di anni e anni in cui ho riflettuto su me stesso e ho capito come sono fatto. Sono razionale mentre lo scrivo ed è questa la cosa che mi spaventa di più. Lei era tutto quello che avevo sempre sognato, fin da quando ero piccolo ho avuto un'idea di relazione con una ragazza, idea che ovviamente si è evoluta nel corso degli anni, ma che alla fine era praticamente il rapporto che avevo con lei, anzi...per certi verso con lei era ancora meglio di ogni aspettativa. Per me non esiste un rapporto migliore di quello che avevo. Non riesco a farmene una ragione perché continuo a pensare che se avesse parlato prima di tutti quei problemi ora si sarebbe risolto tutto. Lei fa muro su ogni cosa che possa provare a dire o a fare, ha dei pensieri completamente sbagliati su di me ma ne è fermamente convinta. Non so cosa fare, mi sento in trappola, non so come parlarle di nuovo ma so che da sola non tornerà mai indietro sui suoi passi anche perché è orgogliosa su questo. Mi sento impazzire perché ogni cosa che penso di fare so già che fallirà e non so come potermi sentire un po' meglio, ho bisogno di almeno una piccola speranza, un tentativo...ho bisogno di parlarle e vederla di nuovo, almeno come amica. Sono arrivato anche a pensare di farla finita ieri notte ma non ne ho avuto il coraggio...però non so come fermare questo dolore...


     
  2. L'avatar di cosmicglitter

    cosmicglitter cosmicglitter è offline Super ApprendistaMessaggi 844 Membro dal Jan 2018 #2

    Predefinito

    Rivolgiti al più presto ad un terapeuta. Hai bisogno di qualcuno che ti aiuti a guardarti dentro, oltre che ad un supporto morale e professionale.
    Questa tua ansia e ossessione riguardo lei ha sicuramente un’origine indipendente da questa storia e devi scoprire quale per liberartene.
    Riguardo lei, è chiaro che se le fai pressione tende ad allontanarsi e dunque cerca ora di stare calmo e fai sentire la tua mancanza.
    Dedicati un po’ a scoprire te stesso, ne hai bisogno.
    Tristaldo and bagheerha like this.
     
  3. L'avatar di darkside67

    darkside67 darkside67 è offline JuniorMessaggi 1,333 Membro dal May 2017
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Prendi in considerazione che le relazioni prima o poi finiscono. Più la "perseguiti" e più lei si convince di avere fatto la scelta giusta.
    Fatti aiutare e progetta una vita indipendente dalla scelta degli altri dove al centro c'è la tua felicità.
    Lavoro, amici, conoscenze possono aiutare.
    Inizia a stare lontano da lei...
    Si vive di rimorsi e di rimpianti
     
  4. ale94ale ale94ale è offline PrincipianteMessaggi 62 Membro dal Apr 2011 #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cosmicglitter Visualizza Messaggio
    Rivolgiti al più presto ad un terapeuta. Hai bisogno di qualcuno che ti aiuti a guardarti dentro, oltre che ad un supporto morale e professionale.
    Questa tua ansia e ossessione riguardo lei ha sicuramente un’origine indipendente da questa storia e devi scoprire quale per liberartene.
    Riguardo lei, è chiaro che se le fai pressione tende ad allontanarsi e dunque cerca ora di stare calmo e fai sentire la tua mancanza.
    Dedicati un po’ a scoprire te stesso, ne hai bisogno.
    Vado da uno psicologo da più di un anno e mezzo e ora sfortunatamente sta lavorando fuori quindi non può vedermi...
    Probabilmente è vero che tutto questo ha un origine precedente ma, premetto che prima lei era la mia migliore amica, a lei avevo detto tutte queste cose di me, avevo detto che in una relazione tendevo ad affezionarmi troppo e che sarebbe potuto essere difficile stare con me e che avrei avuto bisogno di tempo per migliorare questa cosa...lei aveva detto che andava bene e che saremmo migliorati insieme su tante cose, ma si è stufata prima che io riuscissi a migliorare del tutto...

    Citazione Originariamente Scritto da darkside67 Visualizza Messaggio
    Prendi in considerazione che le relazioni prima o poi finiscono. Più la "perseguiti" e più lei si convince di avere fatto la scelta giusta.
    Fatti aiutare e progetta una vita indipendente dalla scelta degli altri dove al centro c'è la tua felicità.
    Lavoro, amici, conoscenze possono aiutare.
    Inizia a stare lontano da lei...
    Se sto lontano da lei so per certo che non mi cercherà e non tornerà mai, non avrò neanche una minima possibilità...lo so perché quando ero suo amico lei aveva da poco lasciato il suo precedente ragazzo e non è mai tornata da lui, non lo ha mai cercato di nuovo e non lo farebbe neanche con me...
    Io non lavoro, sto ancora studiando e, oltre al fatto che la mia università è lontana da casa, al momento ovviamente non ci sono lezioni...gli amici si preoccupano per un giorno perché hanno paura che possa fare cose stupide e poi come pensano che il momentaccio sia passato spariscono di nuovo.

    Avrei voglia di scriverle ma ho paura di non ricevere risposta, solo che sono davvero in uno stato in cui non so cosa fare, ogni cosa sembra impossibile e sembra ci sia un ostacolo in tutto...
    Ultima modifica di ale94ale; 09-07-2018 alle 12:35
     
  5. L'avatar di cosmicglitter

    cosmicglitter cosmicglitter è offline Super ApprendistaMessaggi 844 Membro dal Jan 2018 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ale94ale Visualizza Messaggio
    Se sto lontano da lei so per certo che non mi cercherà e non tornerà mai, non avrò neanche una minima possibilità...lo so perché quando ero suo amico lei aveva da poco lasciato il suo precedente ragazzo e non è mai tornata da lui, non lo ha mai cercato di nuovo e non lo farebbe neanche con me...
    Io non lavoro, sto ancora studiando e, oltre al fatto che la mia università è lontana da casa, al momento ovviamente non ci sono lezioni...gli amici si preoccupano per un giorno perché hanno paura che possa fare cose stupide e poi come pensano che il momentaccio sia passato spariscono di nuovo.

    Avrei voglia di scriverle ma ho paura di non ricevere risposta, solo che sono davvero in uno stato in cui non so cosa fare, ogni cosa sembra impossibile e sembra ci sia un ostacolo in tutto...
    Sei preda dell’ansia, per questo percepisci i fatti in maniera distorta da quello che sia in realtà. Cerca di convincerti di questo.
    Intanto l’ex ragazzo della tua amica non sei tu, e comunque si può cambiare idea nella vita. Se continui a pressarla si allontanerà ancora di più e diventerai spiacevole per lei, l’alternativa che ti abbiamo suggerito io e un altro utente è di dedicarti ad altro e di lasciarle tutto il tempo perché l’interesse nei tuoi confronti (sia come amica che come fidanzata) torni.
    Se non hai niente da fare prendi i tuoi risparmi e fatti un piccolo viaggio da solo. Vai a trovare qualcuno che sta lontano, un amico, un parente, ma anche nessuno. Ci sono tante cose interessanti da vedere!
    È estate e se la perdi ci rimetterai solo tu.
    Ultima modifica di cosmicglitter; 09-07-2018 alle 13:09
     
  6. Jack56 Jack56 è offline PrincipianteMessaggi 15 Membro dal Jan 2018 #6

    Predefinito

    dipendenza affettiva. lavora su questo e sulla tua autostima e avrai tutte le risposte. comunque chiudi tutti i contatti con lei, lasciala in pace e quando cambierai se lei è ancora libera ti cercherà.poi deciderai tu cosa fare
     
  7. ale94ale ale94ale è offline PrincipianteMessaggi 62 Membro dal Apr 2011 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cosmicglitter Visualizza Messaggio
    Sei preda dell’ansia, per questo percepisci i fatti in maniera distorta da quello che sia in realtà. Cerca di convincerti di questo.
    Intanto l’ex ragazzo della tua amica non sei tu, e comunque si può cambiare idea nella vita. Se continui a pressarla si allontanerà ancora di più e diventerai spiacevole per lei, l’alternativa che ti abbiamo suggerito io e un altro utente è di dedicarti ad altro e di lasciarle tutto il tempo perché l’interesse nei tuoi confronti (sia come amica che come fidanzata) torni.
    Se non hai niente da fare prendi i tuoi risparmi e fatti un piccolo viaggio da solo. Vai a trovare qualcuno che sta lontano, un amico, un parente, ma anche nessuno. Ci sono tante cose interessanti da vedere!
    È estate e se la perdi ci rimetterai solo tu.
    La mia amica è sempre lei, non so se mi sono spiegato bene prima . Comunque dico così perché lei mi ha detto chiaramente così, ovvero che anche se le dovessi mancare o altro non tornerebbe e non mi cercherebbe e conoscendola, a costo di sentirsi male non lo farebbe. Io penso che finché lei continuerà a pensare cose sbagliate sul mio conto non può avere di nuovo un interesse per me, pensa cose troppo brutte...per questo mi chiedo...lasciandole il tempo e lo spazio, ma non facendo nulla, come può cambiare l'idea che ormai si è fatta di me?
    Riguardo il viaggio mi sembra una buona idea...vorrei organizzarmi qualcosa ma il fatto di andare da solo non mi convince granché a dire la verità

    Citazione Originariamente Scritto da Jack56 Visualizza Messaggio
    dipendenza affettiva. lavora su questo e sulla tua autostima e avrai tutte le risposte. comunque chiudi tutti i contatti con lei, lasciala in pace e quando cambierai se lei è ancora libera ti cercherà.poi deciderai tu cosa fare
    Si, ho parlato brevemente con il mio psicologo tramite messaggi e mi ha detto anche lui della dipendenza affettiva e mi ha dato il titolo di un libro da leggere a riguardo. Ho letto qualcosa e dice che chi ha questa dipendenza accetta tutti i comportamenti dell'altra anche se sa che sono sbagliati e se sa che gli fanno male, ma io non facevo questo, io glielo dicevo e se qualcosa mi faceva male cercavo di farglielo capire per non farglielo fare più...tante volte ho sbagliato i modi in cui le ho spiegato le cose, ma non sono mai stato a farmi mettere sotto e a farle fare quello che voleva. Quindi...può essere la mia dipendenza affettiva anche se non ho questi caratteri che contraddistinguono questa cosa?
    Mi hai scritto "quando cambierai se lei è ancora libera ti cercherà"...a parte che il solo pensiero che non sia libera mi fa malissimo e non voglio neanche pensarci, ma quello è un altro discorso ancora, quello che chiedo io è...come fa a sapere mai che io sia cambiato se la lascio in pace e non cerco nessun contatto con lei? Anche se riuscissi a cambiare non lo saprebbe mai...
     
  8. L'avatar di nadir16

    nadir16 nadir16 è offline JuniorMessaggi 1,358 Membro dal Dec 2013 #8

    Predefinito

    Io non credo che tu debba cambiare per lei... né per nessuna... ma solo per te stesso, per gestire meglio gli abbandoni, che inevitabilmente nella vita tutti subiamo. Non siamo padroni di nessuno, purtroppo e per fortuna. Prima comincerai ad accettare questa realtà, prima inizierai a stare meglio.
    cosmicglitter likes this.
     
  9. L'avatar di cosmicglitter

    cosmicglitter cosmicglitter è offline Super ApprendistaMessaggi 844 Membro dal Jan 2018 #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ale94ale Visualizza Messaggio
    Io penso che finché lei continuerà a pensare cose sbagliate sul mio conto non può avere di nuovo un interesse per me, pensa cose troppo brutte...per questo mi chiedo...lasciandole il tempo e lo spazio, ma non facendo nulla, come può cambiare l'idea che ormai si è fatta di me?
    Riguardo il viaggio mi sembra una buona idea...vorrei organizzarmi qualcosa ma il fatto di andare da solo non mi convince granché a dire la verità
    Ho capito che amica e fidanzata sono la stessa persona, rileggi bene il commento.
    Come pensi di farle cambiare idea, rincorrendola? Continuando a pressarla dicendole “io non sono così, se tu mi avessi dato possibilità di saperlo per cambiare ecc.” fino alla (sua) noia? Nessuno ama chi rincorre, generalmente si è attratti da chi è indipendente e fa a meno di noi.
    Sparisci per un po’, dedicati a te stesso e a fare le cose che ti piacciono. Se dimostrerai di essere finalmente indipendente può darsi che lei torni ad interessarsi a te. Come? Quando meno te lo aspetti ti vedi arrivare un messaggio. In un momento in cui pensi ad altro, magari pure ad un’altra amica! Funziona così.
    Allo stato attuale non puoi fare niente per farle cambiare idea, anzi rischi di fare peggio.
    Per i viaggi apri Booking e vedi quante recensioni di strutture trovi di viaggiatori singoli. Non mi dilungo oltre, il mio parere te l’ho dato.
    bagheerha likes this.
    Ultima modifica di cosmicglitter; 09-07-2018 alle 16:15
     
  10. ale94ale ale94ale è offline PrincipianteMessaggi 62 Membro dal Apr 2011 #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nadir16 Visualizza Messaggio
    Io non credo che tu debba cambiare per lei... né per nessuna... ma solo per te stesso, per gestire meglio gli abbandoni, che inevitabilmente nella vita tutti subiamo. Non siamo padroni di nessuno, purtroppo e per fortuna. Prima comincerai ad accettare questa realtà, prima inizierai a stare meglio.
    Si, penso che tu abbia ragione, io stavo e sto cercando di cambiare per me stesso, per vivere meglio le situazioni della mia vita che mi mettono in difficoltà, non piace neanche a me dare di matto quando sono nervoso, oppure preoccuparmi continuamente per cose che non esistono e via dicendo...però visto che lei mi ha sempre detto che migliorando quelle cose di me saremmo potuti stare bene insieme, vorrei riuscire anche a stare con lei...

    Citazione Originariamente Scritto da cosmicglitter Visualizza Messaggio
    Ho capito che amica e fidanzata sono la stessa persona, rileggi bene il commento.
    Come pensi di farle cambiare idea, rincorrendola? Continuando a pressarla dicendole “io non sono così, se tu mi avessi dato possibilità di saperlo per cambiare ecc.” fino alla (sua) noia? Nessuno ama chi rincorre, generalmente si è attratti da chi è indipendente e fa a meno di noi.
    Sparisci per un po’, dedicati a te stesso e a fare le cose che ti piacciono. Se dimostrerai di essere finalmente indipendente può darsi che lei torni ad interessarsi a te. Come? Quando meno te lo aspetti ti vedi arrivare un messaggio. In un momento in cui pensi ad altro, magari pure ad un’altra amica! Funziona così.
    Allo stato attuale non puoi fare niente per farle cambiare idea, anzi rischi di fare peggio.
    Per i viaggi apri Booking e vedi quante recensioni di strutture trovi di viaggiatori singoli. Non mi dilungo oltre, il mio parere te l’ho dato.
    Per il momento non le ho ancora scritto nulla, sono 3 giorni e già è un gran traguardo per me. Ho notato che non mi ha bloccato su instagram, anzi, mi segue ancora e visualizza anche le mie storie...so che è una cosa di poco conto ma è pur sempre qualcosa. Dei miei amici mi hanno proposto di partire a fine agosto, sono un po' indeciso su cosa rispondere perché non so come potrò stare tra un mese e mezzo, quindi non vorrei essere la palla al piede del gruppo o quello sempre triste...secondo voi dovrei dire di si pur non sapendo queste cose?
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]