Pastore protestante "apostata" verso l'impiccagione se non abiura

Discussione iniziata da aquilabianca il 29-09-2011 - 3 messaggi - 853 Visite

  1. L'avatar di aquilabianca

    aquilabianca aquilabianca è offline MasterMessaggi 28,816 Membro dal Nov 2008
    Località nei cuori di chi mi vuol bene
    #1

    Predefinito Pastore protestante "apostata" verso l'impiccagione se non abiura

    Pastore protestante "apostata"
    verso l'impiccagione se non abiura


    L'allarme lanciato dalla comunità cristiana in Iran: potrebbe essere giustiziato giovedi Yousef Nadarkhani, giovane di Rasht che ha abbracciato il Cristianesimo fino a diventarne sacerdote. E per questo condannato a morte

    "Pentirsi significa tornare indietro. Ma verso cosa dovrei ritornare? Alla blasfemia in cui ero prima di trovare la fede in Cristo?", così avrebbe risposto Nadarkhani al giudice, stando al resoconto fornito da alcuni testimoni presenti all'udienza. E quando la corte ha chiesto a Nadarkhani di tornare "alla religione degli antenati", il prete cristiano avrebbe replicato: "Non posso". Una proclamazione di innocenza, oltre che di fede, per la quale Nadarkhani ora rischia di essere impiccato. Calcolando i tre giorni stabiliti dalla nuova legge, la sentenza dovrebbe essere eseguita, appunto, giovedi 29 settembre.

    Il primo arresto di Yousef Nadarkhani risale al 2006, con il rilascio due settimane dopo. Nel 2009, Nadarkhani si ribella a una riforma introdotta nel sistema educativo iraniano, secondo la quale tutti gli studenti, inclusi i bambini, devono obbligatoriamente leggere il Corano, laddove la Costituzione iraniana garantisce la libertà religiosa. Yousef protesta davanti la scuola e il suo gesto lo porta in tribunale il 12 ottobre del 2009, incriminato per le proteste. Capo d'accusa che presto cambia: Nadarkhani viene processato per apostasia ed evangelizzazione, detenuto nel carcere di Lakan, alla periferia di Rasht.

    Leggere questa cosa mi viene il mal di stomaco per la rabbia che provo e manderei al "diavolo" che siamo tutti fratelli e che anche loro sono il nostro prossimo...


    A volte mi sorprendo,
    a volte mi stupisco,
    a volte mi prendo in giro,
    a volte mi sprono,
    a volte gioco,
    ma sempre , sempre, sempre,
    mi devo amare

    Non riempire la vita di attimi, riempi gli attimi di vita

    "Pensa gentilmente, parla gentilmente, vivi gentilmente!" Mattie Stepanek
     
  2. charlotte79 charlotte79 è offline BannedMessaggi 9,091 Membro dal Jan 2010 #2

    Predefinito

    come prevedevo, vedo che quesgta discussione è stata completamente ignorata, sopratutto dai detrattori della chisa cattolica, che dipingono la chiesa cattolica come fonte di tutti i mali del mondo che probabilmente pensano sia giusta questa cosa.
    Ultima modifica di charlotte79; 04-10-2011 alle 13:01
     
  3. Antiitaliano Antiitaliano è offline BannedMessaggi 3,583 Membro dal Mar 2011
    Località Lo dice il nik
    #3

    Predefinito

    Son d'accordo, significativo come questa discussione sia stata quasi ignorata mentre quando c'è da criticare la Chiesa cattolica c'è un sacco di gente e la discussione si infervora.