Mi sono invaghito di una collega

Discussione iniziata da sempresolo il 31-01-2016 - 3 messaggi - 755 Visite

  1. sempresolo sempresolo è offline PrincipianteMessaggi 3 Membro dal Jan 2016 #1

    Predefinito Mi sono invaghito di una collega

    Ciao a tutti.
    Scrivo perchè è da diversi mesi che mi sono letteralmente invaghito di una collega molto più grande di me, lei ha 51 anni e io 35. Ogni volta che ci parlo o la vedo passare è come se il mondo attorno a me scomparisse vedo solo lei ne sono terribilmente affascinato.
    Purtroppo io sono molto imbranato e riservato, ho un brutto carattere per queste ragioni ho difficoltà ad entrarci in contatto. Anche lei mi sembra una persona molto riservata e troppo spesso ha le palle girate e mi fulmina con lo sguardo.

    In questi giorni penso continuamente a lei e alle cose che potremmo fare insieme e sto malissimo perchè non riesco in alcun modo a trovare il modo di farmi avanti e ritagliare 2 minuti al lavoro per parlarci in tranquillità.

    Spero che qualcuno possa darmi qualche consiglio perchè mi sento impazzire.

    Grazie


     
  2. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 13,465 Membro dal Jan 2013 #2

    Predefinito

    Personalmente sono contrario alle relazioni sul lavoro, per un mucchio di motivi. Posso magari fare un'eccezione per quelle clandestine, se si è sicuri che nessuno dei due lascerà il partner ufficiale e ci si vuole solo divertire.
    Detto questo, dovresti comunque raccontarci qualcosa di più, sia di lei, che di te, che sulle vostre attuali dinamiche, prima di poter dare consigli di sorta. Anche se già dal poco che hai scritto la vedo grigia...
     
  3. sempresolo sempresolo è offline PrincipianteMessaggi 3 Membro dal Jan 2016 #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gershwin Visualizza Messaggio
    Personalmente sono contrario alle relazioni sul lavoro, per un mucchio di motivi. Posso magari fare un'eccezione per quelle clandestine, se si è sicuri che nessuno dei due lascerà il partner ufficiale e ci si vuole solo divertire.
    Detto questo, dovresti comunque raccontarci qualcosa di più, sia di lei, che di te, che sulle vostre attuali dinamiche, prima di poter dare consigli di sorta. Anche se già dal poco che hai scritto la vedo grigia...
    La storia d'amore più lunga della mia vita era nata proprio con una collega..all'inizio lavoravamo nella stessa sede, poi ci hanno diviso e infine lei ha cambiato lavoro ma nonostante questo la storia è durata 4 anni e mezzo.

    Lavoriamo in un agenzia di assicurazione lei è impiegata e io un assicuratore. Sono sia in ufficio che in giro dai clienti durante l'orario di lavoro.
    Io sono una persona che difficilmente dà confidenza e sto sempre sulle mie. Purtroppo ho un brutto carattere, lo so. E' difficile cambiarlo a 35 anni.
    Sia io che lei viviamo da soli, siamo single e abbiamo un gatto. Ogni tanto cerco di "scioglierla" facendogli vedere le foto del mio gatto e parlandogliene gli scappa qualche sorriso. Purtroppo non riesco ad andare oltre anche perchè mi sento molto bloccato per la presenza di altri colleghi e per il fatto che non la vedo mai rilassata.

    Quando vai via dall'ufficio di sera viene sempre nella mia stanza a prendere il cappotto saluta sempre in maniera molto cortese, cerco di parlarci un pò ma va sempre di fretta perchè deve prendere l'autobus.


    Grazie
    Ultima modifica di sempresolo; 31-01-2016 alle 17:59
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]