Padre con demenza e cattivo

Discussione iniziata da arabafenice63 il 18-10-2020 - 6 messaggi - 382 Visite

Like Tree6Likes
  • 3 Post By la-psicolabile
  • 1 Post By norge
  • 2 Post By Hannibal__Lecter
  1. arabafenice63 arabafenice63 è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Apr 2020 #1

    Predefinito Padre con demenza e cattivo

    purtroppo sono rimasta con mio padre mia mamma non c'è piu era molto buona e generosa mio padre l'opposto vivo con lui e la mia vita è diventata un inferno alcune periodi è tranquillo si fa per dire poi diventa aggressivo il suo vero carattere e passo giornata a piangere fino allo sfinimento. Ho passato un fne settimana che non auguro a nessuno e non ho persone che mi siano vicine che mi dicano buone parole che mi aiutino almeno moralmente tutti tagliano la corda gli amici che avevo prima che mi erano vicini sono morti purtroppo si è successo pure questo
    non so che fare a volte vorrei farla finita perche tutto questa cattiveria aggressivita mi porta alla disperazione


     
  2. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,490 Membro dal Dec 2017 #2

    Predefinito

    Tuo padre mi pare di capire abbia l'alzahimer giusto ? Io ho avuto una nonna malata per tanti anni per fortuna era tranquilla , non aveva aggressività solo che dipendeva da tutta la famiglia perchè si era ridotta come un vegetale . Quello che ti posso consigliare è di rivolgerti a un geriatra neurologo e parlargli dei comportamenti di tuo padre , non so se ci siano dei farmaci che riescano a tranquillizzarlo un pò e poi dovresti farti aiutare per quanto ti è possibile. Innanzi tutto chiedi l'invalidità totale , a mia nonna avevano dato la pensione con il 100% e poi quei soldi li usi per una badante che assita tuo padre almen durante il giorno perchè da sola non puoi farcela , sono situazioni pesanti io l'ho vissuta come ti dicevo e in casa eravamo in quattro a darci il cambio nella gestione di mia nonna più una signora che a volte veniva a darle i pasti e a lavarla
    flair, norge and rob221 like this.
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  3. Maslow Maslow è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 2,186 Membro dal Nov 2019
    Località Italy
    #3

    Predefinito

    Le badanti costano quasi più della struttura. Prova a fare domanda per una RSA tramite l'uvg, così fa richiesta di ricovero residenziale. Se ottiene un punteggio alto paghi solo il 50% della retta in convenzione.
     
  4. L'avatar di norge

    norge norge è offline MasterMessaggi 27,002 Membro dal Jan 2019 #4

    Predefinito

    Forse se riesci a metterlo in una struttura è meglio. Ti alleggerisci. Se sei sola non è facile affrontare una situazione.del genere .

    Dai poi puoi trovare anche qui dei buoni amici.... mai dire mai...
    🙂
    Antasia likes this.
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  5. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline JuniorMessaggi 2,443 Membro dal Aug 2020 #5

    Predefinito

    Cara arabafenice, mi dispiace, ho letto la tua storia ed è veramente triste.
    Hai assolutamente bisogno di essere aiutata: intendi da persone in carne ed ossa, che vivi nel tuo quotidiano. Un forum come questo può andare bene per sfogarsi e cercare suggerimenti o anche solo una parola amica, ma per far fronte alla tua situazione ci vuole un intervento concreto, reale.
    Mi sembra di aver capito, però, che tu sia sola, non abbia amici ed anche con i tuoi parenti non hai buoni rapporti. È anche abbastanza normale, purtroppo: tutti scappano dalla sofferenza e dal dolore, e farsi amici nuovi quando si ha sulle spalle tanto dolore, è difficile.
    Il consiglio che ti posso dare è quello di fare una cernita di tutte le tue conoscenze, presenti e passate, proprio mettendoti su un tavolo con carta e penna, cercando di trovare delle persone che abbiano avuto un ruolo positivo nella tua vita, per vedere se potresti ricontattarle, non per chiedere (non subito, almeno) un aiuto pratico, ma almeno per stabilire una frequentazione amichevole che possa risollevarti psicologicamente.
    Se non trovi proprio nulla, allora puoi rivolgerti ai servizi sociali della tua ASL e/o a qualche gruppo di volontariato, ce ne sono sicuramente anche nella tua zona, per chiedere ed offrire aiuto. Indipendentemente da tutto, potrebbe essere un buon sistema per "sentirsi vivi" in mezzo agli altri e riacquistare l'equilibrio perduto.
    In bocca al lupo.
    Antasia and rob221 like this.


    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"
     
  6. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,490 Membro dal Dec 2017 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maslow Visualizza Messaggio
    Le badanti costano quasi più della struttura. Prova a fare domanda per una RSA tramite l'uvg, così fa richiesta di ricovero residenziale. Se ottiene un punteggio alto paghi solo il 50% della retta in convenzione.
    Le badanti costano meno della struttura . Mio nonno per una badante che viveva in casa pagava uno stipendio di 900 euro più vitto e alloggio , in un rsa vogliono 2000 euro ...intendo una rsa come si deve
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)