La moda del momento: vittimismo - Pagina 2

Discussione iniziata da michelino123 il 15-02-2021 - 26 messaggi - 957 Visite

Like Tree25Likes
  1. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è online SeniorMessaggi 9,458 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #11

    Predefinito

    Gli unici YouTube seri sono quelli che creano contenuti originali e che si impegnano davvero, gli altri sono un copia ed incolla fatto uno peggio dell'altro e che non serve a niente. Anzi mi accorgo che a volte si mettono a fare cattiva pubblicità verso un prodotto, che sia un bene, un film o serie TV ma lo fanno solo perché a livello mediatico in quel momento va forte parlare male di qualcosa. Finito quel "momentum" non fanno quasi più contenuti se non a rispuntare con l'ennesima lamentela di internet su un qualsiasi prodotto a caso.

    Comunque in generale più che ironia io la trovo una mancanza di rispetto per chi soffre davvero o ha davvero problemi. Se stai bene economicamente, hai una vita, una famiglia, un buon lavoro e cosi via, non ti lamentare perché c'è gente che davvero sta male e ha mancanze .


    Siamo, infatti, nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L’agire gli uni contro gli altri è dunque contro natura, ed è agire siffatto lo scontrarsi e il detestarsi.
     
  2. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,738 Membro dal Dec 2017 #12

    Predefinito

    Io leggo tipe che mettono link del tipo : “ mi serve una vacanza a Lourdes “ solo perché magari sono single e non trovano il tipo o “ mai una gioia “ perché piove e volevano andare a fare un giro fuori . Ma dico stiamo scherzando ? Io spero siano ironici e non abbiano davvero la faccia di lamentarsi per shtronzate del genere perché con tutte le disgrazie che ci sono al mondo mi sembra davvero un’assurdità . Comunque il vittimismo è spesso usato da persone che si sentono stocazzho per attirare un po’ di attenzione . Squallidi
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  3. michelino123 michelino123 è offline JuniorMessaggi 1,851 Membro dal May 2019 #13

    Predefinito

    Si, è piú o meno quello che ho descritto io ma con frasi piú pesanti tipo:
    "E anche oggi non mi sono ammazzato".
    Sono sicuramente ironici però leggerlo spesso mi da fastidio.
    Dai, quella della rinuncia agli studi è incredibile. Che senso ha fare finta che le cose vadano male? Poi si perde di credibilità perchè quando hai un problema serio, non ti crede nessuno.
     
  4. L'avatar di Mercury3000

    Mercury3000 Mercury3000 è offline JuniorMessaggi 1,921 Membro dal Dec 2016 #14

    Predefinito

    Parto dal presupposto che questi giovani di oggi sono dei gran pesantoni; avendo io vissuto i gloriosi anni ottanta (e novanta) , ricordo che non era così. Pur avendo meno opportunità, meno soldi e meno libertà (e genitori severi!), nessuno si sognava di buttare così la frase vorrei suicidarmi. Non si sogna più come allora, il mondo è cambiato.
    Oggi si crede di poter dire tutto quello che si vuole, e mentre si perde tempo a smanettare sullo smartphone, si potrebbe fare qualcosa di concreto. Non bisogna ascoltare e leggere queste persone, la negatività è un cancro contagioso.
    Ti consiglio di stare poco sui social e di cercare solo vibrazioni positive.
    Ultima modifica di Mercury3000; 16-02-2021 alle 13:49
     
  5. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline PrincipianteMessaggi 163 Membro dal Aug 2019 #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Così come ho avuto la disgrazie di conoscere alcune persone che hanno commesso suicidio o ci hanno provato e fallito e io e altre persone vicine a loro i segnali non li abbiamo visti, per lo meno non in modo chiaro.
    .
    Concordo, e tocchi un punto dolente, anzi risvegli il dolore più grande che abbia avuto nella vita. La notte tra il 20 e il 21 settembre 2018, l'ultima notte d'estate, un mio grandissimo amico, Lorenzo, si suicidò. Aveva solo 29 anni. Oltre a frequentarlo con altri amici, anche sui social lo seguivo: di lui ricordo un magnifico, intelligente senso dell'umorismo, mai darkettate o tantomeno minacce di suicidio. Sapevamo tutti anche della sua gravissima depressione, certo. Ma certo non la sbandierava, tantomeno su Fb. Il dolore più grande che abbia avuto, confermo, e dico anche che l'unico modo di accettarlo è stato, per me, non pensare a quanto di me era morto con lui (tante cose, troppe!), ma piuttosto a quanto di lui viveva ancora in me, e negli altri che gli hanno voluto bene.
    Penso anche che il vittimismo, sui social come nella vita reale, sia l'altra faccia dell'ostentazione di una felicità fasulla. Purtroppo, da molto tempo quel che conta è "fare notizia", anche per noi gente comune, e puoi farlo solo con comportamenti estremi: o hai una vita perfetta e sei al settimo cielo, oppure sei sull'orlo della disperazione. In genere, nessuna delle due cose è vera, ma della verità, importa ancora a qualcuno?
     
  6. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline PrincipianteMessaggi 163 Membro dal Aug 2019 #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hannibal__Lecter Visualizza Messaggio
    Faccio notare, incidentalmente, che da un anno a questa parte viviamo nel bel mezzo di una pandemia mortale e che la nostra vita è sospesa: non andiamo quasi più in ufficio ma lavoriamo da casa, non possiamo uscire a cena con gli amici, non andiamo più in vacanza, abbiamo azzerato baci ed abbracci a chiunque non sia un congiunto, non ci diamo neanche più la mano.
    Pensare che tutto questo non abbia effetto sulla psiche di ognuno di noi è folle
    Infatti, mi pare che ognuno di noi sia diventato una specie di bomba pronta a esplodere. Io, neppure mi lamento: ho il mio lavoro, una casa piccola ma con un giardino che è stato la mia salvezza durante il lockdown Eppure... avevo conosciuto il mio attuale compagno nell'autunno 2019, a marzo il lockdown, non viviamo insieme, e non vederci l'abbiamo vissuto come una limitazione tremenda. Adesso va meglio, da quel punto di vista, ma il problema sono gli amici, appunto. Chi vive in piccoli centri è fortunato, adesso, ma per chi come me vive a Roma, dove è già difficile organizzare incontri in tempi normali... beh, dico solo che alcuni amici non li vedo da novembre!
    Siamo tutti molto stanchi, e temo che nessuno tornerà ad essere davvero spensierato come prima. Più forte sì, con priorità diverse, sì, forse anche più maturo, ma con un bel po' di cicatrici di quelle permanenti, eh!
    Hannibal__Lecter and Minsc like this.
     
  7. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline FriendMessaggi 4,535 Membro dal Aug 2020 #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ladyligheia84 Visualizza Messaggio
    Siamo tutti molto stanchi, e temo che nessuno tornerà ad essere davvero spensierato come prima
    Sono, purtroppo, d'accordo.


    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"
     
  8. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è online SeniorMessaggi 9,458 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #18

    Predefinito

    Perdere un amico o una persona cara è sempre molto doloroso, soprattutto quando non sei riuscito ad aiutare o fare qualcosa per lui/lei. Anche per questo chi vuole attenzione e si finge malattie o altro, sono persone squallide e senza rispetto, rispetto per chi davvero ha problemi.
    Ladyligheia84 likes this.
    Siamo, infatti, nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L’agire gli uni contro gli altri è dunque contro natura, ed è agire siffatto lo scontrarsi e il detestarsi.
     
  9. IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è offline BannedMessaggi 12,259 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #19

    Predefinito

    Pensa che quando ero studentessa,avevamo una collega che ci ha raccontato che aveva un cancro e che era in stadio terminale.
    Non potete immaginare il sopporto che gli abbiamo dato ,come siamo rimasti male , per scoprire poi che si era inventato tutto per ottenere l'attenzione nostra.
    Ma poi abbiamo scoperto che mentiva a tutti,si era inventata anche che i suoi genitori erano morti e loro vivevano ,solo che non gli parlava perché come inventava sempre storie,questo aveva distrotto le loro relazioni e non volevano più sapere di lei.
     
  10. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è online SeniorMessaggi 9,458 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #20

    Predefinito

    Beh proprio squallida e forse pazza. Soprattutto inventarsi il cancro per avere attenzioni 🤢 credo che una persona così abbia bisogno dello psicologo
    Siamo, infatti, nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L’agire gli uni contro gli altri è dunque contro natura, ed è agire siffatto lo scontrarsi e il detestarsi.