Non si parla più di calcio .. - Pagina 167

Discussione iniziata da Spettrale il 21-12-2016 - 1694 messaggi - 61618 Visite

Like Tree391Likes
  1. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 3,570 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #1661

    Predefinito

    "Premier, balzo a 5,4 miliardi. Più del doppio dei ricavi della Serie A

    I club inglesi segnano un altro record fatturato, quelli italiani sono lontani (2,4 miliardi) ma il rapporto si inverte sulle plusvalenze... Il gap tra leghe entra nelle riflessioni sulla Champions


    La Premier League continua a giocare un campionato tutto suo. Gli ultimi dati sono eloquenti: nel 2017-18 il fatturato dei 20 club britannici, al netto delle plusvalenze, è salito a 5,4 miliardi di euro. Incrociando i numeri inglesi dello studio di Deloitte con quelli italiani della Gazzetta balza all’occhio la distanza siderale con la Serie A, i cui ricavi si attestano a 2,4 miliardi. Praticamente meno della metà.

    Il record di entrate della Premier è attribuibile in parte alla presenza eccezionale di cinque squadre d’Oltremanica nella Champions della scorsa stagione, con conseguente boom dei premi Uefa. Ma sono anche cresciute le altre voci: +8% lo stadio, +12% il commerciale. La Premier ha un format di successo ormai consolidato su scala globale e non accenna a rallentare. L’esempio? Il Tottenham ha già segnato nel 2017-18 il primato personale di ricavi (430 milioni, più dei 411 della Juventus, leader in Italia) e si appresta a raccogliere i frutti del nuovo stadio inaugurato ad aprile, il cui investimento complessivo è stato superiore al miliardo.

    Tutto questo si traduce in potere di spesa. I club di Premier sono arrivati a spendere 3,3 miliardi in stipendi contro gli 1,5 miliardi della Serie A e continuano a macinare profitti senza abusare delle plusvalenze, che sono meno della metà di quelle realizzate dai club italiani (340 a 730 milioni): il risultato aggregato prima delle imposte è positivo per quasi mezzo miliardo (450 milioni) mentre la Serie A è in rosso (88 milioni al netto delle tasse).

    L’incredibile forza economica della Premier e i ritardi accumulati dalla Serie A, lontana anche dai livelli di Liga e Bundesliga, disegnano una geografia dell’Europa calcistica nettamente contrastante: gap di valori che vanno tenuti in considerazione nei ragionamenti che si stanno facendo in questi giorni a proposito del futuro della Champions League. Le sperequazioni ci sono a livello di club, ma anche a livello di leghe. È il calcio business, bellezza."

    ... e tutto come per le donne per dimostrare l'ovvio: per vincere servono soldi. Vincendo, arrivano altri soldi in un circolo virtuoso. La storia dei club richiama investitori di un certo tipo, ovviamente il bacino di utenza conta, le grandi squadre nascono in grandi città. Questo fa si che in anni bui dove vinci meno, calano gli introiti legati ai risultati, ma rimane relativamente alta la componenente legata al "marchio", per cui non vai in caduta libera ... sta di fatto che evidentemente, senza soldi non si vince. E quando vinci arrivano ancora più soldi e il gap tende ad aumentare invece che diminuire. Che poi, stringi stringi, è il succo del capitalismo.


    Ultima modifica di Berlin__; 15-05-2019 alle 17:53
     
  2. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 7,201 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #1662

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    Dalla gazzetta:
    "Studio Kpmg: così i grandi Paesi hanno già occupato la Champions

    Tra il 2013 e il 2018 nessuna nazione al di fuori dei cinque grandi campionati è riuscita a piazzare un club oltre ai quarti. E quest’anno, tra Champions ed Europa League, l’invasione della ricca Premier

    Nei giorni in cui divampano le polemiche sul futuro delle coppe europee, il presente dice che la Champions è già un affare per ricchi. Secondo uno studio di Kpmg Football Benchmark, il dominio dei club dei cinque grandi Paesi (Inghilterra, Germania, Spagna, Italia, Francia) è cresciuto sempre di più
    ...
    Strano, non dovrebbe vincere la tradizione, il carattere, altro ?
    Questi pseudo luminari della macroeconomia applicata al calcio non fanno che confermare quanto è sempre successo.
    Da che calcio è calcio, le uniche nazioni a interrompere il dominio delle cinque superpotenze europee da te citate sono state Olanda (4 Ajax, 1 Psv Eindhoven, 1 Feyenoord), Portogallo (2 Benfica, 2 Porto), Jugoslavia (1 Stella Rossa), Scozia (1 Celtic) e Romania (1 Steaua): 13 successi in 63 edizioni!
    Quindi niente di nuovo sotto il sole; se in un ambiente non c'è l'abitudine a vincere, semplicemente non si vince.

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    cui ha fatto da contraltare l’Europa League, dove nell’ultimo quinquennio quasi la metà dei club partecipanti agli ottavi e un terzo delle finaliste provenivano dagli altri Paesi.
    Anche questo è piuttosto scontato e dipende dalla formula più che dagli investimenti. Nel momento in cui 4 x 5 = 20 squadre delle superpotenze "colonizzano" la Coppa dei Campioni è infatti evidente che danno via libera alle compagini di seconda fascia impegnate in Coppa Uefa. Le quali, nota bene, essendo abituate a vincere (seppure solo in àmbito nazionale) spesso e volentieri hanno la meglio su chi, pur provenendo da campionati più competitivi e ricchi, si trova alle prese con traguardi più grandi di lui.
    Ultima modifica di crimar; 16-05-2019 alle 16:04
     
  3. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 7,201 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #1663

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spettrale Visualizza Messaggio
    Ma sotto questo profilo ..
    il campione assoluto rimane Platinì..il mio preferito
    smise a soli 33 anni e di richieste miliardarie ne aveva ...
    A onor del vero dobbiamo anche dire che Platini era fisicamente a pezzi quando ha appeso le scarpe al chiodo.
    Ultima modifica di crimar; 16-05-2019 alle 16:03
     
  4. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 7,201 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #1664

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    Quindi riassumendo il pensiero tuo è che ... per vincere qualcosa conta ... il carattere ?
    No, conta la tradizione.
    Quando giochi ai massimi livelli scende in campo la storia, e per quanto io stesso fatichi a spiegarmelo certe maglie "pesano" perfino più di chi le indossa.
    passerosolitario84 likes this.
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  5. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 3,570 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #1665

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da crimar Visualizza Messaggio
    Questi pseudo luminari della macroeconomia applicata al calcio non fanno che confermare quanto è sempre successo.
    Da che calcio è calcio, le uniche nazioni a interrompere il dominio delle cinque superpotenze europee da te citate sono state Olanda (4 Ajax, 1 Psv Eindhoven, 1 Feyenoord), Portogallo (2 Benfica, 2 Porto), Jugoslavia (1 Stella Rossa), Scozia (1 Celtic) e Romania (1 Steaua): 13 successi in 63 edizioni!
    Quindi niente di nuovo sotto il sole; se in un ambiente non c'è l'abitudine a vincere, semplicemente non si vince.
    oppure semplicemente da sempre si vince dove ci sono i soldi, perchè senza non si va da nessuna parte. A pochi interessa vincere il campionato scozzese con il Glasgow, c'è poca gloria. I soldi attraggono i migliori, e i migliori attraggono i migliori, prima che tutti i giocatori di calcio europei vadano a giocare in Cina dovranno spendere molti più soldi di cosi, idem per i paesi arabi. Ci vanno solo giocatori a fine carriera senza più stimoli. Chi può voler andare al Milan OGGI ? puoi trovare investitori ma un giocatore forte davvero va a giocare alla Juve, al Real, al Bayern, in Permier nelle solite note a prendere di più e giocare per traguardi come la Champions. Le cose cambiano solo se arriva un evento che distrugge gli equilibri: la Juve in B per esempio. O un cambio gestione e i soldi che finiscono, o le cose che iniziano ad andare male (vedi Inter e Milan) perchè i soldi vengono buttati, iniziano gli acquisti sbagliati, cambia la dirigenza. Le cose possono cambiare, ma i soldi sono la prima fonte per vincere qualcosa, non si vince certo con la storia e basta, altrimenti in Italia doveva vincere ancora la ProVercelli, e il PSG non avrebbe vinto 8 campionati di fila, nè il City o il Chelsea dal nulla avrebbero iniziato a lottare per cose che contano. In Europa evidentemente l'abitudine e la psiche contano, altrimenti non ti spieghi che il PSG venga eliminato in certi modi, la Juve perda le finali, il City non arrivi neanche vicino alle finali.
    Sta di fatto che quello inglese di quest'anno non è un "exploit" dovuto a pianificazione, lavoro sulle giovanili o altro, è la raccolta "normale" di tutti i soldi che macina la premier.

    Citazione Originariamente Scritto da crimar Visualizza Messaggio
    Anche questo è piuttosto scontato e dipende dalla formula più che dagli investimenti. Nel momento in cui 4 x 5 = 20 squadre delle superpotenze "colonizzano" la Coppa dei Campioni è infatti evidente che danno via libera alle compagini di seconda fascia impegnate in Coppa Uefa. Le quali, nota bene, essendo abituate a vincere (seppure solo in àmbito nazionale) spesso e volentieri hanno la meglio su chi, pur provenendo da campionati più competitivi e ricchi, si trova alle prese con traguardi più grandi di lui.
    ... questo è in parte vero: la Coppa Campioni di un tempo aveva più spazio per le squadre comuniste considerando che partecipavano la Valletta, San Marino e squadre ridicole. Da quando tutte le migliori stanno li, vincono le squadre degli stessi paesi, per quanto sopra esposto. Ed anche per il fatto che all'interno della stessa nazione, la differenza tra le prime e le ultime si amplia, per cui tolte le prime 4 squadre, quelle a metà classifica sono peggio delle prime in Olanda o le seconde in Portogallo, ripescate in Europa League.
     
  6. L'avatar di Spettrale

    Spettrale Spettrale è offline Super SeniorMessaggi 21,379 Membro dal Oct 2007
    Località dove capita
    #1666

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da crimar Visualizza Messaggio
    A onor del vero dobbiamo anche dire che Platini era fisicamente a pezzi quando ha appeso le scarpe al chiodo.
    Forse ti confondi con Van Basten....eheh

    "Le roi". ..che io ricordi non ha mai avuti infortuni seri...quindi poteva benissimo continuare anche alla Juve che voleva pure trattenerlo.

    Ma aveva altri obiettivi

    Wow
    Ricordati di... dimenticarmi.....Like??! Ma anche no!Wow
     
  7. L'avatar di Spettrale

    Spettrale Spettrale è offline Super SeniorMessaggi 21,379 Membro dal Oct 2007
    Località dove capita
    #1667

    Predefinito

    La Lazio vince la TIM CUP...con merito...
    ma bisogns elogiare pure l'Atalanta ...
    Si parla tanto di Gasperini...che rimane un ottimo allenatore...
    ma di Inzaghino se ne parla meno...e non capisco...
    Per me Inzaghino è allo stesso livello . .e senza offendere i laziali
    merita un club più ambizioso.
    Wow
    Ricordati di... dimenticarmi.....Like??! Ma anche no!Wow
     
  8. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 7,201 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #1668

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spettrale Visualizza Messaggio
    Per me Inzaghino è allo stesso livello . .e senza offendere i laziali
    merita un club più ambizioso.
    Beh, sempre secondo il principio che stiamo discutendo io e Berlin, scalare la classifica con la Lazio è molto più facile che farlo con l'Atalanta.
    Berlin__ likes this.
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  9. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 7,201 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #1669

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    oppure semplicemente da sempre si vince dove ci sono i soldi, perchè senza non si va da nessuna parte.
    ...
    I soldi attraggono i migliori, e i migliori attraggono i migliori
    Tu dici che i soldi attraggono i migliori; io dico che i migliori attraggono i soldi. E' come discutere se sia nato prima l'uovo o la gallina solo che, a differenza di questo enigma irrisolvibile, il nostro caso è decisamente semplice dal momento che la tradizione delle grandi squadre (tutt'ora confermata) è nata quasi un secolo prima del calcio business.

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    A pochi interessa vincere il campionato scozzese con il Glasgow, c'è poca gloria
    ...
    Chi può voler andare al Milan OGGI ? puoi trovare investitori ma un giocatore forte davvero va a giocare alla Juve, al Real, al Bayern
    Ma Bayern, Real e Juventus sono a tutti gli effetti grandi storiche, che nulla hanno da invidiare al Milan. E' chiaro che, a parità di tradizione e "fascino", un calciatore scelga la squadra dove può vincere e guadagnare di più. Ma se invece che le tre società blasonate da te citate, l'alternativa fosse l'Anzhi piuttosto che il Malaga o il Southampton della situazione, secondo te davvero qualcuno rinuncerebbe a indossare i colori rossoneri?

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    i soldi sono la prima fonte per vincere qualcosa, non si vince certo con la storia e basta, altrimenti in Italia doveva vincere ancora la ProVercelli
    L'ultimo campionato vinto dalla Pro Vercelli risale al 1922. Si parla di calcio pionieristico; a quell'epoca neanche poteva esistere una tradizione dal momento che questo sport, almeno dalle nostre parti, era praticamente "un neonato in fasce"

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    e il PSG non avrebbe vinto 8 campionati di fila, nè il City o il Chelsea dal nulla avrebbero iniziato a lottare per cose che contano.
    Ripeto che Paris Saint Germain e Chelsea, anche prima di essere acquistate rispettivamente da Al Khelaifi e Abramovic, erano tutt'altro che outsider, avendo vinto ben 3 Coppe delle Coppe messe assieme. La vera eccezione è il City, che comunque in Europa continua a fallire miseramente.

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    Sta di fatto che quello inglese di quest'anno non è un "exploit" dovuto a pianificazione, lavoro sulle giovanili o altro, è la raccolta "normale" di tutti i soldi che macina la premier.
    Le inglesi quest'anno hanno fatto il vuoto vivendo una stagione straordinaria, ma guarda che anche senza monopolizzare le finali sono sempre state al vertice. A cavallo tra gli Anni Settanta e Ottanta, per esempio, le squadre d'Oltre Manica hanno vinto qualcosa come 6 Coppe dei Campioni di fila, portando sul trono d'Europa perfino Nottingham Forest e Aston Villa! E a quei tempi russi e arabi non dedicavano certo i loro investimenti al calcio.
    Ultima modifica di crimar; 16-05-2019 alle 19:25
     
  10. L'avatar di Spettrale

    Spettrale Spettrale è offline Super SeniorMessaggi 21,379 Membro dal Oct 2007
    Località dove capita
    #1670

    Predefinito

    Ultimora.

    Allegri non sarà più l'allenatore della Juventus.

    Bene ...ne prendiamo atto .
    Ma adesso chi sarà il nuovo allenatore ??

    E parte il toto allenatore ...

    Cmq un grazie a Mister Allegri ...le soddisfazioni vissute sono state molte ..e non sarà così facile dimenticare ...così come è stato con Conte

    Wow
    Ricordati di... dimenticarmi.....Like??! Ma anche no!Wow
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]