Mia madre mi ha impedito di essere indipendente e adesso? - Pagina 12

Discussione iniziata da oltrepo il 20-02-2018 - 1179 messaggi - 203741 Visite

Like Tree1071Likes
  1. ragazzobds ragazzobds è offline FriendMessaggi 4,056 Membro dal Jul 2017 #111

    Predefinito

    NO HURREM, NO! Non funziona, te lo garantisco. Accumuli solo bile. Lo so che non capite, ma è così.

    Le madri così restano uguali, non capiscono. E' un anno che con mia madre mi chiudo in stanza e mi nascondo il dolore che ho dentro. Lei continua a infierire come sempre, anzi, si "preoccupa". Non puoi capire, fine della storia.
    Ignori, ma dentro di te non puoi esserne capace, a meno di non diventare sordi!
    Se la madre di oltrepo è come la mia, gli ho solo espresso il mio sostegno e la mia comprensione.

    Sia chiaro: sarebbe dovuto andarsene da tempo, ma non ha mai potuto.

    Mi pare sia semrpe uscito con gli amici quando ne aveva voglia, non capisco. Il tornare tardi o presto il sabato non conta. A me semplicemente piace ad esempio tornare presto perchè vorrei dormire piuttosto che stare fuori dopo una certa.

    Concordo che dovrebbe lasciarla sola di più. Però non crediate che diverrà meno frustrato solo per questo. Mia sorella è sempre uscita più di me, molto più di me, ma a casa è stata frustratissima più di me in passato. Se sta meglio è solo perchè si è fidanzata. E scarica motlo le tensioni con lui.
    passerosolitario84 and PINASO like this.


    Ultima modifica di ragazzobds; 26-02-2018 alle 16:19
     
  2. oltrepo oltrepo è online FriendMessaggi 3,331 Membro dal Jul 2013
    Località pavia
    #112

    Predefinito

    io ed il mio vicino di casa cercheremo fi fare cambiare idea a mia madre sulla sostituzione dei serramenti le proveremo a spiegare che ci sono le detrazioni fiscali e poi appena riusciro faro fare un preventivo.....
     
  3. L'avatar di jovix

    jovix jovix è offline ApprendistaMessaggi 230 Membro dal Nov 2017 #113

    Predefinito

    Se mi trovassi nelle tue condizioni, gliene combinerei di tutti i colori: uscirei nel cuore della notte in modo tale che alla mattina quando si sveglia, non ti trova e questo la destabilizzerebbe non poco; le farei credere di aver trovato una fidanzata e che ci stiamo organizzando per andare a convivere; le farei credere che mi hanno abbassato lo stipendio; quando sbraita e si lamenta, mi metterei gli auricolari e sentirei la radio; le farei credere che starei contattando qualcuno per farla rinchiudere...troppe gliene farei...più rompe le @@ e più farei peggiorare la situazione...alla fine molla per non crepare...
    Hurrem and Marcioindanimarca like this.
     
  4. oltrepo oltrepo è online FriendMessaggi 3,331 Membro dal Jul 2013
    Località pavia
    #114

    Predefinito

    ritornando al discorso di mia madre..... forse lei se ne sempre fregata del mio futuro, una madre che vede il figlio che in 43 anni di vita non mai stato fidanzato, ne una storia e ha mai portato a casa una donna non si farebbe qualche domanda e preucupazione? mai sentito dire ma sei fidanzato? niente in 43 anni da mia madre.... forse le cose per lei andavano bene cosi
    passerosolitario84 and PINASO like this.
     
  5. L'avatar di Haydee

    Haydee Haydee è offline FriendMessaggi 4,184 Membro dal Apr 2016 #115

    Predefinito

    Questo tornare a tua madre è indicativo.
    Sei fortunato oltrepo, tua madre è utile.
    È il tuo "capro espiatorio".
    Pitonessa, rabe, essegi1 and 4 others like this.
     
  6. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 30,143 Membro dal Aug 2010 #116

    Predefinito

    Ragazzodbs :"La libertà di uscire mi sembra l'abbia sempre avuta da quanto dice, visto che freuqentava fino a 30/35 anni degli amici. Il problema è quando torni a casa. Perchè un conto è tornare come rabe a casa dalla tua famiglia e non sentire la tua madre rompiballe più se non per quel minimo necessario.
    Un altro è se tornasse a casa da lei ogni giorno."

    Non ho voglia di raccontarti gli affari miei, voglio peró precisare che é inutile che cerchi i vantaggi nella vita altrui per giustificare le tue sofferenze, e solo ed unicamente a questi fini ti preciso che mia mamma vive con me, che me ne prendo cura fisicamente sia per quanto riguarda la cura della persona che anche per tutti gli aspetti medici e organizzativi, che lo faccio da circa 40 anni.
    La grande differenza fra me e te é che io a un certo punto della mia vita ho deciso di prendermi le mie responsabilitá e in base a quello prendere anche le mie decisioni. Per fare un esempio pratico: dato che la madre (chiamiamola cosí in maniera generica) ha sempre bisogno di qualcosa che sia a livello economico, pratico o emotivo per cui in teoria sarebbe necessario stare 24h 7 su 7 lí a risolvere tutti questi terribili irrisolvibili problemi che la quotidianitá le propone, l'alternativa é la seguente: decido io quali problemi in quale ordine e quando risolverli, e per certi problemi alle volte comunico la pessima notizia che purtroppo sono irrisolvibili e che bisogna conviverci, se questo non va bene sono certa che alcune cose magicamente si risolvono da se.
    Uno dei grandi problemi irrisolvibili quasi tendenti all'apocalisse é che io ho la mia vita e che questa non si svolge fisicamente nel raggio di 4 metri da mia madre, mia mamma dopo oltre 50 anni ancora non si é rassegnata e soffre tantissimo all'idea che sono un essere autosufficiente che esiste a prescindere da lei e che le sue scelte non influenza la mia vita. A me dispiace molto, ha tutta la mia comprensione e le voglio pure bene, ma alla fine dei conti sono affari suoi e tutto questo dolore cosmico per me non é mai stato motivo sufficiente a farmi cambiare stile di vita.
    Questo non vuol dire che adesso che ne ha davvero bisogno, io non le prepari tutti i pasti, la lavi, la vesta, la porti in giro, le dia le sue medicine e la consoli nel momento in cui scambia un influenza per un tumore particolarmente complesso che colpisce contemporaneamente testa, addome e vie respiratorie.

    Ma io sono libera nella testa, scelgo di fare quello che faccio e se vengo insultata mi alzo e lascio la stanza, perché nemmeno ho piú voglia di discutere. Dato che nella maggiore le reazioni di questo tipo di persona sono funzionali al bisogno, il cambiamento di registro é quasi istantaneo.

    Quindi in bocca al lupo a voi due Oltrepo e Ragazzodbs, la vostra vita e nelle vostre mani, certamente é impegnativa, ma si puó fare con piacere, soddisfazione e divertimento.

    Oltre non so quanto sia grande la tua casa, ma le spese mi paiono alquanto elevate. Visto che paghi tu, mi sa che ti conviene fare un controllo prima di svenarti del tutto.
    Pitonessa, oltrepo, trale and 2 others like this.
    Campionessa
    Megatorneo Panamandiano
    Covid - 19

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  7. oltrepo oltrepo è online FriendMessaggi 3,331 Membro dal Jul 2013
    Località pavia
    #117

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rabe Visualizza Messaggio
    Ragazzodbs :"La libertà di uscire mi sembra l'abbia sempre avuta da quanto dice, visto che freuqentava fino a 30/35 anni degli amici. Il problema è quando torni a casa. Perchè un conto è tornare come rabe a casa dalla tua famiglia e non sentire la tua madre rompiballe più se non per quel minimo necessario.
    Un altro è se tornasse a casa da lei ogni giorno."

    Non ho voglia di raccontarti gli affari miei, voglio peró precisare che é inutile che cerchi i vantaggi nella vita altrui per giustificare le tue sofferenze, e solo ed unicamente a questi fini ti preciso che mia mamma vive con me, che me ne prendo cura fisicamente sia per quanto riguarda la cura della persona che anche per tutti gli aspetti medici e organizzativi, che lo faccio da circa 40 anni.
    La grande differenza fra me e te é che io a un certo punto della mia vita ho deciso di prendermi le mie responsabilitá e in base a quello prendere anche le mie decisioni. Per fare un esempio pratico: dato che la madre (chiamiamola cosí in maniera generica) ha sempre bisogno di qualcosa che sia a livello economico, pratico o emotivo per cui in teoria sarebbe necessario stare 24h 7 su 7 lí a risolvere tutti questi terribili irrisolvibili problemi che la quotidianitá le propone, l'alternativa é la seguente: decido io quali problemi in quale ordine e quando risolverli, e per certi problemi alle volte comunico la pessima notizia che purtroppo sono irrisolvibili e che bisogna conviverci, se questo non va bene sono certa che alcune cose magicamente si risolvono da se.
    Uno dei grandi problemi irrisolvibili quasi tendenti all'apocalisse é che io ho la mia vita e che questa non si svolge fisicamente nel raggio di 4 metri da mia madre, mia mamma dopo oltre 50 anni ancora non si é rassegnata e soffre tantissimo all'idea che sono un essere autosufficiente che esiste a prescindere da lei e che le sue scelte non influenza la mia vita. A me dispiace molto, ha tutta la mia comprensione e le voglio pure bene, ma alla fine dei conti sono affari suoi e tutto questo dolore cosmico per me non é mai stato motivo sufficiente a farmi cambiare stile di vita.
    Questo non vuol dire che adesso che ne ha davvero bisogno, io non le prepari tutti i pasti, la lavi, la vesta, la porti in giro, le dia le sue medicine e la consoli nel momento in cui scambia un influenza per un tumore particolarmente complesso che colpisce contemporaneamente testa, addome e vie respiratorie.

    Ma io sono libera nella testa, scelgo di fare quello che faccio e se vengo insultata mi alzo e lascio la stanza, perché nemmeno ho piú voglia di discutere. Dato che nella maggiore le reazioni di questo tipo di persona sono funzionali al bisogno, il cambiamento di registro é quasi istantaneo.

    Quindi in bocca al lupo a voi due Oltrepo e Ragazzodbs, la vostra vita e nelle vostre mani, certamente é impegnativa, ma si puó fare con piacere, soddisfazione e divertimento.

    Oltre non so quanto sia grande la tua casa, ma le spese mi paiono alquanto elevate. Visto che paghi tu, mi sa che ti conviene fare un controllo prima di svenarti del tutto.
    meglio arrivare a casa e entrare in una casa nuova te e la compagna, che arrivare a casa alla sera e trovare come dicevi te mia madre che per tutto il giorno consuma riscaldanmento e luce ed io pago!! invece se dovessi vivere per mio conto in casa di giorno non ce nessuno solo alla sera meta spese
    PINASO likes this.
     
  8. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 30,143 Membro dal Aug 2010 #118

    Predefinito

    Allora Oltrepo, la situazione é quella che é, é con quella devi fare i conti. Ma le cose si possono cambiare e/o migliorare.
    Ora anch'io desidererei avere una badante, una donna delle pulzie e una cuoca, e invece di lavorare dedicarmi a cicli di conferenze a scopo benefico, ma cosí non é.
    Per cui invece di lamentarti dai un occhiata alla boletta del gas e all'assicurazione della casa. e poi prendi contromisure.
    Campionessa
    Megatorneo Panamandiano
    Covid - 19

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  9. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 14,626 Membro dal Jan 2013
    Località Petorrea Del Nord - Petoria Ovest
    #119

    Predefinito

    Ducatista Fashionista!
     
  10. ragazzobds ragazzobds è offline FriendMessaggi 4,056 Membro dal Jul 2017 #120

    Predefinito

    @rabe

    Ho citato te in maniera generica, perchè dici che comunque avevi una famiglia che ti occupa e ti sottrae a tua madre. Cioè, sia chiaro, la mia non era una critica verso quanto avevi detto!

    "Ti scrivo cosí perché a mia votla sono benedetta con una madre piuttosto impegnativa, anch'io sono figlia unica, a differenza tua peró ho anche una famiglia da seguire e un lavoro. Mia mamma a differenza della tua, prentenderebbe che mi prendo libero dal lavoro per stare con lei, che mando in giro i miei figli da soli perché lei ha bisogno, e queste pretese le ripete a tutte le ore del giorno e della notte come un disco rotto. Per questo motivo nessuno la sopporta e rimango solo io a prendermene cura."

    Avere una famiglia che richiede del tempo che devi obbligatoriamente dato i tuoi doveri di madre e moglie e lavoratrice sottrarre a tua madre per me è una fortuna.
    In termini di tempo, preferisco eccome lavorare pesantemente, occuparmi di altre persone che richiedono comunque impegno piuttosto che sorbirmi le costanti e sempiterne lamentele (che almeno cambiasse registro, è noioso sentire recitare le stesse lagne da decenni) di mia madre.

    Si tratta del confronto tra due fatiche: accumuli meno frustrazione e stanchezza per me a occuparti di altri anche mentalmente piuttosto che a sentirti le critiche di tua madre. Tutto qui, intendevo questo.

    Chi invece moglie, fidanzata o figli non ne ha, ha come unica preoccupazione la madre a carico magari (penso ad oltrepo) perchè è l'unica persona che davvero dipende da noi. Non so se riesco a spiegarmi...
    Ultima modifica di ragazzobds; 28-02-2018 alle 15:06