Perché le donne 30-40enni sono più rabbiose? - Pagina 2

Discussione iniziata da MonacoFrigido il 22-11-2018 - 14 messaggi - 1384 Visite

Like Tree11Likes
  1. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 25,578 Membro dal Aug 2010 #11

    Predefinito

    Sulla non esistenza del nazi-maschilismo avrei i miei dubbi.
    Non mi pare di vedere in giro tutta questa gentilezza, empatia e capacitá di accogliere la diversitá da parte degli uomini, caro Berlin, visto che ne fai una questoine di genere.
    E mi risparmio il brevissimo escursus dall'anno zero ad oggi per quanto riguarda la posizione delle donne nella societá e nella famiglia.
    Capisco peró che se sono in grado di accettare la scelta di un uomo che per un motivo o l'altro non mi vuole, lo stesso deve valere per lui; ma non so come per i maschi non essere scelti é una cosa gravissima, mentre noi, da millenni ormai, abbiamo fatto pace con il fatto che le t4tt4, il chiulo, la gnocca pre- o postparto siano discriminanti, quindi sará il caso di fare pace con se stessi e rivedere alcuni criteri.


    trale, Pitonessa and Melite like this.

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  2. PINASO PINASO è offline Super FriendMessaggi 5,465 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Berlin__ Visualizza Messaggio
    Illusioni che vanno in pezzi ---> odio verso tutto il genere maschile ---> nazi-femminismo.
    Raggiungimento della serenità a prescindere dagli uomini poi.

    Comunque non necessariamente la curva per gli uomini è diversa, è solo che il nazi-maschilismo non esiste come corrente.
    Certo che esiste : sono quegli uomini che vorrebbero le donne in cucina e basta
    Benvenuti, vedrete che vi troverete bene su questo forum, tranne se siete : doppi nick, fake, troll, utenti già bannati in passato e a chi vota nei sondaggi senza aver mai scritto messaggi. Diffidate dalle imitazioni, da chi vuole mettere zizzania tra gli utenti spu***doli in pubblico invece di cercare di chiarire in privato e fidatevi di chi mette il cuore nelle attività online ...Chi ha piacere a comunicare con me ascolti me, chi non ha piacere a comunicare con me mi ignori
     
  3. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super FriendMessaggi 6,108 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #13

    Predefinito

    Monaco,
    le ragazze sono coscienti al 100% a 28 anni che il mondo è vagina-centrico e dopo i 45 anni sono coscienti che escono dall'essere protagoniste del vagina-centrismo iniziando ad avere tanti acciacchi e problemi. Quindi a 28 anni capiscono di essere protagoniste indiscusse e dopo i 45 hanno l'esigenza di informarsi per vivere meglio gli acciacchi dell'età (arrivo della menopausa con ostioporosi e quantaltro).
    Cosa vuoi che importi ad una donna tra i 28 ed i 45 dei problemi degli uomini morti di figa?
    Sanno che gli uomini devono pensare solo alla passera e, guarda caso, loro hanno la passera, sono portatrici sane di passera e comprendono di poter gestire il mondo e lo fanno al meglio, da rabbiose, per dissolvere qualsiasi pretesa maschile.
    Monaco, capiscilo, sei il sesso debole e ci devi stà.

    PS: sono loro che hanno le cavigliotte che ti piaccono tanto, ce devi stà!

    Il terrore della sconfitta.


     
  4. L'avatar di ercolinosempreaterra

    ercolinosempreaterra ercolinosempreaterra è offline BannedMessaggi 519 Membro dal Dec 2018 #14

    Predefinito

    Perché vivono in uno schema maschilista, rifiutando le logiche femministe: non accettano una visione paritaria fra uomo e donna e vivono dei complessi di inferiorità solo perché nate con la vagina.

    Non son molto sicuro sulla validità della tua affermazione riguardo la fascia di età, ma in linea di massima direi che nella prima fase dell'età adulta dovrebbero essere più frequenti sentimenti di consapevole ribellione verso lo status quo, se si vive a disagio per certi aspetti della società.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]