Nuova vita dei genitori

Discussione iniziata da SuperCard il 27-09-2018 - 9 messaggi - 1049 Visite

Like Tree5Likes
  • 1 Post By SuperCard
  • 2 Post By rabe
  • 1 Post By la-psicolabile
  • 1 Post By erik555
  1. SuperCard SuperCard è offline PrincipianteMessaggi 9 Membro dal Mar 2018 #1

    Predefinito Nuova vita dei genitori

    Secondo voi un genitore rimasto vedovo/a può rifarsi una vita?
    non viene a scomparire il ricordo dell'ex moglie/marito defunta?
    e soprattutto noi figli cosa dovremmo fare? vivere la nostra di vita?
    oppure fare il genitore del nostro genitore?
    erik555 likes this.


     
  2. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 29,822 Membro dal Aug 2010 #2

    Predefinito

    Chiunque puó rifarsi una vita, cosa succede con i propri ricordi non riguarda nessuno e i figli é bene che si facciano la propria vita da figli autunomi e adulti.
    Campionessa
    Megatorneo Panamandiano
    Covid - 19

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  3. oltrepo oltrepo è offline FriendMessaggi 3,151 Membro dal Jul 2013
    Località pavia
    #3

    Predefinito

    mia madre e rimasta vedova 28 anni fa, e non ha piu pensato a rifarsi una vita con un nuovo compagno,non accetta ancora adesso la perdita del marito….. ed in piu dopo la morte del marito mia madre si e attaccata al figlio (io) scaricandole tutte le resposabilita del marito ed io ingenuo ero minorenne ho abbassato la testa dicendo sempre si…..
     
  4. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,604 Membro dal Dec 2017 #4

    Predefinito

    Si mano a mano che il tempo passa il lutto viene elaborato il che non significa dimenticare il marito o la moglie morti ma cercare di andare avanti perché la vita continua. Credo che trovare un nuovo partner sia nella natura delle cose sempre che la persona in questione si senta pronta , i figli dovrebbero accettare che un genitore è innanzitutto un essere umano e come tale ha il diritto di fare le proprie scelte
    Marcioindanimarca likes this.
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  5. erik555 erik555 è offline BannedMessaggi 6,086 Membro dal Oct 2012
    Località una grande città in mezzo alla pianura
    #5

    Predefinito

    Ma tutti i genitori hanno il diritto di ricostruire un rapporto, separati o vedovi che siano.
    Il ricordo non scompare costruendo una nuova relazione, significa invece che si è superato il dolore! Sembra poi che tu non tenga conto del fattore solitudine, che è sempre terribile da affrontare dopo la crudele perdita di un coniuge, trovandosi da soli in una casa silenziosa e vuota!
    I figli certo possono e devono supportare un genitore vedovo, ma dovrebbero provare sollievo qualora arrivasse un nuovo partner. Non so se tu abbia una vicenda da raccontare, ma se chiedi un parere in questo senso, riguardante caso di uno dei tuoi genitori abbia cominciato una relazione, dovresti essere ben contenta che babbo o mamma abbiano un nuovo partner e riprendano una vita normale dopo il lutto.
    Non è nemmeno da prendere in considerazione l’ipotesi di figli che recitino la parte dei genitori nei confronti di chi li ha messi al mondo, mi sembra un ribaltamento di ruoli senza senso, paradossale, perfino innaturale.
    stella.luna likes this.
     
  6. L'avatar di stella.luna

    stella.luna stella.luna è offline Super ApprendistaMessaggi 775 Membro dal Nov 2020 #6

    Predefinito

    Assolutamente d accordo con Erik
     
  7. L'avatar di norge

    norge norge è offline MasterMessaggi 30,284 Membro dal Jan 2019 #7

    Predefinito

    Non avrei problemi se uno dei miei genitori volesse rifarsi una vita
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  8. L'avatar di flair

    flair flair è offline FriendMessaggi 3,313 Membro dal Jul 2015
    Località Ruttalia - Flairburg
    #8

    Predefinito

    Mio marito ha perso la mamma quando aveva nove anni e mio suocero non si è mai rifatto una vita, nonostante abbia avuto alcune relazioni.
    La figura femminile di riferimento di mio marito, sua sorella e suo fratello è stata la loro nonna.
    Io ho avuto il piacere e la fortuna di conoscerla e le riconosco grandissime qualità, tuttavia era la nonna e il rapporto che esiste fra un nonno e il nipote è diverso da quello di un genitore con un figlio e quello in generale di un adulto con un ragazzo e questa differenza, oltre ai problemi dovuti alla mancanza di una figura femminile di riferimento diversa da quella che avevano, sono tangibili nella loro crescita.
    Tutti e tre hanno avuto enormi problemi che, secondo me, non sono tutt'ora superati.
    Poichè per quasi 10 anni mio suocero ha quasi vissuto con me e mio marito, posso dire che anche a lui mancava una figura femminile in casa e non per pulire e stirare, per quello c'è sempre stata la donna dei mestieri, ma proprio per quella compagnia diversa rispetto a quella degli amici, sempre numerosi e sempre presenti.
     
  9. maallorachesifa maallorachesifa è offline Super ApprendistaMessaggi 948 Membro dal Feb 2012 #9

    Predefinito

    Dobbiamo esserci moralmente nel primo periodo ma senza sostituirsi a chi non c'è più... non è facile...