Gli OGM potrebbero salvare il mondo?

Discussione iniziata da PINASO il 23-04-2016 - 10 messaggi - 1220 Visite

Like Tree12Likes
  • 1 Post By PINASO
  • 3 Post By makabi
  • 3 Post By xochimilco89
  • 1 Post By CarterMcCoy
  • 1 Post By flair
  • 2 Post By xochimilco89
  • 1 Post By Tramonto85
  1. PINASO PINASO è offline Super FriendMessaggi 6,574 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #1

    Predefinito Gli OGM potrebbero salvare il mondo?

    Apro appositamente questo topic pro OGM, perché secondo me se decidessero di anteporre gli interessi del pianeta agli interessi dei singoli, secondo me anche gli OGM potrebbero diventare utili. Se dovesse essere realizzata una pianta o un albero, anche non commestibile, che può vivere nel deserto, immediatamente il deserto diventerebbe una risorsa, perché alcune zone inutilizzate potrebbero fornire ossigeno alla Terra e ridurre i gas serra.

    Che cosa ne pensate?
    makabi likes this.


    Benvenuti, vedrete che vi troverete bene su questo forum, tranne se siete : doppi nick, fake, troll, utenti già bannati in passato e a chi vota nei sondaggi senza aver mai scritto messaggi. Diffidate da chi vuole mettere zizzania tra gli utenti spu***doli in pubblico invece di cercare di chiarire in privato e fidatevi di chi mette il cuore nelle attività online ...Chi ha piacere a comunicare con me ascolti me
     
  2. makabi makabi è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 3,422 Membro dal Mar 2016
    Località In fernem Land, unnahbar euren Schritten
    #2

    Predefinito

    Gli ogm sono già utilissimi. Purtroppo un diffuso atteggiamento ascientifico, abbinato agli interessi di alcune lobbies, ne ostacola lo sviluppo.
    Bel post Pinaso. L'argomento è importantissimo
    Gershwin, Chimera2910 and PINASO like this.
    Ultima modifica di makabi; 02-05-2016 alle 16:10
     
  3. L'avatar di CarterMcCoy

    CarterMcCoy CarterMcCoy è offline Super ApprendistaMessaggi 873 Membro dal Dec 2015
    Località Roma
    #3

    Predefinito

    Che ne penso ?
    penso che chi detiene il potere in questo ambito (conosci la Monsanto?) non si cura di occuparsi delle desertificazione, che tra l'altro ci premuriamo di aumentare disboscando indiscriminatamente, ma si cura di produrre sementi transgeniche (inserimento di DNA non delle stesse specie) e di controllare l'alimentazione soprattutto delle zone più depresse e chi controlla l'alimentazione controlla la vita , il mondo.
    Dicono di fare "chimica creativa"....sti criminali. Di accelerare quello che la Natura farebbe accadere comunque con 1 milione di anni.....tipo il pomodoro e l'anguria quadrata (perchè sono più facilmente trasportabili), questo significa "agevolare" la natura ? Il pomodoro innestato col DNA di merluzzo per farlo resistere al freddo ? Quante possibilità ci sono che questo incrocio in natura sarebbe avvenuto ?
    Il commercio di OGM non ha nulla di utile se non l'obiettivo di aumentare le entrate di chi lo gestisce e il suo potere immenso gestendo l'agricoltura mondiale.
    La cosa più mostruosa, e mostruosa non rende l'idea secondo me, è che i DNA transgenici sono estremamente instabili e quindi possono passare ad altre specie, compresi virus e batteri rendendoli paurosamente farmaco-resistenti.

    square_meloenen.jpg
    Ultima modifica di CarterMcCoy; 02-05-2016 alle 22:21
     
  4. L'avatar di xochimilco89

    xochimilco89 xochimilco89 è offline JuniorMessaggi 1,819 Membro dal May 2011 #4

    Predefinito

    @CarterMcCoy
    In ordine sparso:
    -Le angurie cubiche sono un pessimo esempio di OGM, dato che vengono prodotte per semplice deformazione del frutto.
    -La transgenesi non è l'unico metodo per creare OGM esiste anche la cisgenesi.
    -Se si sceglie di non proseguire la ricerca nell'ingegneria genetica come è stato fatto in italia (buttando via un ventennio di sperimentazioni) non ci si può lamentare, se chi la continua lo fa il proprio interesse, come è naturale che sia visto che si tratta di aziende.
    PINASO, makabi and Gershwin like this.
     
  5. PINASO PINASO è offline Super FriendMessaggi 6,574 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #5

    Predefinito

    Gli incroci tra piante della stessa famiglia sono effettuati da secoli, per acquisire alcune caratteristiche, anche se una volta non si parlava di geni, perché non si conoscevano. Per acquisire una caratteristica si importano decine di geni che non si sa che cosa effettivamente fanno.
     
  6. L'avatar di CarterMcCoy

    CarterMcCoy CarterMcCoy è offline Super ApprendistaMessaggi 873 Membro dal Dec 2015
    Località Roma
    #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da xochimilco89 Visualizza Messaggio
    @CarterMcCoy
    In ordine sparso:
    -Le angurie cubiche sono un pessimo esempio di OGM, dato che vengono prodotte per semplice deformazione del frutto.
    -La transgenesi non è l'unico metodo per creare OGM esiste anche la cisgenesi.
    -Se si sceglie di non proseguire la ricerca nell'ingegneria genetica come è stato fatto in italia (buttando via un ventennio di sperimentazioni) non ci si può lamentare, se chi la continua lo fa il proprio interesse, come è naturale che sia visto che si tratta di aziende.
    Non si dovrebbe rispondere in "ordine sparso" in un argomento così specifico con argomentazioni pretestuose o basate sull'ideologia.
    Per rispondere sia a te che a Pinaso, la cisgenesi, come gli innesti, non sono argomento di discussione, quì si parla della superazione della barriera della specie.
    PINASO likes this.
     
  7. L'avatar di flair

    flair flair è offline FriendMessaggi 3,313 Membro dal Jul 2015
    Località Ruttalia - Flairburg
    #7

    Predefinito

    @Pinaso
    Secondo il mio parere i problemi andrebbero risolti a monte, non a valle percui, in questo caso, utilizzando in modo sostenibile le risorse e non manomettendo ulteriormente la natura. Diventerebbe un circolo vizioso che non farebbe altro che peggiorare situazioni già disperate. Oltretutto bisogna considerare che gli OGM sono sterili, pertanto non possono essere considerati sostenibili, specialmente per le popolazioni nei paesi in via di sviluppo.

    @Makabi
    Secondo me degli OGM se ne potrebbe fare a meno. Per esempio ci sono metodi del tutto naturali per contrastare i danni alle colture, solo che è più veloce e di conseguenza economico, ricorrere a queste tecnologie.

    @xochimilco
    Mettiamola in questo modo, tu hai tutto il diritto di mangiare OGM però, nello stesso modo anche io ho il diritto di non mangiare OGM, percui se la coltura OGM contamina per la diffusione a lunghe distanze, a causa degli agenti atmosferici, oppure per via delle coltivazioni successive nello stesso terreno, colture non OGM il mio diritto a mangiare alimenti non modificati viene meno.
    Kubrik likes this.
     
  8. L'avatar di xochimilco89

    xochimilco89 xochimilco89 è offline JuniorMessaggi 1,819 Membro dal May 2011 #8

    Predefinito

    @CarterMcCoy
    Cercherò di rispondere pacatamente anche se dopo un post del genere avrei l'insulto facile.
    Primo, trovo decisamente presuntuoso dire a chi ha aperto il topic di cosa si debba parlare; Pinaso ha aperto un topic parlando di OGM, termine nel quale rientrano sia gli organismi cisgenici che quelli transgenici.
    Secondo, una critica del genere che arriva da qualcuno, che in buona o in cattiva fede porta come esempio di OGM, quello che semplicemente un frutto fatto crescere in un contenitore cubico, suona decisamente male.
    Se eri in buonafede perché non hai nemmeno controllato ciò che postavi, se in malafede invece poiché cercavi solo di fare del sensazionalismo.
    @flair
    Le sementi OGM non sono sterili, altrimenti in Pakistan non utilizzerebbero i semi piratati del cotone BT piantato in India, solo che come capita anche agli ibridi non-OGM perdono vigore, è quello il motivo principale per cui non si riutilizzano le sementi.
    Parlando di sterilità, essa taglierebbe la testa al toro riguardo alle contaminazioni, però perché non è un problema nel caso di organismi ottenuti per mutagenesi come il grano creso?
    Se si parla di contaminazione invece solo per la presenza di parti degli organismi OGM, posso comprendere che se ne parli nel caso della tipologia BT.
    Però anche qui perché allora non viene contato come contaminante anche il bacillo BT stesso, usato da decenni nell'agricoltura biologica?
    Gershwin and PINASO like this.
    Ultima modifica di xochimilco89; 09-05-2016 alle 22:37
     
  9. L'avatar di Tramonto85

    Tramonto85 Tramonto85 è offline JuniorMessaggi 1,894 Membro dal Jun 2016 #9

    Predefinito

    Sono combattuto.
    Da scienziato (cough cough) che si occupa di questioni del tutto diverse, e le cui informazioni derivano da qualche articolo e review sleggiucchiata, oltreché da quanto dettomi da chi vi è più coinvolto, dovrei rispettare il silenzio.
    Senza poi dimenticare che per "OGM" si intendono un'enorme varietà di concetti e possibilità.
    Non posso dimenticare però che gli approcci sul genoma sono spesso problematici. E non credo che "gli OGM" siano necessari. Quanta della scarsità di risorse sarebbe affrontabile con un cambiamento dei processi produttivi e del sistema economico? Cosa si perderebbe, su larga scala, e cosa si guadagnerebbe? Dato che a queste domande non c'è risposta univoca, aspetto e valuto di pronunciarmi caso per caso.
    Chimera2910 likes this.
     
  10. PINASO PINASO è offline Super FriendMessaggi 6,574 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #10

    Predefinito

    Non dovrebbe esistere diritto d'autore e/o brevettabilità sulle forme di vita. Io semplicemente intendevo dire : se non ci fossero interessi economici dietro si potrebbero fare piante OGM in grado di assorbire il doppio dell'anidride carbonica e magari piantarle su navi piene di terreno che magari possono essere ancorate in posti dove il livello del mare è molto basso? In questo modo le navi di fatto diventerebbero isole artificiali. Se si potessero ottenere piante che riescono a vivere con molta meno acqua, si potrebbe rendere verde il deserto del Sahara e anche se le piante assorbissero in media il 10 % di CO2 di una pianta media, considerando un'estensione di circa 9000000 km^2, si avrebbe un contributo di riduzione di anidride carbonica pari a quello dell'incremento delle foreste di quasi 1 milione di km^2, mica pochi.
    Benvenuti, vedrete che vi troverete bene su questo forum, tranne se siete : doppi nick, fake, troll, utenti già bannati in passato e a chi vota nei sondaggi senza aver mai scritto messaggi. Diffidate da chi vuole mettere zizzania tra gli utenti spu***doli in pubblico invece di cercare di chiarire in privato e fidatevi di chi mette il cuore nelle attività online ...Chi ha piacere a comunicare con me ascolti me