Pago io o paghi tu? Osservazioni. - Pagina 17

Discussione iniziata da EUFROSINE86 il 02-09-2012 - 595 messaggi - 24251 Visite

Like Tree579Likes
  1. Hafsa Hafsa è offline FriendMessaggi 3,967 Membro dal Oct 2015 #161

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Minsc Visualizza Messaggio
    Spero che anche chi pretende che paghi solo tu ti faccia una cattiva impressione.
    Non esiste uomo che possa pensare di pretendere che sia solo la donna ad offrire, per cui la questione non si pone.
    .. a parte i toyboy forse, ma lì c'è uno scambio di soldi per prestanza/giovinezza/bellezza, per cui se le parti sono d'accordo, per me va bene.

    Citazione Originariamente Scritto da Minsc Visualizza Messaggio
    Comunque offrire è galanteria e gentilezza non ha senso offendersi per questo.
    Non ho detto che mi offendo, ho detto che mi infastidirebbe, è diverso.
    Poiché a me, più che le azioni, interessano le intenzioni con cui si agisce, l'elemento di fastidio non è tanto il gesto in sé ma quello che c'è dietro, quello che lo muove.
    In questo caso tu chiami gentilezza quello che per me gentilezza non è. Imo la gentilezza per essere tale deve essere disinteressata e/o nata da affetto per colui al quale la si rivolge: non ci vedo niente di gentile nell'offrire perché "si fa così", per fare bella figura, perché altrimenti si ridurrebbero all'1% le possibilità di avere un secondo appuntamento e quindi per aumentare le chance di arrivare all'obiettivo.. non è un'azione che nasce spontanea, è un'automatismo a cui non si dà peso nel migliore dei casi, e un calcolo/un compromesso a cui si scende per un "bene" più grande nel peggiore, ragion per cui è un gesto che per me non ha nessun valore.
    Apprezzerei molto di più una cena offerta dopo mesi di frequentazione, perché in quel caso sì che lo vedrei come una dimostrazione di affetto nei mei confronti.
    Oltretutto, dato che di recite non ne faccio e quello che dico è sempre quello che penso, mi infastidirebbe molto anche essere messa nel calderone di tutte quelle che fanno la scena fintissima di fingere di voler smezzare quando, se il tizio si azzardasse ad acconsentire, lo saluterebbero alla velocità della luce.

    Citazione Originariamente Scritto da Minsc Visualizza Messaggio
    Io più che altro a fare pagare una donna mi sentirei uno sfruttatore e parassita. Ne verrebbe ferito anche il mio orgoglio come persona e come uomo.
    E perché una donna a far pagare un uomo non dovrebbe sentirsi una sfruttatrice e una parassita? Non ti rendi conto che non c'è nessuna logica in questa disuguaglianza?!



     
  2. L'avatar di Melite

    Melite Melite è offline SeniorMessaggi 10,399 Membro dal Oct 2017 #162

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hafsa Visualizza Messaggio
    Apprezzerei molto di più una cena offerta dopo mesi di frequentazione, perché in quel caso sì che lo vedrei come una dimostrazione di affetto nei mei confronti.
    Ma infatti è così che funziona, per una donna che abbia una dignità. Quando leggo di donne che si fanno offrire cene per poi defilarsi con un "non sei il mio tipo, non è scattato niente", mi chiedo che razza di educazione possano aver avuto.
    Hafsa and Gigetta89 like this.

    La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.

    (Mark Twain)



     
  3. natopervincere natopervincere è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 9,411 Membro dal Sep 2011 #163

    Predefinito

    io pure mi sento protetta se è l'uomo a offrire, e ora scriveró una cosa che a molti suonerà come una bestemmia ma nella mia esperienza ho visto parecchie volte: secondo me, nonostante quello che scrivono gli uomini, pure se una donna volesse pagare loro non l'apprezzerebbero. Sarà una cosa atavica, ma ho notato se all'uomo togli una cosa associata tradizionalmente al suo sesso (che siano l'essere "quello che paga" o "quello che deve conquistarsi la preda sessuale) lui comincia a diventare pigro, ti vede con meno valore.
    Sai quante storie ho sentito e visto, anche sulla mia pelle, di donne che cominciavano a contribuire con i soldi e finivano con gli uomini che campavano alle spalle loro?
    Io da certi soggetti preferisco tenermi alla larga.
    La protezione si da a chi è inferiore.

    Il galateo non nasce per caso ma per il modo in cui una donna veniva percepita, cioè inferiore all’uomo.

    Può essere che una donna cerchi questo, sentendosi inferiore all’uomo.

    Può anche essere che molte donne effettivamente sentano nostalgia della famiglia tradizionale e della società patriarcale.
    Le donne hanno vissuto per almeno un millennio in quella condizione, magari è anche quella più naturale e quella moderna occidentale sarà considerata una parantesi e un fallimento.
    Gigetta89 likes this.
    Ultima modifica di natopervincere; 17-02-2021 alle 18:02
     
  4. cecinestpasunepipe cecinestpasunepipe è offline PrincipianteMessaggi 88 Membro dal Oct 2020 #164

    Predefinito

    Mi sembra di capire che lo scambio implicito sia: lei spende soldi per farsi bella per piacergli, lui spende soldi per offrirle la cena e piacerle.
    Eppure non credo che lei si faccia bella per piacergli, lei si fa bella per sentirsi a posto con se stessa e più sicura. Altrimenti uscendo anche con amiche e amici non dovrebbe aggiustarsi e farsi bella. Insomma, insicurezze sue.
    Lui invece paga la cena proprio per lei, ma forse anche lui paga per altri motivi che hanno a che fare con le sue insicurezze: la paura di dare un'immagine da tirchio nel ristorante. Tutti sanno che è anacronistico, ma l'immagine da tirchio resta.
    Insomma, le insicurezze si pagano.
    A parte questo, non capiro` mai la recitina del corteggiamento. Si mostra una versione migliore, falsata e temporanea di sé, per convincere l'altro ad acquistare il prodotto.
    natopervincere likes this.
     
  5. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è online SeniorMessaggi 9,155 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #165

    Predefinito

    Va be' ma per una cena non necessariamente si deve aspettare mesi. Non si tratta di fare teatro, se io ti offro una cena lo faccio perché mi sento di farlo, esattamente come un regalo. Non capisco il fastidio se comunque rimane un gesto spontaneo e galante, di certo non programmato. Se una donna che frequento mi dice "ho cuore di arancino", a me viene spontaneo portarla a mangiare arancini ed offrire, non aspetto mesi per farlo. Se aspettassi mesi ecco in quel caso sarebbe programmato invece, come farsi una scaletta 😂
    Siamo, infatti, nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L’agire gli uni contro gli altri è dunque contro natura, ed è agire siffatto lo scontrarsi e il detestarsi.
     
  6. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 5,764 Membro dal Aug 2017 #166

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Melite Visualizza Messaggio
    Ma infatti è così che funziona, per una donna che abbia una dignità. Quando leggo di donne che si fanno offrire cene per poi defilarsi con un "non sei il mio tipo, non è scattato niente", mi chiedo che razza di educazione possano aver avuto.
    Il punto è che al giorno d’oggi quando si esce al primo appuntamento non si sa come andrà, quindi è veramente pieno di donne che si fanno offrire la cena e poi possono decidere di non uscire più col tipo per x motivi. Quindi sono scroccone a tutti gli effetti.

    Io sono perfettamente d’accordo con Hafsa, infatti è più facile che mi faccio offrire ora dal mio ragazzo piuttosto che all’inizio quando facevamo a metà o semplicemente un round per uno o cena e dopocena. Ora che stiamo insieme, è diverso ed il gesto di offrire che facciamo entrambi a seconda della situazione viene visto come un gesto d’affetto.
    Hafsa and Gigetta89 like this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  7. Hafsa Hafsa è offline FriendMessaggi 3,967 Membro dal Oct 2015 #167

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rob221 Visualizza Messaggio
    @Hafsa, lasciare il posto in autobus a un anziano è un gesto gentile, ma anche "dovuto" e educato. Gentilezza e educazione non sono in contrasto, l"educazione è semplicemente la formalizzazione di atti percepito come gentili.
    Come dicevo a Minsc per me la gentilezza vera è solo quella disinteressata.
    Cedere il posto ad un anziano o a una donna incinta (oltre ad avere una logica pratica, per cui ha più senso sia dovuto, rispetto al pagare il pasto ad una persona che, nonostante ceretta e tinta, può permetterselo da sola) è una carineria fatta ad un estraneo per cui chi la compie non guadagna nulla, non è minimamente paragonabile ad un'azione considerata obbligatoria fatta nei confronti di una persona che ci si vuole ingraziare.
    Tutti gli uomini qui dicono di offrire, eppure molti lo considerano ingiusto: come posso io apprezzare un gesto fatto solo per non passare per cafone o maleducato (per me è assurdo che uno uomo che non apre il portafoglio venga giudicato tale), che valore posso mai darci?!
    Trovo che sia un atto molto più "gentile" che uno mi si mostri per quel che è e non per quello che le convenzioni sociali dicono debba essere se vuole fare bella figura.

    Citazione Originariamente Scritto da rob221 Visualizza Messaggio
    ma per ora è ancora percepito dai più come un bel gesto. Se poi non lo si vuole fare o ricevere, benissimo, ma si è in contrasto con una norma ancora socialmente prevalente.
    Ne sono ben consapevole, appunto l'ho chiamata consuetudine (da definizione proprio), ciò non toglie che possa comunque considerarlo sbagliato: nel giudicare cosa è giusto e cosa no, cosa è sensato e cosa no, non ho mai usato come parametro il fatto che un comportamento (o un pensiero) sia condiviso dalla massa.

    Citazione Originariamente Scritto da rob221 Visualizza Messaggio
    Quanto ai gesti di una donna, penso che qualunque donna nei primi appuntamenti si preoccupi di ringraziare per ciò che viene offerto
    Ci mancherebbe pure che una non ringrazi!
    Per il resto non mi sembrano gesti tipicamente femminili ma attenzioni di competenza di entrambi i partner, per cui per me in questo ambito lo sbilanciamento a sfavore dell'uomo rimane.

    Sinceramente penso che questo modo di vedere le cose avvalli tutti i discorsi che fanno gli uomini su come le donne vorrebbero pari diritti continuando però a mantenere antichi privilegi, e facciano quindi perdere di credibilità alla causa dell'equità: se c'è un disequilibrio nell'ambito lavorativo o nella cura della casa, che ci si impegni per intervenire su quello piuttosto che considerare una compensazione il primo appuntamento offerto.

    Citazione Originariamente Scritto da rob221 Visualizza Messaggio
    Perché alla fine non ha molto senso fare questioni di principio in questo ambito, in cui, semplicemente, si gioca a piacersi reciprocamente.
    Appunto, allora non ha senso rendere una questione di principio il fatto che un uomo sia pronto ad offrire e giudicarlo male se non ritiene di doverlo fare.

    @Minsc
    Vabbè mesi è indicativo, intendevo dire dopo tot tempo nel quale possa essere nato un qualche tipo di flebile legame.
    Tu i regali li fai a semisconosciuti?
    Io il faccio solo a gente a cui tengo, il concetto è esattamente lo stesso: per questo per me ha più senso aspettarsi di ricevere gentilezze di questo tipo a frequentazione inoltrata che non all'inizio quando non si sa niente l'uno dell'altro e non si è niente l'uno per l'altro.
    Ultima modifica di Hafsa; 17-02-2021 alle 18:18
     
  8. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è online SeniorMessaggi 9,155 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #168

    Predefinito

    Ma frequentarsi ed avere una cena non significa che stiamo insieme o che ci fidanziamo. Possibilmente una potrebbe darmi un due di picche il giorno dopo la cena. Anche a cena una persona la conosci meglio e appunto è normale che potrebbe rifiutarti o cambiare idea
    Siamo, infatti, nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L’agire gli uni contro gli altri è dunque contro natura, ed è agire siffatto lo scontrarsi e il detestarsi.
     
  9. L'avatar di Melite

    Melite Melite è offline SeniorMessaggi 10,399 Membro dal Oct 2017 #169

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    è veramente pieno di donne che si fanno offrire la cena e poi possono decidere di non uscire più col tipo per x motivi. Quindi sono scroccone a tutti gli effetti.
    Sì sì indubbiamente sono delle scroccone, ma il punto è anche l'uomo che invita a cena, perché come diceva anche Tiglio, per un primo (o anche un secondo) appuntamento va benissimo il caffè, o l'aperitivo, o il kebabbaro (tralasciando che a me non piace il kebab). Cioè, per ogni donna scroccona, c'è anche un uomo che vuol fare lo splendido con inviti impegnativi.
    Gigetta89 likes this.

    La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.

    (Mark Twain)



     
  10. michelino123 michelino123 è offline JuniorMessaggi 1,835 Membro dal May 2019 #170

    Predefinito

    Se offrire a una donna diventa una condizione necessaria per proseguire una frequentazione, non credo proprio che basti spendere 5 euro.
    Perchè se una donna pensa "se non paga, lo saluto", credo proprio che sia capace di pensare anche "mi ha offerto solo 1 birra, quindi per lui valgo solo 5 euro".
    Non credo proprio quindi che la sceneggiata si fermi al gesto di pagare ma che continui anche per un bel po'.

    Comunque ognuno è libero di cercare le caratteristiche che vuole in un potenziale partner. Magari queste donne incontreranno gli uomini giuste per loro cioè che pagano sempre, e questi uomini pretenderanno di essere ricambiati la sera stessa in un altro modo o magari hanno in testa dei ruoli ben definiti riguardo l'uomo-donna.
    Cioè io uomo pago sempre e comunque e tu donna ti occupi della casa e io non alzerò un dito per aiutarti.