Pago io o paghi tu? Osservazioni. - Pagina 37

Discussione iniziata da EUFROSINE86 il 02-09-2012 - 593 messaggi - 20936 Visite

Like Tree579Likes
  1. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline FriendMessaggi 2,846 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #361

    Predefinito

    Rob, però il punto è proprio tutto quello che c'è dietro il fatto che l'uomo deve offrire e cosa ne consegue. Non il pagare il caffè in se.
    Le situazioni che avete paventato (tu, Melite), sono molto limitate e probabilmente vere per voi, ma la situazione è molto piu' variegata e complessa.
    Perchè in fin dei conti, secondo il Melitepensiero, che tutto sta nell'offrire un caffè o un martini da 5 euro al primo appuntamento, che tra l'altro lei fa solo se particolarmente interessata ad una persona, è un cosa talmente irrisoria, sia in termini economici, che in termini di significati, che non ha senso nemmeno parlarne.
    Ma il fatto che sia l'uomo a dover offrire ha molti altri risvolti e nasconde situazioni molto piu' impegnative.
    Rimanendo sull'argomento nel dettaglio, non è che tutti si limitano a fare un appuntamento ogni morte di Papa e prendere un caffè.
    C'è chi uomo o donna che sia ha dei periodi della vita in cui conosce, approccia e prova ad uscire con più persone. Inoltre il limitare tutto ad un caffè banalizza la situazione.
    Prendo ad esempio me ed il mio gruppo di amici tra i 18 ed i 22/23 anni.
    L'offrire alle ragazze ti assicuro che era una spesa molto variegata e tutt'altro che lieve. Appuntamento con tizia conosciuta all'uni? paghi tu (che sia colazione, cocktail, ma anche cena o altro), sei in un locale ed approcci una ragazza... offri tu il cocktail.
    Questo sempre, in qualunque tipo di appuntamento o approccio. E spesso anche in situazioni "amichevoli", amica con cui potrebbe non esserci mai nulla e con cui non ci stai provando... vai al bar, paghi tu.

    Ma andiamo oltre, facciamo che questa ragazza l'hai approcciata, hai offerto, l'hai conosciuta, qualunque sia il modo, ci esci nuovamente. Tu prendi l'auto, se non ce l'hai te fai prestare. Vai a cena e paghi tu.
    E questo ti assicuro per svariate volte, magari si arriva ad una situazione in cui si diventa una coppia stabile e magari si trova un compromesso, ma in genere non è di certo del 50 e 50 o una volta a testa.
    Ed in misura diversa lo stesso vale ora, quando sono uscito con delle donne negli ultimi anni, tutte davano per scontato che pagassi io, la prima, la seconda, la terza volta, anche se poi si finisce con un nulla di fatto, perchè in fondo si parla di una conoscenza.
    Ma non finisce qui, perchè prendi ad esempio prendi la posizione di Marciotta, lei già passa al secondo livello, ovvero che l'uomo deve essere la parte economicamente forte della coppia. E credimi questo è un pensiero estremamente diffuso.
    Questo vuol dire che l'uomo deve intanto potere affrontare determinate spese, ma deve anche farlo realmente, diciamo in tutta quella frase intermedia che va dalla frequentazione avviata, al consolidamento della relazione.
    E per queste donne, tutto questo si ripropone anche in una fase successiva, in una convivenza o altro, deve essere comunque sempre l'uomo ad avere i mezzi economici per poter fare certe cose e deve spenderli per farle.

    Quindi come vedi il caffè può essere solo un minuscolo punto di partenza, ma che nasconde una mentalità e degli obblighi molto impegnativi. Il pensiero per cui l'uomo deve fare determinate cosa, ed avere determinate caratteristiche (ad esempio generosità e sicurezza economica).
    Mentre alla donna in fin dei conti non è chiesto nulla di simile o paragonabile. Altrimenti è sessismo o chissà cos'altro.
    La stessa Marciotta si è nascosta dietro un ipotetica cura estetica più costosa ed impegnativa della donna... ma non regge nemmeno un pò per una miriade di motivi. Tra cui il più banale di tutti è che quindi questo discorso vale solo se la donna in questione è bella e particolarmente curata.


    Ultima modifica di francesco983; 23-02-2021 alle 13:33
     
  2. Keeps Keeps è offline BannedMessaggi 2 Membro dal Feb 2021 #362

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da michelino123 Visualizza Messaggio
    io non sarei molto sereno se pensassi che la mia compagna potrebbe lasciarmi in caso di difficoltá economica.
    ma tanto ti puo lasciare per mille motivi. anche solo se conosce uno che le piace piu di te. le donne hanno mille opportunità per cambiare compagno ogni giorno quindi è facile che capiti qualcosa di meglio e facciano il cambio senza pensarci.
     
  3. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 5,306 Membro dal Aug 2017 #363

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da michelino123 Visualizza Messaggio
    Se tu venissi lasciato/a senza che tu abbia colpe, di certo non sarebbe bello dal tuo punto di vista. Saresti a pezzi.
    Che vuol dire senza colpe? Non è che uno può lasciarti solo se hai tradito o gli hai fatto un gravissimo torto. Semplicemente le relazioni possono finire, è la vita e lo si accetta e si avanti.
    Si sta male sempre quando si viene lasciati, anche quando si lascia dato che non è una decisione facile. Le motivazioni non affievoliscono di certo il dolore, quello lo può fare solo il tempo.
    Quando leggo certi post mi viene veramente da pensare che ho a che fare con un bimbo di due anni, che chiede il perché di ogni cosa.
    Gigetta89 likes this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  4. rob221 rob221 è offline JuniorMessaggi 1,439 Membro dal Jun 2020 #364

    Predefinito

    @Francesco, capisco. So che sui ragazzi/uomini gravano molte pressioni sociali, alle quali in effetti non si presta la dovuta attenzione. In un quadro più ampio, comprendo che anche il fatto di dover offrire un uomo possa essere sentito come l'ennesimo peso, un'altra "prova" da superare per essere accettato dalle donne.
    In ogni caso, nel confronto è normale che le posizioni si polarizzino, ma nella vita ci vuole una certa flessibilità.
    @Michelino, certo, sarei a pezzi, come lo sono stata per tante cose che mi sono accadute nella vita. Ma occorre anche imparare a costruire un nucleo dentro di sé abbastanza solido da consentirci di affrontare i momenti in cui si è a pezzi e ricostruirsi; in questo c'è bellezza, nel fatto che c'è sempre qualcosa verso cui andare. D'altra parte, non vedo altra soluzione.
    francesco983 likes this.
     
  5. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline FriendMessaggi 2,846 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #365

    Predefinito

    Appunto, bisogna capire da che lato flette questa situazione.
    Perchè tra gesto carino, un pò desueto, ma che fa piacere alle donne, ed un pò anche agli uomini, è facile passare a pesante disparità di genere con risvolti significativi e talvolta dannosi e dall'altra parte della barricata ad un indubbio vantaggio, anche banalmente economico, ma anche e soprattutto di pressione sociale.
     
  6. L'avatar di Melite

    Melite Melite è offline SeniorMessaggi 9,224 Membro dal Oct 2017 #366

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da francesco983 Visualizza Messaggio
    Vai a cena e paghi tu.
    E questo ti assicuro per svariate volte, magari si arriva ad una situazione in cui si diventa una coppia stabile e magari si trova un compromesso, ma in genere non è di certo del 50 e 50 o una volta a testa.
    Ecco, questo lo trovo falso, o meglio, credo al fatto che possa essere la tua esperienza, ma non è così nella totalità dei casi, qualora la donna non sia una decerebrata e arrivi a comprendere che non può sempre uscire a spese del partner. Capisco che adesso magari non faccio testo in quanto single, ma in passato ho sempre avuto un fidanzato e quindi svariati appuntamenti, e ti assicuro che anche nei periodi in cui non lavoravo, ho sempre pagato la mia parte. L'unica gentilezza che i miei partner mi hanno sempre fatto, in effetti, è quella di non farmi mai pagare più del dovuto. Se si usciva anche in gruppo e gli altri mangiavano come maiali, si pagava alla romana, ma se io magari avevo preso solo una pizza il mio fidanzato (mai qualcuno con cui stavo solo "uscendo") metteva per me il di più, cioè magari mi faceva pagare 10-15 euro. Mi sono stata pagate cene nelle occasioni (compleanni, ricorrenze) questo sì. Ma esattamente come io ho pagato in altre occasioni. Perciò, nonostante quello che scrivi, non si può far passare il messaggio che l'uomo ha una pressione sociale in questo senso. O meglio, magari ce l'ha, ma dipende anche con chi si accompagna.
    Minsc likes this.

    La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.

    (Mark Twain)



     
  7. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 5,306 Membro dal Aug 2017 #367

    Predefinito

    Più che altro a me viene da dire che le decisioni si prendono in due. Ci può essere anche la donna che si aspetti che sia sempre l’uomo a pagare, ma lui è liberissimo di non accettare e trarre le sue conclusioni ed eventualmente porre fine alla frequentazione se la cosa non gli aggrada.
    Cioè se una frequentazione o una relazione fa stare così male da sentire che sia sbilanciata tantissimo, o che uno si sacrifica mica glielo impone il dottore di continuare. Può troncare quando la situazione diventa per lui ingestibile.
    Se poi uno va avanti vuol dire che tanto male non è, che alla fine i vantaggi superano gli svantaggi.
    Ultima modifica di Hurrem; 23-02-2021 alle 15:37
     
  8. michelino123 michelino123 è offline JuniorMessaggi 1,674 Membro dal May 2019 #368

    Predefinito

    L'avevo già detto io. qua si dice: "ah ma non hai 5 euro per offrire un drink?
    Magari fossero 5 euro il problema. Se fosse cosí il topic si sarebbe chiuso dopo 2 messaggi. Paghi 5 euro e hai fatto la tua figura.
    Non sono mai 5 euro. Come è stato detto, oggi paghi tu il drink, e quando uscirete 2 giorno dopo per andare al cinema, chi paga? E quando il sabato successivo andrete in pizzeria, chi paga?

    C'è l'obiezione: "non sei obbligato a farlo".
    Non è una legge però se non lo fai sei automaticamente rifiutato.
    Quindi TEORICAMENTE non sei obbligato, in PRATICA si.

    È come dire: il tuo capo ti sfrutta e ti da uno stipendio da fame? Non sei obbligato ad accettare, puoi andartene.
     
  9. L'avatar di Gnunez

    Gnunez Gnunez è offline JuniorMessaggi 2,475 Membro dal Mar 2017 #369

    Predefinito

    In questo caso non entro in merito alla discussione, non ho mai avuto problemi ad offrire, non mi è mai passato per la testa che potessero esistere che voglio farsi offrire tutto ad ogni costo. La vedo come libera scelta di ognuno.
    -" Non credevo sarebbe finita cosí...- Finita? No, il viaggio non finisce qui... La morte è soltanto un'altra via. Dovremo prenderla tutti. La grande cortina di pioggia di questo mondo si apre, e tutto si trasforma in vetro argentato."
     
  10. michelino123 michelino123 è offline JuniorMessaggi 1,674 Membro dal May 2019 #370

    Predefinito

    Una libera scelta è una scelta che comunque vada, non porta conseguenze.

    Esempio: il banchetto fuori al supermercato dove ogni tanto puoi fare una offerta o puoi lasciare del cibo appena comprato, per i poveri.

    È una libera scelta perchè o partecipo o no, non ho conseguenze negative.
    Non vuoi donare neanche un pacco di pasta? Non succede assolutamente nulla.
    Doni 100 euro di spesa? Non hai nessun vantaggio. Quindi sei completamente libero di accettare o no.

    Offrire una pizza a un amico:
    Se ci troviamo a cena e decido di non pagare la sua parte, si offende? Non credo proprio, è la normalità fare a metà con un amico. Ho conseguenze negative?
    No, mi vorrà bene esattamente allo stesso modo di prima.
    Quindi sono totalmente libero di scegliere se farlo o no.

    Frequentare una ragazza:
    Se non offri molto probabilmente ti da il due di picche.
    Non mi sembra proprio una libera scelta