Non sò come muovermi...mi sentro frustrato aiuto

Discussione iniziata da Fred93 il 21-09-2020 - 10 messaggi - 370 Visite

Like Tree2Likes
  • 1 Post By Gershwin
  • 1 Post By Hurrem
  1. Fred93 Fred93 è offline PrincipianteMessaggi 28 Membro dal Aug 2018 #1

    Predefinito Non sò come muovermi...mi sentro frustrato aiuto

    Salve a tutti,

    Scrivo qui sul forum perché sono in cerca di qualche consiglio sulla mia situazione. Inoltre già scrivere qui potrebbe essere una valvola di sfogo e male non mi fa.
    Vi racconto la mia situazione che mi sta logorando dentro e non so come uscirne.

    Ho 27 anni, a luglio mi sono laureato alla triennale di economia. Ci ho messo circa due anni in più perché ho avuto nel mezzo problemi di varia natura. Stavo per mollare ed ora ringrazio il cielo di non averlo fatto. Ho raggruppato tutte le mie forze e passo dopo passo sono riuscito a terminare il percorso.

    Il problema è che, credo sia stata la facoltà sbagliata perché economia non mi piace. E di questo purtroppo me ne sono accorto tardi, troppo tardi.

    Questa situazione, la facoltà sbagliata, il non avere un lavoro, mi porta ad essere frustrato. Sento un peso insostenibile sulle spalle, sento di star deludendo i miei genitori.

    Ho una grande passione che è il digitale e in particolare modo la programmazione. Difatti da quando mi sono laureato ho subito iniziato a studiarla perché nella vita quello vorrei fare.

    Insomma non sò come muovermi, non sò cosa fare. Mi sento bloccato in un limbo e non so come uscirne.
    Non sò se continuare a studiare ciò che mi piace fare sia una buona idea oppure rassegnarmi e cercare un lavoro in ambito economico come ad esempio aiuto contabile. Non sò se ho tempo. Credetemi non sò veramente come fare e come muovermi.

    Scusatemi per eventuali errori ma attualmente sono in preda all’ansia Sentivo proprio il bisogno di esternare anche se davanti ad un computer.

    Grazie mille


     
  2. AbominevoleUomoDelle AbominevoleUomoDelle è offline BannedMessaggi 345 Membro dal Aug 2020 #2

    Predefinito

    Ma te che lavoro vuoi fare?
     
  3. rob221 rob221 è offline Super ApprendistaMessaggi 804 Membro dal Jun 2020 #3

    Predefinito

    Allora, prima di tutto non abbatterti.
    Tutto quello che facciamo, anche gli studi sbagliati, può esserci utile in futuro. Se hai una passione, e mi sembra che tu ce l'abbia, cerca di farla diventare un lavoro.
    Ma, nel frattempo, inizia comunque a lavorare, anche nel campo che non ti piace, perchè riuscire a guadagnare e affrontare colleghi e lavoro ti aiuterà a trovare un po' di autostima.
     
  4. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 14,436 Membro dal Jan 2013
    Località Petorrea Del Nord - Petoria Ovest
    #4

    Predefinito

    Sono d'accordo con Rob, entrare comunque nel mondo del lavoro alla tua età è molto importante.
    Da un punto di vista pratico, magari, giacché presumo che tu non viva da solo quindi non abbia necessità di uno stipendio "pieno" per mantenerti, potresti cercare un lavoro part-time, in modo da avere il tempo (e le energie) per poter continuare a imparare la programmazione pur lavorando (con tutte le ricadute positive di cui sopra).
    norge likes this.
    Ducatista Fashionista!
     
  5. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline FriendMessaggi 4,543 Membro dal Aug 2017 #5

    Predefinito

    Fossi in te, intanto cercherei un lavoro in ambito economico per entrare il prima possibile nel mondo del lavoro e fare esperienza.
    Poi nel tempo libero mi butterei su corsi di programmazione (ormai è tutto online - CodeAcademy, Udemy etc) perché ti aiutano ad imparare, prendere dei certificati e fare esperienza di programmazione.
    E poi potrai iniziare a cercare lavoro in quel settore.

    Anche se il primo lavoro che trovi sarà in ambito economico e non di programmazione, risulterà estremamente utile sul cv e potrai cmq usarlo quando tra qualche tempo (1-2 anni) cercherai lavoro in ambito programmazione. Sai la solita solfa sul fatto che hai imparato a lavorare in un team, ad incontrare scadenze, ottenere risultati ecc.

    Parlo per esperienza: mi sono laureata, poi ho capito che non mi piaceva quello che avevo studiato quindi ho trovato un lavoro di base usando il fatto che parlo varie lingue (assistenza clienti in una multinazionale). Mi sono fatta la mia gavetta di un anno e mezzo per avere un’esperienza lavorativa sul cv e poi ho fatto un corso all’uni nel settore che invece mi piaceva e con quelle che cose poi ho trovato il lavoro che volevo.

    L’importante è darsi da fare, non fermarsi. E lavorare ora visto che hai già vari anni di uni, non vuoi buttarti di nuovo in corsi full time. Cerca di studiare programmazione nel tempo libero o fare qualcosa part time.
    Maslow likes this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  6. L'avatar di Pitonessa

    Pitonessa Pitonessa è offline MasterMessaggi 29,631 Membro dal Aug 2013
    Località Torino
    #6

    Predefinito

    anche io sono della idea che il passo da fare sia quello di cercare lavoro prima che sia troppo tardi, poi ti migliori orientandoti verso le tue attitudini e propensioni.
    .........Si vive una volta sola, ma se lo fai bene, una volta sola è abbastanza

    Mae West
     
  7. Solarz Solarz è offline JuniorMessaggi 1,758 Membro dal Mar 2013 #7

    Predefinito

    Ciao!
    Io ho perso 2 anni perchè indeciso sul fatto se mi piacesse o no quello che stavo facendo. tuttavia, seppur con un umore basso e un periodo difficile, quei 2 anni al posto di studiare le mie materie guardavo spesso cose che mi interessavano e che al contrario dell'università non ero obbligato a studiare esame per esame. poi ho ripreso perchè comunque apprendere nozioni nuove di qualsiasi materia ti fa muovere meglio in ambito lavorativo e nella vita in generale. io credo che non devi guardare tanto se sei in ritardo o meno, ma guardare veramente cosa vuoi fare.
    Sicuramente i tuoi genitori avranno avuto una piccola delusione vedendo questo tuo percorso, ma ricordati che non sei né in grave ritardo né un fesso ad aver terminato un percorso di studi che non ti piaceva. magari nel mentre puoi svolgere un lavoro inerente a ciò che sai per guadagnare qualcosa e pagarti università e viaggi vari, ma poi prepararti a fare il lavoro della vita che ti piace con la programmazione o simili.
    Parlane con chi hai degli affetti e di loro questa tua chiara intenzione di cambiare percorso di studi per fare qualcosa che desideri di cuore e non solo per reddito, posizione sociale ecc. ecc... sono convinto che capiranno.
    Un abbraccio, aggiornaci
     
  8. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,449 Membro dal Dec 2017 #8

    Predefinito

    A me è successo lo stesso , ho fatto una facoltà che non mi piaceva e in pratica dopo la laurea non ho mai lavorato in quell’ambito . Se non ti piace io non mi butterei sulla professione economica , bisogna avere una certa passione .
    Dici che ti piace la programmazione , ci sono n che corsi brevi per questo settore . Io tenterei perché c’è richiesta , è abbastanza facile trovare lavoro se maneggi bene il computer
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  9. L'avatar di Maslow

    Maslow Maslow è offline JuniorMessaggi 2,128 Membro dal Nov 2019
    Località Italy
    #9

    Predefinito

    Fosse in te farei il mantenuto.
     
  10. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline FriendMessaggi 4,543 Membro dal Aug 2017 #10

    Predefinito

    Tra maneggiare il computer e fare il programmatore c’è un mondo di differenza.
    Non si ottiene un lavoro di programmatore dopo aver studiato qualche mese dopo la laurea, è un prospetto irrealistico.

    Al massimo potresti controllare i programmi per neo laureati che fanno aziende tipo Accenture, gli internship dove ti fanno loro i training per acquisire determinate competenze. Ci sono anche quelle per software development. Tieni conto però che ti “pagano” una miseria. Io valutavo l’idea di tornare in Italia a novembre del 2017 e con l’internship per software development (venivo da una laurea in ingegneria in altro ambito) mi offrivano 800€. A meno che le cose non siano cambiate se non vivi là non puoi accettare perché non vivi con quei soldi.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​