Penso a LEI e ho un nodo in gola...

Discussione iniziata da DaviSim87 il 06-12-2011 - 6 messaggi - 3707 Visite

  1. L'avatar di DaviSim87

    DaviSim87 DaviSim87 è offline FriendMessaggi 3,520 Membro dal Mar 2009
    Località Una terra straordinaria, ancora troppo sottovalutata
    #1

    Predefinito Penso a LEI e ho un nodo in gola...

    Non sapevo se postare in "tutto sulla psicologia" o in questa sezione, quindi se ho sbagliato spero mi perdonerete.
    Fino a poco più di un anno fa non avrei mai creduto che un giorno avrei potuto provare emozioni talmente forti da arrivare quasi a provocarmi le lacrime...e invece è successo...ho incontrato una persona che mi ha letteralmente cambiato la vita...in meglio ovviamente!
    Non ho avuto un'adolescenza facile...a 16 anni sono andato in depressione, (solitudine, attacchi di panico nei luoghi affollati, ossessione di essere continuamente fissato e deriso, ecc.), e ho iniziato a uscirne pian piano dai 18/19 anni.
    Degli amici mi hanno aiutato...nel 2010 ormai ero quasi fuori da quel tunnel finché non sono successi due eventi che per un breve periodo mi ci hanno fatto ricadere e tornare in quel mondo di solitudine...dopo aver visto quasi la luce, è stato terribile. Questo unito al fatto di aver perso una delle persone più importanti della mia vita...un amico a cui tenevo in modo particolare che "ha deciso" di intraprendere un lungo viaggio, (purtroppo), senza ritorno.
    Dopo quel 9 Ottobre 2010 passavo i miei giorni da solo, in una città lontano da casa, senza lavoro, senza amici, a piangere senza riuscire ad accettare la perdita...
    In quel periodo però iniziai a chattare con una ragazza che avevo conosciuto nell'estate 2001 e con la quale avevo perso i contatti subito dopo la stagione. Ci sentimmo prima via facebook, poi via webcam e infine per cellulare.
    Penso che già allora stava iniziando scattare qualcosa...ma pensavo fosse semplice compassione perché entrambi eravamo amici di Marco, (l'amico scomparso), e per un bel po' di tempo non pensavo potesse nascere altro.
    Insomma alla fine ci siamo incontrati, siamo usciti una sera, (ovviamente ero tornato giù in Puglia), e...non vi so dire nemmeno io chi dei due abbia avuto l'iniziativa...è successo e basta...insomma ci siam baciati.
    Per me è stato il primo...e, a parte un miscuglio tra imbarazzo, incredulità e titubanza iniziali, è stato un bacio lungo e intenso.
    Da quel 21 Novembre 2010 la mia vita a rapidamente cambiata: Sono molto più sicuro di me, sono molto più estroverso di prima, (forse anche leggermente più strafottente di prima), e...non so, tra 1000 dubbi ho deciso di "andare avanti".
    E' passato 1 anno e, da un mesetto circa...quando penso a Lei, a tutti i momenti passati insieme, a tutte le parole che ci siamo detti...insomma mi sto rendendo conto di provare un enorme sentimento nei Suoi confronti. Non so come spiegarlo...non trovo le parole...è come un nodo in gola...una specie di "dolore"...ma un dolore piacevole e, sì quando penso a Lei...beh, mi viene da piangere! Non so spiegarlo...non sono lacrime di tristezza, (come lo sono state e lo sono tutt'ora, quelle versate per il mio amico), è una sensazione diversa..."positiva" è forse il termine più adatto.
    E' questo l'amore?


    MARCO
    Hai lasciato una parte di TE in ognuno di noi
    Ti voglio bene amico mio...non ti dimenticherò MAI!

    "Hai Visto Amici Andarsene Prima Del Tempo E Sei Sicuro Che Dall'alto Ti Proteggano - E Intanto Aspetti Il Colpo Di Scena Quell'occasione Unica - Che Ti Sistema Ogni Problema E Lei Che Ti Completerà"
     
  2. Gracelola Gracelola è offline PrincipianteMessaggi 3 Membro dal Dec 2011 #2

    Predefinito

    Eh non sempre è facile rispondere.
    Però ad essere sincera penso proprio che sia Amore.
    Io,dopo un anno e mezzo insieme al mio ragazzo quando mi vengono dette parole belle,quando ci guardiamo intensamente,mi commuovo (lacrime,lacrime)
    In bocca al lupo
     
  3. L'avatar di Barby86

    Barby86 Barby86 è offline ApprendistaMessaggi 258 Membro dal Feb 2009
    Località Como
    #3

    Predefinito

    Eh si mi sa tanto che è amore

    Buona felicità Te la auguro tantissimo!!!
     
  4. L'avatar di stellaguerriera

    stellaguerriera stellaguerriera è offline SeniorMessaggi 11,330 Membro dal Sep 2011
    Località nel blu dipinto di blu
    #4

    Predefinito

    Anche io piango sempre quando ripenso ai momenti con lui... O anche solo al fatto che lui esista...
    Sai, se devo essere sincero, io provo veramente una grande invidia per chi non ha esitazioni nell'indicare i propri desideri. So che se dovessi provarci io non mi verrebbe in mente nulla.

    Beh, tanto meglio... Vuol dire che hai già tutto quello che ti serve e non ti manca nulla.
     
  5. L'avatar di DaviSim87

    DaviSim87 DaviSim87 è offline FriendMessaggi 3,520 Membro dal Mar 2009
    Località Una terra straordinaria, ancora troppo sottovalutata
    #5

    Predefinito

    Il fatto è che a Lei non ho ma detto di questo "desiderio" di piangere...credo per colpa di quello stupido orgoglio maschile di cui soffriamo, (appunto), noi maschi!
    MARCO
    Hai lasciato una parte di TE in ognuno di noi
    Ti voglio bene amico mio...non ti dimenticherò MAI!

    "Hai Visto Amici Andarsene Prima Del Tempo E Sei Sicuro Che Dall'alto Ti Proteggano - E Intanto Aspetti Il Colpo Di Scena Quell'occasione Unica - Che Ti Sistema Ogni Problema E Lei Che Ti Completerà"
     
  6. L'avatar di Giacomo-Papasidero

    Giacomo-Papasidero Giacomo-Papasidero è offline PrincipianteMessaggi 163 Membro dal Sep 2011
    Località Italia, provincia di Reggio Calabria
    #6

    Predefinito

    Forse è amore.
    Secondo me la prova del nove è che l'amore non pretende nulla, nemmeno di essere ricambiato (anche se questo è poi necessario per una relazione di coppia), basta da sé.
    Le persone possono aiutarci nei momenti difficili, ma poi credo che dobbiamo trovare la forza dentro di noi e non nella presenza, anche solo emotiva, degli altri. Se ti appoggi a qualcuno all'inizio può andar bene, ma poi devi reggerti da solo, altrimenti quando verrà meno l'appoggio cadrai.
    Prova a pensare: se lei non ti parlasse mai più, cambierebbe qualcosa nei tuoi sentimenti? Se è amore dovresti amarla comunque.
    Potrebbe essere amore ma anche bisogno di qualcuno che capisce il tuo dolore, che lo condivide. Potrebbe essere amore ma anche dipendenza da un sorriso amichevole, da una persona che ti conforti.