Non riuscire a fare il primo passo ci rende meno virili, meno uomini?

Discussione iniziata da Sidem89 il 17-03-2018 - 11 messaggi - 870 Visite

Like Tree3Likes
  1. L'avatar di Sidem89

    Sidem89 Sidem89 è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Dec 2017
    Località Sud Italia
    #1

    Predefinito Non riuscire a fare il primo passo ci rende meno virili, meno uomini?

    La libertà che c'è su Internet e in particolar modo sui social network ha cancellato i tabù classici. Ma è una libertà relativa, dal momento che ce ne sono degli altri, su tutti quegli argomenti che a parlarne si rischia il dileggio dall'altra parte del display. Quindi sul mio profilo Facebook ho messo in mezzo questo argomento soprattutto per chi non ha il coraggio di farlo. Inutile dire che ho avuto zero riscontri. Su Facebook tendo ad essere abbastanza seguito, quindi è considerevole la differenza di interazioni tra quello che pubblico di solito e questo post che riporto qui sotto. Visto che questo forum è un'oasi dove ci si può sbilanciare, vi chiedo cosa ne pensiate voi.


    "In quale codice civile/penale è ascritto il reato per gli uomini che non riescono a fare il primo passo? Certo, che bisogna farlo lo dicono quelle regole non scritte tramandate di generazione in generazione (una su tutte: "Chi nun tene curaggio nun se cocca cu 'e femmene belle" *), l'applicazione delle quali prevede che la donna (nella fattispecie, 'a femmena bella) sia un essere decerebrato i cui favori (esatto) si ottengono seguendo appunto le suddette regole, senza che la sua facoltà di intendere e volere possa interferire.
    L'uomo può fare il primo passo così come può non farlo a parità dell'interesse che prova verso una persona: "Se mi vuole, mi cerca" è una cavolata come poche, a mio avviso, nonché un retaggio adolescenziale. Non è questo che dà importanza ad un sentimento né è questo ad indicare il valore e, diciamolo, la virilità di un uomo. L'unica cosa vera è che non facendo il primo passo si perdono un mare di opportunità, ma dal momento che non credo che siamo tutti scemi o senza attributi, ho provato a pensare (guarda un po') che forse potrebbero esserci altri motivi dietro questa reticenza:
    la paura di non reggere un rifiuto se la persona è veramente importante;
    le ombre del passato che rendono più diffidenti nei confronti delle sensazioni che si provano;
    la sfiducia;
    il bisogno di sentirsi voluti perché si cerca la persona definitiva (questo è un po' più tangente, ma proprio io non posso non citarlo);
    la timidezza.


    Poi boh, può darsi che io sia stato abituato male (anzi, "troppo bene", dal mio punto di vista, che le storie più belle sono state quelle in cui sono stato avvicinato, ma nemmeno io ne faccio una regola "al contrario") e perciò la penso così. Però, tranquilli, mi rendo conto di avere un'opinione estremamente impopolare e che peraltro provoca imbarazzo in chi si sente rappresentato, così come so che questo tipo di opinioni vengono sistematicamente usate come leva da qualche poveraccio per erigersi a tipo ca' sape campa' (anche se...), ma conosco bene l'arroganza e la tendenza allo sciacallaggio proprie di questi soggetti, che dicano pure ciò che vogliono. Evviva l'amore e la sua imprevedibilità."






    * Traduco i non campani del Forum: "Chi non ha coraggio non va a letto con le belle donne".


     
  2. L'avatar di Waylander

    Waylander Waylander è offline JuniorMessaggi 1,319 Membro dal Jan 2016
    Località Milano
    #2

    Predefinito

    Dal mio punto di vista un maschio che non fa il primo passo è esattamente uguale a un maschio che lo fa, non considero questo aspetto come qualcosa che rende "più uomo".

    Mi pare però indubbio che generalmente le donne si aspettano questo e che quindi un maschio con problemi nel dichiararsi si trovi complessivamente in svantaggio rispetto a chi è capace di farlo. Questo è valido soprattutto in Italia, Paese mediterraneo dove certi costrutti sociali (il maschio forte) sono più duraturi di altri posti, anche se gradualmente queste differenze vanno via via sparendo.
     
  3. L'avatar di r1087

    r1087 r1087 è offline JuniorMessaggi 2,007 Membro dal Oct 2017
    Località Italy,Emilia Romagna
    #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sidem89 Visualizza Messaggio
    La libertà che c'è su Internet e in particolar modo sui social network ha cancellato i tabù classici. Ma è una libertà relativa, dal momento che ce ne sono degli altri, su tutti quegli argomenti che a parlarne si rischia il dileggio dall'altra parte del display. Quindi sul mio profilo Facebook ho messo in mezzo questo argomento soprattutto per chi non ha il coraggio di farlo. Inutile dire che ho avuto zero riscontri. Su Facebook tendo ad essere abbastanza seguito, quindi è considerevole la differenza di interazioni tra quello che pubblico di solito e questo post che riporto qui sotto. Visto che questo forum è un'oasi dove ci si può sbilanciare, vi chiedo cosa ne pensiate voi.


    "In quale codice civile/penale è ascritto il reato per gli uomini che non riescono a fare il primo passo? Certo, che bisogna farlo lo dicono quelle regole non scritte tramandate di generazione in generazione (una su tutte: "Chi nun tene curaggio nun se cocca cu 'e femmene belle" *), l'applicazione delle quali prevede che la donna (nella fattispecie, 'a femmena bella) sia un essere decerebrato i cui favori (esatto) si ottengono seguendo appunto le suddette regole, senza che la sua facoltà di intendere e volere possa interferire.
    L'uomo può fare il primo passo così come può non farlo a parità dell'interesse che prova verso una persona: "Se mi vuole, mi cerca" è una cavolata come poche, a mio avviso, nonché un retaggio adolescenziale. Non è questo che dà importanza ad un sentimento né è questo ad indicare il valore e, diciamolo, la virilità di un uomo. L'unica cosa vera è che non facendo il primo passo si perdono un mare di opportunità, ma dal momento che non credo che siamo tutti scemi o senza attributi, ho provato a pensare (guarda un po') che forse potrebbero esserci altri motivi dietro questa reticenza:
    la paura di non reggere un rifiuto se la persona è veramente importante;
    le ombre del passato che rendono più diffidenti nei confronti delle sensazioni che si provano;
    la sfiducia;
    il bisogno di sentirsi voluti perché si cerca la persona definitiva (questo è un po' più tangente, ma proprio io non posso non citarlo);
    la timidezza.


    Poi boh, può darsi che io sia stato abituato male (anzi, "troppo bene", dal mio punto di vista, che le storie più belle sono state quelle in cui sono stato avvicinato, ma nemmeno io ne faccio una regola "al contrario") e perciò la penso così. Però, tranquilli, mi rendo conto di avere un'opinione estremamente impopolare e che peraltro provoca imbarazzo in chi si sente rappresentato, così come so che questo tipo di opinioni vengono sistematicamente usate come leva da qualche poveraccio per erigersi a tipo ca' sape campa' (anche se...), ma conosco bene l'arroganza e la tendenza allo sciacallaggio proprie di questi soggetti, che dicano pure ciò che vogliono. Evviva l'amore e la sua imprevedibilità."






    * Traduco i non campani del Forum: "Chi non ha coraggio non va a letto con le belle donne".
    Non conta il coraggio conta solo LMS
    \m/ \m/
     
  4. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 10,428 Membro dal Jul 2009 #4

    Predefinito

    Non è che non provarci renda meno uomini ma in generale le donne si aspettano che un uomo non abbia timore di farsi avanti. Se a questo aggiungi che uno che non ci prova ha meno possibilità purtroppo è un difetto.
    passerosolitario84 likes this.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  5. Jonas Jonas è offline PrincipianteMessaggi 34 Membro dal Mar 2018 #5

    Predefinito

    Sarà banale. Ma se non ci provi non ottieni nulla comunque. Se ci provi sai che rischi una delusione.
    Comunque la donna sceglie ma vuole essere conquistata.
    Se stai sulle tue devi solo aspettare la manna dal cielo
    Ultima modifica di Jonas; 18-03-2018 alle 22:03
     
  6. L'avatar di giulianb

    giulianb giulianb è offline JuniorMessaggi 1,527 Membro dal Mar 2016 #6

    Predefinito

    È sintomo di insicurezza, odiata dalle donne.
     
  7. L'avatar di r1087

    r1087 r1087 è offline JuniorMessaggi 2,007 Membro dal Oct 2017
    Località Italy,Emilia Romagna
    #7

    Predefinito

    Una volta scelto per il no che senso ha insistere per conquistarla,si peggiorano solo le cose.
    \m/ \m/
     
  8. irrisolto irrisolto è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 379 Membro dal Mar 2018
    Località Treviso (Veneto)
    #8

    Predefinito

    L'aspetto limitante è il "non riuscire".
    Se un uomo ha difficoltà ad approcciare, ragionevolmente dimostrerà la sua inadeguatezza anche quando una donna l'avvicinerà.
    In questo senso possiede qualcosa in meno.

    Il discorso delle consuetudini ed usanze ha perciò ben poca valenza quando manca proprio una predisposizione nel "saper fare". Qui la scelta -corteggio o mi rendo corteggiabile- non esiste.
     
  9. L'avatar di r1087

    r1087 r1087 è offline JuniorMessaggi 2,007 Membro dal Oct 2017
    Località Italy,Emilia Romagna
    #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da irrisolto Visualizza Messaggio
    L'aspetto limitante è il "non riuscire".
    Se un uomo ha difficoltà ad approcciare, ragionevolmente dimostrerà la sua inadeguatezza anche quando una donna l'avvicinerà.
    In questo senso possiede qualcosa in meno.

    Il discorso delle consuetudini ed usanze ha perciò ben poca valenza quando manca proprio una predisposizione nel "saper fare". Qui la scelta -corteggio o mi rendo corteggiabile- non esiste.
    Se una ha subito solo rifiuti il saperci fare conta come il 2 di picche(volutamente)a dama...
     
  10. irrisolto irrisolto è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 379 Membro dal Mar 2018
    Località Treviso (Veneto)
    #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da r1087 Visualizza Messaggio
    Se una ha subito solo rifiuti il saperci fare conta come il 2 di picche(volutamente)a dama...
    Se il punto riguarda "la prima mossa", l'esito (il 2 di picche) è l'altra faccenda.
    Ti avrò fuorviato con "saper fare", col quale non intendevo implicare il successo di un approccio.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]