È partita l'era dell'elettrico

Discussione iniziata da Saltolontano77 il 20-12-2018 - 52 messaggi - 1524 Visite

Like Tree9Likes
  1. L'avatar di Saltolontano77

    Saltolontano77 Saltolontano77 è offline JuniorMessaggi 1,395 Membro dal Oct 2018
    Località Italy
    #1

    Predefinito È partita l'era dell'elettrico

    Finalmente toglieranno man mano dalle nostre città ormai ridotte ad un fumo di polveri sottili che respiriamo ogni giorno le auto a combustione fossile. Il problema è ? Ma quanto costa acquistare una Panda o una 500 elettrica? È vero che spendi subito ma poi risparmi in carburante e manutenzioni. La batteria ha una durata troppo minima da 200 ad un massimo di 400 km di autonomia. Le batterie a fine vita si possono rigenerare? Quanto costa in termini di elettricità un pieno?


     
  2. L'avatar di flair

    flair flair è offline JuniorMessaggi 1,660 Membro dal Jul 2015 #2

    Predefinito

    A me piace la Tesla S ... magari potrò permettermela nella mia prossima vita.
    Saltolontano77 likes this.
     
  3. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 11,793 Membro dal Feb 2015 #3

    Predefinito

    Io conosco la Zoe e la Twizy entrambe della Reanult perché le noleggio e dunque le ho provate entrambe e conosco un po' la questione. La Twizy in realtà è un quadriciclo, non è proprio un'auto. Questa estate ho usato la Zoe per fare le vacanze e devo dire che, pur con tutti i limiti attuali dei veicoli elettrici, me ne sono innamorata. Però io sono già di parte perché utilizzo in città da quasi 10 anni la mia bicicletta elettrica a pedalata assistita.
    La Zoe ha un'autonomia di 150 km che sono oggettivamente troppo pochi ma nelle colonnine di ricarica pubblica superfast si può ricaricare in circa mezzora. Io la ricaricavo in una di queste colonnine mentre facevo la spesa al centro commerciale. Non sono tutte "superfast" le colonnine di ricarica, esistono anche le rapid che impiegano un'ora e mezza per ricare l'auto (più o meno poi dipende dall'autonomia della macchina). Ovviamente non c'è uno standard e nemmeno un consorzio di venditori di energia che si metta d'accordo per fare un abbonamento unico. Enel e Duferco energia sono insieme, nel senso che la tessera di abbonamento per ricarica l'auto consente di utilizzare entrambi i tipi di colonnina. La tessera è come quella dei cellulari, puoi scegliere una bbonamento flat (30 euro al mese e ricarichi quanto vuoi) oppure una ricaricabile. Il costo delle ricariche è variabile, mi sembra che sia circa 2,5 euro nelle colonnine a ricarica veloce. Repower invece ha le colonnine che si chiamano "Palina" dove questa estate ho potuto ricaricare la macchina del tutto gratuitamente, così come si può ricaricare gratuitamente in tanti centri commerciali anche dalle colonnine Enel.
    Una cosa è certa: le colonnine di ricarica pubblica sono troppo poche. Se in molti si comprassero un'auto elettrica, non sarebbero assolutamente sufficienti quelle che ci sono.
    Le colonnine di ricarica delle Tesla invece sono molte di più e non sono compatibili con gli attacchi delle altre auto elettriche, a parte certe eccezioni. Ci sono ovviamente delle App per cellulare con la mappa di tutte le colonnine ovunque con maps.
    La ricarica in casa invece è più problematica. Innanzitutto si deve disporre di un impianto ben fatto compreso l'impianto di terra altrimenti salta tutto e non si riesce a ricaricare. Per ricaricare in casa ci vuole una notte intera e sarebbe meglio avere un sistema automatico che non fa saltare il contatore gestendo le priorità degli altri apparecchi che utilizzano l'elettricità. Il costo di una ricarcia dipende da quanto consuma l'auto; la batteria è da 41 kWh (bisogna poi vedere i diversi modelli) e dunque ipotizzando 0,22 euro a kWh il conto è presto fatto. E' sicuramente più agevole e conveniente utilizzare le ricariche pubbliche.

    A parte queste informazioni di base ... l'auto elettrica è bellissima, pulita, silenziosa e soprattutto ha una ripresa incredibile, è proprio bella da guidare. Non ho dubbi che sia il futuro ... se si prova un'auto elettrica è impossibile non innamorarsene.
    Saltolontano77 likes this.
     
  4. L'avatar di Saltolontano77

    Saltolontano77 Saltolontano77 è offline JuniorMessaggi 1,395 Membro dal Oct 2018
    Località Italy
    #4

    Predefinito

    Sono andato a vedere la E-golf molto bella ma autonomia ancora ridotta. Scontata con bonus e incentivo del governo costa 34000 ammortizzabili in tre anni con tutto incluso... Non è male se ti fai due conti però è pur sempre una Golf che venduta di listino col vecchio gasolio viene 19000.
     
  5. Sousuke Sousuke è offline BannedMessaggi 53,606 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #5

    Predefinito

    servono grandi investimenti pubblici e privati, anche nelle strutture di rifornimento e nel rendere abbordabile il costo dell'energia elettrica, oltre che rendere l'autonomia molto più ampia

    per far diventare l'elettrico un bene di massa, conveniente

    siamo ancora lontani da tale momento
    Saltolontano77 and Quindici like this.
     
  6. L'avatar di Quindici

    Quindici Quindici è offline JuniorMessaggi 1,137 Membro dal Jun 2018 #6

    Predefinito

    Mi è capitato di guidarne una, concordo con Trale, che pace!

    Qualcuno è informato o ha letto le ultime notizie in merito alle batterie zinco-aria, a che punto sono?
    Mi sono un po' persa..
    Ultima modifica di Quindici; 25-12-2018 alle 20:27
     
  7. DarkSaga DarkSaga è online JuniorMessaggi 1,875 Membro dal Sep 2014 #7

    Predefinito

    Dove vivo io ci sono colonnine di ricarica ogni 100 metri praticamente, stavo infatti valutando l'acquisto di una Tesla, Model S o Model 3, non ho ancora deciso (la Model S è decisamente TROPPO lunga per i miei gusti, oltre ad essere troppo ingombrante).
    A livello di qualità costruttiva non sono gran che (soprattutto la Model 3, è costruita con plasticaccia economica e cade a pezzi solo a guardarla), ma purtroppo non ci sono alternative valide per ora, se si vuole rimanere sull'elettrico puro. Altrimenti la BMW i8 è una gran bella macchina ibrida e anche quella potrebbe essere un'idea, ma sto aspettando esca una versione un po' più performante, che sulle attuali non hanno fatto un gran lavoro.

    Altre cose carine presenti sulla Tesla e non sulle altre macchine sono il sistema per il recupero passivo dell'energia cinetica, che permette di ricaricare la batteria in frenata e quando ad esempio si va in discesa. Ovviamente si ricarica poco, ma meglio di niente...

    Secondo me servono ancora un paio d'anni per avere modelli decenti di macchine elettriche o ibride. Il grosso merito della Tesla è quello di aver spinto tutti gli altri del settore a correre ai ripari e a progettare macchine elettriche come si deve, a prezzi quanto meno abbordabili.

    Speriamo per la Model 3 nel 2019/2020...volevo prendermi la versione Performance con i due motori, che è proprio carina.
    Saltolontano77 likes this.
     
  8. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 11,793 Membro dal Feb 2015 #8

    Predefinito

    Anche la Zoe si ricarica in frenata e anche molto. Questa estate facendo avanti e indietro dal mare e dovendo scendere per 4 km e risalire, praticamente la avevo sempre carica perché quando il giorno dopo scendevo si ricaricava.
    Però la Tesla ha una presa di ricarica diversa, ha il suo standard ... le colonnine di ricarica Tesla ci sono anche qui e sono parecchie, ma non ci si può caricare le altre auto elettriche.
    Saltolontano77 likes this.
     
  9. DarkSaga DarkSaga è online JuniorMessaggi 1,875 Membro dal Sep 2014 #9

    Predefinito

    Si beh il vantaggio della Tesla sono le colonnine supercharger, che permettono di ricaricare in tempi brevissimi, inoltre ti danno l'app in cui imposti il percorso che farai e ti dice dove passare e dove fermarti per ricaricare e minimizzare il tempo. Tra l'altro con la Model S puoi usare le colonnine supercharger gratis per tutta la vita, mentre con la Model 3 hai un certo numero di kw/h gratuiti ogni anno. In Italia ce ne sono ancora poche rispetto al resto d'Europa, soprattutto al nord, ma la situazione sta migliorando, soprattutto per via degli investimenti enormi che sta facendo Tesla.

    Comunque io parlavo delle normali colonnine per ricaricare qualsiasi auto elettrica, dove vivo io praticamente ogni palazzo ne ha almeno 2 o 3. Inoltre sono presenti ad ogni supermercato, centro commerciale, cinema, parco, parcheggio pubblico, ecc...arrivi, parcheggi e metti l'auto in carica.
     
  10. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 11,793 Membro dal Feb 2015 #10

    Predefinito

    Qui no purtroppo, nel senso che a me è capitato di trovarla occupata ed essere in difficoltà. Se tutti avessimo un'auto elettrica sarebbe problematico gestire la ricarica.
    Ho voluto fare una vacanza con l'auto elettrica anche per "capire" ed è stata un po' una vacanza in funzione dell'auto.
    Comunque ci siamo vicini, basterebbe un piccolo sforzo per migliorare le infrastrutture.
    A Genova ci sono circa 30 colonnine da utilizzare con lo stesso abbonamento e ci sono diversi posti dove si ricarica gratuitamente.
    L'autonomia dovrebbe arrivare almeno a 400 km se non 600 per poter pensare di avere come unico mezzo della famiglia, un'auto elettrica.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]