Nonna con demenza senile - Pagina 2

Discussione iniziata da gunnera il 26-01-2017 - 15 messaggi - 3429 Visite

Like Tree7Likes
  1. Float Float è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 2,051 Membro dal Mar 2017 #11

    Predefinito

    Bè noi una badante non possiamo permettercela


     
  2. jura jura è offline Super ApprendistaMessaggi 689 Membro dal Mar 2017 #12

    Predefinito

    Per esperienza diretta ti confermo che con la ASL perdi solo tempo, devi avere un reddito molto ma molto basso per poterla eventualmente ricoverare in una struttura gratuitamente, altrimenti i costi sono veramente molto elevati. Ci sono associazioni di volontariato, noi ci eravamo rivolti al ns medico di famiglia, ma venivano a giorni alterni e per una ventina di minuti, in pratica aiuto concreto zero. E’ un po’lo stesso problema che hanno i famigliari dei malati psichici, sono assolutamente d’accordo che non vadano abbandonati ma una soluzione va trovata.
    Iniziate a chiedere l’accompagnamento, se già non lo avete fatto, con qualche soldino in più ogni tanto potete chiamare qualcuno che vi dia un attimo di respiro e considerando che il problema è che non vi fa dormire la notte provare a darle questi medicinali in un orario diverso, sempre prima sentire il parere del medico
    Float likes this.
     
  3. L'avatar di mire0707

    mire0707 mire0707 è offline ApprendistaMessaggi 352 Membro dal Oct 2016 #13

    Predefinito

    Float guarda ,parlo con cognizione perche mia madre è nelle medesime condizioni e per non impazzire tutti l ho ricoverata in un ottima struttura dove è seguita benissimo ed ha riavuto una qualita di vita rispetto a quando stava con la badante.
    La retta delle case di riposo si aggira sui tremila euro al mese. Di essi lo Stato interviene pagandone il 50% SE -dopo una procedura che si attiva presso l ufficio servizi sociali del proprio comune detta procedura Svama -viene diagnosticata l insufficienza cognitivo cerebrale, motoria e sanitaria del soggetto (cosa che perla tua nonna non sara certo un problema accertare vista l eta. )In pratica medico e assistenti sociali le fanno una visita per accertare tutti i problemi dell anziano e poi autorizzano il ricovero in struttura. Va chiesta poi l invalidita che ,se concessa ,da diritto ad una pensione di 520 euro il mese e anche qui penso che non avrai problemi ad ottenerla.Restano mille euro al mese da coprire e li se la nonna ha una pensione sufficiente sei a posto, altrimenti bisogna che la famiglia intervenga per cio che manca.vedi che puoi fare, anche perche qs forme purtroppo vanno peggiorando e la famiglia sclera.🙄
    Float likes this.
     
  4. Float Float è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 2,051 Membro dal Mar 2017 #14

    Predefinito

    Ti ringrazio veramente per questi consigli, non lo sapevo dell'assistente sociale mi informerò. Per quel che riguarda la pensione è bassa siamo sui 700 al mese, ora abbiamo fatto domanda per l'accompagnamento ma come tu ben saprai è difficile oggi bisogna tentar più volte. Ora è più tranquilla gli hanno dato una terapia che la fa dormire bene sempre ma comunque non cammina bisogna assisterla aiutare a vestirsi, pannoloni e via dicendo. Vedremo mi informerò. Grazie
    mire0707 likes this.
     
  5. babi79 babi79 è offline Super ApprendistaMessaggi 883 Membro dal Jul 2012 #15

    Predefinito

    Ciao sono nella tua stessa situazione ti capisco... ho uno zio che vive con mia mamma, ha 81 anni ed a lui è stato diagnosticato halzaimer in fase iniziale. Sono molto preoccupata per il nostro futuro più prossimo. Io abito a 80 km e mia mamma è diciamo da sola.... hanno altri tre fratelli di cui solo la sorella, cioè mia zia, qualche volta da una mano.... gli altri due zero. Mia mamma ha già avuto una vita difficile, è cagionevole di salute....ed ho paura si esaurisca i si ammali ben presto continuando così ... io piango tutte le sere quando la sento stanca e depressa e non so come aiutare lei e fare in modo che lo zio sia assistito. lo stato non aiuta queste persone!!!!! Pagarsi badanti o strutture è 7impossibile.... anche io pensavo di rivolgerci agli assistenti sociali.... ma chissa...i tempi saranno lunghissimim...l'accompagnamento ci conviene chiederlo anche se è in fase iniziale o conviene aspettare? Mia nonna ha avuto la stessa patologia e non ha avuto aiuti....inoltre so che e sempre peggio col passare del tempo😢
    Ultima modifica di babi79; 10-03-2018 alle 16:48
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]