Mi sono innamorato, ma non ho coraggio di presentarmi

Discussione iniziata da Andreawho il 14-08-2015 - 5 messaggi - 1365 Visite

Like Tree1Likes
  • 1 Post By Sousuke
  1. Andreawho Andreawho è offline PrincipianteMessaggi 6 Membro dal Aug 2015 #1

    Predefinito Mi sono innamorato, ma non ho coraggio di presentarmi

    Buonasera a tutti, ho 19 anni e sono un ragazzo tranquillo, sono nato e vivo a Milano.
    I miei genitori sono in vacanza all'estero e mio padre mi ha chiesto cortesemente se potevo portare la sua moto dal meccanico, il giorno dopo l'ho portata e ho spiegato qual era il problema a questo uomo, penso abbia sui 30 anni, moro, barbetta e capelli rasati e occhi azzurri ma comunque bello e forse troppo maschile per i miei gusti.
    Nel frattempo mi ha chiesto se potevo stare li ad aspettare, che avrebbe fatto presto, e così è stato.. mi sono seduto e ho tirato fuori il telefono, però vedevo che mi stava guardando ma non ci ho dato peso.. ogni tanto lo guardavo e vedevo che alzava la testa per guardarmi e io un po' imbarazzato ho sorriso, il tutto è durato mezz'ora.
    Il giorno dopo scopro che la moto ha un altro problema e decido di portarla di nuovo, lui mi dice di passare domani perché aveva il giorno molto impegnato, quando l'ho presa è stato così gentile con me che non ha voluto soldi e mi ha fatto l'occhiolino, ma non un occhiolino per salutarmi.
    Ho pensato a lui per giorni, specialmente quando mi mettevo a letto prima di dormire, a tutte le volte che l'ho visto ed ero addirittura tentato di combinare qualcosa alla moto pur di portarla di nuovo e vederlo.
    Poi decido che l'idea è troppo assurda e di cominciare a dimenticarmi tutto, dopo un paio di giorni esco con una mia amica di sera e andiamo in un pub fuori Milano, e indovinate chi arriva dopo due ore? sì! esatto! proprio lui! all'inizio non mi ha visto, io avevo la tachicardia e ho sentito un brivido lungo la schiena e non potevo crederci.. cioè, ci sono tantissimi posti sparsi per Milano, come mai si trovava proprio in un pub piccolissimo a qualche km dalla città?
    Mi ha visto penso dopo 15 minuti e da li non mi ha più staccato gli occhi di dosso, io ho fatto lo stesso e nonostante il mio essere estremamente timido mi sono permesso di guardarlo con piacere, aveva una camicia -che gli stava benissimo- e dei pantaloni marroni con una cintura nera. Non avrei mai sospettato fosse gay.
    Non avevo occasione per presentarmi o fare qualcosa che potesse attirare la sua attenzione -già mi fissava sempre e bastava solo quello- inoltre c'erano dei suoi amici vicini a lui e mi vergognavo, a mezzanotte sono andato via, mentre mi avviavo verso l'uscita non ho resistito e mi sono girato di nuovo per guardarlo un'ultima volta e aveva un sorriso tipo da furbo e mi ha fatto l'occhiolino. Io ho sorriso e me ne sono andato.
    Sono passati due giorni e io non faccio altro che pensare a lui in un modo ossessivo, penso di essermi innamorato di lui, ma innamorato forte. Per me non c'è problema, io so di essere gay e l'ho accettato dieci anni fa, però non pensavo di potermi innamorare in questo modo, è strano.
    Ora sono in crisi perché di lui so solo il nome e dove lavora, e sono troppo -ma davvero troppo- timido per potermi presentare, che faccio? vi supplico sono in una situazione strana, però allo stesso tempo vederlo mi rende felicissimo.


     
  2. Sousuke Sousuke è offline BannedMessaggi 53,606 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #2

    Predefinito

    vai in officina, e con la scusa di chiedergli qualche accessorio per la moto parli poi d'altro
    Everdream90 likes this.
     
  3. L'avatar di Lo.li.

    Lo.li. Lo.li. è offline PrincipianteMessaggi 110 Membro dal Jun 2015 #3

    Predefinito

    Ciao!!
    A questo punto come ha detto già Sousuke sfrutta l'officina...ma non distruggere la moto di tuo padre per avere una scusa per andare trovane un'altra. Quando sarai lì,con un po' di coraggio, potresti parlare anche del vostro incontro in quel locale..poi da cosa nascerà cosa. Almeno potrai anche vedere come reagirà lui e come si comporterà! In questi casi è meglio agire e fare qualcosa piuttosto che aspettare il prossimo casuale incontro!
    Tienici aggiornati
     
  4. Andreawho Andreawho è offline PrincipianteMessaggi 6 Membro dal Aug 2015 #4

    Predefinito

    In questi giorni l'ho rivisto altre volte, ora l'ho aggiunto su facebook e ci siamo scambiati whatsapp e parliamo da quando ci alziamo fino a quando andiamo a letto, centinaia e centinaia di messaggi ogni giorno. Per ora è tutto, ma spero di incontrarlo di nuovo più avanti
     
  5. Nosocomio Nosocomio è offline PrincipianteMessaggi 1 Membro dal Jul 2016 #5

    Predefinito Fermati subito

    Allora, tanto per cominciare per me è poco meno che “un obbrobrio” scrivere su questo genere di forum e se lo sto facendo è solo per aiutare questo giovane ventenne che crede di essersi perdutamente innamorato. Ti chiamo figliolo quantunque abbia solo qualche anno più di Te e Ti dico subito che la Tua situazione mi ricorda, per alcuni aspetti, qualcosa di simile che da qualche tempo mi sta capitando. A motivo delle mie tante faccende, specialmente al mattino, passo e ripasso davanti ad un elettromeccanico. Inizialmente non ci badavo ma poi mi sono reso conto di aver più volte attirato la sua attenzione. Ringraziando D-io provo una sincera propensione per l’altro sesso però, considerati i suoi sguardi, mi rendo conto che forse lui potrebbe avere un’inclinazione per il proprio genere. Sia chiaro che a me non importa nulla di lui; se anche un giorno mi fermasse mentre sto transitando davanti alla sua officina per dichiararmi le sue intenzioni ne proverei solo compassione. Ma tu, caro figliolo, che addirittura da dieci anni hai accettato l’idea di essere omosessuale (diagnosi assolutamente arbitraria dal momento che dieci anni fa eri un bambino che poco o nulla sapeva della vita) come puoi pensare, (uomo quale sei) di esserti innamorato di un uomo? È matematicamente impossibile! Per caso lui possiede qualche pertugio che tu non hai? A lui cresce la barba e a Te no? Guarda che dal punto di vista fisiologica l’omosessualità dipende dai cosiddetti neuroni-specchio che si attivano quando si individuano nell’altro soggetto caratteristiche si vorrebbero possedere (e che, in realtà, si posseggono). Tu stesso dici che Ti è sembrato troppo maschile. Non Ti sei innamorato di lui ma della sua immagine mascolina che Tu, in quanto uomo, desideri giustamente acquisire. Valorizza di più il tuo corpo, la tua virilità; se hai diciannove anni penso che la barba cresca anche a Te; prenditi cura del Tuo apparato pilifero, sentiTi liberamente uomo e non più “pseudo-uomo” che ha bisogno di compensare con un altro uomo. Guarda “Eyes wide open” su Youtube (se capisci un po’ d’ebraico) e Ti renderai conto che pensando di essere veramente innamorato di quell’uomo Ti distruggerai e lo distruggerai (moralmente e anche fisicamente).