La mia vita col cibo

Discussione iniziata da Vryheid il 27-09-2011 - 8 messaggi - 1200 Visite

  1. Vryheid Vryheid è offline PrincipianteMessaggi 6 Membro dal Sep 2011 #1

    Exclamation La mia vita col cibo

    Ciao a tutti! Mi presento,sono Vryheid,ho 20 anni e studio giurisprudenza.
    Sono corsa in questa sezione per raccontarvi la mia storia e avere qualche consiglio in proposito.

    La mia storia inizia del 2000,quando i miei si separano. Metto su 10kg senza quasi accorgermene e le prese in giro dei coetanei si fanno sentire.

    Questo continua alle medie,fino a fine seconda,quando arrivata al mio peso massimo (70kg circa per 162cm) decido di dimagrire,e arrivo in terza media a settembre dopo un'estate di pianti e privazioni-quasi totali-di cibo coi miei 56 kg.
    Il mio obbiettivo erano però i 54,che raggiungo senza problemi,ed anzi,verso giugno arrivo a pesarne addirittura 52.

    Con l'estate rimetto su 5kg,e l'inizio del liceo mi da il colpo di grazia:una classe di ragazze ipercurate nell'aspetto,nel vestire...mi facevano sentire una sfigata!

    Così un giorno prendo la decisione di vomitare,vado in bagno e a furia di dai e dai,riesco a rimettere.
    Erano fragole.
    Da quel giorno inizia il mio periodo di bulimia,dal quale sto cercando di uscire ora.

    All'inizio era un disastro,avevo ripreso kg fino a pesare 63,poi di botto,scesi fino a 52 senza alcuna fatica: rimorchiavo un sacco,potevo avere chi volevo e gli amici non mi sono mai mancati.

    Questo fino al viaggio di maturità ad ibiza:favoloso,salvo il fatto che una mattina mi sveglio di soprassalto,col cuore che batteva all'impazzata:tachicardia.

    Prima il vomitare non mi aveva dato alcun sintomo,mai,quello era il primo.
    Da lì è stato un crescendo e ad oggi,tutte le volte che vomito,o quasi,ho il mio momento di accelerazione del battito.

    Che,a dirvela tutta,mi fa ****** addosso dalla paura! Ora sono 56 kg (ne ho ripresi un po' in questo ultimissimo periodo probabilmente a causa della tiroide;è saltato fuori che in famiglia l'abbiamo tutti sballata!) per 167cm,e voglio davvero,davvero uscirne. Tant'è che a breve dovrò prenotare il secondo appuntamento in un centro pe i disturbi alimentari.

    Magiare è faticosissimo:faccio fatica a tollerare lo stomaco pieno,se la sera mangio e non vomito-anche solo verdure-la mattina ho la faccia gonfia come un pallone e,non da poco è il fattore peso,che ha sempre giocato un ruolo determinante per me e che in questo momento non è al massimo della stabilità,proprio per la tiroide famosa....cosa fare?
    Ho bisogno di consigli...parlano tutti di cosa fare "durante",ma sul dopo c'è veramente poca informazione!


     
  2. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,417 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #2

    Predefinito

    ciao, mi dispiace per la tua situazione. nonostante tutto quello che hai passato e che stai passando, sei molto lucida, per esempio nel raccontare la tua storia, il tuo rapporto col cibo.
    ce la farai, perchè hai volontà di farcela e perchè, razionalmente, sai ke devi proteggerti!!!!
    è .....
    amore. nient'altro (h. hesse);
    gioia più grande, non attesa (sòfocle);
    nascosta dappertutto...(anonimo);
    qualunque viaggio intraprendiamo (q. o. flocco);
    esercitare liberamente il proprio ingegno (aristotele);
    l'uomo saggio non lo cerca, cerca l'assenza del dolore(aristotele);
    fatto di un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto...
    poi non te lo togli più: lo scopri dopo, quando è troppo tardi" (a. baricco)


    indovinello pazzo!
     
  3. L'avatar di taby

    taby taby è offline Super ApprendistaMessaggi 705 Membro dal Oct 2009 #3

    Predefinito

    ciao Vryheid,quoto stella, e poi brava che ti 6 rivolta ad un centro..l'importante è nn abbandonare mai la terapia,nemmeno nei momenti bui,continua a lottare..
    i tuoi che ti dicono? ti sn vicini?
    un abbraccio
    il mio cucciolotto!!
    mi basterebbe avere per me stessa la metà dell'amore e della pazienza che ho per lui
     
  4. Vryheid Vryheid è offline PrincipianteMessaggi 6 Membro dal Sep 2011 #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da taby Visualizza Messaggio
    ciao Vryheid,quoto stella, e poi brava che ti 6 rivolta ad un centro..l'importante è nn abbandonare mai la terapia,nemmeno nei momenti bui,continua a lottare..
    i tuoi che ti dicono? ti sn vicini?
    un abbraccio
    Mio papà non sa niente...non vivendo con me non mi sarebbe d'aiuto,senza contare che è estremamente ansioso e mi metterebbe addosso un sacco di preoccupazione senza fare nulla di vantaggioso in concreto.

    Mia mamma mi sta vicina ma,poveraccia,non sa cosa fare,com'è ovvio che sia.
    Scontato dire che in tutto questo i miei siano stati abbastanza distratti,non si sono mai accorti di nulla in cinque anni e passa,e dire che ho sempre vissuto con mia madre!

    Ovvio anche il fatto che non glie ne faccio una colpa;ho realizzato che il rapporto col cibo è MIO,e a prescindere dalle motivazioni che mi hanno portato a questa cosa-che sono cmq curiosa di scoprire- devo trovare io una mia dimensione...il problema è: COME?
     
  5. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,417 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #5

    Predefinito

    devi farti aiutare da uno psicologo!
    è .....
    amore. nient'altro (h. hesse);
    gioia più grande, non attesa (sòfocle);
    nascosta dappertutto...(anonimo);
    qualunque viaggio intraprendiamo (q. o. flocco);
    esercitare liberamente il proprio ingegno (aristotele);
    l'uomo saggio non lo cerca, cerca l'assenza del dolore(aristotele);
    fatto di un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto...
    poi non te lo togli più: lo scopri dopo, quando è troppo tardi" (a. baricco)


    indovinello pazzo!
     
  6. Vryheid Vryheid è offline PrincipianteMessaggi 6 Membro dal Sep 2011 #6

    Predefinito

    eh,lo so...Mi sono rivolta al centro per i disturbi alimentari apposta!
     
  7. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,417 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #7

    Predefinito

    brava!
    è .....
    amore. nient'altro (h. hesse);
    gioia più grande, non attesa (sòfocle);
    nascosta dappertutto...(anonimo);
    qualunque viaggio intraprendiamo (q. o. flocco);
    esercitare liberamente il proprio ingegno (aristotele);
    l'uomo saggio non lo cerca, cerca l'assenza del dolore(aristotele);
    fatto di un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto...
    poi non te lo togli più: lo scopri dopo, quando è troppo tardi" (a. baricco)


    indovinello pazzo!
     
  8. L'avatar di taby

    taby taby è offline Super ApprendistaMessaggi 705 Membro dal Oct 2009 #8

    Predefinito

    bella domanda... COME?
    partendo da te stessa..dalle tue emozioni,anche quelle nascoste che nemmeno tu conosci...cm già sai da sola una psicologa ti sarà di grande aiuto nel tuo viaggio interiore.
    ma con tua mamma secondo me un bel discorso,un chiarimento,ti farebbe bene,e anche a lei per conoscerti meglio.. ok che la dimensione tua la devi cercare da sola e in te,ma un supporto affettivo ti serve eccome,e ti serve qlc che capisca profondamente il tuo stato d?animo e la gravità della tua malattia..
    cm ti trovi le persone che ti aiutano? che ti dicono?
    un abbraccio
    il mio cucciolotto!!
    mi basterebbe avere per me stessa la metà dell'amore e della pazienza che ho per lui